Lance Hunter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lance Hunter
Lance Hunter.jpg
Lance Hunter interpretato da Nick Blood
UniversoUniverso Marvel
Lingua orig.Inglese
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.16 febbraio 1977
1ª app. inCaptain Britain Weekly (Vol. 1[1]) n. 19
Editore it.Panini Comics
app. it.marzo 2012
app. it. inSupereroi - Le leggende Marvel n. 47
Interpretato daNick Blood
Voce italianaDavid Chevalier
Specieumano
SessoMaschio
Etniabritannica
Luogo di nascitaDymchurch, Inghilterra
Affiliazione

Lancelot[2] "Lance" Hunter è un personaggio dei fumetti, creato da Gary Friedrich (testi) e Herb Trimpe (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Captain Britain Weekly (Vol. 1[1]) n. 19 (16 febbraio 1977).

Storia Editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Concepito come controparte britannica di Nick Fury, Hunter esordisce nella testata Captain Britain Weekly n. 19 (16 febbraio 1977) e vi rimane come comprimario ma, in seguito a un anno dalla sua prima apparizione, scompare da qualsiasi pubblicazione fino a Civil War: Battle Damage Report (maggio 2007).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Agente S.T.R.I.K.E.[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Dymchurch, nel Kent, Inghilterra, Lance Hunter ha prestato servizio nel Royal Navy ottenendo il grado di comandante, prima di diventare un agente dello Special Tactical Reserve for International Key Emergencies (S.T.R.I.K.E.). Nel momento in cui Tod Radcliffe, il direttore dell'agenzia, si rivela essere un infiltrato del Teschio Rosso, Hunter gli succede e contatta Nick Fury per una collaborazione tra S.H.I.E.L.D. e S.T.R.I.K.E. al fine di ostacolare i piani dei nazisti[3], che hanno rapito il Primo Ministro Britannico, James Callaghan e vogliono far detonare un'arma biologica su Londra a mezzanotte[4]. Le due agenzie spionistiche, anche grazie all'aiuto di Capitan Bretagna e Capitan America, riescono tuttavia a impedire tali intenti criminosi[5].

Tempo dopo, Hunter aiuta Capitan Bretagna ad arrestare il supercriminale Lord Hawk, e fa assistere il corpo dell'eroe dai migliori membri dello staff medico dello S.T.R.I.K.E. mentre la sua anima è impegnata in un combattimento in un'altra dimensione[6].

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Civil War (fumetto).

Tempo dopo, lo S.T.R.I.K.E. viene dismesso, e Hunter si unisce all'MI6 ricevendo la promozione a commodoro[7]. Viene visto a un briefing con alcuni supereroi inglesi mentre, assieme alla contessa Valentina Allegra de la Fontaine e ad Alistaire Stuart, espone il funzionamento dell'Atto di Registrazione dei Superumani[7].

Secret Invasion[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Secret Invasion.

Dopo che, nella miniserie, si scopre che il presidente del Joint Intelligence Committee era uno Skrull in incognito, e di conseguenza ucciso, Hunter viene nominato suo successore alla guida del JIC[8]. Come primo incarico ufficiale autorizza la divisione europea dello S.H.I.E.L.D. a occuparsi di ripulire i danni provocati dalla Mys-Tech, a discapito dell'MI 13, che ritiene non possederne i mezzi, cosa che fa infuriare Pete Wisdom[9]. Qualche tempo dopo, Hunter incomincia una relazione sentimentale con Bobbi Morse[10].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Pur non avendo superpoteri, Hunter è una spia finemente addestrata, un ottimo leader e un abile combattente corpo a corpo con una specializzazione nell'uso di armi da fuoco ed esplosivi.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sulla realtà alternativa di Terra-9586[11] Lance Hunter/Rifleman, è un membro del Corpo di Capitan Bretagna[12].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Mockingbird (Vol. 1) n. 2, giugno 2016.
  3. ^ Captain Britain Weekly (Vol. 1) n. 19, 16 febbraio 1977.
  4. ^ Captain Britain Weekly (Vol. 1) n. 20-23, 3 febbraio-16 marzo 1977.
  5. ^ Captain Britain Weekly (Vol. 1) n. 24-27, 23 marzo-13 aprile 1977.
  6. ^ Captain Britain Weekly n. 32-37, 1º maggio-1º giugno 1977.
  7. ^ a b Civil War: Battle Damage Report (Vol. 1) n. 1, maggio 2007.
  8. ^ Nota di Paul Cornell su Twitter alle 12:52 AM del 10 gennaio 2008: «New JIC Chair, head of Brit intelligence, appointed: Lance Hunter. Good man. We go way back. We hear about new MI5 Director tomorrow.»
  9. ^ Revolutionary War: Alpha (Vol. 1) n. 1, febbraio 2014.
  10. ^ Mockingbird: S.H.I.E.L.D. 50th Anniversary (Vol. 1) n. 1, novembre 2015.
  11. ^ Excalibur (Vol. 2) n. 1, febbraio 2001.
  12. ^ Official Handbook of the Marvel Universe A-Z (Vol. 1) n. 2, maggio 2008.
  13. ^ (EN) SDCC: Marvel TV presents "Agents of S.H.I.E.L.D." and "Agent Carter", comicbookresources.com, 25 luglio 2014.
  14. ^ Agents of S.H.I.E.L.D.: episodio 02x02, Inquieto giaccia il capo.
  15. ^ Comic-Con: il promo con l’arrivo di Patton Oswalt in Agents of S.H.I.E.L.D. e nuovi spoiler, BadTaste.it, 26 luglio 2014. URL consultato il 26 luglio 2014.
  16. ^ Marvel’s Most Wanted: niente da fare, la ABC ci ripensa e decide di non produrre la serie, su BadTV.it, 13 maggio 2016.