Enigmista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il romanzo giallo di John Verdon, vedi L'enigmista.
Enigmista
The Riddler.jpg
Un ritratto dell'Enigmista
Nome orig. Riddler
Lingua orig. Inglese
Alter ego
Autori
Editore DC Comics
1ª app. Ottobre 1948
1ª app. in Detective Comics n. 140
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
Specie Umana
Sesso Maschio
Professione Scienziato e inventore

L’Enigmista (in inglese Riddler), il cui vero nome è Edward Nigma (o Nygma), è un personaggio dei fumetti della DC Comics, creato da Bill Finger e Dick Sprang, apparso per la prima volta su Detective Comics numero 140, nel 1948.

È un supercriminale, uno dei più famosi nemici di Batman. Nella versione italiana dei primi cartoni di Batman viene chiamato Indovino. Si è classificato al cinquantanovesimo posto nella classifica dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN.[1]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

L'Enigmista è conosciuto per la sua maschera viola e per il suo costume verde ricoperto di punti interrogativi. Mostra spesso un bastone d'acciaio a forma di punto interrogativo, che nasconde dei gadget. In alcune versioni invece di una tuta veste con una giacca verde, un paio di occhiali, un berretto, una cravatta e una bombetta. Dietro la giacca vi è sempre un grande punto interrogativo. La mascherina che porta sugli occhi è viola, così come i guanti e le scarpe. In alcune occasioni guida l'Enigmista-mobile, una macchina verde con dei punti interrogativi sulla targa.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Nigma è ossessionato dagli enigmi, dai giochi di parole e dai puzzle. Si diletta nel mettere in guardia la polizia e Batman sui suoi crimini mandando loro dei complicati indizi. Come gli altri nemici di Batman, l'Enigmista è diventato un personaggio più oscuro in tempi recenti: infatti mentre una volta era descritto come un ludico e sano truffatore, ora è vittima di un'intensa compulsione. Edward Nigma scopre la sua passione per i puzzle da ragazzino, e li inserisce nei suoi crimini. Nella pubblicazione #2 di Justice di Alex Ross si scopre che suo padre abusava fisicamente su Edward, lasciandogli la compulsione di dire sempre la verità (che infatti rivela attraverso i suoi indovinelli) così come il desiderio di provare la sua superiorità sugli altri giocando d'astuzia.

Il modo di agire da criminale dell'Enigmista è così radicato nella sua personalità che sarebbe virtualmente impossibile per lui smettere di agire così. Lui non uccide i suoi nemici se ha il sopravvento; infatti prima li fa cadere in una trappole mortale e poi li sottopone ad una sfida intellettuale che le vittime dovranno risolvere per avere salva la vita. Tuttavia, a differenza di molti nemici di Batman, la compulsione dell'Enigmista è leggermente flessibile, permettendogli di compiere un crimine fino a quando riesce a descriverlo in un enigma o in un puzzle. Spesso è accompagnato da due assisenti: Query ed Echo.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Prima piccolo inventore frustrato e poi truffatore di mezza tacca, Edward Nigma (o Eddie Nashton) assume l'identità dell'Enigmista, un criminale egocentrico e surreale che ha come scopo principale svelare l'identità segreta di Batman, oggetto dei suoi crimini astuti e intriganti, caratterizzati da indovinelli, rebus e giochi di intelligenza spesso mortali. Sull'esempio di Arsenio Lupin, intraprende la carriera criminale per dimostrare al mondo la sua intelligenza. Ogni colpo che compie ha l'obiettivo di portare Batman sulla pista sbagliata, rivelandone il punto debole e la vera identità.

L'Uomo Pipistrello, sfoggiando il suo acume investigativo, riesce a parare i complicatissimi colpi dell'Enigmista e a svelare il mistero che si cela dietro i suoi contorti intrighi criminali. Di tutto l'Arkham Asylum, l'Enigmista risulta uno dei più interessanti e insoliti detenuti. Durante una delle sue prigionie ad Arkham Asylum entra in ottimi rapporti con il Cappellaio e con il Re degli Orologi, dicendogli che tutti hanno una passione: la mente. Organizza una grande evasione da Arkham, mentre Batman è occupato a riportare i criminali in cella, il Cappellaio, il Re degli Orologi e l'Enigmista entrano nella batcaverna mettendo fuori gioco Alfred con del gas rubato a Joker. Distruggono poi la batcaverna e l'Enigmista lascia uno dei suoi indovinelli. Batman cura Alfred e risolve l'indovinello, andando al rifugio dell'Enigmista, dove combatte contro alcuni scagnozzi con copricapo, trovando l'Enigmista seduto sul trono col Cappellaio alla sua destra e il Re degli Orologi alla sua sinistra. Batman sconfigge facilmente gli scagnozzi e, dopo una battaglia all'ultimo sangue, Nigma, che poi riporta ad Arkham.

Nella storia Gotham Underground l'Enigmista è amico del Pinguino, che lo considera l'unico criminale di Gotham oltre a lui con classe e stile[2].

Hush[modifica | modifica wikitesto]

Nigma, che all'inizio dà filo da torcere a Batman, dopo anni di malefatte è diventato un criminale di serie B e per il Cavaliere Oscuro sconfiggerlo è ormai una routine. Questo fatto, insieme all'ossessione di scoprire l'identità dell'eroe (come visto in Catwoman: When in Rome), preoccupa così tanto Nigma che si ammala di cancro al cervello. Con pochi mesi di vita, Eddie conosce fortunatamente il dottor Thomas Elliot, vecchio amico di Bruce Wayne. Il dottore ruba un Pozzo di Lazzaro a Ra's al Ghul e vi immerge l'ormai morente Enigmista che non ne esce solo guarito, ma anche più intelligente di prima. Così intelligente da intuire la vera identità di Batman (Bruce Wayne). Elliot coglie l'occasione al volo: anni prima aveva orchestrato un incidente per uccidere i propri genitori e appropriarsi della loro eredità, ma il padre di Bruce, che era un medico, salvò sua madre.

Quella è l'occasione perfetta per vendicarsi e, insieme all'Enigmista, arruola un esercito di criminali tra cui Poison Ivy, Catwoman,Mirror Master, Capitan Boomerang, Harley Quinn, Joker, Due Facce, Spaventapasseri e il forte e feroce Killer Croc per sbarazzarsi dell'uomo pipistrello. Purtroppo qualcosa va storto: Due Facce e Catwoman si rivoltano contro gli alleati, Hush (identità segreta di Thomas Elliot stesso) viene apparentemente ucciso e Batman, con l'aiuto di Robin, Nightwing, Flash e della Cacciatrice, riesce a riportare tutti i criminali in prigione.

Successivamente verrà arruolato da Amanda Waller nella Suicide Squad.

L'Enigmista lo si vedrà anche aiutare Mirror Master, Capitan Colt e Dottor Alchemy a Central City nella lotta contro Flash.

Nuovo Universo DC[modifica | modifica wikitesto]

Enigmista appare nel Nuovo Universo DC tra i super-criminali in fuga dall'Arkham Asylum sconfitti dall'attacco combinato di Batman e Nightwing.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

È privo di superpoteri, ma è un genio dotato di un quoziente intellettivo elevatissimo nonché uno dei migliori scienziati della Terra. Oltre che inventore e meccanico, l'Enigmista dispone di una profonda conoscenza anche nei campi della matematica, della chimica, dell'informatica e della meccanica quantistica. L'Enigmista si diverte ad esprimere la sua intelligenza tramite complicatissimi indovinelli che spesso solamente Batman riesce a decifrare. Lo scopo principale dell'Enigmista è, oltre a ogni altra cosa, quello di superare in intelligenza Batman ed essere il nuovo miglior detective del mondo. È uno dei pochi ad aver scoperto la vera identità di Batman, insieme a Bane, Hugo Strange e Ra's al Ghul, altri tre acerrimi nemici del Cavaliere Oscuro. Possiede varie armi tecnologiche, tra cui un bastone d'acciaio con il manico a forma di punto interrogativo che contiene diversi dispositivi tecnologici come ologrammi, bypass di sicurezza e scariche elettriche. Inoltre possiede delle bombe, uno scudo energetico, una prigione rompicapo ed una pistola automatica (nel videogioco Batman Forever l'Enigmista usa una pistola con cui può sparare bolle che se colpiscono gli avversari li gonfiano come palloni e li fanno volare per breve tempo). La sua elevata cultura nel campo dell'ingegneria lo hanno reso un formidabile inventore: può costruire trappole meccaniche ed elettroniche letali di svariata natura. Le varie trappole e i vari gadget non convenzionali da lui stesso ideati sono merito della sua grande ricchezza accumulata nel corso degli anni passati come criminale. Non è fisicamente prestante, né molto abile nel combattimento, tuttavia è un eccellente escapologo oltre che un eccezionale detective, dotato di un'intelligenza deduttiva e analitica assai elevata, seconda solo a quella del Cavaliere Oscuro. Sin da bambino Edward è stato un fan del grande Harry Houdini: l'Enigmista infatti usa la sua abilità nell'illusionismo per creare trappole mortali e per sfuggire alle catture.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Batman (serie animata), Batman - Cavaliere della notte, The Batman e Batman: The Brave and the Bold.

Una versione animata del personaggio è presente nella serie animata Batman (doppiata in originale da John Glover e in italiano da Gianfranco Gamba). I creatori delle serie ammettono di aver usato molto poco il personaggio nella serie perché il suo carattere era troppo complicato e troppo bizzarro per il pubblico più giovane[3].

Compare anche nella seconda serie animata Batman - Cavaliere della notte, però solo in un piccolo cameo dell'episodio Il giudice in cui un uomo misterioso, vestito da giudice, punisce i criminale (tra cui Nygma) per le loro malefatte. Rispetto alla prima serie, indossa una bombetta ed un vestito totalmente verde con un punto interrogativo viola sul petto.

È presente con un look completamente diverso dal precedente (assomiglia molto a Marilyn Manson) anche nella più recente serie The Batman dove è doppiato in italiano da Daniele Demma. Ha un trucco pesante bianco sul volto, tinta nera attorno ad occhi e bocca, lunghi capelli lisci e neri che ricadono sul volto, e combatte con delle falci a forma di punti interrogativi. Guida una banda di hacker e lui stesso è uno scienziato mandato alla rovina da una collega che credeva d'amare. In questa versione viene chiamato col nome originale ossia Riddler.

Nel 2008 compare nella serie animata Batman: The Brave and the Bold, ispirata all'omonima serie a fumetti. Nel cartone, nella lingua originale, è doppiato da John Michael Higgins.[4] In questa serie il look ritorna più classico, con Nygma che veste di verde con mascherina viola e tanti punti interrogativi sul petto.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Batman (serie televisiva), Supereroi per caso: Le disavventure di Batman e Robin e Gotham (serie televisiva).
L'Enigmista interpretato da Frank Gorshin nella serie TV Batman degli anni sessanta.

Frank Gorshin e John Astin interpretarono il personaggio nella serie TV degli anni sessanta con Adam West. Nella serie non viene chiamato Enigmista, ma Riddler (in inglese).

Fa la sua prima apparizione nella prima e seconda puntata della serie (Processo a Batman) ed è uno dei cattivi principali di Batman, in quanto è il quarto per presenze nella serie (dopo Joker, Pinguino e Catwoman) con 10 apparizioni per un totale di 7 avventure. Nella stagione è uno dei più presenti con 8 dei 34 episodi, mentre non compare nella terza e ultima serie. Nella serie indossa due tipi di vestiti diversi: prima veste con una mascherina sugli occhi e dei guanti di colore viola, ed un vestito verde con un grande punto interrogativo sul petto; in seguito lo si vedrà senza mascherina, ma vestito con una bombetta e camicia nera ed una giacca verde pieni di punti interrogativi,

L'Enigmista compare anche nel film televisivo, uscito nel 2003, Supereroi per caso: Le disavventure di Batman e Robin, interpretato sempre da Frank Gorshin. Il film è una rievocazione della celebre serie Batman degli anni sessanta. Viene doppiato in italiano, da Antonello Governale.

Cory Michael Smith interpreta Edward Nygma in Gotham

Edward Nygma, interpretato da Cory Michael Smith,[5][6][7] è uno dei protagonisti principali della serie televisiva Gotham. Fa il suo esordio nell'episodio pilota Le regole di Gotham dove viene presentato come uno scienziato forense che lavora per la polizia di Gotham, un po' eccentrico e con la passione per gli indovinelli. Possiede vaste conoscenze anche nella medicina forense. Nonostante la sua stravaganza, ha spesso delle intuizioni geniali e il suo contributo fa spesso la differenza, aiutando Gordon e Bullock a risolvere i casi. È perdutamente innamorato di una collega di lavoro, la signorina Kringle, che però non lo ricambia, ed inoltre è già fidanzata con il poliziotto Tom Dougherty che curiosamente è il primo a chiamare Edward con lo pseudonimo di "enigmista". L'uomo è piuttosto violento, e spesso picchia la fidanzata; dopo averlo scoperto il ragazzo ne prende le difese, ma la cosa degenera; il poliziotto infatti inizia ad attaccarlo, ed Edward finisce per ucciderlo con un coltello.[8] Fatto sparire il cadavere, il ragazzo subisce un forte sdoppiamento di personalità: infatti la sua personalità "cattiva" comincia a tormentarlo,[9][10] e, dopo aver strangolato per errore la Kringle a cui aveva confessato l'omicidio di Dougherty, prende il sopravvento su quella buona.[11] Mentre nasconde il corpo della donna in un bosco,[12] Edward si imbatte di Oswald Cobblepot (futuro Pinguino) gravemente ferito, e, dopo averlo portato a casa con sé per curarlo, stringono amicizia. Diventa uno degli antagonisti della seconda parte della stagione: infatti, successivamente aver scoperto che Gordon sta investigando sulla scomparsa della Kringle, si convince, in maniera paranoica, che sospetti di lui: fa così in modo di incastrarlo per l'omicidio di un poliziotto, da lui commesso, e Gordon viene arrestato e portato al Penitenziario di Blackgate.[13] Tuttavia, dopo l'evasione, il detective scopre la verità, ed Edward viene rinchiuso all'Arkham Asylum,[14] dove conosce e collabora con il professore Hugo Strange. Oswald, dopo aver assunto lui stesso un nuovo direttore per Arkham, lo costringerà a rilasciare Edward dall'istituto. Aiuterà Oswald a vincere le elezioni, e svilupperà un odio ricambiato per Butch, fino a rivelare davanti a tutti che è lui il capo della Banda di Cappuccio Rosso. Si incontrerà, successivamente, con una donna incredibilmente simile alla Kringle, Isabella, anche lei con la passione per gli enigmi e fra i due nascerà un interesse amororso reciproco. Dopo la morte di Isabella, scoprirà che dietro c'è Oswald, e progetterà, assieme a Barbara, Butch e Tabitha, di distruggerlo e prendersi il suo impero.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Batman (film 1966), Batman Forever, Batman: Under the Red Hood e Batman: Assault on Arkham.
Frank Gorshin riveste i panni dell'Enigmista anche nel film spin-off Batman del 1966.

L'Enigmista compare nel film spin-off della popolare serie televisiva di Batman, uscito nel 1966. Il film è stato girato nella pausa estiva tra la prima e la seconda stagione della serie. Nygma, ancora interpretato da Frank Gorshin, si allea con tutti gli altri supercattivi della serie che vogliono impadronirsi del congresso delle Nazioni Unite.

« Indovina indovinello: chi ha paura del bel pipistrello? »
(L'Enigmista in Batman Forever)
Jim Carrey interpreta l'Enigmista nel film Batman Forever.

Il personaggio era già nella mente di Tim Burton per il sequel di Batman, come si può notare da una bozza della sceneggiatura del maggio 1991.[15] Jim Carrey (doppiato da Roberto Pedicini) ha interpretato l'Enigmista in Batman Forever (1995) di Joel Schumacher. Nell'ottobre del 1993 Robin Williams parlò del suo interesse per questo ruolo, come già aveva fatto per quello del Joker (finito poi a Jack Nicholson[16]) ma declinò come il cantante Micky Dolenz.[17] Nel giugno 1994 fu però Carrey ad essere scritturato. Conosciuto da Schumacher già prima di diventare famoso con Ace Ventura - L'acchiappanimali, venne ritenuto dal regista e dalla Warner «perfetto per la parte»[18]. L'attore dà una versione tendente al comico del personaggio, un folle ossessionato da Batman e desideroso di vendetta contro Bruce Wayne che gli aveva rifiutato l'approvazione di un progetto. Indossa un vestito verde con tanti punti interrogativi e un paio di occhiali disegnati sul volto. Alla fine del film, impazzito e deformato a causa della perdita dell'intelligenza che aveva rubato tramite il "Box" (un dispositivo per manipolare le attività cerebrali in modo da consentire, teoricamente, una migliore visione dei programmi televisivi), Edward Nigma viene arrestato da Batman e ricoverato nel manicomio criminale Arkham Asylum, dove trascorre il resto delle sue giornate delirando e affermando di essere Batman.

Il costume dell'Engimista farà una breve apparizione nel successivo Batman & Robin, nella scena in cui Flagello va a recuperare la tuta di Mister Freeze.

L'Enigmista compare in un cameo nel film d'animazione Batman: Under the Red Hood, film uscito nel 2010. Qui, è presente solo in un flashback di Batman che lo cattura in un museo insieme a Robin (all'epoca Jason Todd).

Nella trilogia del cavaliere oscuro di Christopher Nolan, l'Enigmista non compare in nessuno dei tre film ma avrebbe dovuto essere l'antagonista principale de Il cavaliere oscuro - Il ritorno, prima che Nolan decidesse di usare Bane. Secondo le indiscrezioni, avrebbe dovuto interpretarlo Leonardo DiCaprio[19][20]. Attraverso il marketing del film, fu rivelato che Edward Nigma vive nell'universo del film e che ha scritto per un giornale.

Nel 2014 è tra i cattivi principali del film Batman: Assault on Arkham. Il film si ispira alla saga video ludica Batman: Arkham e l'Enigmista è doppiato da Matthew Gray Gubler.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

L'Enigmista appare nei seguenti videogiochi:

Ruoli[modifica | modifica wikitesto]

Batman: Arkham[modifica | modifica wikitesto]

L'Enigmista appare nella maggior parte dei videogiochi della saga di Batman: Arkham, dove è doppiato da Wally Wingert in inglese e da Daniele Demma in italiano:

  • In Batman: Arkham Asylum, primo videogioco della saga, appare come voce fuori campo dove sfida Bruce/Batman a risolvere i suoi indovinelli e a trovare i suoi trofei sparsi per tutta l'Isola di Arkham. Appare anche nello spin-off Batman: Arkham Underworld come personaggio giocabile per costruire il proprio impero criminale.
  • In Batman: Arkham City, sequel di Arkham Asylum, fa la sua comparsa fisica. Desideroso di vendetta nei confronti di Batman per averlo umiliato ai tempi del Manicomio di Arkham, rapisce i medici e le guardie dentro la chiesa e le rinchiude in delle stanze da lui progettate che Bruce dovrà risolvere per salvarli. Perché Nigma gli riveli la posizione delle stanze, Batman dovrà risolvere i suoi indovinelli e trovare i suoi trofei sparsi per Arkham City.
  • In Batman: Arkham Origins, prequel della saga, Edward Nashton non è ancora diventato Edward Nigma/l'Enigmista, ma già ha cominciato a muovere i suoi primi passi nel mondo criminale di Gotham. Infatti ha nascosto dei pacchetti contenenti dei dati compromettenti con cui ricattare la città. Riconoscendo in Batman una seria minaccia per il suo scopo ha fatto manomettere delle torri di ricezione installando dei sistemi di jamming per per impedire al Cavaliere Oscuro di spostarsi da una parte all'altra della città con il Bat-Aereo. Bruce dovrà disattivare questi sistemi per poter rendere di nuovo accessibili i punti di spostamento e trovare tutti i pacchetti sparsi per Gotham. Dato che Nashton non ha voluto comunicare la sua identità a Batman, quest'ultimo lo ribattezzerà Enigma.
  • In Batman: Arkham Knight, sequel di Arkham City e ultimo capitolo della saga, l'Enigmista, per l'ennesima volta frustrato a causa dell'umiliazione subita da Batman, ha rapito Catwoman applicandole un collarino esplosivo che potrà rimuovere solo inserendo delle chiavi che potrà ottenere solo dopo aver risolto delle stanze con l'aiuto di Batman. Una volta liberata Selina, Nigma si presenterà con uno esoscheletro costruito da lui stesso. Perché Batman possa affrontarlo e finalmente fermarlo, dovrà risolvere tutti gli indovinelli e raccogliere tutti i suoi trofei sparsi per Gotham. Appare come voce fuori campo anche nel pacchetto storia dedicato a Catwoman, ambientato dopo la trama principale, in cui Selina decide di vendicarsi di Nigma recandosi nel suo covo, distruggendolo e trasferendo tutti i suoi soldi sul suo conto. Nigma appare anche, sempre come voce fuori campo, nello spin-off di Batman: Arkham Knight, Batman: Arkham VR, ambientato in un incubo di Bruce/Batman, in cui il Cavaliere Oscuro dovrà risolvere i suoi enigmi nella Batcaverna.
Batman: The Telltale Series[modifica | modifica wikitesto]
  • L'Enigmista appare nel primo episodio della seconda stagione, The Enigma, dove è doppiato da Robin Atkin Downes. In questa versione il supercriminale era già noto a Gotham City ai tempi in cui Thomas Wayne, Carmine Falcone e Hamilton Hill erano a capo della città, e dopo essere sparito per anni e persino creduto morto, è tornato a Gotham per eliminare tramite i suoi enigmi mortali i membri dell'Agency, ovvero un'organizzazione governativa segreta guidata da Amanda Waller, la quale è sulle sue tracce e dimostrare il suo valore ad un gruppo criminale chiamato "The Pact", al quale aveva chiesto di unirsi. Inoltre, in questo gioco il vero nome del personaggio non viene rivelato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riddler is number 59, IGN
  2. ^ Gotham Underground di Frank Tieri e Jim Califiore.
  3. ^ Comics Scene n. 43, di Starlog
  4. ^ (EN) (PDF) TV Tonight Schedule for October 30th, 2010 (PDF), tvtonight.com.au. URL consultato il 25 dicembre 2010.
  5. ^ (EN) Rob Bricken, What We Learned from the Script for Gotham's First Episode, su io9, 25 febbraio 2014. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  6. ^ (EN) Inside TV Fox's ‘Gotham’ scoop: The Riddler cast, su Entertainment Weekly, 1º aprile 2014. URL consultato il 1º aprile 2014.
  7. ^ (EN) Lesley Goldberg, Fox's 'Gotham' Promotes Three to Series Regular, su The Hollywood Reporter, 12 maggio 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.
  8. ^ Gotham: episodio 1x20, Under the Knife, Fox, 20 aprile 2015.
  9. ^ Gotham: episodio 1x22, All Happy Families Are Alike, Fox, 4 maggio 2015.
  10. ^ Gotham: episodio 2x1, Damned If You Do..., Fox, 21 settembre 2015.
  11. ^ Gotham: episodio 2x6, By Fire, Fox, 26 ottobre 2015.
  12. ^ Gotham: episodio 2x7, Mommy's Little Monster, Fox, 2 novembre 2015.
  13. ^ Gotham: episodio 2x15, Mad Grey Dawn, Fox, 21 marzo 2016.
  14. ^ Gotham: episodio 2x17, Into the Woods, Fox, 11 aprile 2016.
  15. ^ (EN) Daniel Waters, Batman Returns, su Ed-wood.net, 20 maggio 1991. URL consultato il 26 luglio 2015.
  16. ^ (EN) Cindy Pearlman, Flashes: No Joker, in Entertainment Weekly, 17 dicembre 1993. URL consultato il 16 agosto 2008.
  17. ^ http://nerdist.com/7-great-things-for-the-monkees-micky-dolenz-70th-birthday/
  18. ^ (EN) Mike Thomas, Hey, what about that man in the glass booth?, in Chicago Sun-Times, 31 marzo 2003.
  19. ^ Batman: Di Caprio doveva fare l'Enigmista spaziofilm.it
  20. ^ Jolin, Dan, It Begins with an Ending, in Empire, Bauer Media Group, 31 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]