Nick Nolte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nick Nolte nella miniserie TV Il ricco e il povero (1976)

Nicholas King Nolte (Omaha, 8 febbraio 1941) è un attore statunitense.

Ha ricevuto il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico e la candidatura all'Oscar al miglior attore nel 1992 per il film di Barbra Streisand Il principe delle maree, nel 1999 per il film di Paul Schrader Affliction, e nel 2012 per il film di Gavin O'Connor Warrior.

Nolte ha recitato, tra gli altri, in Cape Fear - Il promontorio della paura, La sottile linea rossa e Hotel Rwanda.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre, Franklin Arthur Nolte, era di famiglia contadina, mentre la madre, Helen King, lavorava nel commercio. Il nonno paterno era di origini tedesche.

Da giovane si dedica allo sport in particolare al football americano, nonostante sia stato cacciato da cinque college diversi per scarso rendimento scolastico. All'età di ventidue anni fu condannato a cinque anni di carcere - sentenza poi sospesa - per aver falsificato le cartoline di chiamata alle armi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera artistica inizia sul palcoscenico teatrale dove è protagonista di molti spettacoli, ma i primi veri successi li ottiene in televisione dove partecipa a svariati film e serie televisive tra cui spicca il thriller California Kid (1974).

Nick Nolte nella miniserie TV Il ricco e il povero (1976)

Dopo il trasferimento a Los Angeles a metà degli anni settanta arriva l'esordio sul grande schermo Return to Macon County (1975). Nel 1976 ottiene una candidatura all'Emmy Award per la sua interpretazione nella miniserie televisiva Il ricco e il povero. Al cinema dopo la piccole partecipazioni in film d'azione come I mastini del Dallas e Cannery Row, viene diretto da Walter Hill in 48 ore (1982) in coppia con un giovane Eddie Murphy. Nel 1984 recita insieme a Katharine Hepburn nella black comedy Agenzia omicidi.

Nonostante la versatilità dimostrata, viene spesso relegato ad un ruolo da caratterista. Recita nel ruolo di un carcerato ne Il seme della gramigna (1987), poi interpreta un ranger texano coinvolto in una sanguinosa lotta contro un boss della droga in Ricercati: ufficialmente morti diretto da Walter Hill (1987), il re di una tribù in Addio al re (1988) e un pittore protagonista in uno degli episodi che compongono New York Stories (1989) diretto da Martin Scorsese. Dopo alcuni ruoli brillanti torna al poliziesco Terzo grado (1990) di Sidney Lumet e nello stesso anno recita nel seguito di 48 ore, intitolato Ancora 48 ore', che non raggiunge il successo del primo episodio.

La consacrazione arriva con Cape Fear - Il promontorio della paura (1991) di Martin Scorsese (moderno remake de Il promontorio della paura), pellicola in cui Nolte è coprotagonista con Robert De Niro). Dopo il successo di Cape Fear è un susseguirsi di successi e collaborazioni con grandi attori e registi. Recita ne Il principe delle maree (1991) diretto da Barbra Streisand con cui si guadagna la prima nomination all'Oscar.

L'anno successivo è nel cast de I protagonisti di Robert Altman, ne L'olio di Lorenzo (1992) di George Miller e in Jefferson in Paris (1995) di James Ivory.

Nel 1997 è diretto da Oliver Stone in U Turn - Inversione di marcia (1997) e in Affliction, diretto da Paul Schrader, con cui si guadagna la seconda nomination all'oscar.

Con il nuovo millennio recita nel film dedicato al supereroe della Marvel Hulk di Ang Lee e nel drammatico Hotel Rwanda

Nel 2006 è diretto da Alfonso Cuaròn in uno degli episodi di Paris, je t'aime e successivamente partecipa alla commedia diretta e interpretata da Ben Stiller Tropic Thunder (2008).

Nello stesso anno si confronta anche con un genere per lui nuovo, il fantasy: è il terribile orco di Spiderwick - Le cronache.

Nel 2011 è nel cast della divertente commedia con Kevin James, Il signore dello zoo, dove doppia uno dei personaggi, e nell'action Warrior, diretto dal regista Gavin O'Connor dove interpreta il ruolo di un ex pugile alcolizzato, con il quale conquista la sua terza nomination all'Oscar.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nolte ha divorziato tre volte. Le sue ex-mogli sono Sheila Page (di 10 anni più grande), Sharyn Haddad e Rebecca Linger (di 19 anni più giovane). Con quest'ultima ha anche avuto un figlio, Brawley Nolte (nato il 20 giugno del 1986), attore che ha recitato nel ruolo del figlio di Mel Gibson in Ransom - Il riscatto.

Nolte ha anche avuto delle relazioni con Debra Winger e Vicki Lewis (di 19 anni più giovane).

Dal 2003 è compagno di Clytie Lane, di 28 anni più giovane, da cui ha avuto una figlia, Sophie, nata il 3 ottobre 2007.

Problemi legali[modifica | modifica wikitesto]

Presentatisi già più volte in passato, e causati per lo più da consumo di stupefacenti tra i quali eroina, nel settembre 2002 Nolte fu trattenuto presso il Silver Hill Hospital (Connecticut) per una consulenza seguita all'arresto per guida in stato di ebbrezza a Malibù[1], fatto avvenuto alcuni giorni prima. I controlli mostrarono che l'attore si sarebbe trovato sotto l'effetto dell'acido GHB, una droga "date rape".Quindi, il 12 dicembre 2002 Nolte contestò di essersi messo alla guida sotto l'influenza della sostanza, ma fu comunque condannato a tre anni di libertà vigilata con l'obbligo di sottoporsi alle consulenze circa alcool e droga, ed ai controlli casuali necessari.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Nick Nolte è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nick Nolte arrestato

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64197480 · LCCN: (ENno95015356 · ISNI: (EN0000 0001 2136 7184 · GND: (DE119151502 · BNF: (FRcb13954819r (data)