Happy Hogan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Harold Hogan
IronMan1.jpg
Happy (in alto a destra), assieme ad Iron Man e vari altri comprimari, disegni di Salvador Larroca
UniversoUniverso Marvel
Lingua orig.Inglese
Alter egoIl Mostro
Soprannome"Happy"
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.settembre 1963
1ª app. inTales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 45
Editore it.Editoriale Corno
app. it.giugno 1971
app. it. inL'incredibile Devil n. 29
Interpretato daJon Favreau
Voce italianaEnrico Chirico
Specieumano
SessoMaschio
Etniastatunitense
Luogo di nascitaMalibù, California
PoteriHappy
  • nessun superpotere

Il Mostro

AffiliazioneStark Industries

Harold Joseph Hogan, detto "Happy", è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Don Heck (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Tales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 45 (settembre 1963).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Pugile californiano di discendenze irlandesi[2] contrassegnato dallo scarso successo, "Happy" Hogan rimane disoccupato dopo aver raggiunto il record di sconfitte svolgendo, consequenzialmente, un'enorme quantità di lavori di bassa manovalanza finché, un giorno, salva la vita a Tony Stark (rimasto intrappolato in un'auto in fiamme durante un collaudo) che, per sdebitarsi, lo assume in qualità di sua guardia del corpo, chauffeur e assistente personale[3]. Poco tempo dopo scopre la doppia identità del suo capo[4].

Successivamente contrae una malattia rara e, per debellarla si sottopone volontariamente a una cura sperimentale a base di cobalto che, tuttavia, come effetto collaterale lo tramuta in un superessere chiamato Il Mostro (The Freak)[5] che, guidato solo dall'istinto animale, semina il panico per le strade della città e rapisce "Pepper" Potts, prima che Iron Man riesca a fermarlo salvando la donna e riportando alla normalità Happy[6] che in seguito ha una temporanea amnesia riguardo alle azioni compiute in forma mutata[7] nonostante si trasformi nuovamente nel Mostro in numerose altre occasioni, sempre a causa dell'esposizione alle radiazioni di cobalto, venendo tuttavia riportato puntualmente alla normalità[8][9][10].

Innamorato di Pepper Potts, Happy è a lungo parte di un triangolo sentimentale con Tony Stark; tuttavia è lui che alla fine riesce a conquistarla e sposarla[11], trasferendosi poi a Cleveland assieme a lei, adottando due bambini[12] e lasciando, per un certo periodo, le dipendenze di Tony.

Diverso tempo dopo i due divorziano e tornano entrambi, per vie alterne, a lavorare per le Stark Industries, finendo per riappacificarsi e risposarsi.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Civil War (fumetto).

Durante la guerra civile dei superumani Happy appoggia la posizione presa dal suo amico e principale, arrivando anche a fargli da consulente. In seguito, la notte dell'anniversario del suo matrimonio con Pepper, viene attaccato da Spymaster, intenzionato a servirsi di lui per attirare Iron Man allo scoperto, ma Happy, nel tentativo di proteggere la donna amata si scaraventa contro il supercriminale precipitando al suolo assieme a lui[13] finendo consequenzialmente in coma vegetativo[14].

Ricordando la storia raccontatale dal marito anni prima sul suo amico pugile, Cobra McCoyle, ridotto a un vegetale per i troppi colpi in testa, ed il conseguente desiderio di Happy di non voler vivere un'esistenza simile, Pepper decide di staccargli la spina ma, non trovandone la forza, chiede a Tony di farlo in sua vece[14]. Non è chiaro se la morte di Happy, avvenuta dopo tale conversazione, sia stata naturale o a causa dello spegnimento del suo supporto vitale[14].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Amalgam[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Amalgam Comics.

Nell'universo Amalgam, il magnate dell'aeronautica Hal Stark/Iron Lantern (unione tra Hal Jordan e Tony Stark) ha per assistente Happy Kalmaku (unione tra Happy Hogan e Tom Kalmaku) innamorato, come il suo principale, della pilota Pepper Ferris (unione di Pepper Potts e Carol Ferris) che, però, oltre a essere innamorata di Stark, è anche la supercriminale Madame Sapphire (unione tra Madame Masque e Star Sapphire)[15].

Rinascita degli Eroi[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo de La Rinascita degli Eroi, Happy è il capo delle pubbliche relazioni di Stark ed ha una relazione sentimentale con Pepper. Dopo aver subito l'attacco del supercriminale Rebel, finisce in ospedale e le sue condizioni rimangono incerte[16].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

Nella serie Marvel Zombi, Happy viene mutato in zombie da Giant Man e in seguito ucciso da James Rhodes[17].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Iron Man.

Nell'universo Ultimate, Tony Stark ha un giovane assistente che non ha mai completato i suoi studi al MIT e, pur comparendo di frequente[18], viene chiamato sempre e solo per cognome: Hogan.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Cinematic Universe[modifica | modifica wikitesto]

Happy Hogan interpretato da Jon Favreau nel film Iron Man 2.

Nel franchise del Marvel Cinematic Universe Happy Hogan è interpretato da Jon Favreau, regista dei primi due film dedicati a Iron Man.

  • In Iron Man (2008) Happy è la guardia del corpo nonché assistente personale di Tony Stark, ha un ruolo marginale e generalmente comico.
  • In Iron Man 2 (2010) Happy compare in qualità di supporto per il protagonista e la Vedova Nera, che accompagna durante un raid nelle Hammer Industries.
  • In Iron Man 3 (2013) Happy è il capo della sicurezza di Stark; entra in coma dopo essere stato investito dall'esplosione di Jack Taggart, potenziato dal siero Extremis, ma si risveglia nel finale del film, durante il quale viene presentato come un ammiratore della serie televisiva Downton Abbey.
  • Il personaggio ricompare in Spider-Man: Homecoming (2017) come tutor assegnato da Tony Stark a Peter Parker per evitare che il ragazzo si cacci nei guai. [19]
  • In Avengers: Endgame (2019), Happy appare nel finale del film presenziandosi al funerale del suo migliore amico Tony.
  • In Spider-Man: Far from Home (2019), Happy inizia una relazione con May Parker e alla fine aiuta Peter con il nuovo costume per contrastare Mysterio prima che possa fare del male agli amici di Peter.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 67, luglio 1965.
  3. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 45, settembre 1963.
  4. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 70, ottobre 1965.
  5. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 74, febbraio 1966.
  6. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 76, aprile 1966.
  7. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 83, novembre 1966.
  8. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 3–4, luglio–agosto 1968.
  9. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 26, giugno 1970.
  10. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 84–85, marzo–aprile 1976.
  11. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 91, luglio 1967.
  12. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 199, ottobre 1985.
  13. ^ Iron Man (Vol. 4) n. 13, dicembre 2006.
  14. ^ a b c Iron Man (Vol. 4) n. 14, gennaio 2007.
  15. ^ Iron Lantern (Vol. 1) n. 1, aprile 1997.
  16. ^ Heroes Reborn (Vol. 1) n. 1-12, 1996-1997.
  17. ^ Marvel Zombies Return (Vol. 1) n. 2, novembre 2009.
  18. ^ Ultimates (Vol. 2) n. 1-13, febbraio 2005-agosto 2006.
  19. ^ (EN) Oliver Gettell, Jon Favreau will be back as Tony Stark's driver in Spider-Man: Homecoming, in Entertainment Weekly, 1º settembre 2016. URL consultato il 2 settembre 2016.