Rubrica (giornalismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa voce è parte della serie
Giornalismo









Una rubrica è uno spazio fisso, accordato ad un opinionista o a un esperto, pubblicato a intervalli regolari su un quotidiano o un periodico. Le caratteristiche che la differenziano dagli altri articoli sono: la ricorrenza regolare; l'esplicita presenza di un punto di vista e la caratterizzazione grafica (elemento che la distingue dagli altri articoli presenti nella pagina)[1].

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nel giornalismo italiano alcune rubriche hanno ottenuto un particolare gradimento da parte del pubblico. Tra esse:

Tutela giuridica della rubrica[modifica | modifica wikitesto]

La legge italiana sul diritto d'autore tutela la rubrica a condizione che sia ricorrente e caratterizzata da segni particolari.[1] La tutela riguarda il titolo e il contenuto della rubrica.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Roberto Giovagnoli, Leggi complementari al codice civile. Annotate con la giurisprudenza, Milano, Giuffré Editore, 2011, pagina 76, ISBN 9788814162015. URL consultato il 7 luglio 2012.
  2. ^ Giovagnoli, pagina 77.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4617165-4