Poison Ivy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Poison Ivy (disambigua).
Poison Ivy
Poison Ivy nella seconda serie animata
Poison Ivy nella seconda serie animata
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Pamela Lillian Isley
  • Ivy Pepper (in Gotham)
Autori
Editore DC Comics
1ª app. 1966
1ª app. in Batman n. 181
Interpretata da
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Femmina
Abilità
  • Massima esperta in botanica, biologia e tossicologia
  • Crea mutanti e ibridi vegetali
  • Sistema immunitario molto potenziato
  • Produce feromoni naturali
  • Esperta di arti marziali e armi bianche
  • Floracinesi
  • Labbra e pelle avvelenate
  • Agilità straordinaria e ai limiti delle possibilità umane
Parenti
  • Clayface (marito)
  • Rosa Isley (figlia)
  • Marghe Isley (figlia)
  • Duela Dent (figlia)
« Io sono lo strumento della natura! Il suo spirito! La sua volontà! Anzi... sono io Madre Natura. Ed è giunto il momento che noi piante ci riprendiamo il mondo che è nostro di diritto perché non è carino prendersi gioco di Madre Natura. »
(Poison Ivy in Batman & Robin)

Poison Ivy, il cui vero nome è Pamela Lillian Isley, è un personaggio dei fumetti creato da Robert Kanigher e Sheldon Moldoff nel 1966, pubblicato dalla DC Comics. Il suo nome significa letteralmente edera velenosa. È un'ecoterrorista e la più letale delle avversarie del noto giustiziere mascherato Batman; il personaggio ricalca lo stereotipo della femme fatale.

Si è classificata al 63º posto nella classifica dei 100 migliori cattivi nella storia dei fumetti nella lista creata da IGN.

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Dopo oltre vent'anni la galleria degli avversari del Cavaliere oscuro si arricchisce di una nuova presenza femminile. Laddove, però, Catwoman si presenta come un contraltare perfetto di Batman, col quale intreccia anche delle relazioni amorose, sia con il costume indosso, sia senza la maschera, Ivy prova invece a rappresentare un male molto più difficile da affrontare e molto più subdolo.

Il suo costume, una corona ed un corpetto di foglie, dei calzoni ed un paio di stivali (fatta eccezione per alcune serie dove è rappresentata a piedi scalzi e con abiti assai più minimalisti e provocanti), il tutto in verde, è stato sviluppato dal grande Carmine Infantino, cartoonist famoso soprattutto per la sua interpretazione di Flash, e calza a pennello con il tipo di criminale che è Ivy: mossa da un profondo amore per le piante, la giovane gothamita è una folle eco-terrorista che odia tutti gli uomini che cercano di resistere al suo fascino e che non hanno alcun rispetto per le piante.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima versione Poison Ivy era la dottoressa Lilian Rose che, sedotta da un ladro, fu avvelenata da quest'ultimo con delle antiche erbe egizie che invece di ucciderla le diedero un'immunità ad ogni tipo di veleno.

Dopo la Crisi sulle Terre infinite, il personaggio fu ricreato con una nuova identità. Pamela Lillian Isley, cresciuta in una famiglia senza amore, era una studentessa di botanica che fu sedotta dal suo professore, il dottor Jason Woodrue, che approfittò di lei per usarla come cavia per i suoi esperimenti su piante e veleni, trasformandola. L'esperienza la traumatizzò rendendola mentalmente instabile. Anni dopo, si trasferì a Gotham, dove iniziò la sua carriera criminale minacciando di rilasciare delle spore velenose nell'aria se non fossero state soddisfatte le sue richieste. Fermata da Batman, divenne per lei un'ossessione sconfiggere l'unico uomo che non poteva controllare ed incominciò a perfezionare i suoi poteri creando armi come i suoi baci velenosi. Tempo dopo si trasferì su un'isola deserta nei Caraibi che voleva trasformare in nuovo Eden per le sue piante, ma un'azienda americana la usò come test per le sue armi e lei tornò a Gotham in cerca di vendetta. Da allora fece sua la missione di "purificare" Gotham per le sue piante. Ritrovò anche Woodrue, trasformato nell'ibrido uomo-pianta Floronic Man, che voleva usare il DNA di lei per creare un "figlio" che gli avrebbe garantito il controllo totale sulla flora. Ma Ivy finì per permettere a Batman di sconfiggerlo.

Durante gli eventi di Batman: Terra di nessuno, Ivy si trasferì al Robinson Park di Gotham che trasformò in un giardino floreale, prendendosi anche cura di diversi orfani trattandoli come figli suoi. Quando rifiutò l'offerta di Clayface (Basil Karlo), di commerciare i suoi frutti per fare soldi, questi la imprigionò insieme agli orfani. Batman e Robin intervennero in aiuto di Ivy e Batman le permise di tenere i bambini. In questo periodo incontrò anche la dottoressa Harleen Quinzel, appena scampata alla morte per mano del Joker, curandola e dandole la grande agilità e velocità, caratteristica distintiva di Harley Quinn. Le due divennero grandi amiche. Dopo che la città si ristabilì, il consiglio municipale minacciò di cacciarla con la forza del parco usando un potente erbicida; alla fine, per il bene dei bambini, Ivy si consegnò.

In Batman: Hush, Ivy fu manipolata da Hush e dall'Enigmista nel loro piano contro Batman. Usò i suoi poteri per controllare Catwoman ed anche Superman come sua guardia del corpo. Grazie a Batman, l'eroe riuscì a spezzare il suo controllo. Ivy più tardi, si fece addestrare per due anni, nel combattimento corpo a corpo da Slade Wilson (Deathstroke), e si vendicò dell'Enigmista umiliandolo fisicamente e psicologicamente. Ivy cercò di tornare una donna normale grazie all'aiuto di Bruce Wayne, ma Hush la convinse a prendere un siero che le restituì i poteri anche se sembrò ucciderla all'inizio. Ivy tornò a capo di una crociata contro le multinazionali, ma dovette anche affrontare Harvest, un essere nato dalla fusione tra piante e le anime delle vittime della donna; Batman con l'aiuto di Nighwing la salvò.

Nel frattempo Ivy e Nightwing (Dick Grayson), cominciarono una relazione clandestina che fu breve ma intensa, ma che venne scoperta da Barbara Gordon e rivelata a Batman, che si infuriò con Dick e lo convinse a tagliare la relazione prima di commettere imprudenze.

Dopo essere scappata da Maschera Nera, Ivy fece parte del gruppo delle Sirene di Gotham con Catwoman e Harley Quinn. Con un nuovo Batman (Dick Grayson) in giro e le guerre fra gang, le tre si rifugiarono nel vecchio nascondiglio dell'Enigmista (che Ivy teneva sotto controllo mentale). Ivy andò a lavorare ai Laboratori S.T.A.R. sotto la falsa identità della dottoressa Paula Irving. Una collega di nome Alisa la riconobbe e cercò di catturarla; Ivy si liberò, ma decise di risparmiare la donna vedendo che aveva una figlia e si limitò a minacciarla. Le Sirene si sciolsero quando Harley face irruzione nel manicomio di Arkham per liberare il Joker nonostante le proteste di Ivy che fu anche accusata da Selina di aver usato la sua amicizia per arrivare all'identità del nuovo Batman. Rinchiusa anche lei, raggiunse la cella di Harley con l'intenzione di ucciderla, ma alla fine si rese conto di volerle ancora bene e le due si riappacificarono. Reincontrarono anche Selina che disse che aveva visto del buono in loro e che in realtà le stava tenendo sotto controllo per conto di Batman (Dick Grayson). Irata per questo, Ivy lanciò un attacco sulla città ed alla fine si salvò da Batman (Bruce Wayne, che aveva ripreso nel frattempo il suo mantello), grazie all'intercessione di Selina.

Nuovi 52[modifica | modifica wikitesto]

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Pamela Isley è una massima esperta in tutto ciò che riguarda la botanica, la tossicologia e ovviamente la biologia. È immune a tutti i tipi di tossine e veleni, che usa spesso come armi. Il tocco diretto con la sua pelle può avvelenare una persona normale. Ha anche creato diversi tipi di tossine per diversi scopi, incluso un siero della verità e una pozione d'amore, spesso secreti dalle sue labbra e somministrati alle vittime attraverso un bacio. Ha la capacità di manipolare le persone seducendole e usando i suoi speciali feromoni. Può controllare mentalmente chiunque non sia immune dal controllo mentale, compreso Superman. Poison Ivy ha inoltre il completo controllo sulle piante e crea anche degli ibridi vegetali, tra i quali piante animate. Ha un rapporto speciale con le piante, le tratta come fossero sue figlie ed esse rispondono ai suoi desideri e ordini, impartiti sia verbalmente che mentalmente. Può creare ogni genere di piante, carnivore o tossiche, di ogni genere di forma e dimensione, dalle più piccole a quelle giganti. Può creare anche degli umanoidi vegetali, dalla grande forza e resistenza fisica, che rispondono solo al suo comando. Pamela è stata addestrata da Slade Wilson (Deathstroke), quindi è molto abile nel combattimento corpo a corpo ed è un'esperta di arti marziali e di armi bianche.

Relazioni con gli altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Ha un'ottima relazione con la sua collega e migliore amica Harley Quinn. Lo stesso vale anche per Catwoman dalla quale è nato anche il gruppo delle Gotham City Sirens; infatti sebbene il trio si sia sciolto, sembrano ancora avere buoni rapporti. Al contrario, nei confronti di Joker prova solo odio ed è pronta a tutto pur di ucciderlo: infatti, sebbene a volte si sia alleata con lui, alla fine è sempre sorto il tradimento nei confronti di quest'ultimo, e inutili sono stati anche gli interventi di Harley Quinn per cercare di risparmiarlo. Sembrava anche leggermente attratta da Hush, ma, non appena scoprì che Thomas Elliot era solo interessato ad avere il controllo dei suoi poteri, decise di dedicarsi solo alla sua morte. Inoltre condivide con Batman un rapporto di odio-amore: in certe occasioni è disposta ad ucciderlo, in altre lo vede come un formidabile alleato, in altre ancora afferma di amarlo; addirittura, quando per un periodo perse ogni suo potere sulle piante e tornò ad essere una normale ragazza, iniziò una relazione romantica proprio con Bruce Wayne. Purtroppo il loro legame durò poco per colpa di Thomas Elliot. Sebbene negli anni della sua carriera criminale, abbia sempre manipolato o ucciso uomini e donne, sembra nutrire un forte legame di affetto e protezione per Harleen e per i bambini (forse per la sua ricerca di puro e sincero affetto da parte di qualcuno) proprio come una madre terra che nutre le più giovani e deboli forme di vita.

Pamela Isley ha avuto anche una breve relazione con Dick Grayson sia ai tempi quando indossava il costume di Robin che successivamente quando diventa Nighwing.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Uma Thurman, interprete di Poison Ivy nel film Batman & Robin

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Appare come antagonista femminile nel film Batman & Robin del 1997, interpretata da Uma Thurman e doppiata in italiano da Roberta Greganti. La storia del personaggio è leggermente fedele a quella originale: la botanica Pamela Isley progetta di rendere le sue adorate piante capaci di difendersi dotandole dei veleni naturali di alcuni serpenti e in seguito il dottor Jason Woodrue (dopo essere stato rifiutato da lei perché sfrutta i campioni di veleno della Isley per creare dei Super-Soldati) le getta addosso una grande quantità di veleni e tossine; così Isley, invece di morire, viene fisicamente potenziata con un sistema immunitario eccellente e labbra avvelenate, oltre che capace di controllare le piante a suo piacere e resa più attraente e aggraziata di prima. Il suo complice è Bane, tradotto in italiano come Flagello, e si allea con Mister Freeze per distruggere la specie umana e ripopolarla con le sue piante mutanti. Seduce Batman e soprattutto Robin (più sensibile alla polvere d'amore di Ivy) per spingerli uno contro l'altro e tentare di ucciderli con il suo bacio venefico. Il costume da Poison Ivy che indossa per il Ballo dei Fiori somiglia a quello disegnato per la serie animata. Nonostante la pellicola abbia ricevuti recensioni prevalentemente pessime, la performance della Thurman fu considerata buona e ritenuta uno dei pochissimi pregi dell'odiato cinecomic.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • La sua prima apparizione nei cartoni animati è nella serie Batman (appartenente al DC Animated Universe), doppiata in italiano da Patrizia Scianca. Nel doppiaggio italiano è chiamata Edera Velenosa (anche se inizialmente il nome viene adattato in Signorina Cicuta[2]). In questa serie, prima della sua trasformazione, era fidanzata con Harvey Dent, quando questi non era ancora diventato il criminale Due Facce, e successivamente svilupperà una forte amicizia con la ragazza del Joker, Harley Quinn. A partire dalla serie successiva Batman - Cavaliere della notte il character design di Poison Ivy cambia e il colore della sua pelle da caucasica diventa più pallido.
  • Nella serie animata The Batman, la ragazza è una giovane e testarda ecoterrorista, ex compagna di scuola di Barbara Gordon, rimasta coinvolta in un incidente in una fabbrica che tentava di sabotare. Compare in soli due episodi, più sporadiche apparizioni in un terzo.
  • Ivy appare anche nelle serie animate di Batman: The Brave and the Bold e nella serie animata di Young Justice.
  • Una giovane Poison Ivy compare nella serie televisiva Gotham. In questa serie, il suo nome, anziché "Pamela Lillian Isley", è "Ivy Pepper", ed è una bambina di strada. Nelle prime due stagioni viene interpretata dall'attrice Clare Foley, mentre dalla terza da Maggie Geha.

Web serie[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella web-serie animata DC Super Hero Girls è presente una versione buona del personaggio: infatti l'incidente di cui rimane vittima le conferisce solo l'abilità del controllo delle piante, mantenendo quindi intatto il suo aspetto umano.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Poison Ivy appare nei seguenti videogiochi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il personaggio compare soltanto nelle sequenze scaricabili di Catwoman
  2. ^ Batman, episodio 1x04 Amore venefico (Pretty Poison)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics