Game Boy Advance

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "GBA" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi GBA (disambigua).
Game Boy Advance
Gameboy advance logo.svg
Game-Boy-Advance-1stGen.jpg
Produttore Nintendo
Tipo Console portatile a 32 bit
Generazione Sesta
Presentazione
alla stampa
2000
In vendita Giappone 21 marzo 2001
Flags of Canada and the United States.svg 11 giugno 2001
Zona PAL 22 giugno 2001
Cina 8 giugno 2004
Supporto di
memorizzazione
Cartucce GBA, cartucce GBC e GB
Dispositivi
di controllo
integrato
Servizi online non presente
Unità vendute 76 milioni
Gioco più diffuso Pokémon Rubino e Zaffiro (13 milioni)[1]
Predecessore Game Boy Color
Successore Game Boy Advance SP (restyling)

Il Game Boy Advance è una console portatile a 32 bit sviluppata, prodotta e commercializzata dalla Nintendo. Succede al Game Boy Color. È stata la prima console portatile Nintendo a superare le caratteristiche tecniche dell'Atari Lynx, caratteristiche che rendono il game boy simile al Super Nintendo.

Pur utilizzando cartucce differenti rispetto all'originale Game Boy, l'Advance rimane compatibile con quest'ultime grazie alla presenza di un processore Z80, che garantisce una emulazione hardware.

Caratteristiche hardware[modifica | modifica sorgente]

Dimensione dello schermo: 40.8mm x 61.2mm
Schermo: LCD 2,9 pollici
Risoluzione: 240x160 pixels
Colori: 32768
CPU: 16 MHz 32bit RISC-CPU ARM (ARM7TDMI) + 8bit CISC-CPU Z80
Memoria: 32 KB WRAM + 96 KB VRAM 256 KB WRAM

Versioni[modifica | modifica sorgente]

A seguito del primo modello, sono stati realizzati altre versioni del Game Boy Advance: il primo è stato il Game Boy Advance SP, dotato di una forma completamente differente (apribile e richiudibile come i telefoni cellulari a "conchiglia"), schermo più grande e dotato di retroilluminazione, batteria ricaricabile.

Il secondo modello è stato il Game Boy Micro, che riprende l'aspetto dell'originale Game Boy Advance ma con dimensioni molto ridotte; tuttavia, per le sue dimensioni ridotte, è stata rimossa la compatibilità con le cartucce dell'originale Game Boy.

Dismissione[modifica | modifica sorgente]

La console viene messa ufficialmente fuori produzione il 12 Febbraio 2008, con l'uscita in Nord America di Samurai Deeper Kyo. L'ultimo gioco rilasciato in Europa è però The Legend of Spyro: The Eternal Night, uscito a Novembre del 2007, e in Giappone SpongeBob's Atlantis Squarepantis uscito a Gennaio 2008.

Programma Fedeltà Nintendo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nintendo 3DS#Programma Fedeltà Nintendo.

Dal 16 dicembre 2011 nel Programma Fedeltà Nintendo (disponibile per coloro che acquistarono un Nintendo 3DS prima del 12 agosto 2011) sono disponibili 10 giochi GBA scaricabili dal Nintendo eShop.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Consolidated Financial Statements (PDF), Nintendo, 25 novembre 2004. URL consultato il 25 gennaio 2007.
  2. ^ Svelati i 10 titoli GBA del Programma Fedeltà!, Wiitalia, 14 dicembre 2011. URL consultato il 23 marzo 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Nintendo Portale Nintendo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nintendo