Premi Emmy 1970

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La consegna dei Premi Emmy 1970 (22ª edizione) fu tenuta al Century Plaza Hotel di Hollywood (California) il 7 giugno 1970. La cerimonia fu presentata da Danny Thomas. Per le candidature, furono presi in considerazione i programmi trasmessi tra il 17 marzo 1969 e il 15 marzo 1970.

Nuvola apps xmag.png
La seguente lista è solo parziale. Per l'elenco completo dei candidati e dei vincitori fare riferimento al sito ufficiale.

Migliore serie televisiva drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore programma drammatico[modifica | modifica wikitesto]

  • A Storm in Summer
  • David Copperfield
  • Marcus Welby
  • My Sweet Charlie

Migliore serie televisiva comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore protagonista in un singolo episodio di una serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice protagonista in un singolo episodio di una serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore non protagonista in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore regia per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

  • CBS Playhouse – Paul Bogart per l'episodio Shadow Game
  • My Sweet Charlie – Lamont Johnson
  • A Storm in Summer – Buzz Kulik

Migliore sceneggiatura per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

  • My Sweet Charlie – Richard Levinson e William Link
  • CBS Playhouse – George Bellak per l'episodio Sadbird
  • Marcus Welby – Don Mankiewicz per l'episodio pilota