Betty Ross

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Betty Ross
Betty Ross e l'Hulk Grigio, disegni di Todd McFarlane.
Betty Ross e l'Hulk Grigio, disegni di Todd McFarlane.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Arpia
  • She-Hulk Rossa
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. maggio 1962
1ª app. in The incredible Hulk (Vol. 1[1]) n. 1
Editore it. Editoriale Corno
app. it. giugno 1971
app. it. in Thor n. 5
Interpretata da
Voci italiane
Specie umana mutata
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita California
Abilità Betty

She-Hulk Rossa

Affiliazione Difensori
Parenti

Elizabeth "Betty" Ross (poi Betty Talbot[4] e Betty Banner[5]) è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni) pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in The incredible Hulk (Vol. 1[1]) n. 1 (maggio 1962).

Betty è l'unica figlia del generale Ross, nonché il grande amore, in seguito moglie[5], di Bruce Banner e il solo essere umano capace di calmare l'ira di Hulk. Nel corso della sua vita editoriale è stata a lungo data per morta e ha subito numerose trasformazioni fino a diventare l'antieroina She-Hulk Rossa (Red She-Hulk)[6].

Il suo nome ricorda Betsy Ross la cucitrice che, secondo la leggenda, avrebbe creato la Bandiera degli Stati Uniti d'America e che, nell'Universo Marvel, ha un'omonima: la supereroina Golden Girl, prozia di Betty[7].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nata in California[8], unica figlia del tenente generale "Thunderbolt" Ross e di sua moglie Karen, Betty viene cresciuta in New Hampshire[8] poiché, poco dopo la sua nascita, il padre viene assegnato a Desert Base, Los Alamos, e, considerandolo un posto poco adatto a crescere una bambina, manda moglie e figlia nella sua città natale[8].

A sedici anni sua madre muore di cancro e Betty viene mandata dal padre in un collegio scolastico nella speranza che diventasse suora[4]; la giovane donna però, seppur devota al genitore, ne ha anche ereditato il carattere forte e lo spirito indipendente[9] e, dunque, terminati gli studi, contravvenendo alla sua volontà, si trasferisce nel luogo ove egli è di stanza: la Base Gamma, in Nuovo Messico, di modo da potergli restare vicina[10].

Base Gamma[modifica | modifica wikitesto]

All'interno della base militare, volta allo sviluppo di un nuovo tipo di arma ai raggi gamma, la donna conosce lo scenziato a capo dal progetto, il dottor Bruce Banner, e se ne innamora per via dell'intelletto e dei modi gentili[10]; seppur ricambiata, la sua relazione con quest'ultimo è resa problematica dal fatto che il generale Ross vi si opponga vivamente in quanto consideri lo scienziato un uomo privo di spina dorsale e indegno della sua bambina[10]. La successiva trasformazione del mite scienziato in Hulk e i suoi disperati tentativi di tenerle nascosta tale condizione, finiscono per allontanare Betty sempre di più, spingendola tral le braccia del maggiore Glenn Talbot[11], stimato subordinato di Ross che, dopo aver rivelato al mondo intero della doppia identità di Banner[12], riesce a liberarsi del rivale e ad avere campo libero con la ragazza che, tra l'altro, diviene sempre più ostile nei confronti del Golia Verde dopo che questi (sotto l'influsso del Capo) manda suo padre all'ospedale[13].

Tale catena di eventi provoca alla donna un crollo psicologico, ragione per la quale si fa ricoverare in una clinica dove, però, viene rapita dall'Uomo Sabbia che, approfittando del fatto che abbiano lo stesso gruppo sanguigno si fa fare una trasfusione curando il morbo che lo stà trasformando in vetro[14]. Come conseguenza è Betty a mutare in forma vitrea e, per riportarla alla normalità viene contattato il dottor Leonard Samson che, tramite una macchina di sua invenzione, riesce non solo a curare la ragazza ma anche a riportare Hulk alla normalità ed ottenere dei superpoteri[15] tuttavia anche tale cura alla condizione di Banner si rivela solo temporanea e Betty osserva nuovamente l'uomo amato trasformarsi in Hulk, affrontare Samson e fuggire[15].

Tempo dopo, scoperto del coinvolgimento di Hulk con l'aliena Jarella[16], Betty, spinta più dalla gelosia che dai suoi sentimenti verso il militare, accetta la proposta di matrimonio di Talbot divenendone la moglie[4].

Arpia[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo la luna di miele, suo marito viene mandato in soccorso del generale Ross[17], rapito dai russi[18], e, pur riuscendo a liberare il suocero e a rimandarlo negli Stati Uniti viene catturato dai sovietici, deportato in Siberia e dato per morto[19]. Sconvolta dalla notizia, Betty dà la colpa a Hulk di averle rovinato la vita e MODOK, approfittando di ciò, la rapisce e la sottopone prima ad un processo di lavaggio del cervello e poi in ad una dose di radiazioni gamma tale da trasformarle in una creatura verde dotata di ali, busto di donna, zampe di uccello, forza disumana e capacità di emettere energia nucleare[20]; ribattezzata l'Arpia (The Harpy) affronta il Gigante di Giada in preda ad una follia delirante riuscendo a sconfiggerlo ma non ad ucciderlo[20] poiché nel mentre dello scontro vengono travolti da un tornado e finiscono nella città sospesa degli uomini-uccello venendo poco dopo raggiunti da MODOK, cosa che costringe il gigante a due teste a guardia del luogo, ad attivare il processo di autodistruzione[21], non prima tuttavia che Bruce, servendosi della tecnologia della città, riporti Betty alla normalità[21] e in seguito la tragga in salvo[22].

Poco tempo dopo Talbot viene liberato, si ricongiunge a lei e riprende il servizio militare venendo promosso colonnello[23]; Betty realizza però di essere ancora innamorata di Bruce, cosa che porta ad una tensione crescente con il marito terminante nel divorzio. In preda all'ira, Talbot affronta Hulk in giappone armato di un mezzo militare sperimentale trovando la morte in un'esplosione[24].

Il secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente alla morte dell'ex-marito ed alla radiazione di suo padre[25], Betty si riconcilia con Bruce ed incomincia nuovamente una relazione con lui tanto che, dopo essersi separato fisicamente da Hulk[26], lo scienziato le fa la proposta di matrimonio e, dunque, nonostane alla cerimonia irrompa il generale Ross dicendosi contrario e venendo allontanato dopo aver ferito Rick Jones, i due divengono finalmente marito e moglie[5] riuscendo, dopo diverso tempo, ad ottenere anche la benedizione del burbero padre di lei[27].

L'unione tra i due subisce però una serie di alti e bassi; difatti Banner è costretto a riunirsi con Hulk per via di un difetto nel processo di separazione che rischia di ucciderlo[28] e, di conseguenza, diviene l'Hulk Grigio[29] e sviluppando varie personalità alternative[30][31], ma nonostante Betty rimanga faticosamente al suo fianco durante tale periodo, superando anche il trauma di un aborto spontaneo causatole da Incubo[32], nel momento in cui il marito riesce ad ottener il controllo sulle sue trasformazioni[33] essa rimane per lungo tempo scettica in merito alla sua decisione di non volersi più liberare di Hulk ma, al contrario, di servirsene per combattere pericolosi supercriminali; sebbene poi comprenda tale scelta e rimanga assieme a lui vivendo come una fuggitiva.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Diversi anni dopo, Betty viene assassinata da Abominio, che la avvelena con il suo sangue radioattivo per vendetta; non perdonando ad Hulk di avere ancora l'amore di sua moglie mentre lui, dopo la sua trasformazione, lo ha perduto[34]. Le piaghe sul corpo della donna, riportate in seguito all'esposizione alle radiazioni, fanno pensare in un primo momento che sia stato il suo stretto contatto con l'organismo radioattivo del Gigante di Giada ad ucciderla[35], cosa che riattizza l'odio di "Thunderbolt" Ross nei confronti di Banner, anche dopo la scoperta del vero colpevole[36].

Sebbene ufficialmente venga cremata e le sia fatto un funerale al quale partecipano vari supereroi, il corpo della donna viene in realtà messo in ibernazione dal padre nella speranza di trovare un modo per riportarla in vita[37].

She-Hulk Rossa[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Hulk Rosso.
She-Hulk Rossa, disegni di Ian Churchill.

Nel momento in cui il generale Ross, desideroso di creare un mondo migliore, accetta di farsi trasformare nell'Hulk Rosso dall'Intellighenzia (una coalizione di scienziati malvagi)[38] pone come condizione che essi riportino in vita Betty. I leader di tale gruppo, MODOK e il Capo, esaudiscono tale richiesta sebbene, poi, decidono di sottoporrla alla stessa procedura di mutazione subita dal padre e di farle un lavaggio del cervello volto a renderla un'aggressiva arma al loro servizio: la She-Hulk Rossa[39]; cui ordinato di rintracciare ed uccidere la sua controparte maschile nel momento in cui sospettano che Domino ne abbia appreso la reale identità[39]. Dopo un violento scontro che si trascina fino all'Empire State Building, Ross realizza l'identità dell'avversaria e, pur sconfiggendola, la risparmia[40] giurando poi vendetta verso l'Intellighenzia per ciò che hanno fatto.

Quando Ross inscena la sua stessa morte, Betty compare in forma umana al suo funerale accompagnata da un Life Model Decoy di Glenn Talbot incaricato di monitorarla costantemente; in tale occasione la donna si dice risentita verso Bruce per il suo matrimonio con Caiera su Sakaar e del suo conseguente attacco a Manhattan[41]. Poco tempo dopo, in uno scontro con l'Hulk verde e i suoi alleati, She-Hulk Rossa viene trafitta dalla spada di Skaar e riassume le sue sembianze normali rivelando la sua vera identità ad un attonito Bruce[42]; rinsavita, la donna implora il marito di lasciarla morire ma l'arrivo di Doc Samson (colpevole del suo lavaggio del cervello) la fa infuriare tanto da ritrasformarsi in She-Hulk Rossa rigenerando le proprie ferite[43] ed alleandosi con Hulk e i suoi compagni nella battaglia contro l'Intellighenzia[44] riuscendo infine a trionfare[38]. Saputo che il coinvolgimento del padre è avvenuto in parte per amore nei suoi confronti, persuade inoltre Bruce a mettere una buona parola per dare a Ross una futura possibilità di redenzione[45].

Seppure il loro matrimonio non sia più considerabile come valido in quanto legalmente dichiarata morta[46], Betty e Bruce riallacciano la loro relazione sentimentale e per un breve periodo She-Hulk Rossa milita tra i Difensori[47].

Qualche tempo dopo, nel momento in cui sparano a Banner, il tentativo di curarlo con l'Extremis provoca l'emergere di una nuova personalità: "Doc Green" essere violento, geniale e calcolatore che decide di eliminare tutti gli individui potenziati dai raggi gamma in quanto li considera un pericolo per la società[48]; dunque sviluppa un siero per rimuovere i loro poteri e Betty è una dei primi soggetti cui lo somministra[49].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Essendo cresciuta in un ambiente militare, Betty è una donna incredibilmente risoluta e perfettamente capace di difendersi da sola: oltre a mostrare una grande competenza nel combattimento corpo a corpo è perfettamente capace di usare le armi da fuoco ed ha spesso dimostrato di possedere una fine mente analitica ed una straordinaria intraprendenza, soprattutto nel periodo in cui viveva in latitanza assieme a Bruce.

Dopo la sua resurrezione, oltre a dimostrare una maggiora competenza nel combattimento[39], Betty, apprende discretamente anche l'utilizzo del sai[39] inoltre, dopo gli eventi di Fear Itself, le viene donata una gigantesca zweihänder creata dalle Stark Industries in una lega speciale che comprende anche l'uru asgardiano[50].

She-Hulk Rossa[modifica | modifica wikitesto]

Come She-Hulk Rossa, Betty possiede una forza fisica immensa; una resistenza allo strenuo dell'invulnerabilità, l'immunità al dolore e alla fatica; velocità, agilità, riflessi e capacità di salto sovrumane nonché un fattore rigenerante che lo immunizza da qualunque malattia conferendogli tempi di recupero sovrumani anche da ferite inferte dagli artigli d'adamantio di Wolverine[39]. La sua forza è tale da riuscire ad alterare le leggi fisiche con una facilità maggiore perfino degli altri esseri mutati dalle radiazioni gamma; è difatti in grado di "prendere a pugni" la trama della realtà aprendosi varchi da un universo all'altro[51]. Nonostante ciò, pare che la sua forza sia inferiore a quella di She-Hulk[45]. In merito alla sua trasformazione da una forma all'altra; avviene solo consciamente e lascia inalterate le facoltà mentali della donna, sebbene uno spavento improvviso possa farla regredire in forma umana[52] ed un picco di rabbia possa accrescendone vertiginosamente la forza rendendola però una creatura bestiale e priva di controllo[53]; il suo sangue è giallo fluorescente[39].

Esattamente come Hulk Rosso, She-Hulk Rossa è in grado di accrescere il proprio potere tramite l'assorbimento di varie tipologie di energia nonché di estrarre i raggi gamma da altri individui potenziati regredendoli alla loro forma umana[54].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Heroes Reborn[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo alternativo di Heroes Reborn, Liz Ross, figlia del Capo dello stato maggiore congiunto delle forze armate statunitensi Thaddeus Ross, è il capo della sicurezza della Stark International ed ha assistito in prima persona all'incidente che ha trasformato Banner in Hulk[55]. Poco prima che gli eroi trasportati in tale realtà dopo lo scontro con Onslaught ritornino nel loro mondo, Liz rivela di aver contratto il cancro a causa di un avvelenamento da raggi gamma, cosa che spinge un commosso Hulk a ritrasformarsi in Banner ed abbracciarla un'ultima volta.

House of M[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: House of M.

Nella realtà alternativa di House of M, Betty è sposata con Glenn Talbot[56].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimates e Ultimate Wolverine vs. Hulk.

Nell'universo Ultimate, Betty Ross, figlia del generale Ross, è un' ex-studentessa dell'Università di Berkeley, dove è stata compagna di stanza al college di Janet van Dyne, si è laureata in scienze della comunicazione e ha conosciuto Bruce Banner, con cui intreccia una lunga relazione sentimentale durata finché questi, agendo contro la volontà della donna, sperimenta di proposito su se stesso una variante del siero del supersoldato trasformandosi in Hulk[57].

Nonostante rispetto alla controparte classica, tale versione tratti Bruce con maggior durezza, in realtà tiene ugualmente molto a lui, tentando di sfruttare la sua posizione di direttrice delle comunicazioni degli Ultimates per difenderlo durante il suo processo per avere ucciso oltre 800 civili[58]; tuttavia non ha successo e, quando viene sancita la sentenza di morte della creatura e Nick Fury incarica Wolverine di assassinarlo, Betty dapprima prega Logan di desistere e, in seguito, si inietta una versione modificata del siero del supersoldato che, trasformandosi in She-Hulk, ottenendo la forza di Hulk ma mantenendo l'autocontrollo[59]. Raggiunti Wolverine e Hulk tenta di fermarli ma viene ricattata dal mutante canadese, che minaccia di uccidere Bruce, e costretta ad indossare un collare costruito da Forge che le impedisce di trasformarsi; dunque viene presa in custodia dallo S.H.I.E.L.D.[60] e imprigionata[61].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Hulk (film) e L'incredibile Hulk (film).
Betty Ross interpretata da Liv Tyler.
  • Betty Ross compare, interpretata da Liv Tyler, nel film del 2008 L'incredibile Hulk. Anche in tale versione essa è presentata come una scienziata, ex-compagna di studi di Banner alla Culver University e sua fidanzata prima dell'incidente che lo ha trasformato in Hulk.
  • Nel film animato del 2008 Next Avengers - Gli eroi di domani, compare la versione anziana del personaggio.
  • Betty Ross è presente nella seconda parte del film animato Hulk Vs. del 2009.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ a b Hulk
  3. ^ a b L'incredibile Hulk
  4. ^ a b c The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 158 (dicembre 1972)
  5. ^ a b c The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 319 (maggio 1986)
  6. ^ Marc Storm, SDCC 2009: Introducing Red She-Hulk, Marvel.com, 25 luglio 2009. URL consultato il 1 febbraio 2013.
  7. ^ Captain America: Patriot (Vol. 1) n. 1-4 (novembre 2010-febbraio 2011)
  8. ^ a b c Incredible Hulk (Vol. 1) n. 291 (gennaio 1984)
  9. ^ (EN) Jason Shayer, Hulk Smash More!: The Incredible Hulk in the 1980s in Back Issue!, nº 70, TwoMorrows Publishing, febbraio 2014, p. 58.
  10. ^ a b c The incredible Hulk (Vol. 1) n. 1 (maggio 1962)
  11. ^ Tales to Astonish (Vol. 1) n. 61 (novembre 1964)
  12. ^ Tales to Astonish (Vol. 1) n. 77 (marzo 1966)
  13. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 124 (febbraio 1970)
  14. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 139 (maggio 1971)
  15. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 141 (luglio 1971)
  16. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 150 (aprile 1972)
  17. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 164 (giugno 1973)
  18. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 163 (maggio 1973)
  19. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 166 (agosto 1973)
  20. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 168 (ottobre 1973)
  21. ^ a b The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 169 (novembre 1973)
  22. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 170 (dicembre 1973)
  23. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 200 (giugno 1976)
  24. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 260 (giugno 1981)
  25. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 238 (agosto 1979)
  26. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 315 (gennaio 1986)
  27. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 330 (maggio 1987)
  28. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 323 (settembre 1986)
  29. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 324 (ottobre 1986)
  30. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 347 (settembre 1988)
  31. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 372 (agosto 1990)
  32. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 360 (ottobre 1986)
  33. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 377 (gennaio 1990)
  34. ^ The Incredible Hulk (Vol. 2) n. 24-25 (marzo-aprile 2001)
  35. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 466 (luglio 1998)
  36. ^ Incredible Hulk (vol. 1) n. 472-474 (gennaio-marzo 1999)
  37. ^ Incredible Hulk (Vol. 1) n. 467 (agosto 1998)
  38. ^ a b Hulk (Vol. 2) n. 23 (luglio 2010)
  39. ^ a b c d e f Hulk (Vol. 2) n. 16 (dicembre 2009)
  40. ^ Hulk (Vol. 2) n. 17 (gennaio 2010)
  41. ^ Fall of the Hulks: Gamma (dicembre 2009)
  42. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 609 (luglio 2010)
  43. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 610 (agosto 2010)
  44. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 611 (settembre 2010)
  45. ^ a b Hulk (Vol. 2) n. 24 (ottobre 2010)
  46. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 612 (ottobre 2010)
  47. ^ Defenders (Vol. 4) n. 1 (dicembre 2011)
  48. ^ Hulk (Vol. 3) n. 6 (novembre 2014)
  49. ^ Hulk (Vol. 3) n. 8 (gennaio 2015)
  50. ^ Fear Itself (Vol. 1) n. 6-7 (settembre-ottobre 2011)
  51. ^ The Incredible Hulk (Vol. 1) n. 607 (maggio 2010)
  52. ^ Defenders (Vol. 4) n. 2 (marzo 2012)
  53. ^ Red She-Hulk (Vol. 1) n. 60-61 (febbraio-marzo 2013)
  54. ^ Hulk (Vol. 2) n. 22 (luglio 2010)
  55. ^ Iron Man (Vol. 2) n. 1–3 (novembre 1996-gennaio 1997)
  56. ^ Hulk: Broken Worlds (Vol. 1) n. 1 (maggio 2009)
  57. ^ The Ultimates (Vol. 1) n. 3 (maggio 2002)
  58. ^ The Ultimates (Vol. 2) n. 5 (maggio 2005)
  59. ^ Ultimate Wolverine vs. Hulk (Vol. 1) n. 3-4 (maggio-giugno 2009)
  60. ^ Ultimate Wolverine vs. Hulk (Vol. 1) n. 6 (luglio 2009)
  61. ^ Ultimate Comics: Ultimates (Vol. 1) n. 7 (aprile 2012)
  62. ^ Extensive Cast of Voice Actors Unveiled for Super Hero Squad Online. URL consultato il 12 febbraio 2012.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics