Marvel Cinematic Universe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo del MCU

Il Marvel Cinematic Universe (MCU) (in italiano "Universo cinematografico Marvel") è un media franchise incentrato su una serie di film di supereroi prodotti dai Marvel Studios e basati sui personaggi apparsi nelle pubblicazioni della Marvel Comics. Il franchise comprende anche serie televisive, cortometraggi, serie digitali e fumetti. Come accade nell'Universo Marvel dei fumetti, i film e gli altri media appartenenti a questo franchise condividono l'ambientazione e alcuni personaggi, nonché alcuni elementi della trama che fanno da filo conduttore tra di essi.

Il primo film del MCU è stato Iron Man (2008), che ha aperto la cosiddetta Fase Uno, conclusasi con The Avengers (2012). La Fase Due è iniziata con Iron Man 3 (2013) e si è conclusa con Ant-Man (2015). La Fase Tre è cominciata con Captain America: Civil War (2016). Marvel Television ha espanso ulteriormente il franchise, prima nella televisione terrestre con Agents of S.H.I.E.L.D., che ha debuttato sulla ABC nella stagione televisiva 2013-14, poi sui servizi di video on demand con Daredevil su Netflix nel 2015 e infine nella televisione via cavo con Cloak & Dagger, che debutterà su Freeform nel 2018. Marvel Television ha inoltre prodotto la serie digitale Agents of S.H.I.E.L.D.: Slingshot. Il MCU comprende anche fumetti tie-in distribuiti dalla Marvel Comics e cortometraggi e campagne virali realizzati dai Marvel Studios per promuovere i propri film.

Il franchise è considerato uno dei più importanti universi multimediali e uno dei più grandi successi commerciali di sempre, ed è servito di ispirazione ad altri studios cinematografici e televisivi nella creazione di universi condivisi simili. Il MCU è stato utilizzato anche in altri media, tra cui attrazioni ed esposizioni a Disneyland Resort e Times Square, due speciali televisivi, videogiochi e spot televisivi.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

« È una cosa al tempo stesso scoraggiante e divertente. Non è mai stato fatto prima ed è questo lo spirito con cui tutti stanno affrontando questa avventura. Gli altri registi di solito non prendono gli attori da un film che un altro regista ha diretto, o alcuni punti della trama che sono connessi con altri o altri luoghi che sono connessi tra loro, ma penso che tutti credano nel progetto e lo ritengano divertente. Principalmente perché abbiamo sempre detto che i film che stiamo facendo in un determinato momento vengono sempre prima. Tutta la storia della continuità, tutta questa roba è divertente e sarà molto importante se il pubblico lo vorrà. Se i fan vogliono cercare i riferimenti e tutti i collegamenti, lo possono fare tranquillamente. Ci sono alcuni riferimenti molto evidenti che spero anche il pubblico più generalista sarà capace di seguire. Ma... la ragione per cui tutti questi registi hanno deciso di partecipare è che i loro film devono funzionare anche come singoli film. Devono avere una visione nuova, ognuno con il suo tono, e il fatto che possano connettere tra loro i film è un bonus. »
(Kevin Feige, Presidente dei Marvel Studios, sul creare un universo condiviso.[1])

Nel 2005 la Marvel Entertainment cominciò a considerare di produrre in modo indipendente i propri film e di distribuirli attraverso la Paramount Pictures. Lo studio aveva precedentemente co-prodotto diversi film di supereroi insieme alla Columbia Pictures, alla New Line Cinema e ad altri studios, compreso un accordo di sette anni con la 20th Century Fox.[2] La Marvel infatti aveva ricevuto un profitto relativamente piccolo da questi accordi con gli altri studios per i diritti di sfruttamento dei suoi personaggi e decise quindi di voler maggior controllo creativo sui propri progetti.[3] Avi Arad, presidente della divisione cinematografica della Marvel, era rimasto soddisfatto dalla trilogia di Spider-Man di Sam Raimi alla Sony Pictures, ma meno soddisfatto delle altre collaborazione. Di conseguenza fu deciso di creare i Marvel Studios, la prima major indipendente di Hollywood dopo la DreamWorks.[4]

Il secondo in comando di Arad,[4] Kevin Feige, realizzò che, pur non avendo i diritti cinematografici di Spider-Man e degli X-Men (rispettivamente in mano alla Columbia e alla Fox), la Marvel aveva comunque il controllo dei membri principali dei Vendicatori. Il piano di Feige era di creare un universo condiviso come quello creato da Stan Lee e Jack Kirby nei fumetti negli anni sessanta.[5] Per raccogliere fondi, lo studio ottenne un finanziamento di $525 milioni per sette anni da Merrill Lynch.[3] Il piano della Marvel era di realizzare film con protagonisti i singoli supereroi e di unirli poi in un film, realizzando un crossover tra le diverse pellicole.[6] Arad, che era dubbioso riguardo a questa strategia, si dimise l'anno seguente.[4]

Nel 2007, all'età di trentatré anni, Feige fu nominato presidente dello studio. Per preservare la loro integrità artistica, i Marvel Studios formarono un comitato creativo di sei persone composto da Feige, dal co-presidente dei Marvel Studios Louis D'Esposito, dal direttore operativo di Marvel Comics Dan Buckley, dal direttore creativo della Marvel Joe Quesada, dallo scrittore Brian Michael Bendis e dal presidente di Marvel Entertainment Alan Fine.[4] Feige utilizzò inizialmente il termine "Marvel Cinema Universe" per indicare la continuità narrativa tra le pellicole, ma il termine ufficiale diventò presto Marvel Cinematic Universe.[7] All'interno del multiverso Marvel, composto da numerosi universi alternativi fittizi, il Marvel Cinematic Universe è designato come Terra-199999.[8]

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios.

Nel novembre 2013 Feige affermò che "in un mondo ideale" ogni anno verrebbero distribuiti un film basato su un personaggio già esistente e un altro con un nuovo personaggio, affermando che sarebbe "il giusto ritmo". Tuttavia non è sempre così, come è evidente dall'uscita nello stesso anno di Iron Man 3 e Thor: The Dark World, ma Feige affermò che "è qualcosa a cui puntare".[9] Nel luglio 2014 Feige è tornato sull'argomento, affermando che "Non so se seguiremo quel modello ogni anno, ma faremo sicuramente così nel 2014 e nel 2015. Per cui penso sia divertente continuare in questo modo. Non so se faremo sempre così ma, come linea guida generale, penso sarebbe divertente".[10] Nel febbraio 2014 Feige affermò che i Marvel Studios vogliono riprendere il "ritmo" dei fumetti Marvel, con i personaggi che appaiono nei loro film e poi si uniscono insieme, come "un grande evento o un fumetto crossover",[11] con i film dei Vendicatori a fare da cardine.[12] Nel luglio 2014 la Marvel fissò le date di uscita di diversi film fino al 2019,[13] e Feige spiegò: "Se si va a vedere alcune delle date, si nota che in alcuni di quegli anni avremo tre film. Di nuovo, non perché c'è un calcolatore che ci dice di farne tre, di fare più di due film all'anno, ma perché è un motivo di struttura: si tratta di gestire franchise già esistente, di film in film, e quando abbiamo un progetto pronto ad andare, perché aspettare quattro anni solo perché non abbiamo una data? Preferiamo trovare una soluzione per continuare a far andare il tutto".[14] Dopo che nell'ottobre 2014 sono stati rivelati i titoli dei film fino al 2019,[15] Feige disse che "lo studio sta lavorando al massimo in questo momento... cosa che ci ha tranquillizzati per la prima volta... aumentare a tre film all'anno [nel 2017 e nel 2018] invece di due, ma senza cambiare il nostro metodo di lavoro".[16]

Riguardo all'aumentare il numero dei personaggi e a fare in modo che i singoli film funzionino a sé stanti, Feige spiegò: "Si tratta di insegnare agli spettatori la nozione che questi personaggi esistono separatamente, si uniscono per uno specifico evento e poi tornano nei loro mondi. Esattamente come i lettori di fumetti fanno da decadi... le persone accetteranno che ci sono delle occasioni in cui si uniscono e altre in cui non lo fanno".[17] Nell'aprile 2014 Feige rivelò che il progetto dell'Ant-Man di Edgar Wright nel 2006 ha aiutato a creare i primi film del Marvel Cinematic Universe, spiegando che "in tutta sincerità, abbiamo cambiato alcune cose del MCU in modo da accomodare questa versione di Ant-Man. Sapere quel che volevamo fare con Edgar e con Ant-Man, anni e anni fa, ci ha aiutato a stabilire ciò che abbiamo fatto con la prima formazione degli Avengers".[18]

Nell'ottobre 2014 la Marvel organizzò un evento per annunciare i titoli dei film della Fase Tre.[15] L'evento, che è stato paragonato al Worldwide Developers Conference di Apple,[19] venne fatto quando tutte le informazioni erano pronte. Feige spiegò: "Volevamo farlo al San Diego Comic-Con [a luglio]. Le cose non erano pronte... alcune settimane prima del Comic-Con abbiamo realizzato che non avremmo potuto annunciare tutto quello che volevamo, e ci siamo detti 'facciamo qualcosa che non facciamo da tanto tempo, o qualcosa che non abbiamo mai fatto'. Ovvero un evento del genere, solo per annunciare quello che avevamo di pronto. Pensavo sarebbe stato all'inizio di agosto, o metà settembre, e invece è finito per essere [alla fine di ottobre]".[16]

Nell'agosto 2015 i Marvel Studios vennero integrati nei Walt Disney Studios, e venne riportato che Feige avrebbe risposto direttamente al presidente dei Walt Disney Studios Alan Horn invece che al CEO della Marvel Entertainment Isaac Perlmutter.[20][21] Venne inoltre riportato che il ruolo del comitato creativo della Marvel era stato ridimensionato, nonostante avrebbe continuato a supervisionare le produzioni di Marvel Animation e Marvel Television. Tutte le decisioni chiave sarebbero state prese da Feige, Louis D'Esposito e Victoria Alonso.[22] Nell'aprile 2016, parlando della Fase Quattro dell'universo Marvel, Feige affermò: "Penso che ci sarà un atto conclusivo della Fase Tre, così come ci saranno nuovi inizi che segneranno un capitolo diverso in modo molto particolare, rispetto a quella che un giorno sarà una prima saga completa composta da tre fasi".

Diritti di distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del tempo i diritti cinematografici dei film dei Marvel Studios sono stati in mano a diverse case di distribuzione. Nel novembre 2006 gli Universal Studios annunciarono che avrebbero distribuito L'incredibile Hulk grazie a un accordo fatto con la Marvel nel 2005;[23] la Marvel aveva inoltre già firmato un accordo con la Paramount Pictures per la distribuzione degli altri film.[24] Nel settembre 2008, dopo il successo di Iron Man, la Paramount firmò un accordo per distribuire Iron Man 2, Iron Man 3, Thor, Captain America - Il primo Vendicatore, e The Avengers.[25]

Nel dicembre 2009 la Walt Disney Company acquistò la Marvel Entertainment per $4 miliardi. Nell'ottobre 2010 i Walt Disney Studios acquistarono i diritti di distribuzione di The Avengers e Iron Man 3 dalla Paramount Pictures,[26] il cui logo appare però all'inizio dei film e nel materiale promozionale;[27][28] tuttavia nei titoli di coda i Walt Disney Studios Motion Pictures Group sono l'unico studio accreditato.[29] Da allora la Disney ha distribuito tutti i film dei Marvel Studios.[30] Nel luglio 2013 la Disney acquistò i diritti di distribuzione di Iron Man, Iron Man 2, Thor e Captain America - Il primo Vendicatore dalla Paramount.[31] L'incredibile Hulk non è compreso a causa di un accordo tra la Marvel e la Universal che dà a quest'ultima i diritti di distribuzione del film e di ogni film futuro di Hulk.[32]

Nel febbraio 2015 la Sony Pictures Entertainment e i Marvel Studios annunciarono un accordo che avrebbe permesso a Spider-Man di apparire nel Marvel Cinematic Universe.[33] I Marvel Studios cominciarono inoltre a esplorare altre opportunità per integrare altri personaggi del Marvel Cinematic Universe nei futuri film di Spider-Man finanziati, distribuiti e controllati dalla Sony Pictures.[33]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Broadcast[modifica | modifica wikitesto]

« È complicato poiché siamo parte del Marvel Cinematic Universe, e quindi dopo aver proposto una cosa a Jeph Loeb dobbiamo mandare la richiesta a New York, da Joe Quesada, Dan Buckley e gli altri ragazzi. Andiamo da Kevin Feige e dal suo team per vedere se c'è qualcosa a cui possiamo collegarci, per chiedere se va bene usare un personaggio o un arma o qualche altra cosa. È tutto connesso, ed è questo ciò a cui dobbiamo fare più attenzione. È una sfida ma è divertente mettere queste easter egg che possono o meno collegarsi ai film, in modo che i fan dei fumetti possano trovare queste piccole cose che gli altri non notano. »
(Jeffrey Bell, produttore esecutivo di Agents of S.H.I.E.L.D., spiegando il processo di lavoro nel MCU.[34])

Nel giugno 2010 venne creata la divisione Marvel Television con a capo Jeph Loeb.[35] Nel luglio 2012 la Marvel cominciò a considerare di espandere il MCU in televisione dopo il successo di The Avengers, e cominciò a sviluppare insieme a Joss Whedon la serie S.H.I.E.L.D.;.[36] la serie venne in seguito re-intitolata Agents of S.H.I.E.L.D.,[37] Nel gennaio 2014 la ABC annunciò uno spin-off di Agents of S.H.I.E.L.D., Agent Carter,[38] e nell'ottobre 2015 la ABC ordinò il put pilot per una sitcom intitolata Damage Control.[39] Jed Whedon, produttore esecutivo di Agents of S.H.I.E.L.D., affermò che la serie lavora in parallelo ai film: "Il nostro piano è di inserirci tra un film e l'altro e cercare di renderla un'esperienza gratificante per entrambe le parti".[40] Jeffrey Bell, collega di Whedon, affermò che i produttori e gli sceneggiatori della serie possono leggere in anticipo le sceneggiature dei prossimi film del MCU in modo da sapere cosa accadrà, e in tal modo hanno potuto creare sin dall'inizio un piano generale fino alla terza stagione.[41]

Jeph Loeb, presidente di Marvel Television e produttore esecutivo di tutte le serie ambientate nel MCU.

Nel maggio 2016, dopo la cancellazione di Agent Carter, la presidente della ABC Entertainment Channing Dungey affermò che la ABC e la Marvel avrebbero continuato a collaborare per serie televisive che "siano di beneficio a entrambe le aziende".[42] Nel novembre 2016 la Marvel e la IMAX Corporation annunciarono un accordo per realizzare la serie Marvel's Inhumans, basata sui personaggi degli Inumani. Venne annunciato che i primi due episodi della serie sarebbe stati girati interamente in formato IMAX e distribuiti nei cinema IMAX per due settimane a inizio settembre 2017.[43] L'accordo venne proposto da IMAX alla Marvel dopo il successo ottenuto l'anno precedente dalla proiezione in IMAX della serie televisiva Il Trono di Spade.[43] Ben Sherwood, presidente del Disney–ABC Television Group, affermò che l'accordo con IMAX rappresenta "una quadruplice vittoria: una vittoria per IMAX, una vittoria per la Marvel, una vittoria per gli ABC Studios e una vittoria per la ABC, che può lanciare uno show in maniera innovativa e catturare così l'attenzione del pubblico". Sherwood aggiunse inoltre che che la ABC e la Marvel avevano collaborato per trovare la giusta data di debutto in IMAX della serie, in modo da non interferire con le uscite dei film del MCU.Ben Sherwood, presidente di Disney-ABC Television Group, affermò che la ABC aveva lavorato "molto attentamente" con i Marvel Studios per fare in modo che il debutto in IMAX della serie non vada a interferire con le uscite cinematografiche del MCU.[43][44]

Streaming online[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2013 venne riportato che la Marvel era al lavoro su quattro serie televisive e una miniserie (per un totale di 60 episodi) da realizzare con un servizio di video on demand o un fornitore di prodotti via cavo, con Netflix, Amazon e WGN America interessati al progetto.[45] Alcune settimane dopo, la Marvel e la Disney annunciarono di aver concluso un accordo con Netflix per trasmettere delle serie televisive su Daredevil, Jessica Jones, Pugno d'acciaio e Luke Cage e una miniserie sui Difensori.[46] Il CEO della Disney Bob Iger spiegò di aver scelto Netflix come piattaforma di streaming "dopo che la Disney si è accorta che poteva usare il servizio di streaming come modo per aumentare la popolarità dei personaggi". Aggiunse inoltre che se i personaggi dovessero risultare popolari potrebbero essere portati sul grande schermo.[47]

Nell'ottobre 2014, Feige confermò che esisteva una "forte possibilità" di vedere i personaggi delle serie di Netflix apparire in Avengers: Infinity War.[16] Nel settembre 2015 Feige, parlando dei possibili riferimenti alle serie televisive nei film, affermò: "Penso sia inevitabile alla fine... i programmi di lavoro non sempre combaciano per renderlo possibile. Per le serie è più facile. Sono più agili e svelti e producono molto più rapidamente di noi, ed è uno dei motivi principali per cui vedete le ripercussioni di Winter Soldier o Age of Ultron nello show... quando noi iniziamo un film, loro sono già a metà stagione. Quando il nostro film esce, loro stanno già programmando la stagione successiva. Per cui trovare il periodo giusto non è sempre facile".[48] Nel luglio 2016 Loeb parlò dell'argomento, ribadendo il problema della pianificazione: "Se sto girando una serie televisiva che va avanti per sei-otto mesi, come posso fare in modo che un attore della serie sia disponibile per un film?". Loeb fece notare che questo non sarebbe un problema se si trattasse di piccole apparizioni cameo, ma spiegò che la Marvel non è interessata a cameo ed easter egg solo per fare un piacere ai fan, cosa che potrebbe far distrarre dalla storia che si sta raccontando".[49]

Nel gennaio 2016, il CCO di Netflix Ted Sarandos parlò della programmazione delle serie di Netflix, spiegando che "sono prodotte come se fossero delle produzioni cinematografiche, quindi ci sono lunghi periodi di lavorazione. In alcuni casi, quando avvengono dei crossover, diventa più difficile gestire la produzione. Non è un obiettivo far uscire più di una-due serie l'anno... quella davvero difficile è The Defenders. Il suo piano di lavorazione determinerà molte scelte riguardo all'uscite delle nuove stagioni delle altre serie". In seguito Sarandos spiegò che Neflix avrebbe voluto diminuire i tempi di attessa tra le stagioni delle serie Marvel, ma che avrebbe sempre messo la qualità della serie prima della quantità di pubblicazioni all'anno. Inoltre affermò che Netflix era aperta a esplorare il MCU oltre la serie The Defenders, inclusi possibili crossover con le serie della ABC.[50]

Televisione via cavo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2016 Marvel Television annunciò una nuova serie per Freeform, Marvel's Cloak & Dagger, basata sugli omonimi personaggi dei fumetti, con un ordine di una stagione completa per il 2018.[51][52] Il network definì la serie come una "storia d'amore di supereroi" indirizzata al pubblico dei "becomers" (fascia d'età tra i 14 e 34 anni).[51][53]

Espansione ad altri media[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 venne distribuito il primo fumetto tie-in ufficiale. Il direttore creativo della Marvel Entertainment Joe Quesada spiegò il suo piano per ampliare il MCU nei fumetti nel novembre 2014, affermando che "per i 'non iniziati' i fumetti del MCU saranno delle storie ambientante nella continuity cinematografica. "Non saranno necessariamente degli adattamenti diretti dei film, ma forse qualcosa che è accaduto fuori dallo schermo o che è stato solo menzionato nel film, e noi racconteremo quella storia... i ragazzi coinvolti nei film saranno coinvolti anche in queste storie. Non è che uno dei nostri autori vede il film e ha un'idea per il fumetto. No, queste storie vengono da molto in alto. Kevin Feige è coinvolto direttamente e in alcuni casi gli stessi sceneggiatori dei film sono coinvolti... hanno queste idee e le danno a qualcuno dei nostri autori oppure le scrivono loro direttamente".[54]

Nell'agosto 2011 la Marvel annunciò una serie di cortometraggi direct-to-video chiamati Marvel One-Shots. Il co-produttore Brad Winderbaum affermò: "È divertente sperimentare con nuovi personaggi e nuove idee, ma più importante è per noi espandere il MCU e raccontare storie che esistono al di fuori delle trame dei film".[55] Ogni cortometraggio è costruito in modo da dare più informazioni su un personaggio o su un evento visto nei film.[56]

Nel marzo 2015 il vicepresidente della sezione animazione della Marvel, Cort Lane, affermò che sono in sviluppo dei tie-in d'animazione del MCU.[57] Nel luglio seguente, i Marvel Studios firmarono un accordo con Google per produrre il finto telegiornale WHIH Newsfront with Christine Everhart, composto da una serie di video su YouTube usati come marketing virale per promuovere i film del MCU.[58] Nel dicembre 2016 venne annunciata la webserie in sei parti, Agents of S.H.I.E.L.D.: Slingshot, incentrata sul personaggio di Elena "Yo-Yo" Rodriguez interpretato da Natalia Cordova-Buckley e ambientata poco prima della quarta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.[59]

Pratiche commerciali[modifica | modifica wikitesto]

I Marvel Studios hanno sviluppato delle specifiche prassi aziendali per creare il loro universo condiviso, tra cui scegliere filmmaker considerati "inconsueti" dati i loro precedenti lavori. Feige spiegò tale scelta affermando: "Non devi aver diretto un film enorme e pieno di effetti speciali per fare un film enorme e pieno di effetti speciali per noi. Devi aver fatto qualcosa di unico e singolare",[60] aggiungendo: "Ci è andata bene quando abbiamo scelto persone [come Jon Favreau, Joss Whedon, Kenneth Branagh e i fratelli Russo], che hanno fatto dei film molto molto buoni. Molto raramente uno di questi film è un grande blockbuster di supereroi".[61] Quando devono ingaggiare un regista, i Marvel Studios solitamente hanno già un'idea di quello che vogliono, idea che viene presentata ai potenziali registi nel corso di diversi incontri, nei quali l'idea viene discussa e sviluppata; "e se nel corso di tre o quattro o cinque incontri [i registi] riescono a migliorare l'idea che gli avevamo proposto all'inizio, solitamente ottengono il lavoro".[48]

Joe e Anthony Russo, parlando del processo grazie al quale hanno ottenuto la regia di Captain America: The Winter Soldier, spiegarono di essersi incontrati con lo studio quattro volte nel giro di due mesi, "entrando ogni volta sempre più nello specifico riguardo alla nostra visione del film", mettendo insieme "spezzoni di altri film, storyboard, pagine di sceneggiatura. Abbiamo realizzato un libro di 30 pagine in cui c'era scritto tutto quello che avremmo voluto fare con il personaggio, dal tema del film all'atmosfera allo stile di combattimento, a ciò che ci piaceva del personaggio e ciò che non ci piaceva". In questo modo, una volta assunti, "il film era già pronto".[62]

Quando lo studio ingaggiò Kenneth Branagh e Joe Johnston per dirigere Thor e Captain America - Il primo Vendicatore, si assicurò che entrambi i registi fossero aperti all'idea di un universo condiviso, e che avrebbero dovuto includere delle scene di preparazione al film degli Avengers. Joe Russo affermò: "È questa la cosa bella di inserire collegamenti a un universo più grande. 'Cosa possiamo preparare per il futuro?' Continui a pensare idee che non influiranno solo sul tuo film, ma che potrebbero avere conseguenze anche in altri film... è una sorta di tappeto di sceneggiatori e registi che lavorano insieme per creare questo universo". Anthony Russo aggiunse: "La cosa interessante riguardo al MCU, allo stesso modo dei fumetti, è che si tratta di un universo inter-connesso molto vasto, in cui i personaggi avranno le loro ascese e le loro cadute, e passeranno la responsabilità ad altri personaggi. Con il proseguimento dell'universo cinematografico, cominci a vedere che questo universo adotta lo stesso schema dell'universo dei fumetti, in cui alcuni personaggi dicono addio e altri prendono il loro posto. Il modo in cui avviene questo passaggio di responsabilità è parte del divertimento".

I Marvel Studios inoltre stipulano dei contratti per più film con gli attori, tra cui Samuel L. Jackson che nel 2009 firmò un contratto "senza precedenti" per nove film.[63] Nel luglio 2014 Feige spiegò che lo studio fa firmare contratti per più film a tutti gli attori, di norma per tre film o più.[64] I contratti degli attori prevedono inoltre una clausola che permette alla Marvel di usare fino a tre minuti di una performance di un attore da un film all'altro come "materiale di collegamento".[65] Alla Marvel Television, attori come Charlie Cox (Matt Murdock / Daredevil in Daredevil) e Adrianne Palicki (Bobbi Morse in Agents of S.H.I.E.L.D.) sono contrattualmente obbligati ad apparire in un film Marvel se gli venisse chiesto.[66][67]

Nell'agosto 2012, Joss Whedon firmò un contratto di esclusiva con la Marvel fino al giugno 2015 per "contribuire creativamente" ai film della Fase Due e per sviluppare la prima serie televisiva del MCU.[68] Nel marzo 2013, Whedon spiegò le sue responsabilità come supervisore, affermando: "Conosco quello a cui Kevin [Feige] vuole arrivare e quello che vuole fare, leggo le sceneggiature, guardo i montaggio, parlo con i registi e gli sceneggiatori e do la mia opinione. Occasionalmente ci può essere qualche riscrittura".[69] I fratelli Russo e gli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely, parlando del processo per arrivare ad Avengers: Infinity War, affermarono di parlare "con i registi e gli sceneggiatori degli altri film della Fase Tre su base quasi settimanale, per essere sicuri che tutto sia al posto giusto", e spiegarono che c'è una "linea rossa da Winter Soldier, attraverso Civil War fino a Infinity War, e che film come Doctor Strange e Thor: Ragnarok sarebbero serviti per preparare il terreno per il culmine di Infinity War.[70] Similmente Marco Ramirez, showrunner della serie televisiva The Defenders, si consultò con gli showrunner delle serie televisive individuali di Netflix, facendo leggere loro le sceneggiature degli episodi e chiedendo suggerimenti e consigli su come gestire i personaggi.[71] Nell'aprile 2017, James Gunn annunciò che oltre a scrivere e dirigere Guardiani della Galassia Vol. 3 avrebbe lavorato con Feige per supervisionare i film dell'universo "cosmico" dei Marvel Studios.[72][73]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Film del Marvel Cinematic Universe.
Film Data di uscita italiana Regia Sceneggiatura Produttori Stato
Fase Uno: Avengers Assembled
Iron Man 1º maggio 2008 Jon Favreau[74] Mark Fergus & Hawk Ostby[75] e Art Marcum & Matt Holloway[74] Avi Arad e Kevin Feige Distribuito
L'incredibile Hulk 18 giugno 2008 Louis Leterrier[76] Zak Penn[77] Avi Arad, Gale Anne Hurd e Kevin Feige
Iron Man 2 30 aprile 2010 Jon Favreau[78] Justin Theroux[79] Kevin Feige
Thor 27 aprile 2011 Kenneth Branagh[80] Ashley Edward Miller & Zack Stentz e Don Payne[81]
Captain America - Il primo Vendicatore 22 luglio 2011 Joe Johnston[82] Christopher Markus & Stephen McFeely[83]
The Avengers 25 aprile 2012 Joss Whedon[84]
Fase Due
Iron Man 3 24 aprile 2013 Shane Black[85] Drew Pearce & Shane Black[85][86] Kevin Feige Distribuito
Thor: The Dark World 20 novembre 2013 Alan Taylor[87] Christopher Yost e Christopher Markus & Stephen McFeely[88]
Captain America: The Winter Soldier 26 marzo 2014 Anthony e Joe Russo[89] Christopher Markus & Stephen McFeely[90]
Guardiani della Galassia 22 ottobre 2014 James Gunn[91] James Gunn e Nicole Perlman[91][92][93]
Avengers: Age of Ultron 22 aprile 2015 Joss Whedon[94]
Ant-Man 12 agosto 2015 Peyton Reed[95] Edgar Wright & Joe Cornish e Adam McKay & Paul Rudd[96]
Fase Tre
Captain America: Civil War 4 maggio 2016 Anthony e Joe Russo[97] Christopher Markus & Stephen McFeely[98] Kevin Feige Distribuito
Doctor Strange 26 ottobre 2016 Scott Derrickson[99] Scott Derrickson & C. Robert Cargill[100]
Guardiani della Galassia Vol. 2 25 aprile 2017 James Gunn[101]
Spider-Man: Homecoming 6 luglio 2017 Jon Watts[102] John Francis Daley & Jonathan M. Goldstein[103] e
Jon Watts & Christopher Ford e Chris McKenna & Erik Sommers[104]
Kevin Feige e Amy Pascal
Thor: Ragnarok 25 ottobre 2017[105] Taika Waititi[106] Eric Pearson[107] Kevin Feige Post-produzione
Black Panther 14 febbraio 2018[108] Ryan Coogler[109] Ryan Coogler & Joe Robert Cole[110]
Avengers: Infinity War 4 maggio 2018 (USA)[111] Anthony e Joe Russo[112] Christopher Markus & Stephen McFeely[113]
Ant-Man and the Wasp 6 luglio 2018 (USA)[114] Peyton Reed[115] Andrew Barrer & Gabriel Ferrari e Paul Rudd[116] Pre-produzione
Captain Marvel 8 marzo 2019 (USA)[114] Anna Boden e Ryan Fleck[117] Nicole Perlman & Meg LeFauve[118]
Film senza titolo degli Avengers 3 maggio 2019 (USA)[111] Anthony e Joe Russo[112] Christopher Markus & Stephen McFeely[113]
Post-Fase Tre
Sequel di Spider-Man: Homecoming 5 luglio 2019 (USA)[119] TBA TBA Kevin Feige e Amy Pascal In sviluppo

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie televisive del Marvel Cinematic Universe.
Serie Stagioni Episodi Trasmissione/pubblicazione originale Showrunner
Season première Season finale
Serie della ABC
Agents of S.H.I.E.L.D. 1 22 24 settembre 2013 13 maggio 2014 Jed Whedon, Maurissa Tancharoen e Jeffrey Bell
2 22 23 settembre 2014 12 maggio 2015
3 22 29 settembre 2015 17 maggio 2016
4 22 20 settembre 2016 16 maggio 2017
5[120] 22[121] TBA TBA
Agent Carter 1 8 16 gennaio 2015 24 febbraio 2015 Tara Butters, Michele Fazekas e Chris Dingess
2 10 19 gennaio 2016 1 marzo 2016
Inhumans 1 8[43] 29 settembre 2017[122] TBA Scott Buck[123]
Serie di Netflix
Daredevil 1 13 10 aprile 2015 Steven S. DeKnight[124]
2 13 18 marzo 2016 Doug Petrie e Marco Ramirez[125][126]
3[126] TBA TBA
Jessica Jones 1 13 20 novembre 2015 Melissa Rosenberg[127]
2 13[127] 2018[128]
Luke Cage 1 13 30 settembre 2016 Cheo Hodari Coker[129]
2 TBA 2018[130]
Iron Fist 1 13 17 marzo 2017 Scott Buck[131]
The Defenders 1 8[132] 18 agosto 2017[133] Marco Ramirez[71]
The Punisher 1 13[134] 2017[135] Steve Lightfoot[134]
Serie di Freeform
Cloak & Dagger 1[51] 10[136] 2018[52] TBA Joe Pokaski[52]

Marvel One-Shots[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel One-Shots.
Titolo Anno Regista Sceneggiatore Produttore Distribuzione home video
Il consulente 2011 Leythum[137] Eric Pearson[138] Kevin Feige Thor
Scena comica nel raggiungere il martello di Thor Captain America - Il primo Vendicatore
Item 47 2012 Louis D'Esposito[138] The Avengers
Agente Carter 2013 Iron Man 3
All Hail the King 2014 Drew Pearce[139] Thor: The Dark World

Serie digitali[modifica | modifica wikitesto]

Serie Stagioni Episodi Primo episodio Ultimo episodio
WHIH Newsfront 1 5 2 luglio 2015 16 luglio 2015
2 5 22 aprile 2016 3 maggio 2016
Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D.: Slingshot 1 6 13 dicembre 2016

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Attori dei film del Marvel Cinematic Universe, Attori delle serie televisive del Marvel Cinematic Universe, Marvel One-Shots § Personaggi e interpreti e WHIH Newsfront § Personaggi e interpreti.

Legenda

  • Questa tabella include i personaggi e/o gli attori che sono apparsi in più media del franchise.
  • Una cella grigia indica che il personaggio non appare in quel medium.
Personaggio Film Serie televisive Cortometraggi Serie digitali
Felix Blake   Titus Welliver  
Peggy Carter Hayley Atwell  
Phil Coulson Clark Gregg
Darren Cross Corey Stoll   Corey Stoll
Timothy "Dum Dum" Dugan Neal McDonough  
Presidente Matthew Ellis William Sadler   William Sadler
Christine Everhart Leslie Bibb   Leslie Bibb
Leo Fitz   Iain De Caestecker   Iain De Caestecker
Nick Fury Samuel L. Jackson  
Justin Hammer Sam Rockwell   Sam Rockwell  
Maria Hill Cobie Smulders  
Daisy Johnson
Quake
  Chloe Bennet   Chloe Bennet
Scott Lang Paul Rudd   Paul Rudd
List Henry Goodman  
Jeffrey Mace
Patriot
  Jason O'Mara   Jason O'Mara
Alphonso "Mack" MacKenzie   Henry Simmons   Henry Simmons
Gideon Malick Powers Boothe  
Melinda May   Ming-Na Wen   Ming-Na Wen
Jim Morita Kenneth Choi  
Elena Rodriguez
Slingshot
  Natalia Cordova-Buckley   Natalia Cordova-Buckley
Sif Jaimie Alexander  
Jemma Simmons   Elizabeth Henstridge   Elizabeth Henstridge
Jasper Sitwell Maximiliano Hernández  
Trevor Slattery Ben Kingsley   Ben Kingsley  
Howard Stark Gerard SandersFotografia
John Slattery
Dominic Cooper
Dominic Cooper  
Anton Vanko Yevgeni Lazarev Costa Ronin  
Arnim Zola Toby Jones  

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Attori e registi del Marvel Cinematic Universe al San Diego Comic-Con 2016.

Nel settembre 2014 l'Università di Baltimora annunciò un nuovo corso incentrato sul Marvel Cinematic Universe, insegnato da Arnold T. Blumberg; il corso "Media Genres: Media Marvels" esamina "il modo in cui la serie della Marvel di film e serie televisive interconnessi, oltre ad altri media e a riferimenti a fumetti e al monomito di Joseph Campbell sul viaggio dell'eroe, offre un importante sguardo sulla cultura moderna", oltre ai tentativi della Marvel di "stabilire un fattibile universo di trame, personaggi e storie secondarie".[140]

Impatto sugli altri studios[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'uscita di The Avengers, Tom Russo di Boston.com notò che, a parte novità occasionali come Alien vs. Predator (2004), l'idea di un universo condiviso non era mai stata sperimentata ad Hollywood.[5] Negli anni, il modello creato dai Marvel Studios è stato replicato dai altri studios cinematografici che possiedono i diritti di altri personaggi dei fumetti. Nell'aprile 2014 Tuna Amobi, un analista di Standard & Poor's Equity Research Services, affermò che negli ultimi anni gli studios di Hollywood hanno cominciato a pianificare dei "mega-franchise" che si sviluppano negli anni, invece di lavorare su un blockbuster alla volta. Amobi aggiunse: "Un sacco di questi supereroi erano in disparte a prendere polvere. La Disney ha dimostrato che questo approccio può essere una miniera d'oro".[141] Tuttavia Doug Creutz, analista per Cowen and Company, affermò che con l'arrivo di altri studios e di altri mega-franchise, l'attrazione del pubblico diminuirà col tempo: "Se la Marvel farà due o tre film all'anno, e la Warner Bros. farà minimo un film ogni anno, e la Sony farà un film all'anno, e anche la Fox farà lo stesso, riusciranno a sopravvivere in uno scenario del genere? Io non ne sono sicuro".[141]

DC Entertainment e Warner Bros.[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: DC Extended Universe.

Nell'ottobre 2012, dopo aver risolto in tribunale una diatriba riguardo ai diritti di Superman con gli eredi di Joe Shuster, la Warner Bros. annunciò di voler proseguire con l'atteso film sulla Justice League, riunendo personaggi dei fumetti DC Comics come Batman, Superman e Wonder Woman.[142] Nel 2013 uscì L'uomo d'acciaio, primo film del nuovo universo cinematico della DC che ha "impostato il tono dei prossimi film".[143] Nel luglio 2014 il CCO della DC Geoff Johns confermò che l'universo televisivo rappresentato da Arrow e The Flash è separato da quello al cinema a cui appartengono L'uomo d'acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice.[144] Nell'agosto 2014 la Warner Bros. e la DC fissarono la data di uscita di nove film senza titolo, in modo simile a quanto fatto da Marvel e Disney.[145] I titoli dei film sono stati poi rivelati a ottobre 2014.[146] Parlando delle differenze tra l'approccio della DC Comics rispetto ai Marvel Studios, Johns spiegò: "Noi lo vediamo come un Multiverso. Abbiamo l'universo televisivo e l'universo cinematografico, ma co-esistono tutti quanti. Da un punto di vista creativo si tratta di permettere a tutti di fare il miglior prodotto possibile, di raccontare le migliori storie, di creare i mondi migliori. Tutti hanno una loro visione e noi vogliamo che queste visioni brillino... è solo un approccio diverso".[147]

20th Century Fox[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: X-Men (serie cinematografica) e Film sui Fantastici Quattro.

Nel novembre 2012 la 20th Century Fox annunciò di voler creare un proprio universo condiviso con le proprietà Marvel in loro possesso, tra cui i Fantastici Quattro e gli X-Men, e Mark Millar venne assunto come supervisore. Millar spiegò: "Alla Fox hanno pensato 'Abbiamo tra le mani diverse cose fantastiche. È un altro lato dell'universo Marvel. Proviamo a dare un po' di coerenza'. Quindi mi hanno chiamato per supervisionare tutto questo. Per incontrarmi con gli sceneggiatori e i registi e suggerire loro nuove idee e nuove proprietà con cui lavorare".[148] Tuttavia nel maggio 2014 Simon Kinberg, sceneggiatore di Fantastic 4 - I Fantastici Quattro, affermò che il film non è ambientato nello stesso universo degli X-Men, spiegando che "In nessuno dei film degli X-Men c'è un riferimento a un gruppo come i Fantastici Quattro, e i Fantastici Quattro hanno dei poteri, per cui sarebbe complicato per loro vivere in un mondo pieno di mutanti [...] No, vivono in universi separati".[149] Nel luglio 2015 Bryan Singer rivelò che un possibile crossover tra Fantastici Quattro e X-Men sarebbe dipeso dall'accoglienza di Fantastic 4 - I Fantastici Quattro e X-Men - Apocalisse.[150]

Sony Pictures[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Film sull'Uomo Ragno.

Nel novembre 2013, la co-presidente della Sony Pictures Amy Pascal annunciò che lo studio aveva intenzione di espandere l'universo creato con la serie The Amazing Spider-Man, con degli spin-off incentrati sui personaggi di supporto dei film di Spider-Man, affermando: "Accederemo all'intero universo di personaggi di Spider-Man della Marvel".[151] Il direttore della Sony Pictures Michael Lyndon aggiunse: "Abbiamo l'ambizione di creare un universo più grande intorno a Spider-Man".[152] Nel dicembre 2013 la Sony annunciò i film su Venom e sui Sinistri Sei, entrambi ambientati nell'universo di The Amazing Spider-Man.[153]

Tuttavia nel febbraio 2015, la Sony Pictures e i Marvel Studios, annunciarono un nuovo reboot del franchise di Spider-Man, con un nuovo film co-prodotto da Feige e Pascal previsto per il 28 luglio 2017.[33] Il nuovo film di Spider-Man sarà ambientato nel MCU e sarà prodotto, distribuito, controllato e supervisionato dalla Sony Pictures.[33] In seguito all'annuncio, i sequel di The Amazing Spider-Man sono stati cancellati, mentre gli spin-off su Venom e i Sinistri Sei sono "ancora in sviluppo" senza il coinvolgimento di Feige.[154] Nel marzo 2016 la Sony Pictures ha nuovamente messo in sviluppo il film di Venom per iniziare un possibile franchise scollegato dal MCU.[155]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Speciali televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2014 la ABC ha trasmesso uno speciale di un'ora intitolato Marvel Studios: Assembling a Universe, dedicato alla storia dei Marvel Studios e alla creazione del Marvel Cinematic Universe.[156] Lo speciale è stato poi incluso nell'edizione home video della prima stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.[157] Nel novembre 2014, in occasione dei 75 anni della Marvel Comics, la ABC ha trasmesso Marvel 75 Years: From Pulp to Pop!, uno speciale condotto da Emily VanCamp, interprete dell'Agente 13 nei film di Capitan America.[158]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2015 la Marvel annunciò il Guidebook to the Marvel Cinematic Universe, una serie di guide dedicate ai film del MCU. Ogni guida, contenente informazioni sui film, immagini e approfondimenti sulle differenze tra film e fumetto, è curata da Mike O'Sullivan e dal team dell'Official Handbook of the Marvel Universe, con copertine disegnate da Mike Del Mundo e Pascal Campion.[159] Le guide, Guidebook to the Marvel Cinematic Universe: Marvel's Iron Man, Guidebook to the Marvel Cinematic Universe: Marvel's Incredible Hulk / Marvel's Iron Man 2, Guidebook to the Marvel Cinematic Universe: Marvel's Thor, Guidebook to the Marvel Cinematic Universe: Marvel's Captain America: The First Avenger e Guidebook to the Marvel Cinematic Universe: Marvel's The Avengers sono state pubblicate mensilmente da ottobre 2015 a febbraio 2016.[160][161][162]

Attrazioni[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'acquisizione da parte della Disney, i film dei Marvel Studios hanno cominciato a essere pubblicizzati all'attrazione "Innoventions" di Tomorrowland, a Disneyland. In occasione dell'uscita di Iron Man 3 è stata presentata la mostra Iron Man Tech Presented by Star Industries, in cui sono state esposte diverse armature di Iron Man. È stato inoltre presentato un simulatore chiamato "Become Iron Man", basato su una tecnologia simile a Kinect. Nel videogioco Paul Bettany riprende la voce di J.A.R.V.I.S. In occasione dell'uscita di Thor: The Dark World è stata creata la mostra Thor: Treasures of Asgard, mentre per Captain America: The Winter Soldier è stata realizzata la mostra Captain America: The Living Legend and Symbol of Courage.[163][164]

Da maggio a settembre 2017 alla Queensland Gallery of Modern Art verrà organizzata la mostra "Marvel: Creating the Cinematic Universe", che userà "artwork originali, scenografie dai film, costumi e immagini in movimento per portare in vita le connessioni del Marvel Cinematic Universe", dando risalto agli artisti che lavorano agli storyboard, al design dei personaggi e agli effetti visivi del franchise.[165]

Avengers S.T.A.T.I.O.N.[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2014, al Discovery Times Square Center, ha aperto l'attrazione Avengers S.T.A.T.I.O.N., in cui sono esposti oggetti di scena dei film e repliche dei set; Titus Welliver riprende il ruolo dell'agente Felix Blake. L'esibizione è stata chiusa nel settembre 2015.[166][167]

L'attrazione è stata aperta anche in Corea del Sud, in Francia e a Las Vegas.[168] L'attrazione di Las Vegas comprende informazioni aggiornate sui personaggi per includere i film distribuiti dopo la chiusura dell'attrazione di New York, e vede Cobie Smulders riprendere il ruolo di Maria Hill.[169]

Guardians of the Galaxy – Mission: Breakout![modifica | modifica wikitesto]

Al San Diego Comic-Con 2016 venne annunciato che la Tower of Terror di Disney California Adventure sarebbe stata sostituita con una nuova attrazione, Guardians of the Galaxy – Mission: Breakout!. Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista e Benicio del Toro riprendono i ruoli di Star-Lord, Gamora, Drax e il Collezionista dai film dei Guardiani della Galassia.[170][171] L'attrazione è aperta al pubblico dal 27 maggio 2017.[172]

Lego Marvel's Avengers[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: LEGO Marvel's Avengers.

Il videogioco LEGO Marvel's Avengers è incentrato sugli eventi di The Avengers e Avengers: Age of Ultron. Il gioco contiene inoltre scene da Captain America: Il primo Vendicatore, Iron Man 3, Thor: The Dark World e Captain America: The Winter Soldier, oltre a numerosi riferimenti ad altri personaggi e luoghi del MCU. La maggior parte dei dialoghi del gioco sono ripresi direttamente dai film, anche se diversi attori, tra cui Hayley Atwell, Clark Gregg, Colbie Smulders e Micheal Peña, hanno registrato nuovo materiale appositamente per il videogioco.[173][174] DLC del videogioco aggiungono materiale e personaggi da Ant-Man, Captain America: Civil War e Agents of S.H.I.E.L.D.[175] Il videogioco è stato pubblicato su diverse piattaforme il 27 gennaio 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) EXCLUSIVE: Kevin Fiege Talks ‘Iron Man 2’, ‘The Avengers’ and More, su MovieWeb.com, 26 aprile 2010. URL consultato il 28 marzo 2016.
  2. ^ Karen Benezra, Marvel wants to be a movie mogul", in MediaWeek, VNU eMedia, Inc, 8 luglio 1996.
  3. ^ a b (EN) Sharon Waxman, Marvel Wants to Flex Its Own Heroic Muscles as a Moviemaker, su New York Times, 18 giugno 2007, p. 2. URL consultato il 1º agosto 2016 (archiviato il 31 marzo 2013).
  4. ^ a b c d (EN) Devin Leonard, The Pow! Bang! Bam! Plan to Save Marvel, Starring B-List Heroes, su Bloomberg, 4 aprile 2014. URL consultato il 1º agosto 2016.
  5. ^ a b (EN) Tom Russo, Super Group - 'The Avengers' assembles all your favorite Marvel characters in one handy wannabe blockbuster, in Boston.com, 29 aprile 2012. URL consultato l'11 settembre 2015.
  6. ^ Mark Beall, Marvel Avengers Update, cinematical.com, 14 settembre 2006. (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2011).
  7. ^ B. Alan Orange, Kevin Feige sul futuro di The Avengers, Thor, Ant Man, Doctor Strange, e Captain America!, MovieWeb, 5 giugno 2009. URL consultato il 19 ottobre 2010 (archiviato il 31 marzo 2013).
  8. ^ (EN) Kevin Feige on ‘Iron Man 3′ and the Shared Marvel Movie Universe, su Screen Rant. URL consultato il 1º maggio 2015.
  9. ^ (EN) /Film Interview: ‘Thor: The Dark World’ Producer Kevin Feige, su /Film, 13 novembre 2013.
  10. ^ (EN) Marvel's Kevin Feige explains upcoming slate plan, su IGN, 21 luglio 2014.
  11. ^ (EN) Feige: Black Widow's past to be explored in Avengers 2 and possible solo film, su IGN, 12 febbraio 2014.
  12. ^ (EN) What’s At Stake For Thor, Captain America, And The “Avengers” Franchise, su Buzzfeed, 27 ottobre 2014.
  13. ^ (EN) THE MARVEL CINEMATIC UNIVERSE EXPANDS THROUGH 2019, su Marvel.com, 18 luglio 2014.
  14. ^ (EN) Kevin Feige lays out the map for an ever-expanding cinematic universe, su Comic Book Resources, 29 luglio 2014.
  15. ^ a b (EN) Marvel Announces BLACK PANTHER, CAPTAIN MARVEL, INHUMANS, AVENGERS: INFINITY WAR Films, CAP & THOR 3 Subtitles, su Newsarama, 28 ottobre 2014.
  16. ^ a b c (EN) Watch: All Of Your Marvel Phase 3 Questions Answered By Marvel Head Kevin Feige, su /Film, 28 ottobre 2014.
  17. ^ (EN) The Winter Solderi: Has America changed too much for Captain America?, su IGN, 6 marzo 2014.
  18. ^ (EN) ANT-MAN Plot Points, Arrow & Sin City 2 Trailers, X-MEN: Days, AVENGERS 2 Movie News, su Newsarama, 24 aprile 2014.
  19. ^ (EN) 5 Announcements We Could Get At Today’s Mystery Marvel Event, su /Film, 28 ottobre 2014.
  20. ^ (EN) Brett Lang, Marvel’s Kevin Feige Will Now Report to Disney, su Variety, 31 agosto 2015. URL consultato il 18 settembre 2015.
  21. ^ (EN) Kim Masters e Matthew Belloni, Marvel Shake-Up: Film Chief Kevin Feige Breaks Free of CEO Ike Perlmutter (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 31 agosto 2015. URL consultato il 18 settembre 2015.
  22. ^ (EN) Devin Faraci, The Marvel Creative Committee Is Over, su Birth.Movies.Death, 2 settembre 2015. URL consultato l'8 ottobre 2015.
  23. ^ (EN) 13, 2008 The Incredible Hulk to smash into theaters June 13, 2008, su Marvel.com, 6 novembre 2006. URL consultato il 3 maggio 2015.
  24. ^ (EN) Paramount pacts for Marvel pix, su Variety, 27 aprile 2005. URL consultato il 3 maggio 2015.
  25. ^ (EN) Nikki Finke, PARAMOUNT-MARVEL DEAL: Paramount To Distribute Next Five Marvel Films, su Deadline.com, 29 settembre 2008. URL consultato il 3 maggio 2015.
  26. ^ (EN) Disney to Distribute Marvel's 'The Avengers,' 'Iron Man 3', su The Hollywood Reporter, 18 ottobre 2010.
  27. ^ (EN) Paramount Makes Money Off 'Avengers' Too, su Deadline.com, 6 maggio 2012. URL consultato il 3 maggio 2015.
  28. ^ (EN) Marc Graser, Paramount’s Super Payoff for ‘Iron Man 3′, su Variety, 10 maggio 2013.
  29. ^ (EN) Why Par, not Disney, gets ‘Avengers’ credit, su Variety, 11 ottobre 2011.
  30. ^ (EN) Disney’s Marvel Buy Traps Hollywood in Spider-Man Web (Update2), su Bloomberg, 1º settembre 2009.
  31. ^ (EN) Nikki Finke, Disney Completes Purchase Of Marvel Home Entertainment Distribution Rights, su Deadline.com, 2 luglio 2013.
  32. ^ (EN) Disney Won't Get Distribution Rights Back From Universal For HULK Solo Films For a While - UPDATE, su dailysuperhero.com, 27 luglio 2013. URL consultato il 3 maggio 2015.
  33. ^ a b c d (EN) Sony Pictures Entertainment Brings Marvel Studios Into The Amazing World Of Spider-Man, su Marvel.com, 9 febbraio 2015. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  34. ^ Exclusive! Agents Of S.H.I.E.L.D.'s Showrunner Talks Interconnection With Avengers: Age Of Ultron, Agent Carter, & Marvel Cinematic Universe, su Comicbook.com, 11 novembre 2014. URL consultato il 30 giugno 2015.
  35. ^ (EN) Nellie Andreeva, Marvel Entertainment Launches TV Division, su Deadline.com, 28 giugno 2010. URL consultato il 1º agosto 2016.
  36. ^ (EN) Nellie Andreeva, ABC Greenlights ‘S.H.I.E.L.D’ Marvel Pilot, Joss Whedon To Co-Write & Possibly Direct, in Deadline, 28 agosto 2012. URL consultato il 12 maggio 2013.
  37. ^ (EN) ABC And Marvel Eying 'Avengers'-Themed TV Series, su Deadline.com, 27 luglio 2012.
  38. ^ (EN) Marvel's 'Agent Carter': Hayley Atwell, Writers, Showrunners Confirmed for ABC Drama, su The Hollywood Reporter, 17 gennaio 2014. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  39. ^ (EN) Kate Stanhope, ABC Prepping Marvel Comedy 'Damage Control', su The Hollywood Reporter, 2 ottobre 2015.
  40. ^ (EN) James Hibberd, 'Agents of SHIELD' scoop: 5 things we've learned, su Entertainment Weekly, 11 luglio 2013. URL consultato il 1º agosto 2016.
  41. ^ (EN) Gregory Ellwood, 10 things we learned at the Marvel's Agents of SHIELD Paleyfest panel, su HitFix, 23 marzo 2014.
  42. ^ (EN) Lacey Rose, ABC Entertainment Chief Talks 'Castle's' Demise, Shonda Rhimes' Future and More Marvel, su The Hollywood Reporter, 17 maggio 2016. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  43. ^ a b c d (EN) Lesley Goldberg, Why ABC's Deal to Bring Marvel's 'Inhumans' to Imax Is a "Quadruple Win", su The Hollywood Reporter, 21 novembre 2016. URL consultato il 22 novembre 2016.
  44. ^ (EN) Brooke Barnes, Marvel’s ‘Inhumans’ TV Series Will Arrive via Imax Theaters, su New York Times, 14 novembre 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  45. ^ (EN) Nellie Andreeva, Marvel Preps 60-Episode Package Of Four Series & A Mini For VOD & Cable Networks, su Deadline, 14 ottobre 2013.
  46. ^ (EN) David Lieberman, Netflix Picks Up Four Marvel Live-Action Series & A Mini Featuring Daredevil, Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage For 2015 Launch, su Deadline, 7 novembre 2013. URL consultato il 1º agosto 2016.
  47. ^ (EN) Why Disney Chose to Put Marvel's New TV Shows on Netflix, su Variety, 7 novembre 2013.
  48. ^ a b (EN) Stephen Gerding, Feige & Latcham Say "Infinity War" Leads To The End Of The Avengers – As We Know Them, su Comic Book Resources, 30 settembre 2015. URL consultato il 1º agosto 2016.
  49. ^ (EN) Fred Topel, Why Marvel TV Characters Are Unlikely to Appear in Marvel Films, su /Film, 29 luglio 2016. URL consultato il 1º agosto 2016.
  50. ^ (EN) Nellie Andreeva, Netflix Boss Ted Sarandos Talks Ratings, New Original Programming Spending Increase & ‘Stranger Things’ Renewal – TCA, su Deadline.com, 27 luglio 2016. URL consultato il 1º agosto 2016.
  51. ^ a b c (EN) Elizabeth Wagmeister, Freeform Greenlights Marvel Romance Superhero Series ‘Cloak and Dagger’ (EXCLUSIVE), su Variety, 7 aprile 2016. URL consultato il 7 aprile 2016.
  52. ^ a b c (EN) Lesley Goldberg, Freeform's Fraught Year: Inside the Rebranded Network's Chase for Millennials (and a Hit Show), su The Hollywood Reporter, 11 novembre 2016. URL consultato l'11 novembre 2016.
  53. ^ (EN) Freeform Continues to Grow Its Programming Slate with New Series, Pilots, Returning Series and More, su The Futon Critic, 7 aprile 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  54. ^ (EN) Joe Quesada Outlines Plans For 'Marvel Cinematic Universe' Comics With Movie Creators, su MTV, 1º novembre 2010. URL consultato il 1º maggio 2015.
  55. ^ (EN) Marvel One-Shots: Expanding the Cinematic Universe, su Marvel.com, 2 agosto 2011.
  56. ^ (EN) How Marvel is Turning to Short Films to Sell More DVDs, Blu-rays, su Variety, 23 luglio 2013.
  57. ^ (EN) ECCC 2015: Marvel Talks About Animated 'AVENGERS DISASSEMBLED' And Possible MCU Tie-Ins, su Neswarama, 29 marzo 2015.
  58. ^ (EN) Video Details Scott Lang's Ant-Man Viral Backstory, slashfilm.com. URL consultato il 16 luglio 2015.
  59. ^ (EN) George Marston, AGENTS OF S.H.I.E.L.D. Gets Digital Spin-Off Series, su Newsarama.com, 7 dicembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  60. ^ (EN) Gina McIntyre, ‘Captain America’: Chris Evans fights evil, and the present, in ‘Winter Soldier’, su Hero Complex, Los Angeles Times, 10 gennaio 2014. URL consultato il 1º agosto 2016.
  61. ^ (EN) Eric Goldman, The Winter Soldier: Has America Changed Too Much for Captain America?, su IGN.com, 6 marzo 2014. URL consultato il 1º agosto 2016.
  62. ^ (EN) Haleigh Foutch, The Russo Brothers on What It Takes to Land a Marvel Directing Gig, su Collider, 30 aprile 2016. URL consultato il 1º agosto 2016.
  63. ^ (EN) Borys Kit, Jackson's Fury in flurry of Marvel films, su The Hollywood Reporter, 25 febbraio 2009. URL consultato il 1º agosto 2016.
  64. ^ (EN) Joshua Starnes, Comic-Con Interview: Kevin Feige Talks The Future of the Marvel Cinematic Universe, su SuperheroHype, 26 luglio 2014. URL consultato il 1º agosto 2016.
  65. ^ (EN) Borys Kit, Kim Masters, Marvel's Civil War: Why Kevin Feige Demanded Emancipation From CEO Ike Perlmutter, su The Hollywood Reporter, 3 settembre 2015. URL consultato il 1º agosto 2016.
  66. ^ (EN) Daredevil’s Charlie Cox about his new-found love of comic books, su Close-Up Film, 25 aprile 2015. URL consultato il 1º agosto 2016.
  67. ^ (EN) Chris Tilly, Adrianne Palicki Says Mockingbird Joining The Avengers Has Been Discussed, su IGN.com, 1º ottobre 2014. URL consultato il 1º agosto 2016.
  68. ^ (EN) Russ Fleisher, Marvel Has Joss Whedon on Contract Through 2015, su /Film, 8 agosto 2012. URL consultato il 1º agosto 2016.
  69. ^ (EN) Jen Yamato, Joss Whedon Q&A On Eve Of SXSW, su Deadline.com, 7 marzo 2013. URL consultato il 1º agosto 2016.
  70. ^ (EN) Germain Lussier, Avengers: Infinity War Parts 1 and 2 Will Be Very Different Movies, su io9, 11 aprile 2016. URL consultato il 1º agosto 2016.
  71. ^ a b (EN) Shirley Li, The Defenders EP talks juggling four heroes — and the 'crisis' that unites them, su Entertainment Weekly, 13 gennaio 2017. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  72. ^ (EN) Aaron Couch, 'Guardians of the Galaxy 3': James Gunn Returning to Write and Direct, su The Hollywood Reporter, 17 aprile 2017. URL consultato il 17 aprile 2017.
  73. ^ (EN) Eric Goldman, James Gunn on the Guardians of the Galaxy Becoming a Disney Theme Park Ride, su IGN.com, 6 giugno 2017. URL consultato il 9 giugno 2017.
  74. ^ a b (EN) Pamela McClintock, Marvel Making Deals for Title Wave, in Variety, 27 aprile 2006. URL consultato il 1º marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2011).
  75. ^ Jeff Jensen, Iron Man: Summer's first Marvel?, in Entertainment Weekly, 17 aprile 2008. URL consultato il 21 aprile 2008 (archiviato il 28 marzo 2013).
  76. ^ Bryan Cairns, Director Louis Leterrier Talks Incredible Hulk, Newsarama.com, 3 ottobre 2011. URL consultato il 23 febbraio 2013 (archiviato il 23 febbraio 2013).
  77. ^ Vanessa Juarez, Comic-Con: 'Incredible Hulk' screenwriter Zak Penn discusses strife with Edward Norton, in Entertainment Weekly, 26 luglio 2008. (archiviato il 21 febbraio 2013).
  78. ^ Nikki Finke, So What Was All The Fuss About? Marvel Locks In Jon Favreau For 'Iron Man 2′, Deadline.com, 9 luglio 2008. URL consultato il 3 agosto 2012 (archiviato il 21 agosto 2012).
  79. ^ Marc Graser, Theroux to write 'Iron Man' sequel, in Variety, 15 luglio 2008. URL consultato il 16 luglio 2008 (archiviato il 21 agosto 2012).
  80. ^ Michael Fleming, Branagh in talks to direct 'Thor', in Variety, Sepyember 28, 2008. URL consultato il 29 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2011).
  81. ^ (EN) Thor Movie: New Release Date! May 6, 2011, marvel.com, 7 febbraio 2010. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  82. ^ Borys Kit, 'Captain America' recruits director, in The Hollywood Reporter, 9 novembre 2008. URL consultato il 10 novembre 2008 (archiviato il 22 luglio 2011).
  83. ^ Borys Kit e Jay A. Fernandez, 'Captain America' enlists two scribes, in The Hollywood Reporter, 18 novembre 2008. URL consultato il 19 novembre 2008 (archiviato il 5 luglio 2011).. (First paragraph; subscription required for full story.)
  84. ^ Marc Graser, Whedon to head 'Avengers, in Variety, 13 aprile 2010. URL consultato il 14 aprile 2010 (archiviato il 14 aprile 2010).
  85. ^ a b Shane Black talks direction of Iron Man 3 and whether or not to expect more Marvel cameos!, Ain't It Cool News, 7 marzo 2011. URL consultato il 3 settembre 2012 (archiviato il 3 settembre 2012).
  86. ^ Mike Fleming, Marvel Taps Its 'Runaways' Scribe Drew Pearce To Write 'Iron Man 3′ Script, Deadline.com, 31 marzo 2011. URL consultato il 3 settembre 2012 (archiviato il 3 settembre 2012).
  87. ^ Mike Fleming Jr., 'Thor 2′ Director Will Be 'Game Of Thrones' Helmer Alan Taylor, Deadline.com, 24 dicembre 2011. URL consultato il 27 marzo 2013 (archiviato il 27 marzo 2013).
  88. ^ ‘Thor: The Dark World’ Official Synopsis Released, StitchKingdom.com, 12 ottobre 2012. URL consultato il 12 ottobre 2012.
  89. ^ Jeff Sneider, Russo brothers tapped for 'Captain America 2': Disney and Marvel in final negotiations with 'Community' producers to helm pic, su Variety, 6 giugno 2012. URL consultato il 3 luglio 2012 (archiviato il 16 luglio 2012).
  90. ^ Rick Marshall, 'Captain America' Writers Talk Sequel, Post-'Avengers' Plans, And The Marvel Movie-Verse, su MTV News, 14 aprile 2011. URL consultato il 14 aprile 2011 (archiviato il 5 luglio 2011).
  91. ^ a b Silas Lesnick, James Gunn Confirmed to Direct and Rewrite Guardians of the Galaxy, SuperheroHype, 18 settembre 2012. URL consultato il 18 settembre 2012 (archiviato il 18 settembre 2012).
  92. ^ Marc Graser, Marvel planning 'Guardians of the Galaxy' pic, su Variety, 28 giugno 2012. URL consultato il 16 luglio 2012 (archiviato il 4 agosto 2012).
  93. ^ Borys Kit, Marvel Hires Three-Time Black List Writer for 'Guardians of the Galaxy' (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 2 agosto 2012. URL consultato il 2 agosto 2012 (archiviato il 2 agosto 2012).
  94. ^ Marc Graser, Joss Whedon will return for 'The Avengers 2', su Variety, 7 agosto 2012. URL consultato il 7 agosto 2012 (archiviato il 7 agosto 2012).
  95. ^ (EN) Director Peyton Reed and Writer Adam McKay Join Marvel's Ant-Man, su Marvel.com, 7 luglio 2014. URL consultato il 26 ottobre 2014.
  96. ^ (EN) Jeff Sneider, Marvel’s ‘Ant-Man’ Resolves Writing Credit Dispute (Exclusive), su The Wrap, 22 aprile 2015.
  97. ^ (EN) Directors Joe & Anthony Russo Confirm They’ll Direct CAPTAIN AMERICA 3; Say They’re Breaking the Story Now with Screenwriters Christopher Markus & Stephen McFeely, su collider.com, 11 marzo 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.
  98. ^ (EN) Screenwriters Christopher Markus and Stephen McFeely Talk CAPTAIN AMERICA 3; Reveal They’ve Been Working on it Since Late 2013, su collider.com, 7 aprile 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.
  99. ^ (EN) Marvel's Doctor Strange to Be Directed by Scott Derrickson (EXCLUSIVE), su Variety, 3 giugno 2014.
  100. ^ (EN) Ryan Leston, New Doctor Strange Trailer Is Out Of This World, su Yahoo! UK, 24 luglio 2016. URL consultato il 24 luglio 2016.
  101. ^ James Gunn scriverà e dirigerà Guardiani della Galassia 2!, su badtaste.it, 26 luglio 2014.
  102. ^ (EN) Sony Pictures and Marvel Studios Find Their 'Spider-Man' Star and Director, su Marvel.com, 23 giugno 2015.
  103. ^ Back To Walley World: The Griswolds Go On 'Vacation' Again, su NPR, 25 luglio 2015.
  104. ^ (EN) Marc Strom, SDCC 2016: 'Spider-Man: Homecoming' Introduces Its Villain, su Marvel.com, 23 luglio 2016. URL consultato il 24 luglio 2016.
  105. ^ Ecco la data di uscita italiana di Captain America: Civil War e dei prossimi film Marvel!, su badtaste.it, 7 maggio 2015.
  106. ^ (EN) Mike Fleming, Jr., Mark Ruffalo Bringing Hulk Into ‘Thor: Ragnarok’, deadline.com, 15 ottobre 2015. URL consultato il 21 ottobre 2015.
  107. ^ (EN) Christine Dinh, Get Your First Look at Marvel Studios' 'Thor: Ragnarok' in a New Photo, su Marvel.com, 5 gennaio 2017. URL consultato il 6 gennaio 2017.
  108. ^ Andrea Bedeschi, Rovazzi protagonista del nuovo film di Gennaro Nunziante in uscita nel 2018, su BadTaste.it, 4 luglio 2017. URL consultato il 4 luglio 2017.
  109. ^ (EN) Reid Nakamura, Ryan Coogler Confirmed to Direct Marvel’s ‘Black Panther’, su TheWrap, 11 gennaio 2016. URL consultato il 12 gennaio 2016.
  110. ^ (EN) Christine Dinh, T'Challa Takes the Throne in First Trailer & Poster for Marvel Studios' 'Black Panther', su Marvel.com, 9 giugno 2017. URL consultato il 10 giugno 2017.
  111. ^ a b (EN) Marc Strom, Marvel's The Avengers Head Into an Infinity War, su Marvel.com, 28 ottobre 2014.
  112. ^ a b (EN) Joe & Anthony Russo to Direct 2-Part Marvel's 'Avengers: Infinity War' Event., su Marvel.com, 7 aprile 2015.
  113. ^ a b (EN) ‘Avengers: Infinity War’ Movies Land ‘Captain America’ Writers, su Variety, 7 maggio 2015.
  114. ^ a b (EN) Marc Strom, Marvel Studios Phase 3 Update, su Marvel.com, 8 ottobre 2015. URL consultato l'8 ottobre 2015.
  115. ^ (EN) Peyton Reed's "Ant-Man the the Wasp" Has "An Entirely Different Genre Template", su Comic Book Resources, 7 dicembre 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  116. ^ (EN) Mike Fleming, Jr., Andrew Barrer & Gabriel Ferrari Close Deal To Team With Paul Rudd On ‘Ant-Man And The Wasp’, deadline.com, 9 dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  117. ^ (EN) Justin Kroll, ‘Captain Marvel’ Finds Directors in Anna Boden, Ryan Fleck (EXCLUSIVE), su Variety, 19 aprile 2017. URL consultato il 19 aprile 2017.
  118. ^ (EN) Nicole Perlman & Meg LeFauve to Write Marvel's 'Captain Marvel', su Marvel.com, 20 aprile 2015.
  119. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Spider-Man: Homecoming 2’ Shoots Web Around Independence Day 2019; ‘Bad Boys 4’ Moves To Memorial Day, su Deadline.com, 9 dicembre 2016. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  120. ^ (EN) Natalie Abrams, Agents of S.H.I.E.L.D. renewed for season 5, su Entertainment Weekly, 11 maggio 2017. URL consultato il 12 maggio 2017.
  121. ^ (EN) Nellie Andreeva, ABC Fall 2017 Schedule: ‘Once Upon a Time’ Moves To Friday, ‘Black-Ish’ To Tuesday, ‘S.H.I.E.L.D.’ Held, su Deadline.com, 16 maggio 2017. URL consultato il 16 maggio 2017.
  122. ^ (EN) Robert Clarke-Chan, ‘Marvel’s Inhumans’ Gets a TV Premiere Date – Plus, Check Out the New Poster, su Yahoo!, 26 giugno 2017. URL consultato il 29 giugno 2017.
  123. ^ (EN) Marc Strom, 'Marvel's The Inhumans Finds Its Showrunner, su Marvel.com, 6 dicembre 2016. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  124. ^ (EN) Steven S. DeKnight joins Marvel's Daredvil, su marvel.com, 24 maggio 2014.
  125. ^ (EN) Netflix Orders a Second Season of 'Marvel's Daredevil', su Marvel.com, 21 aprile 2015. URL consultato il 22 aprile 2015.
  126. ^ a b (EN) Lesley Goldberg, Sydney Bucksbaum, Comic-Con: 'Daredevil' Renewed for Third Season at Netflix, su The Hollywood Reporter, 21 luglio 2016. URL consultato il 22 luglio 2016.
  127. ^ a b (EN) James Hibberd, Jessica Jones renewed for season 2, su Entertainment Weekly, 17 gennaio 2016.
  128. ^ (EN) Joe Otterson, ‘Jessica Jones’ Season 2 Adds ‘Twilight’ Actress Leah Gibson (EXCLUSIVE), su Variety, 12 luglio 2017. URL consultato il 13 luglio 2017.
  129. ^ (EN) Cheo Hodari Coker Will Serve as Executive Producer and Showrunner of 'Marvel's Luke Cage' For Netflix, su Marvel.com, 31 marzo 2015.
  130. ^ (EN) Marc Strom, Mustafa Shakir & Gabrielle Dennis Join Netflix Original Series 'Marvel's Luke Cage', su Marvel.com, 5 luglio 2017. URL consultato il 6 luglio 2017.
  131. ^ (EN) Scott Buck to Showrun the Netflix Original Series 'Marvel's Iron Fist', su Marvel.com. URL consultato il 7 dicembre 2015.
  132. ^ (EN) Phil De Semlyen, Netflix's The Defenders will run to only eight episodes, su Empire, 31 ottobre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  133. ^ (EN) Nick Romano, Marvel's The Defenders gets premiere date in new teaser, in Entertainment Weekly, 4 aprile 2017. URL consultato il 4 aprile 2017.
  134. ^ a b (EN) Netflix Orders 'Marvel's The Punisher' to Series, su Marvel.com, 29 aprile 2016. URL consultato il 29 aprile 2016.
  135. ^ (EN) Netflix Original Series 'Marvel's The Punisher' Announces Three New Cast Members, su Marvel.com, 6 ottobre 2016. URL consultato il 6 ottobre 2016.
  136. ^ (EN) Stuart Dredge, MIP Drama pre-LA Screenings showcase: Marvel, Marc Cherry, Candy Crush and more, su MIPTrends, 4 aprile 2017. URL consultato il 5 aprile 2017.
  137. ^ (EN) Marvel One-Shots: Expanding the Cinematic Universe, su Marvel.com, 19 settembre 2011. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  138. ^ a b (EN) Anthony Breznican, FIRST LOOK: Marvel unveils top-secret 'Avengers' short film 'Item 47' -- EXCLUSIVE, su Entertainment Weekly, 3 luglio 2012. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  139. ^ (EN) Anthony Breznican, Marvel One-Shot: First Look at Ben Kingsley's Mandarin encore in 'All Hail the King' short film -- EXCLUSIVE, su Entertainment Weekly, 9 gennaio 2014. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  140. ^ (EN) First-of-Its-Kind Course to Examine 'Universe' of Cinematic Storytelling, Perspectives in Ongoing Marvel Films, su ubalt.edu, 16 settembre 2014. URL consultato l'11 settembre 2015.
  141. ^ a b (EN) Sara Vilkomerson, Inside 'The Amazing Spider-Man 2' -- And Sony's strategy to supersize its franchise, su Entertainment Weekly, 8 aprile 2014. URL consultato l'11 settembre 2015.
  142. ^ (EN) Ben Fritz, 'Justice League' aims for summer 2015 after Superman victory, in Los Angeles Times, 18 aprile 2012. URL consultato l'11 settembre 2015.
  143. ^ (EN) Anthony Breznican, 'Man of Steel' will open door for more DC Comics superhero movies -- EXCLUSIVE, su Entertainment Weekly, 11 aprile 2013.
  144. ^ (EN) Batman V Superman: Dawn of Justice - Geoff Johns: 'No DC Movie/TV Crossover, su IGN, 18 luglio 2014.
  145. ^ (EN) ‘Batman V. Superman’ Moves Release Date Again As Warner Bros Sets DC Game Plan, su Deadline.com, 6 agosto 2014.
  146. ^ (EN) DC Comics Movies Announced: ‘Suicide Squad,’ ‘Wonder Woman,’ ‘Justice League,’ ‘The Flash,’ ‘Aquaman’, su /Film, 15 ottobre 2014.
  147. ^ (EN) The Man At The Center Of DC's TV Multiverse, buzzfeed.com. URL consultato il 14 luglio 2015.
  148. ^ (EN) Russ Fischer, Mark Millar Discusses His Role in Creating a Cohesive Marvel Universe For Fox, su /Film, 9 novembre 2012.
  149. ^ (EN) Don't Expect To See The X-Men In The Fantastic Four Reboot, su Cinema Blend, 12 maggio 2015.
  150. ^ (EN) Bryan Singer Hints at 'X-Men'/'Fantastic Four' Crossover (Exclusive), su Yahoo, 23 luglio 2015.
  151. ^ (EN) Sony Chief Hints That the Spider-Man Movies Will Be Getting New Heroes and Villains, su IGN, 21 novembre 2013.
  152. ^ (EN) David Lieberman, UPDATE: Sony Pictures Plans More Spider-Man Sequels And Spinoffs – But Still No Marvel Reunion, su Deadline.com, 21 novembre 2013.
  153. ^ (EN) The Amazing Spider-Man Spinoffs 'Venom' and 'The Sinister Six' Announced by Sony, su IGN, 13 dicembre 2013.
  154. ^ (EN) Marc Graser, Spider-Man: How Sony, Marvel Will Benefit from Unique Deal (EXCLUSIVE), su Variety, 10 febbraio 2015.
  155. ^ (EN) Borys Kit, 'Spider-Man' Spinoff 'Venom' Revived at Sony (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 4 marzo 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.
  156. ^ (EN) Marvel Studios: Assembling a Universe TV Special Premieres March 18 on ABC, su Marvel.com, 27 febbraio 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  157. ^ (EN) Matt Fowler, Marvel's Agents of SHIELD Blu-ray and DVD Details, su IGN.com, 30 maggio 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  158. ^ (EN) Patrick Cavanaugh, Marvel to Celebrate 75 Years With 1-Hour Primetime Special on ABC, su Marvel.com, 9 ottobre 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  159. ^ (EN) Trace William Cowen, Earn a PhD in Marvel With the Official 'Guidebook to the Marvel Cinematic Universe' Series, su Complex UK, 9 settembre 2015. URL consultato l'8 aprile 2016.
  160. ^ (EN) Preview: Guidebook to the Marvel Cinematic Universe - Marvel's Captain America: The First Avenger #1, su Comic Book Resources, 21 gennaio 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.
  161. ^ (EN) Preview: Guidebook to the Marvel Cinematic Universe - Marvel's Thor #1, su Comic Book Resources, 17 dicembre 2015. URL consultato l'8 aprile 2016.
  162. ^ (EN) Preview: Guidebook to the Marvel Cinematic Universe - Marvel's The Avengers #1, su Comic Book Resources, 18 febbraio 2016. URL consultato il 23 aprile 2016.
  163. ^ (EN) Eric Goldman, Disneyland Introduces Their First Marvel Exhibit with Iron Man Tech, su IGN.com, 12 aprile 2013. URL consultato l'8 aprile 2016.
  164. ^ (EN) Shawn Slater, Captain America Arrives at Disneyland Park in Anaheim March 7, su Disney Parks Blog, 10 febbraio 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  165. ^ (EN) Queensland Gallery of Modern Art, 31 ottobre 2016, http://blog.qagoma.qld.gov.au/marvel-creating-the-cinematic-universe-comes-to-goma/ . URL consultato il 7 maggio 2017.
  166. ^ (EN) Andrea Towers, Marvel's 'Avengers' S.T.A.T.I.O.N. exhibit comes to New York, su Entertainment Weekly, 30 maggio 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  167. ^ (EN) Craig Nelson, 10 Essential Exhibits at Marvel’s Avengers S.T.A.T.I.O.N. - October 6, 2014 - NewYork.com, su NewYork.com, 6 ottobre 2014. URL consultato l'8 aprile 2016.
  168. ^ (EN) Avengers S.T.A.T.I.O.N. Immersive Attraction Opens in Las Vegas, su Yahoo! Finance, 23 giugno 2016. URL consultato il 7 maggio 2017.
  169. ^ (EN) Jennifer Quelette, Explore the Science of The Avengers with This Sneak Peek Into a New Vegas Exhibit, su Gizmondo, 24 giugno 2016. URL consultato il 7 maggio 2017.
  170. ^ (EN) George Marston, STAR-LORD's FATHER Revealed ... James Gunn Explains in Detail, su Newsarama.com, 23 luglio 2016. URL consultato il 7 maggio 2017.
  171. ^ (EN) Albert Ching, SDCC: Marvel Studios Reveals Latest Phase 3 Secrets, su CBR.com, 23 luglio 2016. URL consultato il 7 maggio 2017.
  172. ^ (EN) Tracy Brown, Disney sets opening date for Guardians of the Galaxy attraction at California Adventure, su Los Angeles Times, 15 febbraio 2017. URL consultato il 7 maggio 2017.
  173. ^ (EN) Mike Futter, Lego Marvel's Avengers Pulls In More Of The Marvel Movies And Characters, su Game Informer, 9 ottobre 2015. URL consultato l'8 aprile 2016.
  174. ^ (EN) Arthur Parsons, LEGO Marvel’s Avengers Free Ant-Man DLC Out Today, su PlayStation Blog, 5 aprile 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.
  175. ^ (EN) LEGO Marvel’s Avengers gets free Captain America: Civil War and Ant-Man DLC, su PlayStation Blog, 13 gennaio 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]