New Super Mario Bros.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
New Super Mario Bros.
videogioco
New Super Mario Bros.png
Copertina italiana
PiattaformaNintendo DS, Wii U
Data di pubblicazioneGiappone 25 maggio 2006
Flags of Canada and the United States.svg 15 maggio 2006
Flag of Europe.svg 30 giugno 2006
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 8 giugno 2006
Corea del Sud 8 marzo 2007
Cina 6 luglio 2009[1]

Wii U (Virtual Console):
Giappone 2 aprile 2015
Flags of Canada and the United States.svg 14 maggio 2015
Zona PAL 17 dicembre 2015

GenerePiattaforme
OrigineGiappone
SviluppoNintendo EAD
PubblicazioneNintendo
DirezioneShigeyuki Asuke
ProduzioneHiroyuki Kimura
DesignMasanao Arimoto
ProgrammazioneNobuhiko Sadamoto, Eiji Noto
MusicheAsuka Ota, Hajime Wakai, Kōji Kondō
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputTouch screen
Supporto64MB + 64KB EEPROM
Fascia di etàCEROA · ESRBE · OFLC (AU): PG · PEGI: 3 · USK: 0
Preceduto daSuper Mario Sunshine
Seguito daSuper Mario Galaxy

New Super Mario Bros. (New スーパーマリオブラザーズ Nyū Sūpā Mario Burazāzu?) è un videogioco a piattaforme del 2006, sviluppato da Nintendo EAD e pubblicato da Nintendo in esclusiva per Nintendo DS. Si tratta del decimo capitolo principale della famosa serie di videogiochi Super Mario. Il gioco trae caratteristiche da vari altri della serie: Super Mario Bros., Super Mario Bros. 3, Super Mario World, Super Mario 64, Super Mario Sunshine e Super Mario 64 DS. New Super Mario Bros. segna il ritorno, dopo 14 anni, della versione classica in 2D della serie con Mario come personaggio giocabile (l'ultimo capitolo fu Super Mario Land 2).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mario e la Principessa Peach stanno passeggiando in un prato quando vedono 3 fulmini che colpiscono il castello. Mario corre velocemente a vedere cosa stia succedendo ma, una volta lontano, Bowser Jr. cattura la principessa. Disperato, Mario tenta di seguirlo invano. Inizia quindi a cercare la principessa attraverso 8 mondi abitati da nemici e boss. Una volta arrivato nell'ultimo castello, deve sconfiggere Skelobowser: una versione scheletrica di Bowser. Quando crede di averlo battuto, un ponte rivela una nuova parte del mondo dove sono presenti altri livelli, un'altra fortezza e il castello finale, dove Bowser Jr. riesce a resuscitare il padre. Il nostro baffuto eroe deve sconfiggere i due e, una volta fatto, la Principessa Peach sarà salva.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Mario (serie di videogiochi).
  • Mario: È il personaggio giocabile principale.
  • Luigi: personaggio giocabile solo premendo simultaneamente "L+R+A" nella schermata dei salvataggi. Se tutto è corretto si sentirà la voce di Luigi.
  • Peach: scopo finale del gioco è salvarla dalle grinfie di Bowser Jr. e Mega Bowser.
  • Mastro Toad: è il personaggio che si trova nei livelli bonus. Grazie a lui è possibile guadagnare vite e potenziamenti. Tramite delle magie, infatti, farà comparire vari blocchi che colpiti doneranno vite e potenziamenti. Per sbloccare la maggior parte di questi livelli bonus è necessario pagare 5 monete stella.
  • Bowser: il malvagio re dei Koopa, si tratta dell'acerrimo nemico di Mario. È il mandante del rapimento di Peach avvenuto per mano del figlio: Bowser Jr. È il boss principale del gioco, sebbene Mario dovrà affrontarlo soltanto in due mondi: nel primo dove lo ridurrà in SkeloBowser e nell'ottavo e ultimo mondo dove comparirà dapprima in forma scheletrica e poi con un potenziamento in termini di dimensioni e forza.
  • Skelobowser: si tratta di Bowser reso scheletrico dopo la sua caduta nel pozzo di lava avvenuta nel castello del primo mondo per mano di Mario. In questa forma Bowser è capace sia di sputare fuoco che di lanciare ossa per colpire Mario e poterlo sconfiggere.
  • Mega Bowser: dopo essere stato nuovamente battuto da Mario, le ossa di Bowser erano ormai ridotte in pezzi dopo la caduta in un burrone. Sfortunatamente il figlio Bowser Jr, dopo averne raccolto le ossa, lancia i resti del padre in un calderone di pozione magica, che restituisce la vita al padre facendolo tornare più grande e forte di prima. In questa forma è più alto e robusto ed è capace di fare salti altissimi e di sputare fino a 5 o 6 fiamme. Alcune di queste (quelle blu) sono capaci anche di inseguire i nemici per un breve lasso di tempo.
  • Bowser Jr.: è il figlio di Bowser nonché suo complice nel rapimento di Peach. Quando decide di mettersi il bavaglino, Bowser Jr diventa più forte e capace di lanciare gusci Koopa.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La dinamica di gioco ricorda per certi aspetti quella del primo Super Mario Bros.. Vari elementi provengono invece da altri giochi della serie di Super Mario (il salto a parete, ad esempio, proviene da Super Mario 64). Fra gli ottanta livelli presenti nel gioco ce ne sono alcuni (i castelli di fine mondo) dove bisogna affrontare dei boss. Nelle torri, invece, bisogna sconfiggere Bowser Jr. che man mano si andrà avanti col gioco diventerà sempre più forte. senza dimenticare le case dei Boo. Attraverso uscite nascoste da ricercare nei vari livelli si possono sbloccare i cosiddetti Cannoni Warp che servono per spostarsi velocemente da un mondo all'altro e i Tubi Warp che servono invece per spostarsi in luoghi differenti dello stesso mondo.

In ogni livello sono presenti 3 Monete Stella da collezionare (del tipo di quelle del Drago presenti in Super Mario World) utili per salvare i progressi nel gioco (il gioco può essere salvato anche una volta completati i livelli torre o castello) oltre che per sbloccare livelli bonus e le case di Toad.

Power-Up[modifica | modifica wikitesto]

Uno screenshot del videogioco

Sono presenti sette power-up differenti.

Super Fungo: Trasforma Mario piccolo in Super Mario.

Fiore di Fuoco: Trasforma Mario in Mario Fuoco, permettendogli di sparare palle di fuoco dalle mani.

Guscio Blu: Trasforma Mario in Tartamario.

Super Stella: Rende Mario temporaneamente invincibile.

Megafungo: Rende Mario temporaneamente gigante, permettendogli di distruggere tutto ciò che incontra sul suo cammino.

Minifungo: Rimpicciolisce Mario.

Fungo 1-UP: Restituisce a Mario una vita extra.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Oltre vent'anni dopo l'uscita di Super Mario Bros., Nintendo decise di lanciare un nuovo titolo che si basasse sulle meccaniche dei suoi vecchi platform bidimensionali, aggiungendo però nuovi nemici, nuovi power up, nuovi temi musicali, e una grafica aggiornata che unisse sprite tridimensionali a sfondi bidimensionali, lasciando però inalterate le meccaniche di fondo dei vecchi titoli a cui si ispirava.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha ottenuto immediato successo vendendo nel giorno in cui è uscito in Giappone circa 420,000 copie e circa 900,000 copie nei primi quattro giorni. Negli Stati Uniti il videogioco ha venduto mezzo milione di copie in poco più di un mese[2] (con una media di 11 copie vendute al minuto) e un milione 12 settimane dopo l'uscita.[3] Ha venduto più di tre milioni di copie negli USA[4] e più di tre milioni e mezzo in Giappone[5]. Grazie a questi dati risulta essere il gioco più venduto di sempre per la console Nintendo DS (al 25 dicembre 2010). In totale, il gioco ha venduto ben 30.75 milioni di copie[6], diventando uno dei videogiochi della serie Mario più venduti di sempre nonché il gioco più venduto per Nintendo DS. In Giappone, New Super Mario Bros. è diventato il videogioco più venduto di sempre, con ben 6.424.000 copie piazzate, come risulta dalla lista dei Japan's 100 Best Selling Video Games Since 2001 pubblicata dalla rivista Famitsū nel 2013[7].

La nomina dei livelli è stata un'idea inserita nel gioco nel 2011.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha ottenuto un grande successo di critica, con una media di 89,07% su GameRankings[8] e una media di 89 su Metacritic[9].

  • RewiredMind: 100
  • GameSpy: 100
  • IGN: 95
  • Game Informer: 93
  • Electronic Gaming Monthly: 92
  • Eurogamer: 90
  • GameSpot: 90

Completamento[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è completato al 100% dopo aver superato tutti i livelli, aver sbloccato tutte le uscite segrete, aver usato tutti i cannoni ed aver ottenuto tutte le monete stella (tre per livello), spendendole. L'indicatore nello schermo superiore del DS mostra: "Tutte spese!".

Seguiti[modifica | modifica wikitesto]

New Super Mario Bros. ha avuto dei seguiti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ New Super Mario Bros [collegamento interrotto], su nintendo-europe.com, ottobre 2017.
  2. ^ Nintendo Press Release, NINTENDO NEWS: NEW SUPER MARIO BROS. SURGES PAST HALF-MILLION MARK, su press.nintendo.com, Nintendo, 22 giugno 2006. URL consultato il 22 giugno 2006 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2006).
  3. ^ Craig Harris, Mario's Million [collegamento interrotto], su IGN, 24 agosto 2006. URL consultato il 24 agosto 2006.
  4. ^ The Magic Box, su the-magicbox.com, 28 settembre 2006. URL consultato il 29 settembre 2006.
  5. ^ Games Are Fun Famitsu Sales list, su gamesarefun.com, 22 dicembre 2006. URL consultato il 22 dicembre 2006 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  6. ^ "Sales Data - Top Selling Software Units - Nintendo DS Software". Nintendo. 2014-03-31. Retrieved 2014-06-01.
  7. ^ http://www.technobuffalo.com/2013/11/11/japans-100-best-selling-video-games-since-2001/
  8. ^ "New Super Mario Bros. Reviews". GameRankings. Retrieved March 24, 2011.
  9. ^ http://www.metacritic.com/game/ds/new-super-mario-bros

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb16697319t (data)