Premi Emmy 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seth Meyers ha presentato la 66ª edizione dei Primetime Emmy Awards

La 66ª edizione della cerimonia di premiazione dei Primetime Emmy Awards si è tenuta al Nokia Theatre di Hollywood, a Los Angeles, il 25 agosto 2014[1]. La cerimonia è stata presentata da Seth Meyers e trasmessa in diretta televisiva dal network NBC[1].

In Italia è andata in onda su Rai 4 e Rai Radio 2 con il commento di Gene Gnocchi, Joe Violanti e Andrea Fornasiero[2]. Le candidature erano state annunciate il 10 luglio 2014 da Mindy Kaling e Carson Daly, insieme al CEO dell'Academy Bruce Rosenblum, al Leonard H. Goldenson Theatre di North Hollywood, a Los Angeles[3].

La 41ª edizione dei Daytime Emmy Awards si è tenuta invece al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills il 22 giugno 2014[4]. Le candidature erano state annunciate il 1º maggio 2014[4].

La 35ª edizione dei News & Documentary Emmy Awards si è celebrata il 30 settembre 2014, mentre il 6 maggio 2014 si è tenuta anche la 35ª edizione degli Sports Emmy Awards; entrambe le cerimonie sono ospitate dal Jazz at Lincoln Center di New York.

La cerimonia della 42ª edizione degli International Emmy Awards si è celebrata il 24 novembre 2014 all'Hilton Hotel di New York.

Indice

Primetime Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione del 2014 dei Primetime Emmy Awards, contrassegnata da alcune novità, è stata celebrata al Nokia Theatre di Hollywood il 25 agosto 2014. La stessa data della cerimonia principale rappresenta un cambiamento; i premi non venivano infatti assegnati di lunedì dalla 28ª edizione, celebrata nel mese di maggio del 1976. Lo spostamento del giorno, tradizionalmente una domenica di agosto o settembre, fu deciso per evitare la possibilità di sovrapposizioni con partite pre-stagionali dell'NFL, anch'esse trasmesse dalla NBC, o con altre cerimonie dello show-business, quali gli MTV Video Music Award[5]. Per quanto riguarda le categorie di premi, tra i maggiori cambiamenti i migliori film per la televisione e le migliori miniserie non sono indicate in un'unica categoria ma in due apposite dedicate; allo stesso modo sono state divise anche le categorie per i migliori reality, distinguendo tra programmi strutturati e non, e per i migliori doppiatori, distinguendo tra i doppiatori di personaggi e i narratori[6].

La cerimonia è stata presentata da Seth Meyers. Gli artisti saliti sul palcoscenico per annunciare i vincitori, in ordine di apparizione, furono[7][8][9][10]:

Durante la cerimonia Billy Eichner ha proposto uno sketch adattato dal suo game show comico Billy on the Street, mentre "Weird Al" Yankovic, con Andy Samberg, è stato protagonista di alcune parodie delle sigle di popolari serie televisive[11]. Billy Crystal invece ha ricordato Robin Williams, deceduto due settimane prima, mentre durante il segmento In Memoriam ha eseguito un pezzo l'artista Sara Bareilles[12].

Durante la settimana precedente la cerimonia, a scopo promozionale, era stato diffuso online uno sketch dal titolo Barely Legal Pawn, una sorta di parodia dei reality sui negozi di pegni, in cui Julia Louis-Dreyfus prova a vendere uno dei suoi Emmy ai gestori del locale, interpretati da Bryan Cranston e Aaron Paul, con varie allusioni all'universo di Breaking Bad[13].

Breaking Bad, con la sua stagione finale, fu riconosciuta per il secondo anno consecutivo miglior serie drammatica, mentre Modern Family risultò per il quinto anno consecutivo miglior serie commedia, eguagliando così il record di premi consecutivi in tale categoria già detenuto da Frasier[14][15]. Sherlock: L'ultimo giuramento, giudicato miglior film per la televisione, è stato anche il programma televisivo più premiato, con sette statuette, seguito da Breaking Bad, con sei statuette, Saturday Night Live e True Detective, con cinque premi[16].

L'attrice Allison Janney ha vinto due premi, sia come attrice non protagonista in Mom che come guest star in Masters of Sex, mentre Jim Parsons, al suo quarto premio come protagonista in una serie commedia, ha eguagliato il maggior numero di premi vinti in tale categoria, in cui avevano già trionfato quattro volte Carroll O'Connor, Michael J. Fox e Kelsey Grammer; Jon Hamm, invece, alla sua settima candidatura, è divenuto l'attore più nominato nella categoria miglior attore in una serie drammatica senza mai vincere un premio[15].

Per quanto riguarda le candidature, annunciate il 10 luglio 2014[17], Il Trono di Spade, con 19 candidature, era stato il programma più nominato, seguito da Fargo e American Horror Story: Coven, rispettivamente con 18 e 17 candidature[18]. The Normal Heart e Modern Family erano stati rispettivamente il film e la sitcom più nominate. Tre degli attori ad ottenere una candidatura, Chiwetel Ejiofor, Matthew McConaughey e Julia Roberts, nei mesi precedenti avevano già ottenuto una candidatura ai premi Oscar.

Alcuni analisti statunitensi hanno fatto notare come la grande competitività di alcune categorie, in cui ormai da diversi anni finiscono per lasciare fuori attori e programmi televisivi che meriterebbero una candidatura, suggerirebbe di aumentare il numero di candidati. Tra gli attori di prestigio impropriamente "snobbati" secondo i critici in questa edizione figurano: Tatiana Maslany, Matthew Rhys, Keri Russell, James Spader, Emmy Rossum, Andy Samberg, Charles Dance, Kaitlin Olson e Wendi McLendon-Covey[19][20].

Segue l'elenco delle categorie premiate durante la cerimonia del 25 agosto con i rispettivi candidati[14][17]. I vincitori sono indicati in cima all'elenco di ciascuna categoria. A seguire anche l'elenco delle altre categorie premiate durante la precedente cerimonia dei Primetime Creative Arts Emmy Awards.

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Miglior serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior miniserie[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film per la televisione[modifica | modifica wikitesto]

Miglior reality competitivo[modifica | modifica wikitesto]

Miglior varietà[modifica | modifica wikitesto]

Recitazione[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Bryan Cranston ha vinto per la quarta volta il premio al miglior attore in una serie drammatica

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice protagonista in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Julia Louis-Dreyfus ha vinto il suo quinto premio Emmy

Miglior attore protagonista in una miniserie o film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Aaron Paul e Anna Gunn sono stati riconosciuti miglior attori non protagonisti in una serie tv drammatica rispettivamente per la terza e per la seconda volta

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice non protagonista in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Allison Janney con due statuette, sale a sei Emmy vinti in carriera; Ty Burrell ha vinto il suo secondo Emmy

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia per una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regia per uno speciale varietà[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sceneggiatura per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sceneggiatura per una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sceneggiatura per un film, miniserie o speciale drammatico[modifica | modifica wikitesto]

Miglior sceneggiatura per uno speciale varietà[modifica | modifica wikitesto]

Primetime Creative Arts Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Primetime Creative Arts Emmy Awards 2014.

Segue una lista delle categorie riservate alle guest star premiate durante la cerimonia dei Primetime Creative Arts Emmy Awards, tenutasi il 16 agosto 2014 presso il Nokia Theatre di Los Angeles.

Miglior attore guest star in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice guest star in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore guest star in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice guest star in una serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi premiati[modifica | modifica wikitesto]

Lista di tutti i programmi televisivi per i quali è stato assegnato almeno un premio Emmy:

7 premi
6 premi
5 premi
4 premi
3 premi
2 premi
1 premio

Programmi con più candidature[modifica | modifica wikitesto]

Classifica dei programmi televisivi che hanno ottenuto più candidature tra tutte le categorie[18]:

Daytime Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Daytime Emmy Awards 2014.

La 41ª edizione della cerimonia di consegna dei Daytime Emmy Awards si è tenuta al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills il 22 giugno 2014. Le candidature erano state annunciate il 1º maggio 2014[4].

Segue una lista delle categorie che celebrano la migliori soap opera e le relative miglior interpretazioni; i vincitori sono indicati in cima all'elenco di ciascuna categoria[4][21].

Soap opera[modifica | modifica wikitesto]

Miglior serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Billy Miller, miglior attore protagonista in una serie drammatica

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior giovane attore in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior giovane attrice in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

News & Documentary Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

La 35ª edizione della cerimonia di consegna dei premi Emmy per la programmazione giornalistica, d'informazione e di divulgazione si è tenuta a New York il 30 settembre 2014. Segue una lista dei principali premi assegnati[22]:

  • Miglior notizia in un telegiornale: Nightline - The War For Paradise
  • Miglior notizia in un programma di attualità: 60 Minutes - Guantanamo and Gitmo
  • Miglior documentario: Independent Lens - The Invisible War
  • Miglior intervista: CBS This Morning/Charlie Rose on PBS - One-on-One with Assad
  • Miglior programma naturalistico: Chasing Ice
  • Miglior programma culturale: POV - Herman's House
  • Miglior programma scientifico: NOVA - Manhunt - Boston Bombers
  • Miglior giornalismo d'inchiesta: Independent Lens - The Invisible War
  • Miglior programma informativo: HBO Documentary Films - The Crash Reel
  • Miglior programma storico: The African Americans: Many Rivers to Cross with Henry Louis Gates, Jr.
  • Miglior copertura dedicata di una notizia economica: Frontline - The Retirement Gamble
  • Miglior copertura di un'ultim'ora in un telegiornale: NBC Nightly News with Brian Williams - Devastation in Oklahoma
  • Miglior copertura continua di una notizia in un telegiornale: BBC World News America - Inside Syria's Deadly Conflict
  • Miglior notizia tematica in un telegiornale: BBC World News America - Suffering in the Central African Republic
  • Miglior giornalismo d'inchiesta in un telegiornale: Nightline - Raid in the Philippines
  • Miglior notizia economica in un telegiornale: Nightline - Brian Ross Investigates: Billion Dollar Losers - China Fraud and U.S. Markets
  • Miglior copertura di un'ultim'ora in un programma di attualità: 48 Hours - Caught
  • Miglior copertura continua di una notizia in un programma di attualità: 60 Minutes - Imminent Danger e Need to Know - Dying to Get Back
  • Miglior notizia tematica in un programma di attualità: 60 Minutes - Africa Mercy
  • Miglior giornalismo d'inchiesta in un programma di attualità: Fault Lines - Haiti in a Time of Cholera
  • Miglior notizia economica in un programma di attualità: 60 Minutes - China's Real Estate Bubble
  • Miglior dibattito e analisi su una notizia: Face the Nation - 50th Anniversary of John F. Kennedy's Assassination
  • Miglior copertura in diretta di un evento in corso: CBS News e NBC News Specials - Boston Marathon Bombings
  • Miglior copertura di un evento in corso: Frontline - Syria Behind the Lines

Sports Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

La 35ª edizione della cerimonia di consegna dei premi Emmy per la programmazione sportiva si è tenuta a New York il 6 maggio 2014; segue la lista dei premi assegnati ai migliori programmi e personalità sportive[23].

Programmi sportivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior programma sportivo: Sunday Night Football, trasmesso dalla NBC
  • Miglior evento sportivo live: The 109th World Series – Red Sox vs. Cardinals, trasmesso dalla Fox
  • Miglior evento sportivo registrato: All Access – Mayweather vs. Canelo Epilogue, trasmesso da Showtime
  • Miglior copertura durante i playoff: American League Championship Series – Red Sox vs. Tigers, trasmesso dalla Fox
  • Miglior documentario sportivo: The Doctor, trasmesso da NBA TV
  • Miglior programma documentaristico sportivo: 30 for 30, trasmesso da ESPN
  • Miglior programma d'approfondimento settimanale: College Gameday – Football, trasmesso da ESPN e Inside the NBA on TNT, trasmesso da TNT
  • Miglior programma d'approfondimento giornaliero: Inside The NBA on TNT: Playoffs , trasmesso da TNT
  • Miglior antologia d'informazione sportiva: Real Sports with Bryant Gumbel, trasmessa da HBO
  • Miglior giornalismo sportivo: E: 60 – Children of the Ring, trasmesso da ESPN
  • Miglior lungometraggio: 60 Minutes Sports – Great Falls, trasmesso da Showtime
  • Miglior corto: SportsCenter – Richie Parker: Drive, trasmesso da ESPN
  • Miglior promo o sigla: Super Bowl XLVII – We Will Rock You Remix, trasmesso da CBS
  • Miglior programma sportivo - categoria nuovi approcci: Sports Illustrated – A Boy Helps a Town Heal, trasmesso su SI.com
  • Miglior copertura di un evento sportivo - categoria nuovi approcci: The 34th America's Cup – Official App
  • Miglior programma di breve durata - categoria nuovi approcci: JFK: The Untold NFL History of That Day in Dallas e NFL UP!, trasmessi su NFL.com
  • Miglior programma sportivo spagnolo: Nación ESPN e SportsCenter, trasmessi da ESPN Deportes
  • Miglior copertura di un evento sportivo in spagnolo: Rumbo Al Mundial – Costa Rica vs. Mexico, trasmessa da Telemundo

Personalità sportive[modifica | modifica wikitesto]

International Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

I premi Emmy per le migliori produzioni televisive internazionali sono stati assegnati il 24 novembre 2014. Matt Lucas ha presentato la cerimonia, mentre tra gli annunciatori si sono alternati 50 Cent, Christina Hendricks, John Slattery, Darby Stanchfield, Laverne Cox, Carrie Preston, Diego Klattenhoff, Reshma Shetty, Ben Shenkman, Erin Richards, Amir Arison e Annet Mahendru[24].

Segue l'elenco delle categorie premiate con i rispettivi candidati[25]. I vincitori sono indicati in cima all'elenco di ciascuna categoria.

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Miglior serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Miglior serie commedia[modifica | modifica wikitesto]

Miglior telenovela[modifica | modifica wikitesto]

Miglior film o miniserie[modifica | modifica wikitesto]

Miglior programma artistico[modifica | modifica wikitesto]

  • The Exhibition – Canada
    • El Informe Kliksberg II - El otro me importa – Argentina
    • Nonfiction W: Picture Book Touch, Feel, and Fragility – Giappone
    • Wagnerwahn - Mythos und Machenschaften des Richard Wagner – Germania

Miglior programma documentario[modifica | modifica wikitesto]

  • Frihet bakom galler – Svezia
    • De Volta – Brasile
    • No Fire Zone: The Killing Fields of Sri Lanka – Regno Unito
    • Phantoms of the Border – Sudcorea

Miglior programma non sceneggiato[modifica | modifica wikitesto]

  • Educating Yorkshire – Regno Unito
    • Master Chef China – Cina
    • Missie Mosango – Belgio
    • O Infiltrado – Brasile

Recitazione[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attore[modifica | modifica wikitesto]

Miglior attrice[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Seth Meyers to Host 66th Primetime Emmy Awards, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 24 aprile 2014. URL consultato il 1º maggio 2014.
  2. ^ Emmy Awards in diretta esclusiva su Rai 4, in davidemaggio.it, 6 agosto 2014. URL consultato il 7 agosto 2014.
  3. ^ (EN) Mindy Kaling, Carson Daly to Reveal Emmy Nominees, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 17 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  4. ^ a b c d (EN) The National Academy of Television Arts & Sciences Announces the 41st Annual Daytime Emmy Award Nominations, in Emmyonline.com, 1º maggio 2014. URL consultato il 1º maggio 2014 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2014).
  5. ^ (EN) Primetime Emmys To Air On August 25 — And It’s A Monday, in Deadline, 28 gennaio 2014. URL consultato il 1º maggio 2014.
  6. ^ (EN) Award Changes for 66th Primetime Emmy Awards, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 19 febbraio 2014. URL consultato il 1º maggio 2014.
  7. ^ (EN) Zooey Deschanel, Halle Berry, Matthew McConaughey, Gwen Stefani Among Celebs to Present at 66th Emmys, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 11 agosto 2014. URL consultato l'11 agosto 2014.
  8. ^ (EN) Viola Davis, Sofia Vergara, Andy Samberg, More Stars Confirmed to Present at the 66th Emmys, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 13 agosto 2014. URL consultato il 16 agosto 2014.
  9. ^ (EN) Colbert, Kimmel, Fallon to Present at 66th Emmys, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 18 agosto 2014. URL consultato il 20 agosto 2014.
  10. ^ (EN) Game of Thrones, Nashville Stars Among Emmy Presenters, in Emmys.com, Academy of Television Arts & Sciences, 22 agosto 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  11. ^ (EN) Emmys: Weird Al, Andy Samberg Parody 'Game Of Thrones,' 'Scandal', in access hollywood, 25 agosto 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  12. ^ (EN) Billy Crystal to Lead Robin Williams Tribute at Monday's Emmy Awards, in TVLine, 20 agosto 2014. URL consultato il 20 agosto 2014.
  13. ^ (EN) Michael O'Connell, Julia Louis-Dreyfus Hocks Emmy in 'Breaking Bad' Spoof, in The Hollywood Reporter, 19 agosto 2014. URL consultato il 21 agosto 2014.
  14. ^ a b (EN) Kimberly Nordyke, Emmy Awards: Complete Winners List, in The Hollywood Reporter, 25 agosto 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  15. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, Emmys Analysis: ‘Breaking Bad’ & ‘Modern Family’ March Into History Books As Repeat Series Winners Dominate, in Deadline, 25 agosto 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  16. ^ (EN) Lesley Goldberg, Emmys: Wins by Program and Network, in The Hollywood Reporter, 25 agosto 2014. URL consultato il 26 agosto 2014.
  17. ^ a b (EN) Michael O'Connell, Emmy Nominations: The Complete List, in The Hollywood Reporter, 10 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014.
  18. ^ a b (EN) Lesley Goldberg, Emmys by the Numbers: Nominations by Series, Network, 10 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014.
  19. ^ (EN) Tim Goodman, Tim Goodman on Emmy Nominations: Academy Needs to Adapt After Atrocious Snubs (Analysis), in The Hollywood Reporter, 10 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014.
  20. ^ (EN) James Hibberd, Emmy nomination snubs: What the Academy got wrong, in Entertainment Weekly, 10 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014.
  21. ^ (EN) 41st Daytime Emmy Awards Final: Big Night For ‘Young and Restless’ With Best Drama, Much More, in Deadline, 22 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  22. ^ (EN) 35th Annual News and Documentary Emmy Awards - Winners (PDF), in Emmyonline.com, 30 settembre 2014. URL consultato il 30 settembre 2014.
  23. ^ (EN) The National Academy of Television Arts & Sciences Announces Winners of the 35th Annual Sports Emmy Awards, in Emmyonline.com, 6 maggio 2014. URL consultato il 22 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2014).
  24. ^ (EN) Christina Hendricks, John Slattery Added To International Emmys Presenters, in Deadline, 12 novembre 2014. URL consultato il 12 novembre 2014.
  25. ^ (EN) Abid Rahman, International Emmys 2014: The Complete Winners List, in The Hollywood Reporter, 24 novembre 2014. URL consultato il 25 novembre 2014.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione