Adam Levine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adam Levine
Maroon 5 11 19 2016 -53 (30423861134).jpg
Adam Levine nel 2016 in concerto
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop rock[1]
Funk rock[2]
[2]
Neo soul
Periodo di attività musicale1994 – in attività
Gruppi attualiMaroon 5
Album pubblicati13
Studio7
Live4
Raccolte2
Sito ufficiale

Adam Noah Levine (Los Angeles, 18 marzo 1979) è un cantautore, produttore discografico, personaggio televisivo e attore statunitense, frontman del gruppo musicale Maroon 5[3].

Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1994, co-fondando il gruppo rock alternativo Kara's Flowers. Dopo l'insuccesso del primo progetto discografico, nel 2001 il gruppo si è riunito con il chitarrista James Valentine cambiando il loro nome in Maroon 5. Da allora il gruppo ha pubblicato sette album in studio, venduto oltre 135 milioni di copie globalmente e ricevuto numerosi premi e riconoscimenti,[4] tra cui tre Grammy Awards,[5] otto Billboard Music Awards, tre American Music Awards, un MTV Video Music Awards[6] e un MTV Europe Music Awards[7], divenendo una delle band di maggior successo della storia della musica internazionale.[8][9]

All'attivo ha anche una carriera da solista, collaborando con numerosi artisti, sia come autore che partecipando vocalmente ai brani, tra cui con Kanye West, Eminem, Kendrick Lamar, Jason Derulo, Alicia Keys, Lil Wayne, Slash, Rihanna e Wiz Khalifa.[10] Levine possiede anche una propria casa di produzione di webserie e musicale, la 222 Records.[11]

In campo televisivo ha scritturato ventitré episodi della serie televisiva Giudice Amy dal 1999 al 2000.[12] Dal 2011 al 2019 Levine è stato coach nel talent show della NBC The Voice, lavorando al fianco di Blake Shelton, Gwen Stefani, Christina Aguilera, Shakira, Kelly Clarkson, Pharrell Williams e Jennifer Hudson.[13] Nel 2012 ha fatto il suo debutto come attore come personaggio nello show televisivo American Horror Story: Asylum.[14]

Levine ha un patrimonio stimato di 120 milioni di dollari.[15]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Adam è nato a Los Angeles da Patsy Noah e Fred Levine; Levine ha un fratello, Michael, una sorella, Julia, e due fratelli, Sam e Liza, dal secondo matrimonio di suo padre con Lisa; Lisa e Fred Levine hanno due negozi di moda per uomini. Nel 2005, Adam e Ryan Seacrest del talent show American Idol hanno assistito all'inaugurazione del M. Fredric MAN, il secondo negozio dei suoi genitori, a Studio City.[16] La famiglia Levine è ebrea.[17]

Gli inizi e i Kara's Flowers[modifica | modifica wikitesto]

I Maroon 5 agli inizi degli anni 2000

Levine divenne amico di Jesse Carmichael, che suonava il clarinetto nell'orchestra della Regis High School, mentre hanno suonato insieme al French Woods Festival of the Performing Arts. Come matricole dell'università, tra i due si formò un legame di amicizia che oggi li ha resi migliori amici. Levine, Madden e Carmichael si esibirono per la prima volta con il nome di Edible Nuns al loro Jr. High dance, suonando solamente versioni cover preferite come Pearl Jam and Alice in Chains.

Quando il trio doveva frequentare la scuola superiore, il batterista lasciò il gruppo. Fu rimpiazzato da Amy Wood, la quale lasciò presto la band, così si ritrovarono nuovamente a corto di un batterista, lasciando una porta aperta ad Adam. Riallacciò i rapporti con Ryan Dusick, che con il ruolo di batterista completava la band.

Nel settembre 1995, Levine e i suoi compagni Mickey Madden, Jesse Carmichael, Ryan Dusick hanno cominciato a suonare con il nome I Kara's Flowers, che successivamente è stato cambiato in Maroon 5[18] Nel 1997, il gruppo realizzò un album intitolato The Fourth World.[19] L'album non ebbe molto successo, e il suo unico singolo, "Soap Disco", fallì. I membri della band, delusi per i risultati del loro primo album, decisero di scioglierla e di proseguire su strade separate.

Levine e gli altri della band Carmichael lasciarono la California per studiare al Five Towns College, una piccola scuola di arti liberali a Dix Hills, Long Island. Questa è stata a quanto pare la prima volta che i due nativi di Los Angeles furono esposti a scene musicali completamente diverse, cosa che costituì un risveglio culturale per i due giovani. Lo stesso anno la band è apparsa in un episodio della serie drammatica Beverly Hills, 90210.[20]

2001-2010: La formazione dei Maroon 5 e il successo internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Maroon 5.
Adam Levine

A seguito dell'insuccesso del precedente progetto discografico, il gruppo ha ottenuto un contratto discografico con la Octone Records grazie al produttore Ben Berkman.[21] Il produttore decise di affiancare al gruppo il chitarrista James Valentine, dando un nuovo assetto al gruppo con Lavine come frontman. Il gruppo venne inoltre denominato Maroon 5.[22]

Il gruppo si presento sul mercato discografico con l'album Songs About Jane, che riscosse ampio successo, con oltre 10 milioni di copie vendute,[23] il progetto discografico viene promosso dai singoli She Will Be Loved, Sunday Morning e This Love, quest'ultimo riconosciuto con il Grammy Award alla miglior interpretazione vocale di gruppo.[5]

Nel 2005, Adam Levine ha collaborato nella canzone di Ying Yang Twins Live Again[24] e in seguito in uno dei tre singoli dell'album di Kanye West Late Registration, ovvero Heard 'Em Say. Ha anche duettato nella canzone Wild Horses con Alicia Keys del suo terzo album Unplugged.[25]

Nel 2007 viene rilasciato il singolo Makes Me Wonder che anticipa l'album It Won't Be Soon Before Long, primo della band ad esordire alla prima posizione della classifica di vendite statunitense e britannica.[26][27] Il singolo fa ottenere al gruppo il terzo Grammy come miglior interpretazione vocale di gruppo.[5] Nel settembre 2010 esce il terzo album, Hands All Over, anticipato dal singolo Misery.[28] Dall'album viene estratto il singolo Moves like Jagger, con Christina Aguilera, che esordisce alla prima posizione dalla Billboard Hot 100, con oltre 14 milioni di copie vendute in tutto il mondo.[29]

2011-2015: Nuovi progetti discografici e The Voice[modifica | modifica wikitesto]

Blake Shelton con Levine alla presentazione di The Voice nel 2011

Nel 2011 Lavine entra a far parte del cast di giudici di The Voice, al fianco di Blake Shelton, Christina Aguilera e Cee Lo Green,[30] divenendo il primo giudice a vincere il programma con Javier Colon.[31] Nello stesso anno viene pubblicato il singolo Stereo Hearts di Gym Class Heroes in collaborazione con Lavine. Il singolo esordisce alla quarta posizione della Billboard Hot 100 e terza della UK Singles Chart,[32][33] vendendo complessivamente cinque milioni di copie negli Stati Uniti.[34] Nello stesso anno collabora inoltre nei brani Man in the Mirror e Stand Up di Javier Colon, presenti nell'album Come Through for You.[35]

Nel 2012 viene pubblicato il quarto progetto discografico dei Maroon 5, Overexposed,[36] sostenuto dai singoli Payphone, One More Night e Daylight, i quali ottengono ampio successo commerciale, con oltre 20 milioni di singoli venduti nel corso dell'anno.[37] Nell'anno Lavine è presente nel remake del singolo Yesterday con Tony Lucca e nella collaborazione My Life di 50 Cent e Eminem.[38] Sempre nel 2012 fonda una propria casa discografica battezzata 222, mettendo sotto contratto come primo artista il cantante e attore Matthew Morrison.[39]

Dopo il debutto come attore come personaggio nello show televisivo American Horror Story: Asylum e la seconda vittoria come coach a The Voice,[14][40] nel 2013 Lavine è impegnato in differenti progetto da solista, tra cui nella collaborazione YOLO con Kendrick Lamar e The Lonely Island, oltre che apparire nei progetti di Tessanne Chin, Will Champlin e Rozzi Crane.[41]

Nel corso del 2014 torna a lavorare con i Maroon 5, pubblicando i singoli Animals e Maps, che precedono l'uscita del quinto album in studio V,[42] secondo progetto ad esordire alla prima posizione della Billboard 200.[26] Nello stesso anno esce al cinema con il film Tutto può cambiare, accanto a Keira Knightley e Mark Ruffalo.[43]

L'8 febbraio 2015 si esibisce con Gwen Stefani durante i Grammy Award con il brano My Heart Is Open.[44] Nel 2015 viene pubblicato il terzo estratto Sugar, che ottiene ampio successo con oltre 8 milioni di copie vendute globalmente.[45] Sempre nel 2015 Lavine collabora nella hit Locked Away con R. City che segna il secondo progetto da solista del cantante ad esordire nella Top10 statunitense e britannica.[46] Nel dicembre 2015 Lavin vince come coach per la terza volta a The Voice con il concorrente Jordan Smith.[47]

2016-presente: Il riassetto dei Maroon 5 e nuovi progetti[modifica | modifica wikitesto]

I Maroon 5 in un concerto del 2017

Al termine del tour mondiale che interessò la band nel corso del 2016, nel 2017 viene pubblicato il sesto album, Red Pill Blues,[48] anticipato dalle collaborazioni What Lovers Do con SZA e Girls like You con Cardi B.[49]

A seguito della morte dal manager Jordan Feldstein, nel 2019 viene pubblicato il singolo Memories,[50] e Lavine abbandona il ruolo di coach a The Voice dopo tredici stagioni per seguire la band anche dal punto di vista mannageriale.[51] Nel corso del 2020 la band rilascia il brano Nobody's Love e Levine collabora a due canzoni Trust Nobody, con il rapper Lil Wayne nel suo album Funeral,[52] e Same Guy di Jack Harlow nell'album Thats What They All Say.[53]

Nel corso del 2021 i Maroon 5 pubblicano la collaborazione con Megan Thee Stallion Beautiful Mistakes e il singolo Lost,[54] che anticipano il settimo album in studio, Jordi, pubblicato nel giugno 2021.[55] Nell'album è compreso la collaborazione tra Lavine e Jason Derulo Lifestyle.[56]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2004 al 2006 ha avuto una relazione con l'attrice Jessica Simpson; successivamente ha avuto un flirt con la tennista Marija Šarapova. Dal 2010 al 2012 ha avuto una relazione con la modella Anna V'jalicyna[57].

Nel maggio del 2012 inizia a frequentare Behati Prinsloo; dopo una pausa avvenuta all'inizio del 2013, nel mese di luglio 2014 i due convolano a nozze. Il 21 settembre 2016 nasce la loro primogenita, Dusty Rose Levine[58], e il 15 febbraio 2018 la secondogenita, Gio Grace Levine[59]. Levine soffre di disturbo da deficit di attenzione.[60]

Pop culture, filantropia e controversie[modifica | modifica wikitesto]

Adam Levine nel 2017

La rivista People ha eletto Levine come l'uomo vivente più sexy del mondo.[61]

Aiuti umanitari[modifica | modifica wikitesto]

Molto d'effetto è stata la sua partecipazione nella canzone We Are the World con tutti i più grandi artisti americani. Tale canzone serviva per la raccolta fondi per i terremotati di Haiti del 2010.[62]

Il cantante assieme ai Maroon 5 hanno collaborato con numerosi enti, tra cui Unicef, per numerose iniziative umanitarie.[63][64]

Sostegno alla ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Levine ha posato praticamente nudo e con le parti intime coperte dalle mani della sua all'epoca fidanzata, Anne Vyalitsyna,[65] in un servizio fotografico per la campagna contro il tumore ai testicoli per il centro pagina del numero di febbraio 2011 di Cosmopolitan.[66]

Stile e influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile musical di Adam Levine è stato principalmente influenzato da: The Beatles, Fleetwood Mac, The Who, Pearl Jam, Soundgarden, Alice in Chains, e Nirvana, Bob Marley, Bill Withers, Al Green, Stevie Wonder, Marvin Gaye e Michael Jackson.[67] Jane, l'ex di Levine, è la musa ispiratrice che ha dato nome al primo album della band, Songs About Jane.

Lavine ha raccontato in un'intervista del 2019 a Variety, il cambiamento avvenuto a partire dal quarto album Overexposed nella scelta di avere un maggior numero di compositori, autori e produttori:[51]

«Siamo stati autosufficienti per tre album; [...] siamo arrivati al punto in cui avevamo bisogno di fare un cambiamento. Avevo esaurito tutte le mie capacità come persona in gradi di trainare il gruppo. Sentivo, forse inconsciamente in quel momento, che avevo bisogno di aiuto. Lavorare con scrittori esterni non era qualcosa che volevo fare. Non avevo permesso nulla al di fuori del mio controllo. [...] Avrei potuto anche fidarmi di più della band, ma non l'ho fatto. Eppure, forse estendermi a scrittori esterni è stato un passo positivo per tutti noi come band. E ha portato a due canzoni davvero massicce fin dall'inizio.»

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • I Griffin (Family Guy) – serie animata, episodio 12x03 (2013)

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Levine è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adam Levine and Top Songwriters Honored at 61st Annual BMI Pop Awards, su bmi.com, BMI. URL consultato il 17 agosto 2022.
  2. ^ a b Carolyn Menyes, REVIEW: Maroon 5 'It Was Always You', New Song from 'V' Explores Friends Falling In Love, su musictimes.com, Music Times. URL consultato il 27 aprile 2015.
  3. ^ Soylent Communications, Adam Levine, su nndb.com, 2007. URL consultato il 27 febbraio 2007.
  4. ^ (EN) CONCERT ANNOUNCEMENT: Maroon 5 at Rogers Place Aug. 12 on 2020 Tour, su edmontonjournal. URL consultato il 4 agosto 2021.
  5. ^ a b c (EN) Grammy: Maroon 5, su GRAMMY.com, 23 novembre 2020. URL consultato il 4 agosto 2021.
  6. ^ MTV Video Music Awards 2004: Winners, su people.com.
  7. ^ (EN) MTV Europe Awards 2004: The winners, 18 novembre 2004. URL consultato il 4 agosto 2021.
  8. ^ (EN) Hugh McIntyre, Maroon 5 Matches Katy Perry And Rihanna For The Most No. 1 Hits On The Pop Chart, su Forbes. URL consultato il 4 agosto 2021.
  9. ^ (EN) Maroon 5 – The Vogue, su thevogue.com. URL consultato il 4 agosto 2021.
  10. ^ (EN) 10 Songs By Adam Levine That Are Not From Maroon5 But Are Worth Listening To Anyway, su mensxp.com, 23 settembre 2016. URL consultato il 6 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Mikey O'Connell, Mikey O'Connell, Adam Levine Signs Overall Deal With Wheelhouse Entertainment (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 16 settembre 2020. URL consultato il 6 agosto 2021.
  12. ^ (EN) What You Didn't Know About Adam Levine | Entertainment Tonight, su etonline.com. URL consultato il 6 agosto 2021.
  13. ^ Cynthia Littleton, Adam Levine Leaves ‘The Voice’ After 16 Seasons, su Variety, 24 maggio 2019. URL consultato il 6 agosto 2021.
  14. ^ a b Lady Gaga, Adam Levine e tutti gli altri cameo in "American Horror Story" | Rolling Stone Italia, su rollingstone.it, 27 luglio 2015. URL consultato il 6 agosto 2021.
  15. ^ (EN) Adam Levine Net Worth, su Celebrity Net Worth, 4 aprile 2020. URL consultato il 6 agosto 2021.
  16. ^ Amy Lyons (2005). Morto da poco a causa di un incidente stradale "Idol chatter, rock frontman mark store opening" Archiviato l'11 luglio 2007 in Internet Archive. studiocitysun.com (27 febbraio 2007)
  17. ^ Nate Bloom (2004). "Ebrei sul grande schermo" Archiviato l'11 ottobre 2007 in Internet Archive. JVibe.com (26 aprile 2006)
  18. ^ Adam Levine Before Maroon 5: What Was His First Band Called? | Wetpaint, Inc., su Wetpaint, Inc., 25 febbraio 2014. URL consultato il 2 maggio 2016.
  19. ^ (EN) Steve Appleford, How Maroon 5 found the courage to let its heart show, in Los Angeles Times, 20 ottobre 2010. URL consultato il 9 maggio 2017.
  20. ^ (EN) Inside Adam Levine's $35 Million-Plus a Year Empire, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 9 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2017).
  21. ^ A&R, Record Label / Company, Music Publishing, Artist Manager and Music Industry Directory, su web.archive.org, 25 agosto 2017. URL consultato il 4 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2017).
  22. ^ (EN) TBT: Maroon 5's Thoughts On Phish, su Relix Media, 23 aprile 2020. URL consultato il 4 agosto 2021.
  23. ^ (EN) Jeff Leeds, Second CD by Maroon 5 Faces Great Expectations, in The New York Times, 21 maggio 2007. URL consultato il 12 agosto 2020.
  24. ^ United State of Atlanta, Tvt, 9 agosto 2005. URL consultato il 9 maggio 2017.
  25. ^ (EN) Archive-Chris-Harris, Alicia Keys Scores Third Billboard #1 With Unplugged, su MTV News. URL consultato il 6 agosto 2021.
  26. ^ a b Billboard's Charts Histoy: Maroon 5, su Billboard. URL consultato il 4 agosto 2021.
  27. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100 | Official Charts Company, su officialcharts.com. URL consultato il 4 agosto 2021.
  28. ^ (EN) Maroon 5 'Would Have Liked' More Success with 'Hands All Over', su Billboard. URL consultato il 4 agosto 2021.
  29. ^ Bruno Mars claims 2 best-selling digital songs of 2011 | News | Music Week, su musicweek.com. URL consultato il 4 agosto 2021.
  30. ^ (EN) Philiana Ng, Philiana Ng, Cee Lo Green, Maroon 5’s Adam Levine Join NBC’s ‘The Voice’, su The Hollywood Reporter, 28 febbraio 2011. URL consultato il 6 agosto 2021.
  31. ^ (EN) 'The Voice' Winners: Which Coach & Singer Won Each Season?, su Billboard. URL consultato il 6 agosto 2021.
  32. ^ Billboard Charts History: Adam Levine, su Billboard. URL consultato il 6 agosto 2021.
  33. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su officialcharts.com. URL consultato il 6 agosto 2021.
  34. ^ (EN) RIAA: Gold & Platinum, su RIAA. URL consultato il 6 agosto 2021.
  35. ^ (EN) Why hasn't 'The Voice' found a successful winner?, su EW.com. URL consultato il 6 agosto 2021.
  36. ^ (EN) James Montgomery, Maroon 5 'Born Again' With Pop-Heavy Overexposed, su MTV News. URL consultato il 4 agosto 2021.
  37. ^ 2012 Singles Sales IFPI, su ifpi.org. URL consultato il 6 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2013).
  38. ^ (EN) Rob Markman, 50 Cent And Eminem's 'My Life' Video Premieres Tuesday On MTV!, su MTV News. URL consultato il 6 agosto 2021.
  39. ^ Glee: Matthew Morrison firma un contratto con la casa discografica di Adam Levine, su badtv.it. URL consultato il 12 febbraio 2012.
  40. ^ (EN) Tessanne Chin: Caribbean Journal's Artist of the Year 2013, su Caribbean Journal, 30 dicembre 2013. URL consultato il 6 agosto 2021.
  41. ^ The Lonely Island's New Song - Yolo, Features Adam Levine and Kendrick Lamar (Video), su Contactmusic.com, 30 gennaio 2013. URL consultato il 6 agosto 2021.
  42. ^ (EN) Jon Dolan, Jon Dolan, Maroon 5, 'V' Album Review, su Rolling Stone, 2 settembre 2014. URL consultato il 4 agosto 2021.
  43. ^ Keira Knightley e Adam Levine sul set di Can a Song Save Your Life?, su today.it, 30 luglio 2013. URL consultato il 15 giugno 2014.
  44. ^ (EN) Watch Adam Levine and Gwen Stefani Duet at the Grammys, su Time. URL consultato il 6 agosto 2021.
  45. ^ HITS Daily Double : Rumor Mill - YTD MARKETSHARE AT THE SEVEN-MONTH MARK, su web.archive.org, 1º agosto 2015. URL consultato il 4 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2015).
  46. ^ (EN) R. City & Adam Levine's 'Locked Away' Leads Pop Songs Chart, su Billboard. URL consultato il 6 agosto 2021.
  47. ^ 'The Voice' Season Nine: And the Winner Is... | Billboard, su web.archive.org, 19 dicembre 2015. URL consultato il 6 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2015).
  48. ^ (EN) Sam Smith's 'The Thrill of It All' Debuts at No. 1 on Billboard 200 Albums Chart, su Billboard. URL consultato il 4 agosto 2021.
  49. ^ (EN) Post Malone's 'Psycho' Hits No. 1 on Billboard Hot 100, Maroon 5's 'Girls Like You' Leaps to Top Five, su Billboard. URL consultato il 4 agosto 2021.
  50. ^ 9 October 2019, Maroon 5: il significato del video di "Memories" ti farà commuovere, su News Mtv Italia, 9 ottobre 2019. URL consultato il 4 agosto 2021.
  51. ^ a b (EN) Shirley Halperin, Shirley Halperin, How Adam Levine Took Control of His Career After Manager’s Tragic Death, su Variety, 27 novembre 2018. URL consultato il 6 agosto 2021.
  52. ^ (EN) Lil Wayne shares deluxe version of 'Funeral' featuring new collaborations with Doja Cat, Lil Uzi Vert and more, su NME, 30 maggio 2020. URL consultato il 6 agosto 2021.
  53. ^ Jack Harlow Delivers Debut Album 'That's What They All Say', su HYPEBEAST, 11 dicembre 2020. URL consultato il 6 agosto 2021.
  54. ^ Sky TG24, Maroon 5, pubblicato il video di Beautiful Mistakes con Megan Thee Sta, su tg24.sky.it. URL consultato il 6 agosto 2021.
  55. ^ (EN) Jon Dolan, Jon Dolan, Maroon 5 Get Reflective on 'Jordi', su Rolling Stone, 11 giugno 2021. URL consultato il 4 agosto 2021.
  56. ^ 19 January 2021, Jason Derulo e Adam Levine insieme nella nuova canzone "Lifestyle", su News MTV Italia, 19 gennaio 2021. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  57. ^ Amore finito tra Adam Levine e Anne Vyalitsyna, su forbiciate.com, 2 aprile 2012. URL consultato il 15 giugno 2014.
  58. ^ Adam Levine e Behati Prinsloo genitori: è nata Dusty Rose, su vanityfair.it, 23 settembre 2016. URL consultato il 23 settembre 2016.
  59. ^ Behati Prinsloo e Adam Levine: due figli in due anni. È nata Geo, su rumors.it, 17 febbraio 2018. URL consultato il 17 febbraio 2018.
  60. ^ (EN) Celebrities with ADHD, su Healthline. URL consultato l'8 marzo 2020.
  61. ^ People Sexiest Man Alive 2013
  62. ^ (EN) Stars Record “We Are the World” Remake in Hollywood, su NBC Los Angeles. URL consultato il 6 agosto 2021.
  63. ^ (EN) U.S. Fund for UNICEF and Maroon 5 Launch #Maroon5Day to Save and Improve the Lives of the World’s Most Vulnerable Children, su UNICEF USA. URL consultato il 6 agosto 2021.
  64. ^ (EN) Maroon 5, Travis Scott donate $500K to charity before Super Bowl halftime show - National | Globalnews.ca, su Global News. URL consultato il 6 agosto 2021.
  65. ^ Adam Levine dei Maroon 5 nudo per un buon motivo, guarda le foto, in Music Fanpage. URL consultato il 9 maggio 2017.
  66. ^ (EN) Adam Levine Nude: Maroon 5 Singer Gets Naked For Cancer In Cosmo UK (PHOTO), in Huffington Post, 6 gennaio 2011. URL consultato il 9 maggio 2017.
  67. ^ Michael Jackson Remembered: Adam Levine on the Rhythm King, in Rolling Stone. URL consultato il 9 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76062801 · ISNI (EN0000 0001 1448 3988 · Europeana agent/base/68455 · LCCN (ENno2006013632 · GND (DE13543520X · BNE (ESXX5815715 (data) · BNF (FRcb16608655w (data) · CONOR.SI (SL184988259 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006013632