Guerre segrete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerre segrete
fumetto
Guerre segrete.jpg
Guerre segrete, pittura di Alex Ross su disegni di Mike Zeck
Titolo orig. Secret Wars
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Testi Jim Shooter
Disegni Mike Zeck
Editore Marvel Comics
1ª edizione maggio 1984 – aprile 1985
Periodicità mensile
Albi 12 (completa)
Editore it. Star Comics
Collana 1ª ed. it. Speciale: Guerre Segrete n. 1-3
1ª edizione it. marzo – luglio 1990
Periodicità it. aperiodica
Albi it. 3 (completa)
Testi it. Elisabetta Delogu (traduzione)
Seguito da Guerre segrete II
(EN)

« In the distant reaches of the Universe... »

(IT)

« Nelle remote distanze dell'Universo... »

(Jim Shooter, Guerre segrete n.1, l'incipit della serie)

Guerre segrete (Secret Wars) è una miniserie a fumetti di 12 numeri scritta da Jim Shooter e disegnata da Mike Zeck, pubblicata dalla Marvel Comics dal 1984 al 1985. Per gli eventi narrati e le conseguenze sulla contiunuity dell'Universo Marvel, è ritenuta una dei più importanti cicli di storie del periodo, nel quale alcuni dei principali personaggi Marvel sono chiamati ad affrontare i più temibili nemici dell'umanità, in dodici albi basati sullo sviluppo delle personalità dei componenti di entrambi gli schieramenti. La serie, ambientata su un pianeta alieno, è ricca di colpi di scena come l'apparente morte di Wasp e l'ascesa al potere cosmico del Dottor Destino, ed episodi, alcuni dei quali cambieranno profondamente la realtà del mondo Marvel, come il ritrovamento del costume nero dell'Uomo Ragnoche darà poi origine al personaggio di Venom o la nuova formazione dei Fantastici Quattro, con l'ingresso di She-Hulk e l'abbandono della Cosa.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un vasto gruppo di supereroi si ritrova messo a confronto con supercriminali per volere di una misteriosa entità proveniente dalla spazio e nota come l'Arcano[2], che vuole scoprire qual è la forza più potente tra il bene e il male e il gruppo che vincerà vedrà tutti i propri desideri soddisfatti.

I supereroi sono: Thor, Iron Man, Hulk, Ciclope, Wolverine, il professor X, Tempesta, Rogue, Magneto, Colosso, Nightcrawler, Capitan Marvel, Wasp, Occhio di Falco, Uomo Ragno, Capitan America, She-Hulk, la Cosa, la Torcia Umana e Mister Fantastic.

Il gruppo dei criminali è composto da: Dottor Destino, Dottor Octopus, l'Uomo Assorbente, Galactus, Ultron, Lizard, l'Incantatrice, La Squadra Distruttrice (Thunderball, Bulldozer, Piledriver, e Demolitore) Uomo Molecola, Klaw, Kang, Volcana e Titania.

I due gruppi vengono rapiti e, a bordo di due astronavi, vengono portati da Arcano su un pianeta creato da lui stesso.[3] Sul pianeta i due gruppi incominciano a fronteggiarsi[4] e inizialmente i criminali hanno la meglio riuscnedo a mettere in fuga il gruppo degli eroi[5] che trovano rifugio in un villaggio. All'arrivo dell'astronave di Galactus i due gruppi cercano di mettersi in contatto con lui[6] che però sembra intenzionato a divorare il pianeta.[7] Continuano gli scontri fra le due fazioni (Durante una battaglia il costume originale classico dell'Uomo Ragno, di colore rosso e blu, viene ridotto in brandelli. Per ovviare alla mancanza di un costume di riserva, Uomo Ragno crea, tramite una macchina aliena, un nuovo costume, di colore nero e bianco, che successivamente si rivelerà essere un essere vivente simbionte alieno).[8] fino a quando, guidati da Capitan America, il gruppo degli eroi si lancia verso la roccaforte dei loro nemici per l'attacco definitivo riuscendo a sconfiggerli. Conclusa la battaglia l'Uomo Ragno, con il costume a brandelli dopo uno scontro, utilizza una strano congegno per rigenerare il suo costume ma un fluido nero gli si spalma sul suo corpo fornendogli così un costume completamente nero con un grosso ragno bianco sul petto. Galactus converte la sua astronave in energia per ottenere la forza necessaria a sfidare l'Arcano ma il Dottor Destino riesce a prosciugare tutta l'energia prodotta e Galactus finisce alla deriva nello spazio mentre Destino,acquisita, decide di sfidare l'Arcano che sconfigge assorbendogli l'energia diventando l’essere più potente dell’universo.[9][10][11] Il gruppo degli eroi decidono di impedire che un solo uomo possa disporre di un tale immenso potere ma Destino riesce a eliminarli.[12] Destino ignora che l'Arcano è ancora vivo e, sotto mentite spoglie, questi lo convince a riportare in vita tutti gli eroi uccisi e poi torna in possesso dei suoi poteri disintegrandolo. Il gruppo torna sulla Terra. La Cosa, scoperto di poter tornare alla sua forma umana, lascia a She-Hulk il suo posto nei Fantastici Quattro, decidendo di rimanere nel pianeta creato dall'Arcano.[13]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie è composta da 12 numeri che vennero pubblicati negli USA dalla Marvel tra il maggio 1984 e l'aprile 1985.[1]

La serie è stata tradotta lingua italiana, e raccolta in tre volumi brossurati, Speciale Guerre Segrete, editi dalla Star Comics nel 1990.[14] È stata successivamente ristampata in due volumi dalla Marvel Italia nel 1997. Nel 2009 è stata raccolta in un unico volume dal Corriere della Sera in collaborazione con Panini Comics, nella collana Super-Eroi: Grandi Saghe. Nel 2015, sempre la Panini Comics, ha programmato la ristampa della succitata miniserie in tre volumi, con cofanetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Marvel Super-Heroes Secret Wars :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  2. ^ (in originale, The Beyonder)
  3. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 1 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  4. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 2 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  5. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 4 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  6. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 5 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  7. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 6 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  8. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 7 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  9. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 8 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  10. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 9 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  11. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 10 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 06 ottobre 2017.
  12. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 11 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 06 ottobre 2017.
  13. ^ Marvel Super-Heroes Secret Wars # 12 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 06 ottobre 2017.
  14. ^ Speciale Guerre Segrete # 1 - Inizia la guerra :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 06 ottobre 2017.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics