Ultimate Avengers 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ultimate Avengers 2
Lingua originale spagnolo, inglese
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 72 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,78:1
Genere animazione, azione, avventura, fantastico, fantascienza
Regia Bob Richardson, Will Meugniot, Dick Sebast
Soggetto Mark Millar, Bryan Hitch, Greg Johnson, Craig Kyle
Sceneggiatura Greg Johnson
Produttore Bob Richardson
Produttore esecutivo Avi Arad, Craig Kyle, Eric S. Rollman
Casa di produzione Marvel Studios, MLG Productions 2
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Character design Steven E. Gordon
Animatori Tae-Ho Han
Montaggio George Rizkallah
Effetti speciali Kathy Valladares, Matt Mary
Musiche Guy Michelmore
Sfondi Fedja Jovanovic
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Ultimate Avengers 2 è un film del 2006 diretto da Bob Richardson, Will Meugniot e Dick Sebast. È il secondo film d'animazione direct-to-video della serie Marvel Animated Features, risultato di una joint venture tra Marvel Studios e Lions Gate Entertainment,[1] e sequel di Ultimate Avengers (2006). Il lungometraggio è liberamente ispirato alla serie a fumetti Ultimates di Mark Millar e Bryan Hitch.[2] L'animazione fu realizzata dallo studio sudcoreano Dong Woo Animation.[2] Il film uscì negli Stati Uniti l'8 agosto 2006, generando un profitto di circa 7,9 milioni di dollari.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

T'Challa, principe di Wakanda, fa ritorno nel suo paese e scopre che questo è sotto attacco della razza aliena conosciuta come Chitauri. Il padre di T'Challa viene ucciso e i Chitauri sono liberi di rubare il vibranio, una lega presente solo in Wakanda e con cui gli alieni costruiscono le loro armi e navicelle. T'Challa assume l'identità di Pantera Nera e chiede aiuto a Capitan America per battere i nemici.

Nick Fury, direttore dello S.H.I.E.L.D., riunisce, così, gli Ultimates composti dal già citato Capitan America, Iron Man, Giant-Man, Wasp e Vedova Nera. Dopo un battibecco iniziale con i soldati del Wakanda, che vede Wasp venir ferita e lo scudo di Capitan America venir rubato, gli Ultimates si uniscono a Pantera Nera per combattere i Chitauri. A loro si unisce anche Thor.

Intanto il dottor Bruce Banner, rinchiuso sotto sorveglianza, scopre che i raggi gamma indeboliscono il vibranio; per questo manda in Wakanda la sua amata Betty Ross, munita di un'arma spara-raggi gamma così da aiutare gli Ultimates nella difficile impresa. Grazie a questo, il vibranio s'indebolisce e i Chitauri vengono sconfitti, non prima di aver ucciso Giant-Man.

Pantera Nera ringrazia gli Ultimates e questi fanno ritorno a casa, scoprendo che Banner, tramutatosi nuovamente in Hulk è fuggito dalla sua prigionia.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito in Italia dalla Eagle Pictures l'11 novembre 2009. Il doppiaggio fu eseguito dallo Studio Emme e diretto da Sergio Luzi su dialoghi di Valter Polini. Rispetto al film precedente fu cambiata la doppiatrice di Betty Ross, che passò da Irene Di Valmo a Deborah Ciccorelli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Ultimate Avengers': Superhero Movies Don't Have to Be Live Action Epics. April 26, 2012. hollywood.com
  2. ^ a b WWC, Day 2 – "Ultimate Avengers" Panel, DVD in February, 2006. August 6th, 2005. ComicBookResources.com.
  3. ^ Ultimate Avengers 2: Rise of the Panther – DVD Sales in The Numbers, Nash Information Service. URL consultato il March 14, 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]