Frances Conroy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frances Conroy al PaleyFest per la presentazione di American Horror Story (2014)

Frances Conroy (Monroe, 13 novembre 1953) è un'attrice statunitense, attiva e pluripremiata in ambito teatrale. È nota per l'interpretazione di Ruth Fisher nella serie televisiva Six Feet Under, ruolo per il quale vinse un Golden Globe e tre Screen Actors Guild Awards.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Frances Conroy nasce a Monroe, in Georgia, da genitori dirigenti d'azienda; suo padre morì quando lei aveva 15 anni. Studia al Dickinson College di Carlisle, in Pennsylvania, dove partecipa alle attività teatrali della scuola. Successivamente si trasferisce a New York per studiare recitazione alla Neighborhood Playhouse e alla Juilliard School. Diventa membro del Juilliard's Drama Division Group 6 (1973-1977) accanto a Kevin Conroy, Kelsey Grammer, Harriet Sansom Harris e Robin Williams.

Negli anni settanta, si esibisce regolarmente con note compagnie teatrali (come la Acting Company) in varie tournée, interpretando, per esempio, Desdemona al Delacorte Theatre in una produzione di Otello con Richard Dreyfuss e Raul Julia. Nel suo primo film interpreta un'attrice shakesperiana in Manhattan di Woody Allen (1979).

Nel 1980 fa il suo debutto a Broadway ne La signora di Dubuque di Edward Albee. Per le due decadi successive, la Conroy si concentra sulla sua carriera teatrale, interpretando con notevole plauso critico ruoli in Piccola città (Thornton Wilder),Giù dal Monte Morgan (Arthur Miller) e Le piccole volpi (Lillian Hellman). Per le sue interpretazioni teatrali riceve quattro nomination ai Drama Desk Award (Otello, 1980; The Secret Rapture, 1990; In the Summer House, 1994; The Rehearsal, 1997) vincendo il prestigioso premio nel 1990, nonché una nomination al Tony Award nel 2000 per la sua interpretazione in Giù dal Monte Morgan di Arthur Miller, che aveva conosciuto nel 1992 e con il quale aveva iniziato una solida e duratura collaborazione. Nello stesso periodo appare anche in alcuni film per il cinema al fianco di attori quali Burt Lancaster, e serie televisive, nel cui ambiente ebbe occasione di conoscere e sposare l'attore Jan Munroe.

Il ruolo che l'ha resa nota al grande pubblico è stato probabilmente quello nella serie televisiva Six Feet Under, dal 2001 al 2005. Qui Frances ha interpretato con grande sensibilità la matriarca della famiglia Fisher, Ruth. Per questo ruolo ha ottenuto il Golden Globe per la miglior attrice in una serie drammatica nel 2004, nonché un Screen Actors Guild Award per la migliore attrice in una serie drammatica e ben quattro nomination ai Emmy Awards (2002, 2003, 2005 e 2006).

Nel 2008 partecipa come ospite alla serie Desperate Housewives. In questo periodo partecipa come guest star anche in molte altre serie televisive, ricoprendo frequentemente il ruolo di Loretta Stinson in How I Met Your Mother, oppure - nel 2010 - il ruolo ricorrente di Peggy Haplin nella serie Happy Town della ABC. Nello stesso anno interpreta la moglie del personaggio di Robert De Niro nel thriller Stone di John Curran.

Nel 2011 la Conroy si unisce al cast della serie American Horror Story nel ruolo della domestica conturbante Moira O'Hara, nella seconda stagione veste i panni dell'angelo della morte Shachath, nella terza interpreta la stravagante Myrtle Snow, nella quarta la dolce e carina Gloria Mott. Torna nella sesta stagione interpretando Mama Polk, una psicopatica cannibale.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatrice è sostituita da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64302660 · LCCN: (ENn97107768 · ISNI: (EN0000 0000 7848 144X · GND: (DE132187914 · BNF: (FRcb15107702b (data)