Supercriminale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Supercriminali avversari di Batman, in una scena del film Batman del 1966. Da sinistra a destra: il Pinguino, l'Enigmista, Catwoman, e il Joker.

Un supercriminale (in inglese, supervillain) è un personaggio immaginario caratterizzato come "cattivo", comunemente presente nelle storie di supereroi, dei quali costituisce l'antagonista. Come i supereroi, i supercriminali possiedono spesso un'identità segreta, un costume e un nome eccentrico, e sono impegnati nella realizzazione di complessi piani per arricchirsi, conquistare il potere e far soccombere i loro avversari; sono generalmente dotati di superpoteri o abilità sovrumane, come un'intelligenza di livello geniale[1][2].

Genericamente sono caratterizzati con una personalità ben delineata e con motivazioni che li portano a scegliere la via del "male"[3]. Assieme ai supereroi, i supercriminali sono stati trasposti in numerose versioni cinematografiche, ed alcuni di essi sono stati interpretati da attori di prestigio, come il Joker, interpretato da Jack Nicholson, Heath Ledger e Joaquin Phoenix, Magneto, interpretato da Ian McKellen e Michael Fassbender, o Lex Luthor, interpretato da Gene Hackman e Kevin Spacey[4][5][6].

Caratteristiche comuni[modifica | modifica wikitesto]

Esempi notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Molti siti web specializzati pubblicano regolarmente classifiche dei migliori supercriminali presenti nei fumetti. Tra i personaggi maschili più presenti si possono citare il Joker, Lex Luthor, Sinestro, Brainiac, Goblin, Loki, Thanos, Magneto, Venom, Sabretooth, Teschio Rosso, Dottor Destino, Deathstroke, l'Enigmista, Ra's al Ghul, Darkseid, Galactus[14][15][16]. Alcuni esempi di supercriminali femminili sono Cheetah, Catwoman, Mystica, Harley Quinn, Talia al Ghul, Poison Ivy, Hela e Fenice nera.[17][18]

Tra i gruppi di supercriminali sono degni di nota i Sinistri Sei, la Squadra Suicida, la Confraternita dei mutanti malvagi, la Legione del destino, i Signori del male.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Supercriminale, su Dominatore di Poteri, 20 ottobre 2011. URL consultato il 10 aprile 2022.
  2. ^ (EN) supervillain | fictional character | Britannica, su www.britannica.com. URL consultato il 10 aprile 2022.
  3. ^ Marvel: i 20 migliori villain della storia della Casa delle Idee, su NoSpoiler, 13 marzo 2020. URL consultato il 10 aprile 2022.
  4. ^ (EN) The Joker, su Batman Wiki. URL consultato il 10 aprile 2022.
  5. ^ (EN) Magneto (Marvel), su Villains Wiki. URL consultato il 10 aprile 2022.
  6. ^ (EN) Alexander Luthor (Prime Earth), su DC Database. URL consultato il 10 aprile 2022.
  7. ^ (EN) Take Over the World, su Tropedia. URL consultato il 10 aprile 2022.
  8. ^ (EN) Sociopaths, su Movie Villains Wiki. URL consultato il 10 aprile 2022.
  9. ^ Alberto Brodesco, Una voce nel disastro. L'immagine dello scienziato nel cinema dell'emergenza, Roma: Meltemi, 2008.
  10. ^ Roberto Chiavini, Gian Filippo Pizzo e Michele Tetro, Il grande cinema di fantascienza: da "2001" al 2001, Gremese Editore, 2001, ISBN 978-88-8440-114-4. URL consultato il 10 aprile 2022.
  11. ^ (EN) 20 Superpowers Even Supervillains Keep Forgetting They Have, su ScreenRant, 24 aprile 2018. URL consultato il 10 aprile 2022.
  12. ^ Supervillain Lair, su TV Tropes. URL consultato il 10 aprile 2022.
  13. ^ (EN) Tragic, su Villains Wiki. URL consultato il 10 aprile 2022.
  14. ^ Joker tops supervillain poll, su metro.co.uk, 25 aprile 2012. URL consultato il 9 maggio 2012.
  15. ^ Top Ten Comic Book Super Villains, su comicbooks.about.com, 10 aprile 2012. URL consultato il 9 maggio 2012.
  16. ^ Top 100 comic book villains, su ign.com. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  17. ^ Lethal Ladies ; The 10 Best Female Supervillains, su newsarama.com. URL consultato il 22 ottobre 2013.
  18. ^ Maleficent and 16 Other Famous Queens of Mean, su time.com, Time Magazine. URL consultato il 9 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2010012996 · J9U (ENHE987007597521405171
  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti