Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Wario Land: Super Mario Land 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wario Land: Super Mario Land 3
videogioco
Wario Land Box Art.jpg
Box art del videogioco
PiattaformaGame Boy
Data di pubblicazioneGiappone 21 gennaio 1994
Stati Uniti febbraio 1994
PAL 13 maggio 1994
GenerePiattaforme
SviluppoNintendo R&D1
PubblicazioneNintendo
IdeazioneGunpei Yokoi
Modalità di giocogiocatore singolo
SupportoCartuccia 4-megabit
Preceduto daSuper Mario Land 2: 6 Golden Coins
Seguito daWario Land II

Wario Land: Super Mario Land 3 (スーパーマリオランド3・ワリオラン?) è il terzo capitolo della trilogia di Super Mario Land nonché primo capitolo della serie di Wario Land, e primo gioco con protagonista Wario, apparso per la prima volta nell'episodio precedente. Questo gioco usa la stessa struttura a livelli di Super Mario Bros. 3. Ci sono in tutto sette mondi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato cacciato da Mario e aver perso tutte le sue ricchezze al termine di Super Mario Land 2, Wario, per arricchirsi di nuovo, decide di depredare le enormi ricchezze dei pirati Brown Sugar, guidati da Capitan Melassa. Questi ha recentemente rubato una gigantesca statua dorata della Principessa Peach dal Regno dei Funghi. Wario si avventura in Kitchen Island, il covo dei pirati, e ruba loro tutti i tesori che trova durante la sua esplorazione, per poi fronteggiare infine Capitan Melassa, che si rivela essere una piratessa, che ha come arma segreta una lampada magica che contiene un Genio. Wario ha la meglio e Melassa fugge giurando vendetta. Wario finalmente riesce a mettere le mani sulla statua dorata, ma all'ultimo momento giunge Mario che se la riprende. Wario, sorpreso e deluso, strofina la lampada (come aveva visto fare a Capitan Melassa nella battaglia finale) e ne vede uscire il genio, che si offre di esaudire un desiderio. Wario vuole un castello, e il Genio in cambio gli chiede tutto il denaro e i tesori che ha raccolto nella sua avventura. A seconda della quantità di sacchi di monete ottenuti, Wario riceverà un castello via via sempre più grande e bello, a partire da una casetta per uccelli, un tronco di albero, una casetta, una pagoda, un vero castello, e infine, se ha conquistato più di 100.000 monete, un intero pianeta. Su ogni abitazione comparirà il logo di Wario, una W, mentre sul pianeta appare scolpito il suo volto. Se Wario riesce a conquistare il pianeta nei titoli di coda comparirà la scritta "PERFECT GAME!".

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nei capitoli precedenti, Mario sconfigge la maggior parte dei nemici saltandoci sopra, e acquisisce poteri speciali raccogliendo oggetti particolari come il fiore di fuoco. In questo titolo della saga, invece, la mossa principale di Wario è la Body Slam (o Schiacciata a terra): premendo il pulsante B, Wario è in grado di dare una potente spallata, con cui può scagliare lontano i nemici, distruggere blocchi e aprire forzieri.

Trasformazioni di Wario[modifica | modifica wikitesto]

Raccogliendo particolari oggetti detti vasi, Wario ottiene inoltre poteri speciali:

  • Wario toro ha una schiacciata a terra più potente e durevole nel tempo, può fissarsi ai soffitti conficcandovi le corna del suo cappello, e può eseguire schiacciate a terra anche verso il basso in grado anch'esse di uccidere i nemici. Se Wario schiaccia in basso senza che ci sia un nemico o un blocco sotto di lui, genera un terremoto in grado di stordire la maggior parte dei nemici visibili in quel momento;
  • Wario dragone non può effettuare la schiacciata a terra, ma ha un cappello che sputa fuoco;
  • Wario jet ha un cappello che gli permette di volare. Qualsiasi cosa colpisca durante il volo (ad esempio un nemico o un blocco) subirà l'effetto di una schiacciata a terra.
  • Wario piccolo è un caso particolare: se colpito da un nemico, indipendentemente dall'eventuale potenziamento corrente, Wario perde i poteri acquisiti e il suo corpo si restringe. In queste condizioni è in grado solo di saltare, ma diventa capace di passare facilmente anche attraverso fessure ed è più leggero, quindi più agile. Appena diventato piccolo, inoltre, Wario gode di un breve periodo di invincibilità. Per tornare alle dimensioni normali, Wario deve trovare un vaso oppure raggiungere la fine del livello.

Uno dei vasi, detto "del potenziamento", e a forma di testa di aglio, ha effetti diversi: in condizioni normali trasforma Wario in Toro, mentre se è piccolo lo fa tornare normale.
Wario piccolo appare anche in Super Mario Land 2: nella scena finale, Wario viene sconfitto da Mario, diventa piccolo e fugge.

Monete e tesori[modifica | modifica wikitesto]

Come Mario, anche Wario può raccogliere denaro. A differenza del titolo precedente, che comprendeva solo monete semplici, esistono:

  • monete normali, che Wario può trovare lungo la strada, o nascoste dentro blocchi, oppure farle saltar fuori dai nemici colpendoli con la Body Slam (non con quella verso il basso di Wario Toro, che invece li disintegra e non ne dà diritto);
  • monete speciali, su cui è disegnato un "+" (il numero 10 in caratteri giapponesi), che valgono quanto 10 monete normali; Wario può anche tirarne fuori una dalle tasche e scagliarla contro i nemici. Un'altra funzione delle monete da 10 è quella di fungere da "chiave" per aprire le porte di fine livello quando sono chiuse. Altre monete speciali sono quelle nascoste dentro blocchi più grossi, ciascuna delle quali equivalgono a cento monete normali;
  • tesori, che valgono una gran quantità di denaro: Wario può impossessarsene cercando la stanza che li custodisce, che deve essere aperta con un'apposita chiave, nascosta all'interno dello stesso livello ed aprendo con una Body Slam (o sputando fuoco con Wario dragone) il forziere nella stanza. Ogni tesoro, nel conteggio che avviene una volta completato il gioco, vale un certo numero di monete.

Le zone[modifica | modifica wikitesto]

Come nel capitolo precedente, anche qui l'isola in cui Wario si trova è divisa in zone, una diversa dall'altra: le scorrerie di Wario riusciranno in parte a cambiare la fisionomia di alcuni di questi luoghi durante il gioco, eliminando ostacoli lungo la via e rendendo accessibili livelli segreti e nuovi tesori.

  • La Spiaggia di riso (Rice Beach), che è il luogo in cui l'avventura comincia. Una volta sconfitto il boss del suo ultimo livello sarà in parte sommersa;
  • Il Monte Teiera (Mount Teapot), una montagna a forma appunto di teiera con un "coperchio" fluttuante, che Wario sarà in grado di far precipitare;
  • La Terra del sorbetto (Sherbet Land), un gigantesco iceberg che galleggia in mare, che è accessibile solo dal Monte Teiera e non direttamente dalla mappa come gli altri, il che ne fa una zona facoltativa del gioco;
  • Il Canyon Stufa (Stove Canyon), un lago di lava incandescente;
  • Il Veliero Tazzaditè (Sail Ship Tea Cup), una nave pirata da cui Wario fuggirà facendosi sparare da un cannone gigante;
  • La Foresta di Prezzemolo (Parsley Woods), una foresta di giganteschi ciuffi di prezzemolo, che circonda Lake Asparagus, un grande lago, che Wario riuscirà a prosciugare;
  • Il Castello di Melassa (Syrup Castle), residenza di Capitan Melassa, di cui Wario raderà al suolo parte della montagna su cui è costruito.

Boss[modifica | modifica wikitesto]

Ogni zona del'isola è custodita da un boss (tutti appartenenti alla Black Sugar Gang), ciascuno riscontrabile nel corrispettivo percorso finale e che Wario dovrà affrontare e sconfiggere; tutti i boss vengono sconfitti al terzo colpo, fatta eccezione di Bīfun (il secondo boss) l'unico che viene sconfitto in maniera completamente diversa dagli altri ed il Genio della lampada (l'ultimo boss) che viene sconfitto al sesto colpo. Una volta sconfitto un boss, Wario entrerà in possesso di ingenti somme di denaro (tranne in Sherbert Land dove verrà premiato con tre cuori giganti che gli conferiranno vite extra) e potrà così passare da una zona all'altra, non prima di aver esposto una bandiera con il logo "W" di Wario. Appaiono nell'ordine:

  • Spiked Pirate (chiamato anche Pirate Koopa), in giapponese "「トゲブロス」" (Toge Burosu), è il boss di Rice Beach; è una tartaruga col carapace e l'elmetto ricoperti di spilli, il che lo rendono praticamente invulnerabile, anche quando Wario cerca di colpirlo col cappello sputa fuoco. Nella lotta contro Wario, impiega attacchi colpendo da terra, in aria e sottoterra. Lo si può colpire soltanto quando espone il ventre.
  • Bīfun, in giapponese "「ビ ー フ」" (Bīfu), è il boss del Mount Teapot; il suo aspetto ricorda quello del Minotauro. Ha la particolarità di essere in parte immune ai colpi di Wario (compreso lo sputa fuoco), i quali semplicemente lo stordiscono per pochi secondi. Lo scontro fra i due si svolge su una specie di ring e consiste nel sollevare l'avversario da terra e cercare di eliminarlo gettandolo nella lava sottostante.
  • Hinyari, in giapponese "ヒンヤリ", è il boss di Sherbert Land; è un grande pinguino tira pugni, che indossa due guanti da boxe. Egli è vulnerabile agli attacchi su salto ed ogni volta che viene colpito farà ricorso proteggendosi il capo con un casco a spilli. Il casco può essere rimosso quando Wario lo colpisce con la sua Body Slam da dietro, o anche gettandogli addosso una moneta da 10 (quest'ultima opzione è l'unica mossa che Wario dispone nel caso indossa il cappello sputa fuoco o in stato piccolo); in alternativa, Wario può abbandonare il campo di battaglia uscendo dalla porta dell'arena, unico caso in tutto il gioco in presenza di un boss, ma in questo caso non verrà ulteriormente premiato. Inoltre, Hinyari è l'unico boss che può essere combattuto più volte sullo stesso file di salvataggio (oltre al Genio di Captain Syrup se il gioco viene resettato).
  • Funfun, in giapponese "フンフン", è il boss di Stove Canyon; è una testa gigante il cui stile di combattimento consiste nel ruotare nello spazio intorno e rompere i blocchi di pietra con la sua lingua appuntita, cercando di far cadere Wario nella lava sottostante; altro attacco di Funfun consiste nello sputare delle rocce incandescenti dalle sue stesse narici. Funfun è invulnerabile al fuoco, alle monete da 10 ed alla Body Slam; l'unico modo che Wario ha di sconfiggerlo è raccogliere le rocce generate dallo stesso Funfun (una volta che rimbalzano e si raffreddano) e scagliargliele in pieno volto.
  • Bobo, in giapponese "ボーボー" o "ボウボウ" (Bōbō), è il boss della Sail Ship Tea Cup; è un uccello gigante invulnerabile alla Body Slam di Wario. Sbattendo velocemente le ali per generare un fortissimo vento, egli tenta di spingere Wario in un abisso sottostante; quando si ferma, apre la bocca dalla quale escono gli uccelli Watch, per ferire Wario. Per sconfiggerlo, Wario deve catturare gli stessi Watch scagliandoli addosso a Bobo, oppure utilizzare il cappello sputa fuoco.
  • Zenisukī, in giapponese "ゼニスキー", è il boss di Parsely Woods; è un fantasma molto legato dalle monete, tanto da averne una a mo' di crocefisso persino sulla lapide della sua tomba. Volando nello spazio attorno, Zenisukī può paralizzare Wario per qualche secondo se lo tocca ed è immune dai colpi di corpo, dalle monete e dal fuoco. Zenisukī combatte lanciando le monete dal suo borsellino, le quali mutano in Yarikuri Obake (piccoli fantasmini armati di lancia). Wario sconfigge Zenisukī lanciandogli addosso gli stessi Yarikuri Obake.
  • il Genio della lampada, in giapponese "デンプー" (Denpū), è il boss del Syrup Castle; è l'ultimo boss del gioco. Di carattere neutro, obbedisce solo al desiderio della persona che ha strofinato la sua lampada. Viene chiamato da Capitan Syrup per eliminare Wario, ma viene invece sconfitto. La sua tecnica di lotta si basa nel generare palle di fuoco. Per sconfiggerlo, Wario deve prendere e lanciare la lampada finché questa non genera delle nuvole-piattaforma per poter saltargli sulla testa; le nuvole, a loro volta, si trasformano in piccoli geni, i quali anch'essi tenteranno di colpire Wario ma saranno facilmente sconfitti. Dopo la sua sconfitta, Wario diventa il suo nuovo padrone ed il genio provvede ad esaudirgli il suo desiderio; in base alle monete ed ai tesori raccolti, il genio accontenterà Wario sulla sua nuova dimora.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco presenta un bug: il nome della zona Parsley Woods, una volta prosciugato il lago, diventa Parsely Woods.

Seguiti[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene venga sottotitolato come Super Mario Land 3, in realtà Wario Land ha dato vita ad una serie separata: il successivo gioco è infatti intitolato Wario Land II, seguito poi da Wario Land 3, Wario Land 4, Wario: Master of Disguise e Wario Land: The Shake Dimension.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Nintendo Portale Nintendo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nintendo