Premi Emmy 1970

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La consegna dei Premi Emmy 1970 (22ª edizione) fu tenuta al Century Plaza Hotel di Hollywood (California) il 7 giugno 1970. La cerimonia fu presentata da Danny Thomas. Per le candidature, furono presi in considerazione i programmi trasmessi tra il 17 marzo 1969 e il 15 marzo 1970.

Nuvola apps xmag.png
La seguente lista è solo parziale. Per l'elenco completo dei candidati e dei vincitori fare riferimento al sito ufficiale.

Migliore serie televisiva drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore programma drammatico[modifica | modifica wikitesto]

  • A Storm in Summer
  • David Copperfield
  • Marcus Welby
  • My Sweet Charlie

Migliore serie televisiva comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore protagonista in un singolo episodio di una serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice protagonista in un singolo episodio di una serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attore non protagonista in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista in una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

Migliore attrice non protagonista in una serie comica o commedia[modifica | modifica wikitesto]

Migliore regia per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

  • CBS Playhouse – Paul Bogart per l'episodio Shadow Game
  • My Sweet Charlie – Lamont Johnson
  • A Storm in Summer – Buzz Kulik

Migliore sceneggiatura per una serie drammatica[modifica | modifica wikitesto]

  • My Sweet Charlie – Richard Levinson e William Link
  • CBS Playhouse – George Bellak per l'episodio Sadbird
  • Marcus Welby – Don Mankiewicz per l'episodio pilota