Occhio di Falco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Occhio di falco (disambigua).
Occhio di Falco
Occhio di Falco, disegnato da Mark Bagley
Occhio di Falco, disegnato da Mark Bagley
Universo Universo Marvel
Nome orig. Hawkeye
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Clinton Francis "Clint" Barton
  • Golia (II)
  • Ronin (II)
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. settembre 1964
1ª app. in Tales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 57
Editore it. Editoriale Corno
app. it. novembre 1971
app. it. in Incredibile Devil n. 41
Interpretato da Jeremy Renner
Voce italiana Christian Iansante
Specie umano
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Luogo di nascita Waverly, Iowa
Abilità
Affiliazione
Parenti
  • Harold Barton (padre)
  • Edith Barton (madre)
  • Barney Barton/Trickshot (fratello)
  • Bobbi Morse/Mimo (ex-moglie)
  • Brett Barton (antenato)
  • Mack Barton (antenato)

Occhio di Falco (Hawkeye), il cui vero nome è Clinton Francis "Clint" Barton, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Don Heck (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Tales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 57 (settembre 1964).

Arciere in costume redentosi da un passato criminoso[2][3] e dotato di un vasto arsenale di frecce della più disparata foggia e dai molteplici utilizzi, Occhio di Falco è uno storico membro dei Vendicatori che, a discapito del carattere sfacciato e talvolta arrogante spesso motivo di battibecchi coi compagni di squadra, dal suo ingresso tra le file del gruppo[3] ha sempre fatto parte di una sua qualche formazione, sia principale che secondaria, capitanando anche i Vendicatori della Costa Ovest e i Thunderbolts.

Nella classifica stilata nel 2011 da IGN, si è posizionato al 44º posto come più grande eroe della storia dei fumetti, dopo Martian Manhunter e prima di Spider Jerusalem[4].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Waverly, Iowa, da Harold e Edith Barton[5], Clint e suo fratello maggiore Barney[6] crescono in una famiglia disfunzionale segnata dalla figura del padre, un violento macellaio alcolizzato e fallito propenso a sfogare le sue frustrazioni picchiando selvaggiamente moglie e figli[5] che, una sera, messosi al volante in stato di ebrezza, muore in un incidente assieme alla moglie lasciando orfani Barney e Clint, che allora aveva sei anni[7]. I fratelli Barton vengono dunque mandati in un orfanotrofio e successivamente passati a varie famiglie affidatarie[8] finché, sette anni dopo, fuggono per unirsi al Circo Tiboldt[7] dove il giovane Clint viene addestrato dallo Spadaccino e da Trick Shot[9] divenendo un superbo arciere. Scoperte le attività criminali dello Spadaccino tenta inutilmente di avvertire le autorità ma il mentore lo picchia fin quasi a ucciderlo e fugge via[10]. Poco tempo dopo i rapporti tra i fratelli Barton si interrompono bruscamente poiché Barney, rancoroso sia verso il circo che verso Clint, divenutone l'attrazione principale, decide di andarsene[11].

Contemporaneamente, Trick Shot lo convince a divenire suo complice arrotondando i guadagni del circo con qualche furto ma Clint, resosi conto della natura spietata dell'uomo, interrompe i rapporti anche con esso[12]

Soprannominato "Occhio di Falco" per la sua mira infallibile, diversi anni dopo, Clint si unisce al circo di Coney Island[2] avendo così modo di ammirare Iron Man in azione e venendo, di conseguenza, ispirato per diventare a sua volta un supereroe[2]. Al suo primo tentativo di impedire una rapina, tuttavia, una serie di fraintendimenti lo porta ad esserne considerato il colpevole costringendolo alla latitanza.

Nel corso della sua fuga conosce la Vedova Nera (Natasha Romanoff), una spia del KGB di cui si innamora tanto ciecamente da diventare il suo fedele complice nei complotti contro Iron Man, l'eroe che lo aveva ispirato[2][13][14]. Col tempo anche la donna, inizialmente fredda, comincia a ricambiare i suoi sentimenti, arrivando a prendere in considerazione l'opportunità di defezionare dall'Unione Sovietica[14], quando però essa rimane gravemente ferita e i suoi superiori la fanno sparire[15], Occhio di Falco rimane profondamente scosso e decide di ravvedersi.

Vendicatori[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver soccorso Edwin Jarvis e sua madre dall'aggressione di un borseggiatore[16], Occhio di Falco viene invitato ad unirsi alla nuova formazione dei Vendicatori[3], guidata da Capitan America e composta, oltre che da lui, dai gemelli mutanti Quicksilver e Scarlet. Col tempo, nonostante la sua natura ribelle e anti-autoritaria stridesse con la ferrea disciplina impostagli da Cap, Clint instaura con esso un profondo rapporto di amicizia e rispetto reciproco[17], tanto che, come molti altri eroi, anche l'irruento arciere iniziare a considerare l'eroe a stelle e strisce un punto di riferimento e d'ispirazione.

Valido membro del gruppo in numerose missioni, Clint conquista rapidamente la fiducia e la stima dei compagni, riuscendo anche a chiudere definitivamente i conti con l'ex-mentore Spadaccino[10]. Nel momento in cui il suo arco si rompe durante una battaglia cruciale però, preoccupato che possa capitare nuovamente in futuro, Clint decide di cambiare costume iniziando a servirsi delle "Particelle Pym" per vestire i panni di secondo Golia[18] (identità precedentemente appartenuta a Hank Pym). Riavvicinato diverso tempo dopo dal fratello Barney, nel frattempo divenuto agente dell'FBI[19], Golia viene persuaso a prendere parte in una missione segreta contro Testa d'Uovo, il Pensatore Pazzo e il Burattinaio[20]. Nella sconseguente battaglia però, Barney rimane ucciso[21]. Conclusa la Guerra Kree-Skrull, Clint riassume l'identità di Occhio di Falco e lascia la squadra in preda al risentimento in quanto Scarlet, di cui era innamorato, inizia una relazione con Visione[22].

Lanciatosi in una carriera da eroe solitario, Occhio di Falco collabora nuovamente con la Vedova Nera e col suo nuovo partner, Devil[23], nonché con l'incredibile Hulk[24], prima di unirsi brevemente ai Difensori[25] e poi tornare tra le file dei Vendicatori in occasione del matrimonio tra Visione e Scarlet, che rimane la sua migliore amica[26]. Quando "Gli eroi più potenti della Terra" iniziano misteriosamente a scomparire[27] a opera del Collezionista e degli Anziani dell'Universo, Occhio di Falco si riunisce ufficialmente ai Vendicatori per contrastare la minaccia[28] ma, in seguito, il collegamento governativo del supergruppo, Henry Peter Gyrich, al fine di instituire una versione più "politically correct" dei Vendicatori, espelle l'arciere in favore di Falcon; cosa che lo spinge a farsi assumere dalla Cross Technological Enterprises in qualità di capo della sicurezza[29][30].

Matrimonio con Mimo[modifica | modifica wikitesto]

Quando l'ex-agente dello S.H.I.E.L.D. Mimo (Barbara Morse) si infiltra nella Cross Technological Enterprises, Occhio di Falco la intercetta e la affronta come da sua compito[7] ma, in seguito, scopre che la donna ha seguito una pista per rintracciare il supercriminale Crossfire, il quale si sta servendo della società per produrre armi a ultrasuoni. Pur non andando d'accordo, Occhio di Falco e Mimo si vedono costretti dalle circostanze a cooperare per ostacolare i piani dell'uomo finendo per innamorarsi e sposarsi sulle Pocono Mountains a missione compiuta[31]. Le conseguenze di un'onda sonica ravvicinata durante lo scontro con Crossfire tuttavia, lascia Clint privo dell'80% dell'udito, costringendolo a servirsi di un apparecchio acustico[31][32]. Poco tempo dopo, su richiesta di Visione[33], lui e la moglie si stabiliscono a Los Angeles e fondano i Vendicatori della Costa Ovest, di cui diviene il leader[34].

Durante una delle missioni del gruppo, Phantom Rider (Lincoln Slade) rapisce, droga e stupra Mimo la quale, ripresasi, si vendica scaraventando il criminale giù da un burrone senza pietà[35]. Saputo della cosa Clint, contrariato, condanna aspramente il gesto compiuto dalla moglie generando un attrito tale da portarla successivamente ad abbandonare sia lui che la squadra[36]. I due divorziano poco dopo[37].

Contemporaneamente l'arciere viene avvicinato dall'ex-maestro Trick Shot che lo sfida a un duello all'ultimo sangue in quanto desidera morire in battaglia piuttosto che farsi consumare dal cancro diagnosticatogli[38], anziché ucciderlo tuttavia, Clint si offre di trovare all'uomo cure mediche appropriate[39] riuscendo a salvargli la vita e a portarlo dalla parte del bene[40]. Tempo dopo, lui e la moglie si riconciliano prendendo anche in considerazione l'idea di avere un bambino[41] ma, al termine di una missione dei Vendicatori della Costa Ovest nel regno di Mefisto, Bobbi sacrifica la propria vita per salvarlo da una palla di fuoco scagliatagli dal demon[42]. Distrutto dal dolore, Clint lascia il gruppo portando alla sua consequenziale dissoluzione[43] e si ritira in solitudine tra le Montagne Rocciose Canadesi vivendo da eremita[44].

Riunitosi ai Vendicatori in occasione della battaglia contro Onslaught[45] Occhio di Falco, come molti altri eroi, viene ucciso e resuscitato dal semi-onnipotente Franklin Richards nell'universo tascabile di sua creazione[46]. Tempo dopo, fatto ritorno al suo universo d'origine assieme ai compagni, scopre che il suo udito è stato ripristinato poiché nel resuscitare gli eroi, Franklin si era basato sulla loro immagine così come li ricordava meglio[47]. Successivamente, convinto che tutti meritino una seconda chance, Occhio di Falco assume il comando della prima generazione di Thunderbolts[48] aiutandoli a redimersi dal loro passato criminale[49].

Morte e House of M[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: House of M.

Tornato tra le file dei Vendicatori, Occhio di Falco instaura una breve relazione con la compagna di squadra Wasp (Janet Van Dyne)[50]; in seguito però Scarlet perde il controllo dei suoi poteri iniziando ad alterare involontariamente la trama della realtà, evocando un'armata di Kree al centro di New York e dando origine ad una battaglia nel corso della quale l'arciere rimane ucciso[51].

Con la riscrittura della realtà operata da Scarlet in House of M, Clint viene resuscitato come membro della gang di di Luke Cage: i "Sapiens"[52] ma, nel momento in cui la giovane mutante Layla Miller restituisce a lui e a diversi altri eroi i ricordi delle loro vite precedenti, sconvolto e disgustato dalle azioni dell'amica, si reca a Genosha e la affronta a viso aperto nella speranza di avere risposte sul perché lo avesse ucciso nonché di convincerla a "rimettere a posto il mondo", la ragazza però, ormai ridotta alla follia, lo cancella nuovamente dal creato[53].

Ripristinata la realtà originaria, Clint viene resuscitato per la seconda volta e sparisce nel nulla lasciando tra le rovine della vecchia base dei Vendicatori la sua divisa e un giornale con la notizia della sua morte trafitti con delle frecce[54].

Ronin[modifica | modifica wikitesto]

Tenendo segreto a tutti del suo ritorno dalla morte, Clint si reca prima dal Dottor Strange per riflettere sulla sua nuova vita e, successivamente, sul Monte Wundagore in cerca di Scarlet, che ritrova completamente priva di memoria e poteri decidendo di lasciarla alla nuova vita tranquilla che si è costruita[55]. Ritornato negli Stati Uniti in seguito alla guerra civile dei superumani, scopre della morte di Capitan America e si presenta a Tony Stark, il quale gli chiede, data la sua abilità di tiratore che lo rende tra i pochissimi capaci di lanciare lo scudo di Capitan America come il suddetto, di vestirne i panni per far rispettare l'atto di registrazione superumana[56]. Inizialmente persuaso, dopo uno scontro verbale con Kate Bishop, Clint capisce di star disonorando la memoria dell'amico e rifiuta l'offerta[56]; colpito dalla ragazza, l'arciere la avvicina una seconda volta per cederle ufficialmente il ruolo di Occhio di Falco[57].

Ricontattato il Dottor Strange, Clint si unisce ai Nuovi Vendicatori aiutandoli nella missione di salvataggio di Maya Lopez (Echo) in Giappone[58] e assumendo l'identità di "Ronin" col consenso della stessa Echo, precedente detentrice di tale nome[59].

Nel corso dell'invasione segreta degli Skrull, Ronin si reca nella Terra Selvaggia assieme ai Nuovi Vendicatori per ispezionare un'astronave precipitatavi e ritrovata dalla Donna Ragno, all'interno della quale vengono rinvenuti decine di supereroi rapiti dagli alieni nel corso degli anni e tenuti in animazione sospesa; tra di essi Clint ritrova l'ex-moglie Bobbi[60] che però si rivela essere solo l'ennesimo impostore Skrull[61]. Furibondo, l'arciere giura vendetta verso gli alieni mutaforma ma, terminata la battaglia e liberati tutti i supereroi vittime del rapimento skrull, scopre che la donna è stata realmente loro prigioniera per tutti gli anni in cui egli ha creduto fosse morta[62]. Riabbracciatisi, Bobbi e Clint riallacciano la loro relazione pur decidendo di rimanere divorziati[63].

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Dark Reign.

Assieme, Mimo e Ronin fondano un'agenzia di spionaggio anti-terroristica: la World Counter-terrorism Agency (W.C.A.)[63]; contemporaneamente Norman Osborn assume il controllo dello S.H.I.E.L.D. e lo smantella fondando l'H.A.M.M.E.R.[62], azione a seguito della quale assembla una sua squadra di Vendicatori costituita da supercriminali incalliti che si spacciano per: Occhio di Falco (Bullseye), Ms. Marvel (Moonstone), Wolverine (Daken) e l'Uomo Ragno (Venom)[64]. Saputo della cosa, Clint rimane tanto disgustato da presentarsi a un telegiornale smascherato per dichiarare guerra in mondovisione a Osborn e alla sua squadra[65].

Successivamente eletto leader dei Nuovi Vendicatori[66], Ronin scopre l'alleanza tra l'ex-Goblin e il nuovo zar del crimine, Hood, arrivando alla decisione che il solo modo per porre fine al regno oscuro di Osborn sia ucciderlo[67]. Nonostante i suoi compagni si oppongano a tale proposta, Clint decide comunque di assaltare la base degli Oscuri Vendicatori riuscendo a sconfiggerli ma non a uccidere il loro leader che, dunque, lo fa arrestare da Ares, imprigionare su un'elivelivolo H.A.M.M.E.R. e torturare da Mentallo[67].

Dopo essere stato soccorso e liberato dal resto dei Nuovi Vendicatori, Clint si scusa con loro ammettendo di aver perso il controllo agendo impulsivamente[68]. In seguito al ritorno di Capitan America dal limbo temporale dove era rimasto intrappolato a seguito della sua presunta morte[69] tutti i Vendicatori, Clint incluso, si riuniscono sotto il comando dell'eroe stellato per affrontare e sconfiggere definitivamente gli uomini di Osborn nel corso dell'assedio di Asgard[70].

Età degli eroi[modifica | modifica wikitesto]

Con la fine del regno oscuro e la formazione di una nuova squadra di Vendicatori, Clint torna a vestire i panni di Occhio di Falco[71], incoraggiando però anche Kate Bishop a mantenere tale identità[72]. Poco tempo dopo, i costanti attriti tra lui e l'ex-moglie rendono evidente come la loro relazione sia irrecuperabile[73], cosa che porta l'infallibile arciere a lasciare per un breve periodo la W.C.A.[74].

Occhio di Falco, Mimo e la Vedova Nera, affronta poi il misterioso terzo Ronin (che si rivela essere l'ex-marito di Natasha: Alexei Shostakov) e, nel corso della battaglia finale, l'uomo riporta una violenta ferita alla testa[75] che in seguito gli provoca una progressiva perdita della vista[76]; irreversibile degenerazione che tenta di rallentare con degli occhiali speciali procuratigli da Iron Man[16]. Contemporaneamente il suo vecchio mentore Trick Shot, morente per la riemersione del cancro che lo aveva afflitto in passato, si reca alla Torre dei Vendicatori per informare il pupillo di essere stato ingannato dal Barone Zemo con la promessa di curarlo a patto che addestrasse un altro arciere dotato della stessa maestria del precedente pupillo[76]. Dopo che Trick Shot muore tra le braccia di Clint, il suddetto arciere si presenta rivelando di essere il redivivo Barney Barton, ora noto come "Trickshot"[16].

Il successivo scontro tra i fratelli Barton vede Clint vincitore sebbene completamente cieco, motivo per il quale Barney, desideroso di una futura rivalsa, si offre di fargli un trapianto di midollo osseo restituendogli la vista[77].

Terminato il periodo della paura, Clint inizia a indossare un nuovo costume[78][79][80], accetta di diventare un'insegnante nella neo-fondata Accademia dei Vendicatori[81] e diviene il leader dei Vendicatori Segreti[82]; posizione che mantiene fino alla fine della guerra tra Vendicatori e X-Men[83], dopodiché si trasferisce a Brooklyn e avvia un'agenzia investigativa privata[84].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Occhio di Falco non possiede superpoteri di nessun tipo, tuttavia è un atleta eccellente dotato di capacità fisiche al vertice della condizione umana e un'agilità straordinaria che ne fa un ottimo trapezista[2]. Abilissimo stratega capace di sfruttare sempre il terreno su cui combatte a suo vantaggio, dopo essersi unito ai Vendicatori Clint ha affinato le sue già grandi competenze nel combattimento corpo a corpo venendo addestrato da Capitan America in persona[3]. La principale abilità del personaggio è tuttavia l'essere dotato di una mira assolutamente infallibile che, unita alla sua eccezionale prontezza di riflessi, lo rende il più grande arciere dell'Universo Marvel[2][9] capace di "trasformare qualsiasi oggetto in un'arma": nelle sue mani anche di piatti, monete, bastoni e altri strumenti all'apparenza innocui, divengono dardi potenzialmente mortali da scagliare contro i nemici. Come si evince dal fatto che solo in pochi possano imbracciare l'arco speciale del supereroe in quanto, per scoccare una freccia, richiede l'applicazione di 250 lbf (1.100 N)[31], la forza fisica di Occhio di Falco è immensa, mentre le sue capacità coordinative sono tali da renderlo uno delle pochissime persone capaci di lanciare lo scudo di Capitan America[56].

Grazie agli insegnamenti ricevuti dallo Spadaccino in gioventù[9], Clint è uno schermitore molto esperto[10] e competente inoltre nell'uso di qualsiasi arma da taglio o da lancio; nei panni di Ronin, dimostra infatti di sapersi servire anche di armi come katane, nunchaku e shuriken[58].

Oltre a quelle normali, all'interno della sua faretra Occhio di Falco dispone di frecce della più variegata fattura, ad esempio esplosive, a gas o contenenti acido. Il suo mezzo di trasporto abituale è la "Sky-Cycle", una sorta di motoslitta dotata di dispositivo antigravitazionale[7].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Vendicatori/JLA[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Vendicatori/JLA.

Nel crossover Vendicatori/JLA Clint Barton mette alla prova la sua infallibile mira (e la sua "bocca larga") col supereroe contestatore Freccia Verde. Infatuatosi di Black Canary (Dinah Lance), Clint diviene il primo personaggio Marvel Comics ad unirsi alla Justice League[85].

L'era di Apocalisse[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: L'era di Apocalisse.

Nella saga L'era di Apocalisse, Clint Barton è un membro del Grande Consiglio Umano[86].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

In Marvel Zombi Occhio di Falco è uno dei primi eroi a divenire uno zombie venendo poi decapitato da Magneto con lo scudo del Colonnello America. 40 anni dopo, la sua testa, ancora viva, viene ritrovata dal nipote di T'Challa e dotata di un corpo robotico costruito da Forge. Ormai quasi pazzo, Clint lotta al fianco degli ultimi superstiti umani, trovando la morte per mano dello zombieficato Hulk, che lo schiaccia sul muro[87].

MC2[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro alternativo di MC2, Clint, divenuto cieco, ha smesso i panni di Occhio di Falco dedicandosi all'attività di addestratore della nuova generazione di eroi[88].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Occhio di Falco.

Nell'universo Ultimate Clint Barton è un ex-capitano U.S. Army con alle spalle una condanna per omicidio; divenuto un superumano dopo essersi sotoposto a un intervento che gli ha conferito 400.000.000 di bastoncelli (contro i 150.000.000 di un uomo normale)[89] e muscoli ottici potenziati grazie ai quali la sua capacità visiva è amplificata fin quasi ai raggi x, viene fatto rilasciare da Nick Fury e reclutato nello S.H.I.E.L.D. col nome in codice di "Occhio di Falco" per via della sua mire infallibile. Uomo taciturno con una predilizione per l'uso di arco e freccie, dimostra comunque di non disdegnare l'uso delle armi da fuoco e, col tempo, diviene braccio destro e grande amico sia di Fury che di Natasha Romanova, sua partner in diverse missioni nel corso degli anni[90]. Dopo essere entrata negli Ultimates gli viene "scritto" un background fittizio come ex-campione olimpico di tiro con l'arco[90]. Sposatosi con una donna di nome Laura[91], Clint ha da lei tre figli: Callum, Lewis e Nicole[92] i quali vengono assassinati durante l'attacco dei Liberatori a New York dalla Vedova Nera, che si rivela una doppiogiochista[93]. Furioso, al termine della battaglia, Clint rintraccia la donna, rifugiatasi in una clinica per ristabilirsi, e la uccide crocifiggendola al muro con delle frecce[94].

Rimasto con gli Ultimates, Occhio di Falco inizia a indossare un nuovo costume nero con maschera intera e, psicologicamente devastato dalla pardita subita, diviene incapace di rapporti umani e tanto avventato in battaglia da rendere evidente che desideri la morte[95]. Tale atteggiamento da "kamikaze" porta Wasp a sostenere che Clint Barton sia morto con la sua famiglia e ora rimanga solo Occhio di Falco.

Vecchio Logan[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Vecchio Logan.

Nel futuro alternativo di Vecchio Logan, in cui i supercriminali hanno preso il controllo degli Stati Uniti uccidendo la maggioranza dei supereroi, Clint Barton (divenuto cieco a causa di un glaucoma ma comunque in grado di usare arco e katana) assume Logan (ritiratosi a vita privata a seguito di un trauma) per farsi accompagnare dall'altra costa della nazione e consegnare una misteriosa valigetta[96] che, giunti a destinazione, si scopre contenere novantanove campioni di siero del supersoldato, prodotti allo scopo di creare una nuova generazione di Vendicatori che rovescino l'attuale governo, come pagamento per il trasporto, Clint chiede al suo contatto di subire a sua volta l'iniezione del siero, ma questi si rivela una spia del Presidente degli Stati Uniti, il Teschio Rosso, e uccide senza pietà l'anziano arciere[97].

What If?[modifica | modifica wikitesto]

In uno scenario autoconclusivo della serie fuori continuity What If?, che ipotizza cosa sarebbe successo se Occhio di Falco fosse riuscito a assassinare Osborn, Victoria Hand assume il comando dell'H.A.M.M.E.R. e il governo si rivolta contro i supereroi, che decidono di consegnare Clint alle autorità affinché paghi per il suo crimine ma l'arciere viene assassinato casualmente da un uomo con disturbi psichici[98].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Jeremy Renner interpreta Occhio di Falco in The Avengers

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ a b c d e f Tales of Suspense (Vol. 1) n. 57 (settembre 1964)
  3. ^ a b c d The Avengers (Vol. 1) n. 16 (maggio 1965)
  4. ^ (EN) Top 100 Comic Book Heroes - IGN. URL consultato il 27 settembre 2012.
  5. ^ a b Hawkeye (Vol. 4) n. 12 (settembre 2013)
  6. ^ Avengers (Vol. 1) n. 64 (maggio 1969)
  7. ^ a b c d Hawkeye (Vol. 1) n. 1 (settembre 1983)
  8. ^ All-New Hawkeye (Vol. 1) n. 1 (maggio 2015)
  9. ^ a b c Solo Avengers (Vol. 1) n. 2 (gennaio 1988)
  10. ^ a b c The Avengers (Vol. 1) n. 19 (agosto 1965)
  11. ^ Hawkeye (Vol. 3) n. 4 (marzo 2004)
  12. ^ Hawkeye (Vol. 3) n. 5 (aprile 2004)
  13. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 60 (dicembre 1964)
  14. ^ a b Tales of Suspense (Vol. 1) n. 64 (aprile 1965)
  15. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 29 (giugno 1966)
  16. ^ a b c Hawkeye: Blindspot (Vol. 1) n. 2 (marzo 2011)
  17. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 55 (agosto 1968)
  18. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 63 (aprile 1969)
  19. ^ Hawkeye (Vol. 3) n. 6 (maggio 2004)
  20. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 64 (maggio 1969)
  21. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 65 (aprile 1969)
  22. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 109 (marzo 1973)
  23. ^ Daredevil (Vol. 1) n. 99 (maggio 1973)
  24. ^ Hulk (Vol. 1) n. 166 (agosto 1973)
  25. ^ Defenders (Vol. 1) n. 7–10 (agosto–novembre 1973)
  26. ^ Giant-Size Avengers (Vol. 1) n. 4 (giugno 1975)
  27. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 172 (giugno 1978)
  28. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 174–177 (agosto–novembre 1978)
  29. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 189 (novembre 1979)
  30. ^ Marvel Team-Up (Vol. 1) n. 92 (aprile 1980)
  31. ^ a b c Hawkeye (Vol. 1) n. 4 (dicembre 1983)
  32. ^ (EN) Marvel Comics creates superhero in honor of NH boy su MyFoxBoston, 22 maggio 2012. URL consultato il 13 agosto 2012.
  33. ^ Avengers (Vol. 1) n. 243 (maggio 1984)
  34. ^ West Coast Avengers (Vol. 1) n. 1-4 (settembre-dicembre 1984)
  35. ^ West Coast Avengers (Vol. 2) n. 18-23 (marzo-agosto 1987)
  36. ^ West Coast Avengers (Vol. 2) n. 37 (agosto 1987)
  37. ^ West Coast Avengers (Vol. 2) n. 42-44 (marzo-aprile 1989)
  38. ^ Solo Avengers (Vol. 1) n. 4 (marzo 1988)
  39. ^ Solo Avengers (Vol. 1) n. 5 (aprile 1988)
  40. ^ Avengers Spotlight (Vol. 1) n. 22-25 (settembre-novembre 1989)
  41. ^ Avengers West Coast (Vol. 1) n. 90 (gennaio 1992)
  42. ^ Avengers West Coast (Vol. 1) n. 100 (novembre 1993)
  43. ^ Avengers West Coast (Vol. 1) n. 102 (gennaio 1994)
  44. ^ Hawkeye (Vol. 2) n. 1-4 (gennaio-aprile 1994)
  45. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 397 (aprile 1996)
  46. ^ Heroes Reborn: Avengers (Vol. 1) n. 1 (novembre 1996)
  47. ^ Heroes Reborn: The Return (Vol. 1) n. 1–4 (novembre 1997–febbraio 1998)
  48. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 12 (gennaio 1999)
  49. ^ Thunderbolts (Vol. 1) n. 75 (febbraio 2003)
  50. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 489–503 (ottobre 2003–novembre 2004)
  51. ^ The Avengers (Vol. 1) n. 502 (novembre 2004)
  52. ^ House of M: Avengers (Vol. 1) n. 2–5 (novembre 2007-febbraio 2008)
  53. ^ House of M (Vol. 1) n. 1–8 (giugno 2005–gennaio 2006)
  54. ^ House of M (Vol. 1) n. 8 (gennaio 2006)
  55. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 26 (gennaio 2007)
  56. ^ a b c Fallen Son: The Death of Captain America (Vol. 1) n. 3 (luglio 2007)
  57. ^ Young Avengers Presents (Vol. 1) n. 6 (agosto 2008)
  58. ^ a b New Avengers (Vol. 1) n. 26-30 (gennaio-luglio 2007)
  59. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 33 (ottobre 2007)
  60. ^ Secret Invasion (Vol. 1) n. 1 (giugno 2008)
  61. ^ Secret Invasion (Vol. 1) n. 5 (ottobre 2008)
  62. ^ a b Secret Invasion (Vol. 1) n. 8 (gennaio 2009)
  63. ^ a b New Avengers: The Reunion (Vol. 1) n. 1-4 (marzo-giugno 2009)
  64. ^ Dark Avengers (Vol. 1) n. 1 (marzo 2009)
  65. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 50 (aprile 2009)
  66. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 51 (maggio 2009)
  67. ^ a b Dark Reign: The List - Avengers (Vol. 1) n. 1 (novembre 2009)
  68. ^ New Avengers Annual (Vol. 1) n. 3 (febbraio 2010)
  69. ^ Captain America: Reborn (Vol. 1) n. 1 (gennaio 2010)
  70. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 62-64 (aprile-giugno 2010)
  71. ^ Avengers (Vol. 4) n. 1 (luglio 2010)
  72. ^ I Am An Avenger (vol. 1) n. 1 (novembre 2010)
  73. ^ New Avengers (Vol. 2) n. 11 (aprile 2011)
  74. ^ Hawkeye & Mockingbird (Vol. 1) n. 6 (gennaio 2011)
  75. ^ Widowmaker (Vol. 1) n. 1-4 (dicembre 2010-gennaio 2011)
  76. ^ a b Hawkeye: Blindspot (Vol. 1) n. 1 (febbraio 2011)
  77. ^ Hawkeye: Blindspot (Vol. 1) n. 4 (maggio 2011)
  78. ^ Avengers (Vol. 4) n. 19 (novembre 2011)
  79. ^ (EN) Josh Wilding, Post "Fear Itself" Avengers Line-Up Revlealed; Hawkeye Gets A New Movie Inspired Costume! su ComicBookMovie.com, 15 agosto 2011. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  80. ^ (EN) Steve Sunu, Cullen Bunn on "Captain America & Hawkeye" su Comic Book Resources, 11 gennaio 2012. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  81. ^ Avengers Academy (Vol. 1) n. 21 (novembre 2011)
  82. ^ Secret Avengers (Vol. 1) n. 22 (febbraio 2012)
  83. ^ Avengers vs. X-Men (Vol. 1) n. 12 (ottobre 2012)
  84. ^ Hawkeye (Vol. 4) n. 1-11 (ottobre 2012-agosto 2013)
  85. ^ JLA/Avengers (Vol. 1) n. 1-4 (settembre 2003-aprile 2004)
  86. ^ X-Universe (Vol. 1) n. 2 (giugno 1995)
  87. ^ Marvel Zombies 2 (Vol. 1) n. 5 (aprile 2008)
  88. ^ Last Hero Standing (Vol. 1) n. 2 (settembre 2005)
  89. ^ Ultimate Comics Hawkeye (Vol. 1) n. 2 (novembre 2011)
  90. ^ a b The Ultimates n. 7 (settembre 2002)
  91. ^ The Ultimates 2 n. 2 (marzo 2005)
  92. ^ The Ultimates 2 n. 4 (maggio 2005)
  93. ^ The Ultimates 2 n. 7 (settembre 2005)
  94. ^ The Ultimates 2 n. 12 (agosto 2006)
  95. ^ Ultimates 3 (Vol. 1) n. 2 (marzo 2008)
  96. ^ Old Man Logan (Vol. 1) n. 1 (agosto 2008)
  97. ^ Old Man Logan (Vol. 1) n. 6 (maggio 2009)
  98. ^ What if? Dark Reign (Vol. 1) n. 1 (febbraio 2011)
  99. ^ a b (EN) Cinema Con: We've Seen Hawkeye In Thor And It's More Than A Walk On su CinemaBlend, 28 marzo 2011. URL consultato il 28 marzo 2011.
  100. ^ (EN) Mark Cassidy, Hawkeye Will Not Have His Purple Costume From The Comics In The Avengers su Comicbookmovie.com, 15 settembre 2010. URL consultato il 13 agosto 2012.
  101. ^ (EN) Germain Lussier, SDCC 2010: Marvel Studios Officially Announces Mark Ruffalo and Jeremy Renner for THE AVENGERS; Surprises With Full Cast at Comic-Con! su Collider, 24 luglio 2010. URL consultato il 6 agosto 2010.
  102. ^ Fabio Mucci, Captain America: Civil War, anche Jeremy Renner tornerà nel film su everyeye.it, 7 Marzo 2015. URL consultato il 22 giugno 2015.
  103. ^ (EN) Marvel and Sony Announce New IRON MAN Animated Feature su Newsarama.
  104. ^ (EN) Hillary Busis, 'Marvel's Avengers Confidential: Black Widow & Punisher': See the trailer here! EXCLUSIVE su Entertainment Weekly, 21 gennaio 2014. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  105. ^ (EN) Jenna Bush, AVENGERS Animated Assembling w/ Phil Lamarr su Newsarama, 8 febbraio 2010. URL consultato il 7 settembre 2010.
  106. ^ (EN) Hillary Goldstein, Marvel: Ultimate Alliance Review (PSP) su IGN, 11 novembre 2009. URL consultato il 7 settembre 2010.
  107. ^ (EN) Marvel Costume Kit 6 su Sony. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  108. ^ (EN) Hawkeye joins Marvel Heroes su Marvel Heroes, 11 maggio 2012. URL consultato il 19 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics