Martin Freeman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Martin Freeman durante le riprese di Sherlock nel 2010

Martin John Christopher Freeman (Aldershot, 8 settembre 1971) è un attore britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di genitori separati, dopo una lunga gavetta televisiva si fa notare nella pluripremiata serie tv The Office, dove interpreta Tim Canterbury, grazie alla notorietà acquisita inizia a ottenere ruoli per il cinema, partendo dal film demenziale con Sacha Baron Cohen Ali G Indahouse, in seguito lavora in Love Actually.

Nel 2004 ha lavorato con l'accoppiata Simon Pegg Edgar Wright ne L'alba dei morti dementi, con i quali tornerà a lavorare in Hot Fuzz e ne La Fine del Mondo.

Noto anche per il ruolo di Arthur Dent in Guida galattica per autostoppisti. Nel 2006 ha fatto parte del cast del film di Anthony Minghella Complicità e sospetti.

Nel 2007 recita in Dedication di Justin Theroux, e in The Good Night di Jake Paltrow, esordio alla regia del fratello della più nota Gwyneth.

Nel 2010 gli viene affidata la parte del Dottor Watson nella serie televisiva Sherlock, prodotta dalla BBC. In un'intervista il co-ideatore della serie, Mark Gatiss, affermò che la produzione impiegò molto a trovare l'attore di Watson e che inizialmente la loro scelta era Matt Smith.[1] Solo successivamente Freeman fu assunto dalla produzione.[2] Per la sua interpretazione l'attore si aggiudica un BAFTA come miglior attore non protagonista[3] e ottiene ottime critiche.

Martin Freeman è stato scelto per interpretare Bilbo Baggins nei tre adattamenti de Lo Hobbit (Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato , Lo Hobbit - La desolazione di Smaug e Lo Hobbit - Racconto di un ritorno), in uscita rispettivamente nel 2012, nel 2013 e nel 2014.[4][5] Inizialmente, però, l'attore aveva espresso seri dubbi sulla sua disponibilità, in quanto le riprese dei due film coincidevano con la serie Sherlock; successivamente le riprese sono state posticipate, permettendo all'attore di partecipare sia alla serie televisiva sia a Lo Hobbit.[6]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Vive nella contea di Hertfordshire con Amanda Abbington, sua compagna dal 2000; hanno lavorato insieme in svariate produzioni, tra cui Sherlock, dove la Abbington interpreta Mary, moglie di Watson. La coppia ha un figlio e una figlia. È vegetariano ed è un fan accanito del cricket.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Freeman e Benedict Cumberbatch sul set di Sherlock

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Martin Freeman è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ French, Dan, Matt Smith rejected for BBC's 'Sherlock', Digital Spy, 4 febbraio 2010. URL consultato il 4 febbraio 2010.
  2. ^ Sue Vertue, Steven Moffat e Mark Gatiss. DVD commento audio, "A Study in Pink"
  3. ^ Martin Freeman (II) - Awards
  4. ^ Martin Freeman to play Bilbo Baggins in The Hobbit in BBC News, 22 ottobre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  5. ^ Ben Child, Martin Freeman as Bilbo Baggins, a match made in Hobbit heaven in Guardian (London), 22 ottobre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  6. ^ Martin Freeman parla dello Hobbit e del suo casting in BadTaste.it, 5 febbraio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88580583 LCCN: no2004038611