Multiplayer.it

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Multiplayer.it
URL
Tipo di sitoVideogiochi
Quotidiano online
LinguaItaliano
RegistrazioneFacoltativa (gratuita)
ProprietarioNetAddiction
Creato daAndrea Pucci
LancioFebbraio 1999
Stato attualeAttivo
SloganWhere the games are.

Multiplayer.it è una testata giornalistica online dedicata al mondo dei videogiochi.

Attivo dal 1999, a livello statistico risulta essere uno dei primi web magazine italiani specializzati a tema videoludico.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito nasce nel febbraio del 1999, inizialmente come progetto amatoriale; un anno dopo viene fondata la società NetAddiction S.r.l., detentrice del marchio Multiplayer.it.

Dedicata essenzialmente ai giochi per PC, in seguito all'acquisizione della community di Alternative-Reality.com (aprile 2002) la redazione ha la possibilità di affrontare tematiche legate anche ai giochi per console; inoltre partecipa al Futureshow di Bologna, allo Smau di Milano e diventa partner ufficiale dell'ECTS (Electronic Consumer Trade Show) di Londra.[2] Multiplayer.it prende parte anche, come partner ufficiale, a eventi internazionali come l'E3 di Los Angeles e la Gamescom di Colonia.[3]

Con il raggiungimento di 100.000 iscritti al portale, nel 2003 il sito offre contenuti a pagamento (Premium Gold), un servizio di e-commerce dedicato ai videogiochi, DVD e affini e una linea di Guide Strategiche Ufficiali basate su diritti Prima Games e Brady Games.

Nel 2004 inaugura un servizio di digital delivery per il download di giochi a pagamento e dal 2005 la redazione partecipa ad altre fiere quali il Tokyo Game Show di Tokyo e la Game Developers Conference di San Francisco, offrendo un coverage completo.

A partire dal 2006 il sito offre anche contenuti e rubriche video e comincia ad abbandonare la formula dei servizi a pagamento. Dal 2009 partecipa al Lucca Comics & Games, portando i libri pubblicati da Multiplayer Edizioni e i prodotti dello shop Multiplayer.com, oltre che uno stand per l'intrattenimento.[4]

Il 17 gennaio 2011 rende disponibile l'app del sito sull'App Store e quindi su iPhone e iPod touch, così da poter permettere ai lettori di accedere velocemente ai contenuti principali del portale anche da smartphone.[5] Dallo stesso anno è partner del Milan Games Week, la manifestazione italiana ufficiale dedicata all'intrattenimento videoludico promossa da AESVI,[6] a cui il portale vi partecipa ogni anno con una propria postazione e un coverage editoriale della manifestazione.

Il 13 maggio 2013 va online Multiplayer.it 6.0, una nuova versione del sito più moderna e sviluppata con la tecnica di RWD, che porta Multiplayer.it a cessare il supporto per l'applicazione su dispositivi iOS.[7]

Dal 12 marzo 2014 è disponibile l'applicazione di Multiplayer.it per PlayStation 3 e PlayStation 4 in cui sono visibili tutti i video presenti sul sito più alcuni in esclusiva per l'applicazione. La redazione ha annunciato che lo scopo del giornale on-line è quello di "essere presente su più piattaforme e console possibili, ma ovviamente per ognuna esistono tempi e accordi differenti, nonché possibilità maggiori o minori a seconda del produttore dell'hardware".[8] Da febbraio 2015 l'applicazione è disponibile anche per PSVita.[9]

Dal 15 marzo 2015 Multiplayer.it diventa partner ufficiale dell'RBS 6 Nazioni, prendendo parte all'evento con un proprio stand presso lo Stadio Olimpico di Roma.[10] Nello stesso anno diventa anche media partner ufficiale del Comicon 2015 di Napoli partecipando all'evento, dal 30 aprile al 3 maggio, con uno stand.[11]

A 4 anni dall'ultimo consistente aggiornamento, il 29 maggio del 2017 viene pubblicata una nuova versione del sito.[12]

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

Multiplayer.it offre articoli dedicati ai videogiochi per console, PC e smartphone con notizie giornaliere, anteprime, prove, recensioni, interviste, speciali, editoriali, classifiche e dati di vendita di videogiochi e console; agli utenti è data la possibilità di partecipare sia commentando i singoli articoli sia attraverso un forum.

Video e podcast[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2006 il sito ha inaugurato il proprio canale video, con rubriche autoprodotte e diari di viaggio dalle fiere videoludiche. Dagli ultimi mesi del 2008 e negli anni seguenti, questo aspetto è stato potenziato e la testata ha cominciato quindi ad offrire ulteriori speciali e rubriche a video, affiancati anche da streaming giornalieri sulla piattaforma Twitch e, sul proprio canale YouTube, anche video a scopo di intrattenimento e volti a far conoscere il dietro le quinte delle convention più importanti sui videogiochi.

Nel marzo del 2008 il sito ha aperto un servizio di podcast video, mentre ad aprile dello stesso anno è stato inaugurato quello audio. Il podcast in seguito è diventato una rubrica di live-streaming settimanali, in cui la redazione commenta e discute le notizie videoludiche della settimana e interagisce con gli utenti attraverso la chat.

Cosplay[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 dicembre 2014 ha inaugurato una sezione del sito dedicata al cosplay, inizialmente solo femminile e poi anche maschile, con la pubblicazione di set di foto e video di presentazione periodici, realizzati in esclusiva per il portale.[13][14] In futuro la sezione ospiterà anche cosplay amatoriali dei lettori interessati, che potranno sfidare i cosplayer professionisti.[15]

Personale[modifica | modifica wikitesto]

Elenco aggiornato al 1º settembre 2017.[16]

Staff[modifica | modifica wikitesto]

Direttore responsabile:

  • Andrea Pucci

Coordinatore editoriale:

  • Pierpaolo Greco

Area marketing, PR e pubblicità:

  • Daniele Gulti
  • Fabrizio Marchetti
  • Alessandro Mori
  • Manuel Paglia
  • Marco Perri
  • Luca Persichetti
  • Alessandro Ocagli

Ufficio amministrazione:

  • Carlo Carta
  • Eleonora Palmieri
  • Angelica Paulucci
  • Valeria Risoldi

Grafica e layout:

  • Marco Marianucci
  • Alessio Pianesani
  • Simone Saveri
  • Andrea Turrini

Area tecnica e programmazione:

  • Paola Coccia
  • Yuri Farina
  • Daniele Minciaroni
  • Luca Pimpolari

Redazione[modifica | modifica wikitesto]

Responsabile editoriale:

  • Umberto Moioli

Responsabile produzioni video:

  • Vincenzo Lettera

Senior editor:

  • Antonio Fucito
  • Matteo Santicchia

News:

  • Giorgio Melani
  • Andrea Palmisano
  • Tommaso Pugliese
  • Dario Rossi
  • Simone Tagliaferri

Progettazione e creatività video:

  • Alessandro Bazzucchini

Operatore e montatore:

  • Jacopo Di Giuli

Doppiaggio:

  • Giulia Ambrosini
  • Marileda Maggi
  • Federico Maggiore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Top Sites in: All Categories > World > Italiano > Giochi > Video Giochi, Alexa.
  2. ^ Live at ECTS 2002, Multiplayer.it, 12 agosto 2002. URL consultato il 29 settembre 2014.
  3. ^ [E3 2002] Prime immagini da Los Angeles, Multiplayer.it, 20 maggio 2002. URL consultato il 29 settembre 2014.
  4. ^ Multiplayer.it al Lucca Comics & Games!, Multiplayer.it. URL consultato il 1º novembre 2014.
  5. ^ L'applicazione ufficiale di Multiplayer.it per iPhone/iPod Touch!, Multiplayer.it. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  6. ^ Multiplayer.it partner di Games Week!, Multiplayer.it. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  7. ^ Multiplayer.it 6.0 - guida all'uso, Multiplayer.it. URL consultato il 29 settembre 2014.
  8. ^ Antonio Fucito, L'applicazione per PlayStation 3 e PlayStation 4 di Multiplayer.it è finalmente online, su multiplayer.it.
  9. ^ Antonio Fucito, Zona PlayStation torna sulla nostra app per PS3, PS4...e PlayStation Vita!, Multiplayer.it. URL consultato l'11 febbraio 2015.
  10. ^ Simone Tagliaferri, Multiplayer.it partner ufficiale dell'RBS 6 Nazioni, Multiplayer.it. URL consultato l'11 marzo 2015.
  11. ^ Antonio Fucito, Multiplayer.it media partner del Comicon Napoli 2015!, Multiplayer.it. URL consultato il 17 aprile 2015.
  12. ^ Benvenuti sul nuovo Multiplayer.it, in Multiplayer.it. URL consultato il 29 maggio 2017.
  13. ^ Antonio Fucito, Apre la sezione cosplay di Multiplayer.it, Multiplayer.it. URL consultato il 10 dicembre 2014.
  14. ^ Pierpaolo Greco, Il cosplay della settimana: Patroklos Alexander, Multiplayer.it. URL consultato il 1º marzo 2015.
  15. ^ Pierpaolo Greco, Il cosplay della settimana: Harley Quinn, Multiplayer.it. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  16. ^ Staff | Multiplayer.it, su multiplayer.it. URL consultato il 28 agosto 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]