La signora ammazzatutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La signora ammazzatutti
La signora ammazzatutti.png
Beverly Sutphin (Kathleen Turner) in una scena del film
Titolo originaleSerial Mom
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1994
Durata95 min
Rapporto
Generecommedia, thriller, satirico
RegiaJohn Waters
SoggettoJohn Waters
SceneggiaturaJohn Waters
ProduttoreJohn Fiedler, Mark Tarlov
FotografiaRobert M. Stevens
MontaggioJanice Hampton e Erica Huggins
MusicheBasil Poledouris
ScenografiaVincent Peranio
CostumiVan Smith
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La signora ammazzatutti (Serial Mom) è un film del 1994 scritto e diretto da John Waters.

In apertura al film si afferma che è ispirato ad una storia vera, ma in seguito la cosa fu smentita dicendo che era stata solo una trovata pubblicitaria.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Baltimora, Maryland. Beverly Sutphin, irreprensibile madre di famiglia, tipica espressione della società perbenista statunitense, rivela una personalità chiaramente disturbata e psicopatica. Ossessionata dalla perfezione, inizia ad eliminare sistematicamente le "pedine scomode" che le si frappongono, spinta da motivazioni banali, arrivando ad uccidere 7 persone nei modi più disparati.

Riconosciuta da una vicina di casa, viene accusata e processata, diventando un fenomeno mediatico, ma riesce a farsi scagionare definitivamente, senza però arrestare la sua follia omicida.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

John Waters dovette pagare 60.000 dollari di diritti agli autori della canzone Tomorrow, cantata durante uno degli omicidi.[senza fonte]

Nel film compaiono due volte delle bambole Pee-Wee, al fine di pubblicizzarle malgrado lo scandalo sessuale che aveva colpito il loro creatore, l'attore Paul Reubens.[senza fonte]

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Nel film appaiono Suzanne Somers e Joan Rivers nei panni di se stesse. Inoltre Patty Hearst, Traci Lords, e Brigid Berlin interpretano dei personaggi minori. Il gruppo Camel Lips è interpretato dalla band californiana L7, che si esibisce con il brano Gas Chamber durante la scena del concerto. Il regista del film John Waters fa la voce del serial killer Ted Bundy.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato fuori concorso al 47º Festival di Cannes[1] e Kathleen Turner è stata candidata ai Chlotrudis Awards nel 1995.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1994, festival-cannes.fr. URL consultato il 30 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema