Earthworm Jim 3D

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Earthworm Jim 3D
videogioco
Piattaforma Microsoft Windows, Nintendo 64
Data di pubblicazione Nintendo 64:
Flags of Canada and the United States.svg 31 ottobre 1999
Flag of Europe.svg 17 dicembre 1999

Microsoft Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 29 giugno 2000
Flag of Europe.svg 26 ottobre 2001
Genere Piattaforme, Sparatutto
Sviluppo VIS Entertainment
Pubblicazione Interplay Entertainment, Rockstar Games
Ideazione Kirk Ewing
Serie Earthworm Jim
Modalità di gioco Giocatore singolo
Supporto CD-ROM, Cartridge
Preceduto da Earthworm Jim 2
Seguito da Earthworm Jim: Menace 2 the Galaxy

Earthworm Jim 3D è il terzo videogioco della serie di Earthworm Jim ed il primo a non essere sviluppato dalla Shiny Entertainment, dal momento che i diritti furono venduti alla Interplay Entertainment, che a sua volta cedette il franchise alla VIS Entertainment. Il gioco vide un ciclo di sviluppo lungo, difficoltoso e spesso rinviato finché non fu distribuito per Nintendo 64 nel 1999 e per Microsoft Windows nel 2000-2001.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Earthworm Jim è colpito da una mucca volante che lo manda in coma; si risveglia all'interno del suo subconscio e scopre di essere impazzito. Anche i suoi nemici del passato entrano nel suo subconscio e se non trova al più presto una soluzione rischia di rimanere in coma per l'eternità; per ripristinare la propria sanità mentale dovrà trovare le "mammelle dorate della lucidità".[1]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte del gameplay è sostanzialmente ispirato agli altri platform dell'epoca, come ad esempio Super Mario 64, Banjo-Kazooie e Donkey Kong 64.[2]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo l'uscita di Earthworm Jim 2, l'azienda sviluppatrice originaria, la Shiny Entertainment fu acquistata da Interplay Entertainment, che si concentrò su altri progetti; lo sviluppo del sequel fu perciò affidato alla VIS Entertainment e si optò, così come stava avvenendo per altre serie all'epoca, come Super Mario e Sonic the Hedgehog, per la transizione dalla grafica 2D a quella 3D.[2] La realizzazione del gioco ebbe quindi inizio nel 1996 e terminò solo dopo tre anni, paventando, nell'arco di questo lungo periodo, il timore che si trattasse di un vaporware.[1] David Perry, il designer che creò l'aspetto dei personaggi nel primo episodio della serie, aveva venduto i diritti sugli stessi all'epoca[3] e, quando dovettero essere ridisegnati per l'adattamento dalla grafica 2D a scorrimento orizzontale a quella 3D di tipo free roaming, questi fu assunto insieme al creatore della serie Doug TenNapel come collaboratore esterno; furono tuttavia in seguito licenziati senza una precisa motivazione. Entrambi dichiararono di detestare ciò che era stato fatto con Earthworm Jim 3D, ma che da un punto di vista legale non potevano fare nulla per impedirne l'uscita.[4] TenNapel sostenne che l'intera serie fu rovinata da questo episodio.[5][6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco non fu un successo, né di critica né di pubblico.[3] Molte recensioni lo definirono poco ispirato, mediocre ed incapace di competere con i giochi contemporanei dello stesso genere.[1][2][7] Molte lamentele riguardavano la telecamera di gioco, al punto che la recensione di Gamespot della versione per Nintendo 64 asseriva che la telecamera stesse intraprendendo "una missione kamikaze per distruggere il gioco".[8] IGN fu più indulgente, assegnando al gioco un punteggio di 7,3, elogiando il suono, la grafica e la presentazione, ma sempre criticando la telecamera e la longevità.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi