Nintendo Research & Development 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nintendo R&D1
Stato Giappone Giappone
Tipo Videogioco
Fondazione 1970 a Giappone
Prodotti Videogiochi per console Nintendo
Dipendenti 100+[1]

Nintendo Research and Development 1 (R&D1) è stato il team di sviluppo più vecchio di Nintendo. La sua creazioni coincide con l'entrata di Nintendo nell'industria dei videogiochi, e l'R&D1 originale era guidato da Gunpei Yokoi. Lo sviluppatore ha creato diverse serie famoso di Nintendo, come Metroid, Ice Climber, Kid Icarus e Wario Land.

Nintendo R&D1 ha creato una stretta relazione con lo sviluppatore hardware Intelligent System, e inizialmente hanno lavorato insieme ad un paio di progetti. C'è stata una voce secondo la quale alcuni membri di Nintendo R&D1 erano passati a Intelligent System, ma si è rivelata falsa. Il team di sviluppo è stato gradualmente ridotto con il ritiro di un paio di membri anziani andati in pensione o entrati in altre aziende affiliate di Nintendo, ad esempio i famosi Hirokazu Tanaka e Hirofumi Matsuoka.

Nintendo R&D1 ha sviluppato molti giochi per la serie del Game Boy, uscito nel 1989. Ha sviluppato alcuni dei giochi più famosi, come Super Mario Land, e ha creato il personaggio di Wario.

Il Team Shikamaru era un piccolo club all'interno di Nintendo R&D1, composto dai designer di videogame Makoto Kano, Yoshio Sakamoto e Toru Osawa. Il gruppo è responsabile del design di personaggi e per aver creato gli script per molti giochi, come Metroid, Kid Icarus, Famicom Detective Club, Trade & Battle: Card Hero, e diversi altri.

Dopo l'uscita di Yokoi nel 1996, il gruppo venne guidato da Takehiro Izushi. Nel 2005, Satoru Iwata ha ristrutturato il team di Nintendo R&D1. Molti dei membri dello staff sono stati riassegnati nel team Nintendo SPD.[2]

Giochi Sviluppati[modifica | modifica sorgente]

Arcade[modifica | modifica sorgente]

Nintendo Entertainment System[modifica | modifica sorgente]

Family Computer Disk System[modifica | modifica sorgente]

Super NES[modifica | modifica sorgente]

GameCube[modifica | modifica sorgente]

Game & Watch[modifica | modifica sorgente]

Game Boy[modifica | modifica sorgente]

Virtual Boy[modifica | modifica sorgente]

Game Boy Color[modifica | modifica sorgente]

Game Boy Advance[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IGN: IGNCube's Nintendo "Revolution" FAQ, IGN. URL consultato il 23 marzo 2007.
  2. ^ Nintendo R&D1, GameStats. URL consultato il 23 marzo 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]