Committee to Protect Journalists

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Committee to Protect Journalists
Abbreviazione CPJ
Tipo Organizzazione non governativa
Fondazione 1981
Sede centrale Stati Uniti New York
Presidente Stati Uniti Sandra Mims Rowe
Impiegati 23[1]
Motto Defending Journalists Worldwide
Sito web

Il Committee to Protect Journalists (in italiano, Comitato per la protezione dei giornalisti, CPJ) è una organizzazione indipendente e non a scopo di lucro, con base a New York. Scopo dell'associazione è difendere la libertà di stampa e i diritti dei giornalisti in tutto il mondo.

Fu fondata nel 1981 da un gruppo di corrispondenti statunitensi, in risposta a vari tentativi di persecuzione subiti.[1]

È membro fondatore dell'International Freedom of Expression Exchange.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) About us, Committee to Protect Journalists. URL consultato il 31 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE5148408-0
editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria