Quark (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quark
Quark (programma televisivo).png
Screenshot della sigla di Quark
Titolo originaleQuark
PaeseItalia
Anno1981-1994
Generedivulgazione scientifica, documentario
Durata40 min (puntata)
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttorePiero Angela
Regiavari
Rete televisivaRai 1

Quark è stata una rubrica scientifica ideata e condotta da Piero Angela, trasmessa settimanalmente a partire da mercoledì 18 marzo 1981 fino a mercoledì 14 settembre 1994 in seconda serata su Rai 1. Quark, con le trasmissioni successive da essa derivate, rappresenta la trasmissione scientifica più longeva e di maggior successo della tv italiana.[1] I 35 anni del programma sono ricordati il 30 marzo 2016 a Parliamone su Rai Premium con Maurizio Costanzo che ha intervistato Piero Angela.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma proponeva dei "viaggi nel mondo della scienza", costituiti da documentari e animazioni presentati con chiarezza e semplicità, con l'obiettivo di portare la scienza e la tecnologia alla portata di tutti. L'intenzione, dichiarata dal conduttore, era quella di "puntare alla più alta soglia dei contenuti con la più semplice soglia del linguaggio. È in quel varco che possono entrare pubblici numerosi e diversi."

Come spiegato da Piero Angela nella prima puntata del programma, il titolo riprende il nome di una particella fondamentale della materia:

«Il titolo Quark è un po' curioso e lo abbiamo preso a prestito dalla fisica, dove molti studi sono in corso su certe ipotetiche particelle subnucleari chiamate appunto quarks, che sarebbero i più piccoli mattoni della materia finora conosciuti. È quindi un po' un andare dentro le cose.»

(Piero Angela, 1981[2])

In onda per 18 settimane con tematiche di carattere scientifico, la prima edizione della trasmissione si concludeva con una serie di quattro puntate speciali estive chiamate Quark Speciale e dedicate alle "scoperte ed esplorazioni sul pianeta Terra". In queste trasmissioni venivano proposti quattro documentari naturalistici prodotti dalla National Geographic e dalla Nova di Boston: Gorilla (12 agosto 1981), Il luogo dell'acqua secca (19 agosto 1981), L'asteroide e il dinosauro (26 agosto 1981) e L'anno dello gnu (2 settembre 1981).[3]

Nel 1983 viene prodotta una nuova edizione di Quark, andata in onda sempre in seconda serata. Il ciclo estivo di Quark Speciale proponeva questi sette documentari: 1. Le vide del cielo. Il volo degli uccelli e degli aerei (BBC); 2. Nascere nella foresta di Colin Willock (Anglia); 3. Le isole dei pinguini di Colin Willock (Anglia); 4. Salviamo il panda di Miriam Birch (Nation Geographic Society e WQED); 5. Safari in mongolfiera di Alan Root (Anglia); 6. Castelli d'argilla di Alan Root (Anglia); 7. Guida all'Apocalisse di Nick Jackson (BBC).

La voce narrante dei documentari del programma è stata, fino al 2008, quella di Claudio Capone, stroncato da un malore in quell'anno. Il sostituto è stato trovato in Dario Oppido.

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissioni originate da Quark[modifica | modifica wikitesto]

Quark è stato il capostipite di un'intera famiglia di trasmissioni nate nel corso degli anni, da Il mondo di Quark (in onda quotidianamente nel primo pomeriggio di Rai 1 negli anni '80 e '90) fino ad arrivare a Superquark, programma di maggiore durata e presentato ancora oggi in prima serata.

Dal 27 febbraio 1984 è andato in onda tutti i giorni alle ore 14 circa Il mondo di Quark, un contenitore di documentari antropologici, girati in tutto il mondo, dedicati alla vita quotidiana di alcune comunità che, a contatto con la civiltà industriale e tecnologica, rischiano l'estinzione. Ad essi si sono aggiunti documentari naturalistici, introdotti in studio da Piero Angela.[5]

Dal 24 giugno 1986 il programma ha allargato il suo ambito di interesse prima con la rubrica Quark economia (14 puntate) e poi con Quark Europa (9 puntate).

Il 26 gennaio 1988 ha avuto inizio Quark in pillole, una serie di brevi filmati educativi: documentari, cartoni animati sull'educazione civica, la prevenzione sanitaria e l'ambiente, trasmessi in orari diversi nel corso della giornata.

Nel 1988 viene trasmesso Quark italiani, con una serie di circa cinquanta documentari sulla natura di autori italiani.

Nel 1990 va in onda La macchina meravigliosa, un ciclo di otto puntate in prima serata dedicato al corpo umano. Il programma è stato successivamente replicato nel 1997 in orario pomeridiano ed è uscito in edicola con una serie di videocassette prodotte dalla De Agostini in collaborazione con VideoRai.

Nel 1992 va in onda un ciclo Quark Speciale con 12 serate nelle quali viene proposta la serie Le sfide della vita di David Attenborough prodotta dalla BBC.[6]

Il 16 aprile 1993 ha preso il via l'Enciclopedia di Quark, una serie di numeri monografici dedicati a varie discipline: antropologia, psicologia, fisica, biologia e genetica.

Da luglio a settembre del 1993 è andata in onda Quark estate (11 puntate), con documentari inediti.

Nel settembre dello stesso anno va in onda Il pianeta dei dinosauri, un ciclo di quattro puntate sulla vita dei dinosauri.

Il 21 gennaio 1994 ed in seguito per tutto il periodo estivo va in onda in prima serata il programma Serata Quark.

Nel 1995 nasce SuperQuark, con durata di due ore anziché una, che dal 1998 trasmette anche documentari americani del National Geographic.

Tra la fine del 1997 e l'inizio del 1998 va in onda Viaggio nel cosmo, un ciclo di sette puntate dedicato al sistema solare e a fenomeni dell'universo.

Dal 1997 sono iniziati gli Speciali di Superquark, costituiti da serate monografiche su argomenti di interesse scientifico, sociale, psicologico o storico, approfondendo in particolar modo le biografie di grandi personaggi del passato.

Lunedì 23 giugno 2008 è andato in onda un nuovo speciale intitolato Il paese senza figli sul problema demografico in Italia.

Un ulteriore appuntamento speciale del programma è chiamato Serata Superquark. In queste trasmissioni trattano varie tematiche monografiche. Tra le puntate andate in onda: Serata Egitto sulla scoperta compiuta in Egitto dall'archeologo Kent Weeks (9 giugno 1995), Nove mesi. Come nasce la vita (10 gennaio 2001), Da 0 a 3 anni. Come nasce l'intelligenza (17 gennaio 2001), C'era una volta... 100 anni fa (26 gennaio 2001).

Giovedì 3 luglio 2008 è iniziato un nuovo ciclo del programma con puntate politematiche. Dopo il documentario naturalistico della prima puntata realizzato da Nicolas Hulot, Piero Angela ha ricordato il celebre speaker di Superquark, Claudio Capone, morto all'età di 55 anni il 23 giugno 2008.

Dal 2014 va in onda Quark Atlante - Immagini dal pianeta, programma contenitore di documentari naturalistici originato da Quark.

Nell'estate del 2018 va in onda in seconda serata al mercoledì la rubrica SuperQuark Musica, dedicata al mondo delle sette note.

Voce narrante[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Capone è stato per molti anni la voce dei documentari di Quark (1981-1994) e Superquark (dal 1995 fino alla scomparsa).

La rivista[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Quark (rivista).

Quark è stata anche una rivista pubblicata fra il 2001 e il 2006 che aveva come supervisore Piero Angela. La rivista analizzava vari aspetti scientifici (antropologia, biologia, nuove tecnologie, genetica, astronomia, ecc.) e aveva più di 200 pagine a numero. La rivista si è chiusa col numero 71 nel 2006.

Quark nella fantasia[modifica | modifica wikitesto]

Quark è presente nella storia del fumetto Topolino "Topolino in: che fine ha fatto Peter Quark?" chiamata lo sbufalone pubblicata sul numero 3289 dell'anno 2018, la trasmissione è impegnata ad eliminare le bufale scientifiche che girano dovunque e a smascherare ciarlatani che si spacciano per scienziati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda di Quark sul sito mondi.it
  2. ^ Lo spezzone è stato riproposto nella trasmissione Visioni private: i ricordi televisivi di Piero Angela, Rai Storia, 23 aprile 2011.
  3. ^ Il commiato di "Quark" dedicato alla natura, sul Radiocorriere n. 33, pag. 18.
  4. ^ Conservatorio Claude Sebastian – Guerrieri Eccellenti scheda su Discogs
  5. ^ Scheda de Il mondo di Quark Archiviato il 30 agosto 2009 in Internet Archive. sul sito dell'archivio di Rai 1.
  6. ^ Raiuno: "Le sfide della vita" su Adnkronos del 16/6/1992

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]