Maria Hill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Hill
Maria Hill e Iron Man, disegni di Jim Cheung.
Maria Hill e Iron Man, disegni di Jim Cheung.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. marzo 2005
1ª app. in New Avengers (Vol. 1[1]) n. 4
Editore it. Panini Comics
app. it. dicembre 2005
app. it. in Thor & i Nuovi Vendicatori n. 81
Interpretata da Cobie Smulders
Voce italiana Federica De Bortoli
Specie umana
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita Chicago, Illinois
Abilità
Affiliazione
Parenti
  • genitori innominati

Maria Hill è un personaggio dei fumetti creato da Brian Michael Bendis (testi) e David Finch (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in New Avengers (Vol. 1[1]) n. 4 (marzo 2005).

Agente dello S.H.I.E.L.D. subentrata al comando a Nick Fury dopo lo scandalo della guerra segreta in Latveria, Maria Hill, pur non condividendo i principi del suo predecessore, possiede un carattere altrettanto duro e autoritario che l'ha portata a essere ugualmente rispettata dai supereroi, nonostante spesso non si fidi di loro.

Il ruolo di direttrice dello S.H.I.E.L.D. le è stato più volte tolto e in seguito riassegnato nel corso della sua vita editoriale.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Chicago, Illinois[2], Maria Hill viene cresciuta da un padre violento e alcolizzato che la colpevolizza per essere sopravvissuta a sua madre, morta dandola alla luce. Divenuta adulta si arruola nelle United States Armed Forces e diventa poi un'agente speciale[3] dello S.H.I.E.L.D.[4] di stanza a Madripoor, distinguendosi per varie azioni anti-terroristiche svolte in solitaria[5].

Al termine della scandalosa vicenda della guerra segreta a Latveria e dei suoi effetti disastrosi sulla città di New York, Nick Fury entra in clandestinità diventando irreperibile per chiunque e lasciando vacante il ruolo di direttore dello S.H.I.E.L.D. che, di conseguenza, i leader mondiali affidano all'unanimità a Maria Hill[2], non solo in quanto dotata di uno stato di servizio impeccabile ma soprattutto perché non rientra tra i "fedelissimi" di Fury. La sua nuova politica prevede la fine della collaborazione aperta coi supereroi, come richiesto dalle Nazioni Unite, e un maggior controllo delle attività superumane; cosa che provoca immediatamente dei contrasti con Capitan America e i Nuovi Vendicatori, alla cui formazione era contraria ma cui, suo malgrado, dovette acconsentire sia per lo status di agente dello S.H.I.E.L.D. della Donna Ragno (che le da accesso a tutti i file dell'organizzazione) sia per l'autorizzazione governativa di Cap a formare una sua squadra qualora lo ritenesse opportuno[6].

L'astio tra i Nuovi Vendicatori e la neo direttrice aumenta dopo le indagini del team nella Terra Selvaggia, in cui alcuni agenti S.H.I.E.L.D. aprono il fuoco sugli eroi, e durante lo scontro contro il Collettivo, in cui l'organizzazione spionistica si dimostra poco collaborativa[7]. Ad ogni modo, in seguito, le capacità della donna e la sua dedizione alla giustizia la portano a guadagnare il rispetto di alcuni di loro, tra cui Iron Man[8].

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Civil War (fumetto).

Settimane prima che l'Atto di Registrazione dei superumani entri in vigore, la Hill convoca Capitan America, ordinandogli di istituire una squadra in grado di contrastare i supereroi ribelli, questi però si rifiuta ritenendo l'atto una violazione della libertà personale e, di conseguenza, la donna lo dichiara un fuorilegge sancendo il suo ordine di cattura[9]. In qualità di direttrice dello S.H.I.E.L.D., essa diviene una dei principali esecutori dell'Atto di Registrazione, guidando le unità caccia-maschere e i nuovi Thunderbolts[10].

Dopo aver sventato un attacco alla Stark Tower, Maria Hill confida a Tony Stark di non aver mai desiderato la carica assegnatale e di pensare che la sola persona al mondo in grado di guidare l'organizzazione (oltre a Fury) sia lo stesso Stark[5] che, dunque, al termine della guerra civile dei superumani, viene nominato nuovo direttore dello S.H.I.E.L.D. dal presidente degli Stati Uniti in persona, mentre Maria Hill diviene il suo vice[11]. Col tempo i due imparano a fidarsi l'uno dell'altra[12] e la donna diviene molto meno legata al protocollo, anche grazie ai consigli di Dum Dum Dugan[13].

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Secret Invasion.

Durante l'invasione segreta degli Skrull gli alieni mutaforma attivano un virus tecnologico sull'Helicarrier di modo che una loro truppa capitanata dal finto Jarvis possa assaltarlo[14]. Nel momento in cui questi circondano la Hill e le sparano, scoprono tuttavia che essa, su consiglio di Fury[15], si era fatta sostituire da un Life Model Decoy; stratagemma che le permette di mettersi in salvo ed attivare il dispositivo di autodistruzione del velivolo uccidendo gli alieni[16].

Al termine dell'Invasione, Norman Osborn addossa a Tony Stark la colpa dell'accaduto e ne prende il posto facendo smantellare lo S.H.I.E.L.D. ed istituendo al suo posto l'H.A.M.M.E.R.[17]. Maria Hill, consequenzialmente licenziata, decide di continuare a collaborare con l'ex-capo, Tony, col quale ha una breve relazione puramente sessuale[18].

Dark Reign[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Dark Reign.

Su richiesta di Tony, Maria rintraccia la Vedova Nera, per mettersi in contatto col nuovo Capitan America e farsi consegnare un'hard drive che provi le attività criminali di Osborn, durante l'operazione tuttavia, le due donne vengono catturate dall'H.A.M.M.E.R. e in loro soccorso giunge Pepper Potts, infiltratasi travestendosi da Madame Masque[19].

Dopo l'assedio di Asgard da parte dell'H.A.M.M.E.R., la Hill corre in soccorso di Thor e degli asgardiani[20]. Successivamente, avendo guadagnato la stima di molti supereroi ed avendo lavorato a lungo al fianco di Iron Man[21], Capitan America le propone di lavorare sia coi Vendicatori che coi Vendicatori Segreti, cosa che lei accetta[22].

Contemporaneamente ritorna nel rinato S.H.I.E.L.D., dapprima sotto gli ordini di Daisy Johnson e, in seguito, di nuovo come direttrice[23].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Maria Hill è una grande esperta di combattimento corpo a corpo, un'ottima leader ed un'abile stratega distintasi per vari meriti perfino in una zona difficile come Madripoor[2]. Oltre ad aver compiuto l'addestramento delle United States Armed Forces ed a saper pilotare numerose tipologie di veicoli sia di terra che d'aria, è una spia dotata di capacità d'infiltrazione fuori dal comune[5][19], tale da divenire un'agente speciale dello S.H.I.E.L.D.[3]. Infine, è un'esperta sia nell'utilizzo delle armi da fuoco che delle armi bianche[19].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

MC2[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro ipotetico di MC2, Maria Hill è un membro della National Security Force che, nonostante abbia raggiunto la mezza età, è ancora attiva in missioni sul campo e collabora spesso con Spider-Girl, mentre invece ha un rapporto conflittuale con American Dream[24].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Spider-Man.

Nell'universo Ultimate Maria Hill è un'ex-agente dello S.H.I.E.L.D. poi divenuta detective al dipartimento omicidi del NYPD comprimaria nelle storie di Spider-Man (Miles Morales)[25] del quale finisce per dedurre l'identità segreta.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Maria Hill interpretata da Cobie Smulders.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ a b c Secret War (Vol. 1) n. 5 (dicembre 2005)
  3. ^ a b New Avengers (Vol. 1) n. 4 (marzo 2005)
  4. ^ Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 8 (febbraio 2009)
  5. ^ a b c New Avengers (Vol. 1) n. 25 (dicembre 2006)
  6. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 1 (gennaio 2005)
  7. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 19 (luglio 2006)
  8. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 20 (agosto 2006)
  9. ^ Civil War (Vol. 1) n. 1 (luglio 2006)
  10. ^ Punisher War Journal (Vol. 2) n. 2 (febbraio 2007)
  11. ^ Civil War (Vol. 1) n. 7 (gennaio 2007)
  12. ^ Iron Man (Vol. 4) n. 15-18 (aprile-luglio 2007)
  13. ^ Iron Man (Vol. 4) n. 26-28 (aprile-giugno 2008)
  14. ^ Secret Invasion (Vol. 1) n. 4 (ottobre 2008)
  15. ^ The Mighty Avengers (Vol. 1) n. 12 (aprile 2008)
  16. ^ Secret Invasion (Vol. 1) n. 5 (novembre 2008)
  17. ^ Secret Invasion (Vol. 1) n. 8 (gennaio 2009)
  18. ^ The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 10 (aprile 2009)
  19. ^ a b c The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 11-18 (maggio-dicembre 2009)
  20. ^ Seige (Vol. 1) n. 3 (febbraio 2010)
  21. ^ Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 20-28 (gennaio-settembre 2010)
  22. ^ Avengers (Vol. 4) n. 1 (luglio 2010)
  23. ^ Secret Avengers (Vol. 2) n. 1-8 (aprile-ottobre 2013)
  24. ^ American Dream (Vol. 1) n. 1–5 (luglio-settembre 2008)
  25. ^ Ultimate Comics Spider-Man (Vol. 2) n. 15 (novembre 2012)
  26. ^ (EN) Rachel Molino, Cobie Smulders Confirmed As S.H.I.E.L.D. Agent Maria Hill In 'The Avengers', MTV - Splash Page, 8 febbraio 2011. URL consultato il 31 agosto 2011.
  27. ^ Marc Graser, Frank Grillo to play Crossbones in 'Captain America' sequel, Variety, 29 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  28. ^ Bob Thompson, Vancouver’s Cobie Smulders is on a roll (with video), Calgary Herald, 7 novembre 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  29. ^ (EN) Natalie Abrams, Scoop: Cobie Smulders Makes Her Way to Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. in TV Guide, 19 luglio 2013. URL consultato il 19 luglio 2013.
  30. ^ Matt Webb Mitovich, Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. Exclusive: Cobie Smulders Brings Agent Hill Back for May Sweeps, TVLine, 9 aprile 2014. URL consultato il 9 aprile 2014.
  31. ^ Chris Harnick, Lucy Lawless Joins Agents of S.H.I.E.L.D. and We're Geeking Out, E! Online, 22 luglio 2014. URL consultato il 22 luglio 2014.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics