Pepper Potts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Virginia Potts
Pepper (in alto a sinistra), assieme ad Iron Man e vari altri comprimari, disegni di Salvador Larroca.
Pepper (in alto a sinistra), assieme ad Iron Man e vari altri comprimari, disegni di Salvador Larroca.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • Hera
  • Rescue
Soprannome "Pepper"
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. settembre 1963
1ª app. in Tales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 45
Editore it. Editoriale Corno
app. it. giugno 1971
app. it. in Incredibile Devil n. 29
Interpretata da Gwyneth Paltrow
Voce italiana Francesca Fiorentini
Specie umana
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita non rivelato
Abilità

Armatura

  • forza e velocità sovrumana
  • resistenza sovrumana
  • volo
  • raggi repulsori
Affiliazione Stark Industries
Parenti
  • Happy Hogan (ex-marito)
  • figlio adottivo innominato
  • figlia adottiva innominata
  • Jamie Carlson (figliastro)
  • Clay Hogan (ex-cognato)

Virginia Potts, detta "Pepper", è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Don Heck (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Tales of Suspense (Vol. 1[1]) n. 45 (settembre 1963).

Pepper è la segretaria personale, nonché fidanzata storica di Tony Stark. Nel corso della sua vita editoriale ha subito una notevole evoluzione fino a diventare a sua volta una donna d'affari nonché una supereroina col nome in codice di Rescue.

Originariamente ispirata a Ann B. Davis nel suo celebre ruolo di Schultzy in The Bob Cummings Show, appena cinque numeri dopo il suo esordio tali fattezze sono state completamente cambiate poiché definite "troppo simili"[2]. A partire dal 2010 l'aspetto del personaggio inizia ad essere, occasionalmente, basato su quello di Nicole Kidman[3].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Virginia Potts, soprannominata sin dall'infanzia "Pepper" (in inglese: pepe) per via delle sue lentiggini e dei capelli rossi, viene assunta da Tony Stark come sua segretaria personale dopo averlo impressionato correggendo un suo errore di calcolo[4]. Infatuata del suo principale, inizialmente rifiuta la corte fattale da "Happy" Hogan, lo chauffeur e assistente del suddetto, ma, infine, se ne innamora accettando di sposarlo[5].

La coppia lascia dunque le dipendenze della Stark Industries e si trasferisce prima presso le Montagne Rocciose e poi a Cleveland, dove adottano due bambini poiché apparentemente impossibilitati a concepirne per vie naturali[6]. Poco tempo dopo, la donna viene rapita da Iron Monger in occasione della battaglia finale tra questi ed Iron Man e, nonostante il supereroe riesca a salvarla, essa gli chiede di stare lontano dalla vita felice che ha costruito con Happy non volendo che la rovini[7].

In seguito tuttavia, Pepper e Happy divorziano, apparentemente per un tradimento da parte della donna, e ritornano entrambi a lavorare per Tony, finendo per riappacificarsi e risposarsi sebbene poi, durante la guerra civile dei superumani, Happy rimanga gravemente ferito in uno scontro con Spymaster[8] e cadda in coma. Pepper, in accordo con quelle che sa essere le volontà del marito, chiede a Tony di praticare l'eutanasia[9].

Supereroina[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente, Pepper aderisce all'Iniziativa dei 50 Stati col nome in codice di Hera, divenendo la leader della divisione della California, "L'Ordine", di cui supervisiona le operazioni da dietro le quinte[10]. Nel frattempo riallaccia i rapporti con Stark che, dopo la dismissione del gruppo, le offre un nuovo lavoro nel settore di ricerca della Stark Enterprise[11] ove, qualche tempo dopo, è vittima di una delle bombe umane di Zeke Stane[12]. Per salvarla, Tony le impianta nel petto un Reattore Arc simile a quello che lo ha tenuto in vita per anni[12], cosa che, oltre a salvare la vita della donna, sembra dotarla di poteri sovrumani[13].

In seguito, Pepper diventa l'amministratrice delegata[14] delle Stark Industries ed ottiene un'armatura realizzata apposta per lei da Tony, grazie alla quale, col nome in codice di "Rescue"[15], inizia ad assistere Iron Man nel corso delle sue missioni diventandone sia la fidanzata che la partner sul campo[16], contribuendo anche alla lotta contro l'H.A.M.M.E.R. e il suo successivo smantellamento[17]. Tuttavia la sua relazione con Stark risulta compromessa dalla conseguente amnesia di quest'ultimo[18].

L'attività come supereroina di Pepper va avanti ancora per qualche tempo finché J.A.R.V.I.S., l'intelligenza artificiale che l'aiuta a controllare l'armatura di Rescue, impazzisce[19] portando la donna a disattivarla ritornando poi alla sua vita civile[20]. Quando però Tony subisce un'inversione della propria "bussola morale" divenendo egoista, megalomane e alcolista estorcendo denaro agli abitanti di San Francisco come pagamento per l'erogazione quotidiana di extremis nel loro organismo[21], Pepper indossa nuovamente l'armatura di Rescue e lo affrona per farlo ragionare[22] ma, fallito il tentativo, decide di servirsi dei media per smascherare il suo complotto rivelando all'opinione pubblica del mostro che è diventato[23].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente una comune umana, Pepper ha tuttavia sempre dimostrato di essere dotata di una grande intelligenza, nonché di possedere una fine mente strategica e organizzativa. Dopo aver subito l'installazione del Reattore Arc, il suo organismo ha subito varie modifiche a livello strutturale: la sua acufene è sparita (donandole un udito perfetto) il suo metabolismo si è ridotto ed ha ottenuto la strana capacità di recepire i campi magnetici e servirsene al fine di levitare[13].

Rescue[modifica | modifica wikitesto]

L'armatura di Rescue[15], il cui nome ufficiale è Mark 1616[14], è basata su un sistema di sfruttamento dei campi magnetici a fini repulsivi e non bellici, per cui è completamente diversa da quella di Iron Man (dotata invece di armi)[14]. Disegnata specificatamente per le abilità acquisite dalla donna dopo l'impianto del Reattore Arc, oltre ad aumentarne forza, velocità e resistenza fino ai livelli sovrumani, è dotata di un vero e proprio sistema di volo[14] ed amplifica la sua capacità di manipolazione dei campi magnetici fino al punto da consentirle di fermare un aereo a reazione che precipita senza dovervi entrare in contatto[24]. L'armatura ha inoltre un'intelligenza artificiale incorporata di nome J.A.R.V.I.S. che aiuta la donna a controllarla[14], tuttavia questa sviluppa una pericolosa autocoscienza[19] portando Pepper a disattivarla[20].

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Amalgam[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Amalgam Comics.

Nell'universo Amalgam, il magnate dell'aereonautica Hal Stark/Iron Lantern (unione tra Hal Jordan e Tony Stark) ha per assistente Happy Kalmaku (unione tra Happy Hogan e Tom Kalmaku) innamorato, come il suo principale, della pilota Pepper Ferris (unione di Pepper Potts e Carol Ferris) che, però, oltre a essere innamorata di Stark, è anche la supercriminale Madame Sapphire (unione tra Madame Masque e Star Sapphire)[25].

Heroes Reborn[modifica | modifica wikitesto]

Nella miniserie Heroes Reborn, Pepper è l'amante di Tony, nonostante sia fidanzata con il suo capo delle pubbliche relazioni, Happy Hogan[26].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

Nella serie Marvel Zombi, Pepper viene mutata in zombie da Giant Man e in seguito uccisa da James Rhodes[27].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Iron Man.

Nell'universo Ultimate, Pepper Potts è un'assistente di Tony che, assieme a Hogan lo tiene monitorato quando usa l'armatura[28].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Pepper Potts interpretata da Gwyneth Paltrow.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Brian Cronin, Foggy Ruins of Time – Which Brady Bunch Actress Was Pepper Potts Based On?, comicbookresources.com, 29 giugno 2010. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  3. ^ Evil Geek Book Report – Invincible Iron Man (Part 1), Evil Geek Book Report, 3 dicembre 2012. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  4. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 45 (settembre 1963)
  5. ^ Tales of Suspense (Vol. 1) n. 91 (luglio 1967)
  6. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 199 (ottobre 1985)
  7. ^ Iron Man (Vol. 1) n. 200 (novembre 1985)
  8. ^ Iron Man (Vol. 4) n. 13 (dicembre 2006)
  9. ^ Iron Man (Vol. 4) n. 14 (gennaio 2007)
  10. ^ The Order (Vol. 2) n. 1 (settembre 2007)
  11. ^ The Order (Vol. 2) n. 10 (giugno 2008)
  12. ^ a b The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 3 (settembre 2008)
  13. ^ a b The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 4 (ottobre 2008)
  14. ^ a b c d e The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 11 (aprile 2009)
  15. ^ a b The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 14 (agosto 2009)
  16. ^ The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 15-16 (settembre-ottobre 2009)
  17. ^ The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 18-21 (novembre 2009-febbraio 2010)
  18. ^ The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 28 (settembre 2010)
  19. ^ a b The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 523 (ottobre 2012)
  20. ^ a b The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 526 (dicembre 2012)
  21. ^ Superior Iron Man (Vol. 1) n. 1 (novembre 2014)
  22. ^ Superior Iron Man (Vol. 1) n. 6-8 (maggio-giugno 2015)
  23. ^ Superior Iron Man (Vol. 1) n. 9 (luglio 2015)
  24. ^ The Invincible Iron Man (Vol. 1) n. 12 (aprile 2009)
  25. ^ Iron Lantern (Vol. 1) n. 1 (aprile 1997)
  26. ^ Heroes Reborn (Vol. 1) n. 1-12 (1996-1997)
  27. ^ Marvel Zombies Return (Vol. 1) n. 2 (novembre 2009)
  28. ^ Ultimates (Vol. 2) n. 1-13 (febbraio 2005-agosto 2006)
  29. ^ Daniel Krupa, Gwyneth Paltrow Talks Avengers, IGN, 9 maggio 2011. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  30. ^ Gwyneth Paltrow Reprising 'Pepper Potts' In The Avengers After All; Not Just A Cameo?, ComicBookMovie.com, 17 luglio 2011. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  31. ^ George Wales, Japanese Avengers trailer is stuffed with new footage, Total Film, 15 marzo 2012. URL consultato il 9 febbraio 2015.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics