PC Gamer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
PC Gamer
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
LinguaInglese
PeriodicitàMensile
Formatomagazine
Fondazionedicembre 1993 (UK); maggio/giugno 1994 (USA)
Inserti e allegatiDVD-ROM, videogioco
EditoreFuture plc
ISSN1351-3540 (WC · ACNP)
Sito webwww.pcgamer.com
 

PC Gamer è una rivista a cadenza mensile dedicata ai videogiochi per personal computer. Fondata nel 1993 nel Regno Unito, la rivista è presente anche negli Stati Uniti (dal 1994); in Italia è stata pubblicata per alcuni anni in forma di traduzione della rivista statunitense. Nella rivista sono presenti recensioni dei titoli in uscita, oltre che novità e informazioni sull'intrattenimento videoludico.

PC Gamer UK[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione britannica di PC Gamer è pubblicata mensilmente dal 1993. Gli abbonati ricevono un'edizione speciale della rivista senza titoli in copertina.[1]

Quasi esclusivamente dedicata ai giochi per PC, la rivista ha la reputazione di fornire recensioni approfondite.[2]

La rivista originariamente veniva fornita con un floppy disk da 3,5 pollici. Successivamente l'allegato è stato un CD (chiamato CD Gamer) e poi un DVD (DVD Gamer); nell'agosto 2011, la rivista britannica ha annunciato che avrebbe smesso di allegare il disco a partire dal numero 232 e lo avrebbe sostituito con più pagine di contenuto all'interno della rivista e omaggi esclusivi.[3]

PC Gamer US[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione americana di PC Gamer è stata lanciata nel 1994.

Nel 1999, Future US, allora nota come Imagine media, acquistò la rivista rivale PC Games e unì il suo staff nella rivista.[4]

Analogamente all'edizione britannica, alla rivista è stata allegato con un disco (Floppy, CD e poi DVD) di demo, sebbene fossero disponibili versioni senza disco. Nell'edizione di settembre 2011 di PC Gamer, è stato annunciato che avrebbero abbandonato del tutto il disco demo e si sarebbero concentrati sul miglioramento della qualità della rivista, facendola più grande e stampata su un cartoncino più pesante. Il solito contenuto del disco demo sarà reso disponibile online.[5]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'ottobre 1994 è stata pubblicata una versione tradotta in italiano della rivista statunitense.

Sistema di voto[modifica | modifica wikitesto]

La rivista utilizza un sistema di votazione percentuale: nell'edizione inglese, i voti più alti sono andati a Civilization II, Half-Life, Half-Life 2 e Quake II (96%); in quella statunitense Sid Meier's Alpha Centauri, Half-Life 2, System Shock 2 e Crysis hanno ottenuto 98%.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) P. C. Gamer, PC Gamer UK January issue: Atlas, su PC Gamer, 14 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  2. ^ Rebecca Armstrong, Fingers on the buttons, su independent.co.uk, The Independent, 11 luglio 2005. URL consultato il 18 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2012).
  3. ^ PC Gamer Video Blog - The Making of Issue 232, su pcgamer.com. URL consultato il 29 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2011).
  4. ^ Dan Fost, Gaming Magazines Dig In for Showdown in S.F., su sfgate.com, San Francisco Chronicle, 20 maggio 1999. URL consultato il 18 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2008).
    «Three months ago, Imagine bought IDG's PC Games and folded it into PC Gamer».
  5. ^ PC Gamer (US), September 2011

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]