Daisy Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daisy Johnson
Daisy Johnson (al centro) con i Secret Warriors e Nick Fury, disegni di Stefano Caselli.
Daisy Johnson (al centro) con i Secret Warriors e Nick Fury, disegni di Stefano Caselli.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Quake
Soprannome Skye[1]
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. luglio 2004
1ª app. in Secret War (Vol. 1[2]) n. 2
Editore it. Panini Comics
app. it. aprile 2005
app. it. in Marvel Mega n. 33
Interpretata da Chloe Bennet
Voce italiana Valentina Favazza
Specie umana mutata[3]
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita New Orleans, Luisiana
Abilità
Affiliazione S.H.I.E.L.D.
Parenti
  • Calvin Zabo/Mister Hyde (padre biologico)
  • Jennifer Johnson (madre biologica)
  • Gregory Sutter (padre adottivo)
  • Janet Sutter (madre adottiva)

Daisy Louise[4] Johnson, anche nota come Quake, è un personaggio dei fumetti, creato da Brian Michael Bendis (testi) e Gabriele dell'Otto (disegni) pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Secret War (Vol. 1[2]) n. 2 (luglio 2004).

Daisy è un'agente dello S.H.I.E.L.D. dotata di superpoteri sismici, nonché la protetta di Nick Fury. Il suo aspetto è ispirato a Kate Libby, il personaggio interpretato da Angelina Jolie nel film del 1995 Hackers[5].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nata a New Orleans, Luisiana, Daisy è figlia del supercriminale Calvin Zabo (Mister Hyde) e della prostituta Jennifer Kim Johnson, della quale era cliente abituale[3]. Desiderosa di un futuro migliore per la bambina, la madre la da in adozione a Gregory e Janet Sutter, una coppia amorevole che la cresce come figlia loro ribattezzandola Cory Sutter[3]. Diversi anni dopo, ormai adolescente, Cory tenta di rubare dei CD da un negozio e, quando viene scoperta dal proprietario, attiva per la prima volta i suoi poteri generando un terremoto[3].

Sospettata di essere una mutante viene prelevata dallo S.H.I.E.L.D. e interrogata dal direttore Fury, che la informa della vera identità dei genitori proponendole di entrare nell'organizzazione spionistica e utilizzare i suoi poteri per un giusto fine[3].

Da allora, la ragazza sviluppa una lealtà ed una fiducia totale per l'uomo, che per lei diviene una sorta di figura paterna; inoltre diviene un'agente S.H.I.E.L.D. tanto abile da venire insignita del livello 10 a soli 17 anni[6]. I soli altri detentori del suddetto livello sono Fury e la Vedova Nera.

Guerra segreta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Guerra segreta (fumetto).

Durante la guerra segreta contro Latveria, Fury la inserisce in un gruppo composto da supereroi del calibro di Capitan America, Wolverine, Devil, l'Uomo Ragno, Luke Cage e la stessa Vedova Nera[7]. Grazie al suo intervento Lucia Von Bardas viene definitivamente sconfitta e New York salvata dalla distruzione; tuttavia tale azione porta all'allontanamento di Fury dallo S.H.I.E.L.D. e il suo rimpiazzo, Maria Hill, sospende Daisy dal servizio attivo proprio a causa della lealtà di quest'ultima verso il precedente direttore[6].

Qualche tempo dopo, mentre i Nuovi Vendicatori si trovarono a combattere a Genosha contro Magneto (ripotenziato dopo i fatti dell'M-Day), Capitan America ordina a Maria Hill di reintegrare l'agente Johnson e farla intervenire[8]. È proprio grazie a Daisy che Magneto viene sconfitto, ma i Nuovi Vendicatori non le permettono di unirsi al team[9].

Secret Warriors[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Secret Warriors.

Dopo gli eventi di Secret Invasion, Daisy viene nuovamente contattata da Fury ed incaricata di formare una squadra di superagenti segreti mettendo assieme i discendenti di vari supereroi e supercriminali: i "Secret Warriors"[10]. Tale squadra, denominata Bianca (Team White), è composta da sei elementi: J.T. James (Hellfire), Alexander Aaron (Phobos), Yo-yo Rodriguez (Slingshot), Sebastian Druid (Druido), Jerry Sledge (Stonewall) e Eden Fesi (Manifold).

L'eterogeneo gruppo diviene ben presto una sorta di famiglia per Daisy, in particolare il piccolo Phobos, per il quale diviene una specie di sorella maggiore, e Hellfire, suo coetaneo con cui inizia una relazione sentimentale[11]. Nel corso della guerra terroristica tra le forze di HYDRA, Leviathan e l'organizzazione di Fury, J.T. perde la vita nell'attacco finale a Gehenna, la base operativa di von Strucker in Australia[12], e Daisy scopre da Fury che in realtà stava facendo il doppio-gioco coi terroristi[13].

Ritorno allo S.H.I.E.L.D.[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver preso parte all'assedio di Asgard ed agli eventi di Fear Itself; Daisy viene nominata nuova direttrice del rinato S.H.I.E.L.D. da Capitan America in persona[14]. Sotto il suo mandato vengono reclutati Marcus Johnson (figlio di Nick Fury) e "Cheese" Coulson[15], nonché John Garrett[13]. Tuttavia dopo aver commissionato l'omicidio di uno dei massimi funzionari dell'AIM[16], viene rimossa dal suo incarico per aver infranto il protocollo e sostituita da Maria Hill[17][18].

Scomparsa dai radar, Daisy collabora col Soldato d'Inverno[19] e con Mimo[20] a diverse missioni segrete. In seguito diviene un'alleata della divisione di Coulson, cosa che la porta a conoscere finalmente suo padre, Mister Hyde, sebbene la natura deviata del criminale la porti ad allontanarsene nuovamente poco dopo[1].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Daisy Johnson è in grado di generare potenti vibrazioni simili a quelle rilevate durante i terremoti e, nonostante tale potere sia classificato come di livello 7[3] da Nick Fury, non deriva dal gene x dei mutanti ma da un'alterazione genetica trasmessale dal DNA dei genitori: il padre ha nel suo corredo genetico varie sostanze chimiche[3], mentre la madre ha lontane discendenze inumane[1]. La ragazza detiene il completo controllo di tale potere, essendo in grado di servirsene anche per far esplodere il cuore di un individuo[21] e, inoltre, è completamente immune agli effetti nocivi delle vibrazioni prodotte[3].

Oltre a tutto ciò, Daisy è una spia finemente addestrata, una dei migliori agenti dello S.H.I.E.L.D.[6], una leader eccellente, un'abile combattente corpo a corpo, un'esperta nell'uso delle armi da fuoco ed è dotata di schermi psichici che la proteggono dagli attacchi telepatici[3].

Durante la guerra segreta ha inoltre fatto conoscenza con numerose personalità supereroistiche che, a suo dire, le hanno insegnato molto[6].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Age of Ultron[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Age of Ultron.

Nella realtà distopica di Age of Ultron Daisy Johnson è un membro della resistenza[22].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimates.

Nell'universo Ultimate Quake, assieme a Tigra, Wonder Man e Visione è un membro degli Ultimates della Costa Ovest[23] (prototipo degli Ultimates ufficiali). In tale versione essa è un'ex-cadetta dello S.H.I.E.L.D. espulsa dopo essersi ribellata agli abusi sessuali di un superiore[24].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Chloe Bennet nei panni di Skye.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c S.H.I.E.L.D. vol 3 n. 7
  2. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  3. ^ a b c d e f g h i Secret War: From the Files of Nick Fury n.1
  4. ^ Secret Avengers vol. 2 n.7
  5. ^ Notes section of Secret War collected hardcover edition
  6. ^ a b c d Secret War n.5
  7. ^ Secret War n.2
  8. ^ New Avengers n.18
  9. ^ New Avengers n.20
  10. ^ Mighty Avengers n.13
  11. ^ Secret Warriors nn.4-22
  12. ^ Secret Warriors n.22
  13. ^ a b Secret Warriors n.28
  14. ^ Battle Scars n.4
  15. ^ Battle Scars n.6
  16. ^ Secret Avengers vol. 2 n.4
  17. ^ Secret Avengers vol. 2 n.6
  18. ^ Secret Avengers vol. 2 n.7
  19. ^ Secret Avengers vol. 2 n.9
  20. ^ Secret Avengers vol. 2 n.16
  21. ^ Mighty Avengers: Most Wanted Files n.1
  22. ^ Age of Ultron n.2
  23. ^ Ultimate Comics: Ultimates n.22
  24. ^ Ultimate Comics: Ultimates n.23
  25. ^ Agents of S.H.I.E.L.D.: episodio 01x16, La fine del principio.
  26. ^ (EN) Aaron Couch, 'Agents of SHIELD' Bosses on Skye Bombshell and Marvel Movie Future su The Hollywood Reporter, 9 dicembre 2014.
  27. ^ Agents of S.H.I.E.L.D.: episodio 02x10, Ciò che diventano.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics