Super Mario Odyssey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Super Mario Odyssey
videogioco
Super Mario Odyssey.jpg
Copertina italiana del videogioco
PiattaformaNintendo Switch
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 27 ottobre 2017
GenerePiattaforme
OrigineGiappone
SviluppoNintendo EPD
PubblicazioneNintendo
DesignKenta Motokura
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputJoy-Con, Nintendo Switch Pro Controller
Fascia di etàPEGI 7+
Preceduto daSuper Mario 3D World
Seguito daNew Super Mario Bros. U Deluxe

Super Mario Odyssey ( スーパーマリオ オデッセイ Sūpā Mario Odessei?) è un videogioco platform del 2017, sviluppato da Nintendo EPD e pubblicato da Nintendo in esclusiva per Nintendo Switch. Diciottesimo capitolo della serie principale di Mario, nonché il settimo capitolo con grafica in 3D, il gioco è uscito in tutto il mondo il 27 ottobre 2017.[1]

Il gioco contiene molti riferimenti a giochi passati, quali Donkey Kong, Super Mario Bros., Super Mario 64, Super Mario Sunshine, Super Mario Galaxy, Super Mario 3D Land e Super Mario 3D World.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama di Super Mario Odyssey è ambientata alcuni anni dopo Super Mario 3D World, ed è incentrata sull'ennesimo rapimento di Peach organizzato da Bowser, il quale, questa volta, ha deciso di sposare la principessa e si è affidato ai Broodals, un'organizzazione matrimoniale formata da dei conigli malvagi che hanno rubato vari oggetti da diversi regni per preparare le nozze. Appresa la notizia, Mario sale subito sull'Aeronave di Bowser per salvare la principessa, ma, dopo una breve lotta contro il re dei Koopa, quest'ultimo gli lancia addosso il cilindro del suo abito nuziale, scaraventandolo fuori dal veicolo. Proclamando vittoria, il Signore del Male calpesta il cappello dell'idraulico in segno di disprezzo e lo lancia fuori bordo facendolo finire tra le eliche dell'Aeronave dove viene triturato. Ripresi i sensi, Mario si ritrova davanti a Cappy, uno spirito a forma di cappello che, dopo avergli spiegato che sua sorella Tiara è stata anch'essa rapita da Bowser, che la voleva far usare a Peach come coroncina nuziale, si impossessa di ciò che resta del cappello rosso di Mario, facendolo tornare normale, e decide di collaborare con lui. Così i due partono insieme per questa nuova avventura.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

A differenza dei suoi predecessori, Super Mario Odyssey è caratterizzato da una dinamica di gioco molto simile a quella di Super Mario Galaxy, ma anche a quella dei primi titoli esplorativi di Mario in 3D, tra cui in particolare Super Mario 64 e Super Mario Sunshine. Mario potrà muoversi in ambienti liberi da esplorare e il suo obiettivo sarà quello di recuperare le lune di energia, delle lunette nascoste nei regni che dovranno essere trovate sfruttando gli oggetti circostanti e che serviranno ad alimentare l'energia di una nave volante con cui Mario stesso e Cappy viaggiano, la "Odyssey", per accedere a nuove fasi di gioco.[2][3]

In questo gioco, vengono riprese molte delle mosse che Mario utilizzava in Super Mario 64, come ad esempio il salto doppio, il salto triplo, il salto a parete, la capriola, la capriola all'indietro, l'arrampicata, lo schianto a terra o il tuffo a mezz'aria, ma non può attaccare usando i calci o i pugni. Difatti dovrà lanciare il suo cappello, impossessato da Cappy, per liberarsi dei nemici oppure per prendere le loro sembianze e sfruttare così nuove abilità.

A seconda del regno esplorato cambierà anche la valuta, ragione per cui si potranno raccogliere delle monete di diverso tipo durante il gioco e spenderle per acquistare indumenti, adesivi e souvenir per la Odyssey[4][5].

Inoltre vi è un altro aspetto che caratterizza il gameplay differenziandolo da quello dei precedenti capitoli: la presenza di vere e proprie vite infinite che rendono impossibile il Game Over per il giocatore. Se Mario dovesse cadere o perdere i 3 spicchi di vita (provenienti da Super Mario Galaxy) comporterà la perdita di 10 monete[6].

Oltre alla Modalità Assistita, pensata per i giocatori meno esperti, esiste nel gioco anche una modalità cooperativa in cui il primo giocatore veste i panni di Mario, mentre il secondo quelli di Cappy[7].

Regni[modifica | modifica wikitesto]

A differenza dei "mondi" degli ultimi capitoli, Super Mario Odyssey introduce i "regni": all'interno di un regno sono presenti un determinato numero di lune di energia necessarie per proseguire nell'avventura. Dopo aver terminato la storia principale (salvato Peach e ottenuto da lei una luna in ogni regno), i regni si colmeranno di turisti provenienti da altri regni del mondo. I turisti si vedono interagire tra loro, spesso in un ambito romantico a richiamare la missione principale del gioco, altre volte i dialoghi sono indizi per ottenere una luna (spesso nel caso dei tubalesi che hanno smarrito un amico, o che vogliono vedere da vicino determinate creature).

I regni sono 17:

Il regno sbloccabile dopo avere sconfitto Bowser sulla Luna. L'intero regno contiene riferimenti a Super Mario 64 (inclusi il costume e il cappello "Mario 64"). All'interno del regno, è possibile riaffrontare i boss del gioco ma ad una difficoltà maggiore. È il regno con il maggior numero di lune, che qui sono a forma di stella (riferimento alle Superstelle).

  • Regno del Cappello Borgo Tuba

Il regno dove finisce Mario dopo essere stato scaraventato fuori dall'Aeronave di Bowser all'inizio del gioco; qui Mario incontra e si allea con Cappy per salvare Peach e Tiara. Il regno è il luogo di nascita di Cappy e dei suoi simili: i Tubalesi, spiriti "cappelluti" che sono in grado di cap-turare oggetti e animali, oltre a essere ottimi commercianti a bordo delle loro case-aeronavi simili alla Odyssey. Il colore più usato nel regno è il nero visto che gli abitanti tengono molto all'eleganza. Da qui, dopo aver sconfitto un Broodal, Cappy cap-turerà una linea elettrica che porterà lui e Mario alle Rapide Fossili. Qui le lune sono di colore giallo.

  • Regno delle Cascate Rapide Fossili

Mario e Cappy vanno in questo regno per recuperare la Odyssey, un'antichissima aeronave tubalese. Il regno è popolato per lo più da Categnacci e da un T-Rex. Il regno contiene riferimenti al Cretaceo e all'era dell'8-bit. È qui che si otterrà la primissima luna del gioco, rompendo la roccia in cui è celata cap-turando un Catenaccio. Qui avverrà il secondo scontro con un boss (Madame Broode con una collana formata da lune; accompagnata dal suo Catenaccio d'oro, la chiave per sconfiggerla). Dopo aver vinto, si otterrà la prima multiluna, che servirà a fare partire la Odyssey per il suo viaggio inaugurale. Qui le lune sono gialle.

  • Regno delle Sabbie Tostalandia

Mario e Cappy, seguendo le tracce di Bowser, finiscono in questo regno: normalmente la temperatura è superiore ai 30 °C ma, dopo la visita del Re dei Koopa, il regno è diventato per metà ghiacciato. L'attrazione principale della città è la "Piramide Capovolta", una piramide enorme che si regge sulla punta, a rappresentare la solidità dell'amore, anche se il mondo dovesse capovolgersi. Al suo interno è presente l'"Anello dell'Unione": un gigantesco anello con un diamante incastonato che Bowser ruba per usarlo come fede nuziale. Si dice che l'anello unisca per sempre una coppia, con un legame indissolubile. In seguito all'intervento di Mario e Cappy, il regno torna alla normalità e la piramide s'innalza attirando un sacco di turisti. Gli abitanti sono degli scheletri messicani (simili ai Calavera) molto allegri e festaioli: i Toastalandesi. Alcuni sono grandi e verdi, altri sono più bassi e di colore azzurro. Di solito hanno gli occhi fucsia, ma quando hanno freddo diventano azzurri e quando vengono urtati da Mario o Cappy sono gialli. Il colore delle lune tostalandesi è il verde.

  • Regno del Lago Lago Lamoda

Un regno popolato da sirene bianche, viola o fucsia che si occupano di moda, le Lamodiane. Mario e Cappy, dopo essere arrivati, scoprono che Bowser è stato lì e ha rubato il prezioso abito da cerimonia che farà indossare a Peach. Il Lago Lamoda è un lago dalle acque cristalline, dimora delle Lamodiane ma anche di Pesci Smack, Algate e di Dorrie,

un grande animale rinono. Le lune qui sono ro.te

  • Regno delle Selva Orto Robotanico

Un'enorme serra con magnifiche piante. Gli abitanti sono dei robot che si assicurano di mantenere le piante in salute, i Robotanici; i due eroi li scoprono roteare tutti su loro stessi, reazione involontaria dei robot al nervosismo e alla paura. Mario e Cappy scoprono che Bowser è stato qui per prendere i fiori per il bouquet di Peach e continua a prenderli per addobbare completamente la chiesa del matrimonio rovinando i prati (cosa che non potrà più fare grazie all'intervento dei protagonisti). Il colore delle lune qui è il blu.


  • Regno dei Nembi Arena Nuvola

Dopo aver salvato il Regno della Selva, Mario trova l'Aeronave di Bowser; il Re dei Koopa decide di farla finita e sfida Mario in questa arena. Dopo essee stato sconfitto, colpisce l'Aeronave di Cappy e Mario con i suoi cannoni e la fa precipitare. Le lune qui sono di colore giallo.

  • Regno dell'Oblio Isola Perduta

Dopo averlo battuto, Bowser spinge la Odyssey, insieme a Mario e Cappy, in questo regno costituito da quattro isole (che insieme danno forma a una palma) circondate da un mare di veleno; precisamente i protagonisti cadranno sull'Isola Perduta. La Odyssey, guasta, dovrà essere riparata con 10 lune. Ad un certo punto un uccello, Klepto, prenderà Cappy e Mario dovrà salvarlo. In cima al monte, un membro della squadra di Capitan Toad ha aperto un negozio "Crazy Cap". Le lune qui sono gialle.

  • Regno della City New Donk City

Città dove ha vissuto Mario in precedenza, basata su New York. Dopo aver riparato la Odyssey nel Regno dell'Oblio, Mario e Cappy arrivano a New Donk City dove scoprono che Bowser ha affisso dappertutto manifesti del suo matrimonio e che sta attaccando la loro centrale elettrica sotterranea lasciando la città al buio. Mario interviene e salva la città dal robot di Bowser, Torcibrucobot, e ripristinando la corrente. Come ringraziamento, la sindaca Pauline invita Mario al tradizionale festival di New Donk City. La città è piena di grattacieli con riferimenti a Donkey Kong ed è il luogo dove è nata la serie di negozi "Crazy Cap". Sui tabelloni pubblicitari, dopo lo scontro con il boss Torcibrucobot, non appare più la figura di Bowser e Peach; ma invece immagini di altri Regni del gioco, come spesso il Regno dei Fornelli e il Regno della Selva; o lo stesso Regno della City. A volte appaiono anche pubblicità ai precedenti Super Mario e Donkey Kong. Gli abitanti sono umani degli anni '30: i Newdonkesi. Indossano tutti un cappello e sono tutti vestiti di grigio, tranne i musicisti e Pauline, che sono vestiti di rosso. In questo regno, le lune sono di colore rosa-arancio.

  • Regno delle Nevi Ibernia

Un regno completamente ghiacciato. All'esterno, il regno è circondato da montagne di neve; al centro di questa depressione ghiacciata, è presente l'entrata per la città di Ibernia, luogo dove gli abitanti vivono e si divertono a gareggiare. Nonostante l'hobby principale sia quello di fare corse, gli abitanti si dilettano nel fare dolci e la loro creazione migliore è la "Torta fiordineve" che Bowser, ovviamente, ruba come torta nuziale. Gli abitanti sono foche tonde: gli Ibernesi. Le lune qui sono di un arancione brillante.

  • Regno del Mare Bollicinia

Un regno considerato la migliore zona balneare del mondo. Dal terreno fuoriescono acque frizzanti. Sono presenti quattro fontane, le cui acque si uniscono in un grande calice dando vita all'"Acqua Nobile" che Bowser priva per usarla come bevanda principale del banchetto nuziale. Dopo l'intervento di Mario e Cappy, Bollicinia torna alla normalità e Bowser non ha più la sua riserva. Gli abitanti sono delle lumache: i Bollicesi. Le femmine sono rosa con il guscio color madreperla, mentre i maschi sono marroni ed il loro guscio è argenteo. Le lune bollicesi sono viola.

  • Regno dei Fornelli Monte Vulcanbon

Un regno dove si cucina in continuazione per trovare nuovi piatti. Il regno è circondato da una lava rosa dove bollono ingredienti di vario genere. Al di sopra del Vulcanbon, c'è una pentola che bolle in continuazione, grazie alla lava che fuoriesce da sotto, lo "stufato raffinato" (la specialità del regno che Bowser ruba per il suo banchetto). Gli abitanti sono delle forchette antropomorfe: i Vulcanbonesi. Naturalmente indossano un cappello da cuoco e possono essere viola, rosa, arancioni o verdi. Se cap-turate, si possono utilizzare per lanciarsi come i pali del Regno della City. Qui le lune sono di colore azzurro. I due negozi Crazy Cap si trovano sul dorso di due Dorrie.

  • Regno dei Ruderi Vetustia

Dopo essersene andati dal Regno dei Fornelli, Mario e Cappy incontrano di nuovo il re dei Koopa; questa volta, Bowser li fa precepitare nel regno dei Ruderi: un regno che prende luogo in un castello disastrato sorvegliato da un drago, il Signore dei Fulmini (che dovrà poi affrontare). La Odyssey si guasterà di nuovo e servirà il potere di una multiluna per farla ripartire; e la multiluna si può ottenere dallo scontro con il drago. Se si torna in questo regno dopo lo scontro, si troverà il drago sdraiato nel luogo in cui è stato battuto, che sta dicendo "Che... stanchezza...". Le lune sono gialle in questo regno.

  • Regno di Bowser Castello di Bowser

La base di Bowser in stile castello giapponese. Da questo regno non è possibile andare da nessun'altra parte finché non si hanno completato tutte le battaglie. Qui Mario e Cappy affrontano di nuovo due dei Broodals e, in seguito, tutti i conigli riuniti in un unico e gigantesco robot. Dopo esser stato sconfitto, Bowser rivela che il suo matrimonio si terrà sulla Luna e fugge sull'Aeronave. Le lune di questo regno sono rosse.

  • Regno della Luna Cresta Selenica

Il lato più chiaro della Luna dove si terrà il matrimonio di Bowser e Peach. La gravità permette di effettuare salti più alti. All'interno della crosta lunare è presente, "stranamente", lava. Per raggiungere la chiesa, si dovrà attraversare un tunnel sotterraneo e poi una caverna, in cui si dovranno utilizzare quasi tutte le cap-ture imparate nel gioco e poi sconfiggere di nuovo Madarme Broode per uscirne e arrivare in superficie, nel punto più alto della Cresta Selenica. Dopo esser entrati nella cattedrale, Mario e Cappy impediscono il matrimonio; ma ma Bowser fa precipitare i due al di sotto della chiesa dove avrà inizio lo scontro finale fra i due. Bowser viene sconfitto ma, a causa degli impatti, Mario, Peach, Cappy, Tiara e Bowser (svenuto), finiscono al di sotto della crosta lunare e Mario è costretto a cap-turare Bowser per portare tutti in salvo. Solo con Bowser, infatti, riuscirà a rompere le rocce che ostacolano la strada per la libertà. Naturalmente porterà con sé Peach, poi (Mario grazie a Cappy, Peach grazie a Tiara) cap-tureranno una linea elettrica che li riporterà in superficie, dove Mario chiederà la mano di Peach, ma anche Bowser si risveglierà e farà lo stesso. Peach, allora, rifiuterà entrambi e salirà con Cappy e Tiara sulla Odyssey. Inizialmente vorrà lasciarli entrambi sulla luna, ma ci ripenserà e griderà a Mario "Let's go home!". Lui allora, saltando sopra Bowser, raggiungerà la principessa sull'aeronave e arriveranno fino al Regno dei Funghi, dove comincerà la prossima parte della storia. Dopo i titoli di coda, si vedrà l'immagine di un monolito lunare a Borgo Tuba, che emette dei bagliori luminosi; e questo sarà un indizio per portare a rompere le rocce e liberare le lune. Qui le lune sono bianco perla.

  • Lato Oscuro Cresta Coniglia

Un regno sbloccabile dopo aver raccolto 250 lune. Luogo d'origine dei conigli, qui è possibile riaffrontare l'intera banda dei Broodals (prima uno alla volta, poi nuovamente riuniti in un robot) così da ottenere una multiluna, la corona e l'abito da re. Qui si trovano porte e tubi che conducono a livelli simili ad alcuni di quelli affrontati in precedenza negli altri regni, ma che stavolta si dovranno superare in modi diversi (con differenti cap-ture, o senza l'aiuto di Cappy). Sono i "livelli 2.0". Ad esempiopio, il livello ambientato nella Palude Lavica (nel Regno dei Fornelli) è stato riprodotto sul Lato Oscuro, ma per vincere le due lune bisognerà cap-turare Yoshi e cercare frutti, a differenza del livello affrontato nel Regno dei Fornelli, in cui bisognava trovare gli spicchi di luna, più una luna nascosta dietro l'entrata.

  • Lato Tetro Cratere Supremo

L'ultimo regno, sbloccabile dopo aver raccolto 500 lune, che corrisponde alla "Corsa dei Campioni" dei giochi precedenti. È il regno più difficile del gioco, e comprende un'unica multiluna, situata sulla cima di un grattacielo simile a quello di New Donk City; durante la scalata finale Cappy si congratulerà con Mario per essere arrivato alla fine di un lungo viaggio. Ottenuta la multiluna, si sbloccherà il cappello invisibile. Qui si trovano molti personaggi provenienti da regni differenti, che raccomanderanno a Mario di fare attenzione nelle profondità lunari e gli diranno quanto li ha resi orgogliosi salvando i loro regni. Ci sarà anche Pauline con la banda del Festival, che inciterà Mario a saltare (nella versione originale dice "Jump, man!", con un riferimento al nome originale di Mario).

Tostalandia, Monte Vulcanbon, Rapide Fossili e New Donk City sono comparsi come livelli aggiuntivi nelle versioni per Nintendo Switch e 3DS di Captain Toad: Treasure Tracker.

I Broodals[modifica | modifica wikitesto]

Sono gli organizzatori del matrimonio di Bowser, la loro base è sul lato oscuro della luna:

  1. Madame Broode, signora indiscussa della Cresta Coniglia, si affronta nel Regno delle Cascate e nel Regno della Luna. Attacca con il suo Categnaccio d'oro e per sconfiggerla bisogna cap-turare il Categnaccio d'oro che porta al guinzaglio e colpirla.
  2. Topper, l'impilacappelli, è il responsabile delle relazioni con il pubblico dell'agenzia matrimoniale dei Broodals. È possibile sapere, in base al numero di cappelli che impila sulla testa, quanto sia serio nell'affrontare una sfida col nemico. Oltre che sul Lato Oscuro, si affronta nel R. del Cappello e nel R. di Bowser. Si sconfigge saltando sul cappello che lancia e usandolo per saltargli sulla testa.
  3. Rango, l'imprevedibile, anche se è il più sbadato fra tutti, ha una tecnica sopraffina: sa lanciare il cappello come un boomerang, superando ogni legge della fisica. Il cappello, però, funziona proprio come i "fiori", che si colpiscono con Cappy e ci si salta sopra per rimbalzare molto in alto. Questa caratteristica è molto utile, visto che Rango è il Broodal più alto e non lo si può schiacciare con un normale salto. Oltre che sul Lato Oscuro, si affronta nel R. del Lago e nel R. delle Nevi.
  4. Hariet, l'esplosiva. Fra i Broodals, è una vera e propria bomba a orologeria. Oltre che sul Lato Oscuro, si affronta nel R. delle Sabbie e nel R. di Bowser. Attacca con le sue lunghe trecce piene di spuntoni. Per sconfiggerla bisogna colpire le sue trecce col cappello, che finiranno addosso alla stessa Hariet.
  5. Spewart, il venefico, è definito il membro più subdolo dei Broodals. Sputa ossessivamente veleno. Per sconfiggerlo bisogna farsi strada tra il veleno (Cappy, tra le altre cose, è in grado di ripulirlo) e poi saltare sopra Spewart. Oltre che sul Lato Oscuro, si affronta nel R. della Selva e nel R. dei Fornelli.

Boss[modifica | modifica wikitesto]

La trama di alcuni regni presenta anche altri Boss oltre ai Broodals, riaffrontabili con una difficoltà maggiore nel Regno dei Funghi. I Boss in questione sono 6:

  1. Nel Regno delle Sabbie, c'è Sgnassotec, protettore dell'anello dell'unione, attaccherà Mario pensando sia stato lui a rubarlo. Ci colpirà con le sue mani di pietra. Se esse colpiscono una lastra di ghiaccio presente a terra, si danneggeranno, e le si potrà cap-turare (come i Pallotoli Bill), lanciandoli in faccia al Boss.
  2. Nel Regno della Selva, c'è Turbofiore, a difesa del Giardino Segreto, che aspira tutti i fiori del prato per il matrimonio di Bowser. Si dovrà sconfiggere tramite la cap-tura di un Bulbotto, che con le sue lunghe gambe è in grado di raggiungere i centri di energia del Boss.
  3. Nel Regno della City, c'è Torcibrucobot, impossessatosi di New Donk City. Si dovrà sconfiggere tramite la cap-tura di un Carlo Armato, in grado di distruggerlo.
  4. Nel Regno del Mare, c'è un enorme Capitaine Polpidù francese, un polpo, che si rifornisce di acqua nobile necessaria per il matrimonio. Si sconfigge bagnandogli la testa, inizialmente ricoperta di lava, tramite la cap-tura di uno Sprizzo.
  5. Nel Regno dei Fornelli, c'è Gourmello, un uccello in cerca di carne per il condimento dello stufato raffinato. Si sconfiggerà nel pentolone sul vulcano, saltando su scie di lava lanciate dal Boss, tramite la cap-tura di un Fiammetto.
  6. Nel Regno dei Ruderi, c'è il Signore dei fulmini, un drago gigantesco convocato da Bowser, che attacca con scariche elettriche. Si sconfigge lanciando Cappy contro le spade antiche presenti sulla testa del drago, che daranno accesso alla sua nuca, precedentemente coperta da un elmo da samurai.

DLC[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Mini Nintendo Direct di Gennaio 2018, Nintendo annunciò un DLC del gioco, che introduce: nuovi indumenti per Mario, nuovi filtri alla cattura e un mini-gioco chiamato Caccia al Palloncino, che si sblocca alla fine della modalità storia, con il quale introduce Luigi. In questo mini-gioco, il giocatore può nascondere un palloncino o trovare quello di altri giocatori di tutto il mondo, connettendosi ad Internet, ricevendo da Luigi monete che variano a seconda del livello del giocatore: più è alto, più si ricevono monete. Si possono ottenere monete extra se si eseguono vari obiettivi, come trovare un palloncino in meno tempo possibile, trovarli di fila senza sbagliare etc. L'aggiornamento del software è gratuito e reso disponibile dal 23 febbraio 2018, in tutto il mondo.

Successivamente, sono stati pubblicati altri aggiornamenti, che prevedono solo costumi e filtri alla cattura.

Il 26 Aprile 2019 è stata aggiunta l'opzione VR dove devi raccogliere strumenti musicali. Inoltre chi non ha le 999 lune può avere dei costumi alternativi per Mario,cosa che era possibile solo per chi aveva 999 lune.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Un video animato che spiega lo sviluppo del gioco

Lo sviluppo del gioco iniziò nel 2014, subito dopo la pubblicazione di Super Mario 3D World, uscito per Wii U alla fine del 2013[8][9]. La direzione fu assunta da Kenta Motokura e il ruolo di produttore fu assunto da Yoshiaki Koizumi, mentre il creatore della serie, Shigeru Miyamoto, pur non essendo coinvolto direttamente nel progetto, decise di aiutare il team ascoltando e accettando le idee che gli venivano proposte[10].

L'intento era quello di creare un gioco della serie che non fosse rivolto ai giocatori occasionali, come i giochi lineari usciti dopo Super Mario Sunshine, ma che si rivolgesse agli appassionati dei titoli d'azione e che fosse più libero da esplorare. Inizialmente si cercò di applicare dei concetti che potevano sembrare divertenti per l'atmosfera del gioco, tra cui la possibilità che conferisce a Mario di lanciare il cappello contro i nemici per prendere le loro sembianze, attraverso la realizzazione di molti prototipi[11].

Dopodiché furono proposti i regni esplorabili che furono ispirati sia ai parchi in miniatura giapponesi[12] sia alle esperienze avute dagli sviluppatori durante i loro viaggi per il mondo. Ad esempio il Regno delle Sabbie è stato creato sulla base dei ricordi di Motokura di un suo viaggio in Messico[13]. In particolare gli sviluppatori decisero che ogni regno sarebbe stato caratterizzato da delle meccaniche di gioco diverse[11] e privilegiarono la scelta di aggiungere un'area di gioco urbana che sarebbe diventata in seguito il regno di New Donk City.

All'inizio Miyamoto temeva che Mario potesse stonare in certe ambientazioni, ma decise comunque di accettare le idee ad esse legate poiché il suo intento era quello di tornare in tutto e per tutto alle radici dei primi giochi in 3D della serie[14].

Inoltre si decise di perfezionare ulteriormente lo stile di design aggiungendo degli elementi mai visti in un gioco di Mario, come ad esempio lo stile realistico con cui sono stati realizzati gli abitanti di New Donk City.

Nonostante ciò, però, gli sviluppatori volevano aggiungere anche degli elementi familiari agli appassionati, ragione per cui si scelse di includere Pauline, la vecchia fiamma dell'idraulico italiano, tra i personaggi e di darle un ruolo importante nella storia. Difatti in questo gioco si scopre non solo che è diventata il sindaco di New Donk City, ma che ha iniziato anche a fare parte di un'orchestra jazz[15]. Il personaggio è doppiato da Kate Higgins, la quale ha anche cantato la soundtrack del gioco, Jump Up, Super Star!, nota per essere la prima colonna sonora nella serie a presentare una parte cantata[16].

Un'ulteriore attenzione fu data anche alla telecamera. In Super Mario 64 e in Super Mario Sunshine poteva essere controllata dai giocatori grazie ai tasti C del controller del Nintendo 64 e allo Stick-C del controller Gamecube, ma sembrava troppo complicata. Perciò gli sviluppatori decisero di rendere i suoi controlli nel gioco molto più semplici e scorrevoli attraverso la tecnologia utilizzata nei Joy-Con[17].

Annunciato inizialmente nel 2014 senza alcuna informazione al riguardo[18], il gioco fu mostrato per la prima volta al pubblico per pochi secondi nel primo trailer del Nintendo Switch del 20 ottobre 2016[19] per poi essere presentato ufficialmente con dei trailer veri e propri nel corso della conferenza di presentazione della console, tenutasi nel mese di gennaio del 2017, e durante l'E3 2017[20][21].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza
Recensione Giudizio
Metacritic 97/100
GameSpot 10/10
Famitsū 39/40
IGN 10/10
Nintendo Life 10/ 10 stelle[22]
SpazioGames.it 9,5[23]

A livello di critica, Super Mario Odyssey è stato accolto in modo estremamente positivo, ricevendo l'attenzione sia dei social network[24] sia degli esperti nel settore videoludico. In particolare i critici sono rimasti affascinati dal fatto che fosse un gioco pieno di segreti e focalizzato molto sull'esplorazione a tal punto da considerarlo uno dei migliori mostrati durante l' E3 2017[25]. Il personale di Metacritic gli ha assegnato un voto di 97 su 100 rendendolo il quinto videogioco sulla piattaforma a ricevere una valutazione molto alta[26], mentre la rivista Famitsu gli ha dato 39 su 40, lo stesso voto assegnato a Super Mario 64[27]. Andrew Webston di The Verge, invece, ha criticato il fatto che i controlli fossero un po' imprecisi, ma, nonostante ciò, ha lodato la sua portata su Nintendo Switch e la sua esplorazione[28]. Non sono poi mancati IGN e GameSpot che hanno criticato positivamente l'originalità degli sviluppatori dando al gioco un voto di 10 su 10[29][30].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.startupworld.com/other/super-mario-odyssey-releasing-october-adventure-fun/
  2. ^ https://www.theverge.com/2017/1/12/14257408/nintendo-new-super-mario-odyssey-announced-switch
  3. ^ http://time.com/4816417/super-mario-odyssey-interview-e3/
  4. ^ http://multiplayer.it/articoli/185985-super-mario-odyssey-tutto-cio-che-sappiamo-di-super-mario-odyssey.html
  5. ^ http://www.eurogamer.it/articles/2017-08-31-news-videogiochi-in-super-mario-odyssey-potremo-personalizzare-interno-nave
  6. ^ http://multiplayer.it/notizie/185721-super-mario-odyssey-super-mario-odyssey-vite-infinite-e-nessuna-schermata-per-il-game-over.html
  7. ^ http://multiplayer.it/notizie/184844-super-mario-odyssey-la-modalita-cooperativa-di-super-mario-odyssey-si-mostra-in-video-alle3-2017.html
  8. ^ https://www.kotaku.com.au/2017/06/i-played-30-minutes-of-super-mario-odyssey-and-it-sure-is-impressive/
  9. ^ https://www.eteknix.com/nintendo-releases-two-new-super-mario-odyssey-trailers/
  10. ^ https://www.gameinformer.com/b/news/archive/2017/06/13/how-shigeru-miyamoto-influenced-mario-odyssey-s-development.aspx
  11. ^ a b https://www.polygon.com/e3/2017/6/13/15786474/super-mario-odyssey-hat-nintendo-switch-interview-e3-2017
  12. ^ https://nintendotreehouse.tumblr.com/post/161799433482/whats-in-a-box
  13. ^ https://www.gonintendo.com/stories/282669-super-mario-odyssey-info-on-new-donk-city-and-the-sand-kingdom
  14. ^ http://17kgroup.it/videogiochi/news/44826-e3-2017-speciale-super-mario-odyssey/
  15. ^ https://www.polygon.com/e3/2017/6/14/15804210/super-mario-odyssey-pauline-switch
  16. ^ http://twinfinite.net/2017/10/jump-up-super-star-itunes/
  17. ^ https://www.ign.com/articles/2017/01/13/miyamoto-offers-a-few-new-super-mario-odyssey-details
  18. ^ http://www.eurogamer.it/articles/2014-04-09-news-videogiochi-nintendo-al-lavoro-su-un-nuovo-mario
  19. ^ https://www.polygon.com/2016/10/20/13344776/mario-nintendo-switch-game
  20. ^ https://www.ridble.com/super-mario-odyssey-trailer-data-uscita/
  21. ^ http://www.repubblica.it/tecnologia/prodotti/2017/06/13/news/odyssey_arriva_il_nuovo_super_mario-168019582/
  22. ^ https://www.nintendolife.com/reviews/nintendo-switch/super_mario_odyssey
  23. ^ https://www.spaziogames.it/recensioni_videogiochi/console_nintendo_switch/21589/super-mario-odyssey-recensione
  24. ^ http://www.gamesindustry.biz/articles/2017-06-16-the-gamesindustry-biz-e3-award-winners
  25. ^ https://www.polygon.com/2017/6/28/15885754/e3-2017-game-critics-awards-winners
  26. ^ http://www.metacritic.com/game/switch/super-mario-odyssey
  27. ^ https://www.everyeye.it/notizie/famitsu-premia-super-mario-odyssey-con-voto-39-40-308386.html
  28. ^ https://www.theverge.com/2017/6/13/15788152/super-mario-odyssey-nintendo-switch-preview-e3-2017
  29. ^ https://www.ign.com/articles/2017/10/26/super-mario-odyssey-review
  30. ^ https://www.gamespot.com/reviews/super-mario-odyssey-review/1900-6416795/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]