Cover Up (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cover Up
Titolo originaleCover Up
PaeseStati Uniti d'America
Anno1984-1985
Formatoserie TV
Genereazione, spionaggio, avventura
Stagioni1
Episodi22
Durata45 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Crediti
SceneggiaturaDoug Heyes Jr.
Robert Hamilton
...
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreChris Larson
Glen A. Larson
Scott Levitta
Bob Shayne
Prima visione
Prima TV originale
Dal22 settembre 1984
Al6 aprile 1985
Rete televisivaCBS
Prima TV in italiano
Dal1986
Rete televisivaRetequattro

Cover Up è una serie televisiva statunitense, prodotta dal 1984 al 1985 dalla Glen A. Larson Productions e dalla 20th Century Fox Television e con protagonisti Jennifer O'Neill, Jon-Erik Hexum (primi sette episodi), Antony Hamilton e Richard Anderson.[1][2][3]
Il telefilm, ispirato alla serie televisiva Le spie del 1969, è tristemente ricordato per la tragica morte, avvenuta nell'ottobre 1984 in seguito ad un incidente sul set, dell'attore protagonista Jon-Erik Hexum, poi sostituito, dopo alcune settimane di interruzione delle riprese, da Antony Hamilton.[2][3][4][5][6][7][8]

Della serie fu prodotta una sola stagione, per un totale di 22 episodi (comprese le due parti dell'episodio pilota).[2][3]
Negli Stati Uniti, la serie venne trasmessa sull'emittente televisiva CBS dal 22 settembre 1984 al 6 aprile del 1985.[2][9] In Italia, andò in onda su Retequattro nel 1986.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti della serie sono due agenti della CIA, Danielle Reynolds (Jennifer O'Neill), in cerca di vendetta dopo l'assassinio del marito, e Marc Harper (Jon-Erik Hexum), poliziotto e cintura nera di karate.
I due indagano sotto mentite spoglie, fingendosi rispettivamente una fotografa di moda ed un modello.

Dopo la morte di Marc, ucciso in uno scontro a fuoco, a far coppia con Danielle è l'agente Jack Striker (Antony Hamilton).

Sigla TV[modifica | modifica wikitesto]

La sigla del telefilm è Holding Out for a Hero di Bonnie Tyler (tratta dalla colonna sonora del film Footloose), interpretata per l'occasione da E.G. Daily.[2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 12 (10 + 2 parti ep. pilota)[9] 22 settembre 1984 1986
Seconda stagione 10 5 gennaio 1985 1986

Un set segnato dalla tragedia: la morte di Jon-Erik Hexum[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Jon-Erik Hexum § La tragica morte.

Come detto, la serie fu segnata da un evento tragico: la morte dell'attore protagonista, il non ancora ventisettenne Jon-Erik Hexum, in un incidente sul set che riporta alla mente - per le circostanze più o meno analoghe - quanto accaduto anni dopo a Brandon Lee sul set del film Il corvo.

Il tragico fatto avvenne il 12 ottobre 1984, quando, durante le riprese o una pausa delle stesse, Jon-Erik Hexum, per un tragico scherzo[4][6], si puntò alla tempia una .44 Magnum utilizzata in scena, premendo poi il grilletto. Nonostante l'arma fosse caricata a salve, gli effetti furono comunque devastanti: la pressione esercitata dal proiettile sul cranio fu infatti tale che alcuni frammenti ossei andarono a conficcarsi nel cervello.[4][5][6][7][8]
L'attore, caduto in coma dopo il disperato intervento chirurgico[10], venne dichiarato clinicamente morto il 18 ottobre e la madre diede il consenso al prelievo degli organi.[4][6]

Dopo il tragico evento, la serie fu sospesa per quattro settimane.[4][6] Si decise poi di "far morire" Marc Harper, il personaggio interpretato da Hexum, introducendo un nuovo personaggio maschile, interpretato dall'attore britannico Antony Hamilton[4][6] (pure lui, tra l'altro, prematuramente scomparso una decina d'anni dopo[11]).
L'episodio con cui furono riprese le registrazioni contiene anche un omaggio a Hexum.[4][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione