Titania (Marvel Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Titania
Universo Universo Marvel
Nome orig. Titania (Titania)
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Mary MacPherran

Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. luglio 1984
1ª app. in Secret Wars n. 3 - I serie
Editore it. Star Comics
app. it. marzo 1990
app. it. in Speciale Guerre Segrete n. 1
Sesso Femmina
Luogo di nascita Denver (Colorado, USA)
Abilità
  • forza e resistenza sovrumane
Parenti

Carl Creel (Uomo Assorbente, marito)

Titania è un personaggio dei fumetti, pubblicato dalla Marvel Comics, di cui diversi personaggi hanno indossato i panni.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Nata prematura a Denver e cresciuta debole e gracile, Mary MacPherran è sempre stata disprezzata dalle ragazze più popolari, che la chiamavano Skeeter ("zanzara"): ha avuto una sola amica, Marsha Rosenberg.[1]

Durante le Guerre Segrete, Mary e Marsha si trovavano sul frammento della Terra che è andato a far parte del Pianeta creato dall' Arcano. Qui hanno incontrato il Dottor Destino, che, avendo bisogno di alleati, le ha dotate di superpoteri usando la tecnologia aliena del pianeta: mentre Marsha è diventata Volcana, Mary ha assunto una forza sovrumana e si è scelta il nome di Titania. Il suo enorme potere e la rabbia per le ingiustizie subite in passato l'hanno resa violenta ed arrogante.

Durante le guerre segrete Titania si è scontrata principalmente con She-Hulk, battendola grazie all'intervento di altri supercriminali, e con l'Uomo Ragno, che pur essendo più debole di lei l'ha sconfitta grazie alla maggiore abilità. In seguito a questo episodio Titania ha avuto per anni un timore esagerato dell'Uomo Ragno.

Titania e l'Uomo Assorbente si sono innamorati ed infine sposati, diventando compagni di rapine.

In un'occasione ha accresciuto la sua forza a livelli straordinari grazie alla Gemma dell'infinito, sconfiggendo tutti i Vendicatori ma venendo nuovamente battuta da She-Hulk.

Poteri ed abilità[modifica | modifica sorgente]

Titania è quasi invulnerabile e possiede una forza sovrumana. Poteva sollevare inizialmente circa 85 tonnellate, aumentate a 100 grazie all'allenamento,[2] il che la rende l'umana più forte dell'universo Marvel (salvo casi eccezionali, come quando She-Hulk riesce ad accrescere temporaneamente la propria forza[3]). Può resistere ai proiettili, a temperature estreme e a cadute da grandi altezze. Nonostante sia in genere forte almeno quanto She-Hulk, e probabilmente di più, quando si scontra con lei ne esce quasi sempre sconfitta.

Per un certo periodo le era stata donata la Gemma dell'Infinito dal Campione dell'Universo[4], che la rendeva invincibile (era riuscita infatti a tenere testa e a sconfiggere She-Hulk, Doc Samson, i Fantastici Quattro e i Vendicatori senza alcun problema).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come Dan Slott racconta in Skeeter, su Fantastici Quattro n. 252, Panini Comics, settembre 2005.
  2. ^ (EN) Mary MacPherran (Earth-616), Marvel DataBase. URL consultato il 02-03-2008.
  3. ^ Sui numeri 251-253 dei Fantastici Quattro, Panini Comics, agosto-ottobre 2005.
  4. ^ She-Hulk vol. 1, n. 10

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics