Cicely Tyson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cicely Tyson (New York, 19 dicembre 1924New York, 28 gennaio 2021[1]) è stata un'attrice, modella e scrittrice statunitense.

Nel corso della sua longeva carriera di attrice, portata avanti per un arco temporale di sette decenni, ha accumulato tre Premi Emmy, un Tony Award e il Premio Oscar alla carriera nel 2019. Si impose all'attenzione di critica e pubblico a livello internazionale grazie alla sua interpretazione nel film Sounder (1972), per cui fu candidata all'Oscar alla miglior attrice e al Golden Globe nella medesima categoria. Il ruolo da protagonista nella miniserie The Autobiography of Miss Jane Pittman (1974) le valse i primi due Emmy e una candidatura ai Premi BAFTA. Negli ultimi anni ha preso parte all'acclamato film The Help (2012) e a dieci episodi della serie televisiva Le regole del delitto perfetto (2015-2020), ottenendo grazie a quest'ultimo incarico altre cinque candidature agli Emmy.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua famiglia fosse originaria dell'isola di Nevis (Saint Kitts e Nevis) nelle allora Indie occidentali, Cicely Tyson nacque nel quartiere newyorkese di Harlem da Frederica, domestica, e William Augustine Tyson, tuttofare che si trasferì negli Stati Uniti d'America registrandosi a Ellis Island a 21 anni il 4 agosto 1919. Scoperta da un fotografo della rivista per americani di colore Ebony, divenne subito una celebre modella.

Nel 1968 partecipò al film L'urlo del silenzio. Nel 1973 fu candidata al premio Oscar alla migliore attrice per il film Sounder di Martin Ritt. Ebbe poi un ruolo cinematografico minore ma significativo in Pomodori verdi fritti alla fermata del treno (1991).

Nel 2013 vinse il Tony Award alla miglior attrice protagonista in un'opera teatrale per la pièce The Trip to Bountiful a Broadway.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tyson fu la terza moglie del famoso musicista jazz Miles Davis. A diciassette anni ebbe la sua unica figlia, nata dal matrimonio con il primo marito Kenneth Franklin. Era vegetariana.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, Cicely Tyson è stata doppiata da:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Kennedy Center Honors - nastrino per uniforme ordinaria Kennedy Center Honors
— 6 dicembre 2015
Medaglia presidenziale della libertà - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia presidenziale della libertà
— 22 novembre 2016[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cicely Tyson, Pioneering Hollywood Icon, Dies at 96, su variety.com, Variety. URL consultato il 29 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) Copia archiviata, su whitehouse.gov. URL consultato il 3 luglio 2020 (archiviato il 22 novembre 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10049822 · ISNI (EN0000 0001 1742 385X · LCCN (ENn81069264 · GND (DE1161628541 · BNE (ESXX4580030 (data) · BNF (FRcb14044901b (data) · J9U (ENHE987007446095305171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-n81069264