Marvel Zombi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marvel Zombi
fumetto
Copertina dell'edizione italiana, di Arthur Suydam.
Copertina dell'edizione italiana, di Arthur Suydam.
Titolo originale Marvel Zombies
Testi Robert Kirkman
Disegni
Editore Marvel Comics
1ª edizione dicembre 2005 – aprile 2006
Periodicità mensile
Albi 5 (completa)
Formato 17 cm × 26 cm
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
1ª edizione it. giugno 2007
Collana 1ª ed. it. 100% Marvel
Albo it. unico
Formato it. 17 cm × 26 cm
Rilegatura it. brossurato
Pagine it. 128

Marvel Zombi (Marvel Zombies) è una miniserie a fumetti pubblicata dalla Marvel comics nel 2005. È stata tradotta dalla Panini Comics nel giugno del 2007 in un volume della collana 100% Marvel.

Scritta da Robert Kirkman e disegnata da Sean Phillips con l'ausilio di Arthur Suydam per la realizzazione delle copertine, la serie è ambientata in una versione alternativa dell'Universo Marvel, per l'esattezza sulla Terra-2149. In essa appaiono versioni alternative dei più celebri supereroi e supercriminali delle storie Marvel, nelle insolite vesti di zombi.

La miniserie ha avuto tre seguiti e uno spin-off, intitolati rispettivamente Marvel Zombi 2, Marvel Zombi 3, Marvel Zombi 4 e Marvel Zombi vs Army of Darkness.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia trae spunto da un crossover iniziato sulle pagine di Ultimate Fantastic Four: in questa storia, Mister Fantastic viene teletrasportato in un universo parallelo nel quale gli eroi più potenti della terra si sono mutati in zombi. In seguito si scoprirà come questa mutazione sia stata causata da una versione alternativa di Sentry proveniente a sua volta da un'altra dimensione, portatore di un misterioso virus, che ha contagiato gli eroi e li ha trasformati in zombi assetati di sangue. Essi sono talmente spinti dalla fame di carne umana che essa è capace di farli impazzire. Inoltre sono ancora più difficili da abbattere, essendo già morti. Si possono uccidere solo privandoli del cervello. Un sostanzioso pranzo dà loro solo un breve periodo di lucidità, finché la fame non ritorna. Eroi come Luke Cage, Iron Man, l'Uomo Ragno, Wolverine si sono così trasformati in esseri senza emozioni, che vagano affamati. A loro si oppone uno sparuto gruppo di eroi scampati al contagio, guidati da Magneto, che lotta per arginare la follia di quelli che un tempo erano i suoi compagni e avversari e per impedire il diffondersi del virus negli altri universi.

Galactus e Silver Surfer[modifica | modifica sorgente]

Durante la miniserie, Silver Surfer, giunto sulla Terra come araldo di Galactus, viene attaccato dagli zombi. Grazie ai suoi poteri ne elimina molti, ma infine viene ucciso da Hulk e divorato da Giant-Man, Iron Man, Wolverine, Luke Cage, l'Uomo Ragno e Colonnello America, che così facendo ottengono anche i suoi poteri.

Subito dopo giunge Galactus, intenzionato a divorare il pianeta. I super-zombi lo attaccano ma senza risultato. Allora costruiscono un macchinario capace di amplificare e convogliare in un unico raggio l'energia cosmica che hanno assorbito da Surfer. In questo modo riescono ad abbattere Galactus e lo divorano, non prima di avere eliminato un altro gruppo di zombi concorrenti, loro nemici anche da vivi. Anche Colonnello America viene eliminato da Teschio Rosso che gli strappa il rimanente cervello dal cranio scoperchiato da Magneto con il suo stesso scudo. Da quel momento diventano Galactus Zombi che viaggiano per il cosmo.

Marvel Zombi 2[modifica | modifica sorgente]

Ideata dallo stesso team di Marvel Zombi, in questo volume gli zombi, il cui gruppo è aumentato grazie agli ingressi di Thanos (subito ucciso da Hulk poiché si stava lamentando), Firelord (rimasto senza la mascella), Fenice e Gladiatore della guardia imperiale Shi'ar, dopo aver divorato tutto il cibo rimasto nella galassia, ritornano sul pianeta Terra in cerca della macchina costruita da Tony Stark anni addietro capace di collegare più dimensioni per raggiungerne una ancora piena di persone da divorare, dove trovano, tra le antiche rovine di New York, lo stato di Nuovo Wakanda, governato dal redivivo Pantera Nera, anch'egli diventato uno zombi dopo essere stato morso, in fin di vita, da Wasp, che gli ha quindi assicurato la sopravvivenza. Tuttavia, Pantera Nera e Wasp hanno ormai da lungo tempo imparato a sconfiggere la fame, perciò cercano disperatamente di insegnarlo anche ai loro "amici zombi", ma questi hanno ben altro in mente e subito Hulk si getta tra le persone e comincia a banchettare; è allora che l'Uomo Ragno e Luke Cage, da sempre tormentati dai sensi di colpa, si ribellano ai loro stessi compagni schierandosi dalla parte dei Wakandiani. Dopo una lunga battaglia, nella quale perde la vita Gladiatore, quando sembra che tutto sia andato a rotoli, a Giant Man e agli altri scompare la fame, ma Hulk, invece, non avendo ancora placato il suo appetito, si scaglia contro gli altri Zombi e uccide Fenice, Firelord e Iron Man prima di essere definitivamente annientato dagli altri Zombi. Così, quando tutto sembra finito, il figlio di Cortez, ex capo deceduto degli Accoliti, da sempre bramoso di spodestare Pantera Nera, usa la stessa macchina del teletrasporto dapprima cercata dagli zombi per spedirli tutti in un'altra realtà, esclamando: «Sono il problema di qualcun altro adesso!».

Marvel Zombi 3[modifica | modifica sorgente]

Sull'universo Marvel originale in Florida scoppia il contagio del virus zombi. Secondo il vampiro Morbius è possibile creare un vaccino, però utilizzando il sangue umano dell'universo zombi. Per questa missione suicida viene scelto Machine Man. Prima riluttante all'idea di servire gli esseri umani, sceglie di eseguire gli ordini della A.R.M.O.R. anche grazie alla persuasione di Jocasta. Arrivati alla New York dell' universo zombi, scoprono che la città è sotto il controllo di Kingpin zombi (la storia si svolge durante Marvel Zombi 2 mentre Spidey, Wolverine e company sono nello spazio) approfittando evidentemente dell' assenza degli zombi protagonisti dei primi due numeri. Dopo il primo incontro con gli zombi, Machine e Jocasta penetrano nella fortezza di Kingpin e scoprono che gli zombi si nutrono creando cloni degli esseri umani. Qui gli eroi fanno conoscenza della moglie di Kingpin, Vanessa Fisk, viva grazie al grande amore che Fisk prova per lei e che gli ha impedito di mangiarla. Dopo aver prelevato il sangue di Vanessa Fisk, Machine si separa da Jocasta e affronta da solo gli zombi dopo aver visto che i cloni vengono trattati come dei robot. Dopo aver distrutto le vasche per creare i cloni, Machine si appresta a raggiungere Jocasta fallendo però il tentativo e rimanendo bloccato nell'universo zombi. All'arrivo di Jocasta nell'universo "normale" scopre che in realtà anche Morbius era uno zombi e che ha portato il contagio anche nell'universo originale. Machine riesce comunque a tornare nell'universo Marvel. A causa del fallimento Fisk arriverà a mangiare persino l'adorata moglie. Machine Man inizia a uccidere tutti gli zombi all'interno della base dell'A.R.M.O.R. per evitare che il mondo venga contagiato e anche grazie all'aiuto del Morbius originale (tenuto sotto chiave da quello zombi) ed uccide il Morbius zombi/vampiro (auto definitosi "vambi"). Dopo aver scongiurato l'infezione in questo universo scoprono che degli zombi sono riusciti comunque a scappare entrando in chissà quale universo. Morbius decide di riformare i figli della mezzanotte per scongiurare qualsiasi infezione in qualsiasi mondo.

Marvel Zombi: Il ritorno[modifica | modifica sorgente]

Il seguito ufficiale di Marvel Zombi 2 inizia dove si è interrotta la seconda storia: l'Uomo Ragno zombi viene spedito su un nuovo universo (denominato Terra Z) in cui gli eventi sono identici, fino a quel momento, all'universo originale Marvel.

L'arrivo dell'Uomo Ragno zombi[modifica | modifica sorgente]

L'Uomo Ragno si ritrova di nuovo integro (nel primo capitolo della storia aveva perso una gamba), ma privo dei poteri di Galactus (divorato sempre nel primo capitolo). Senza il potere di volare, lo zombi utilizza le proprie arterie come ragnatele per oscillare nella città.

Girovagando in una New York integra scopre di esser tornato indietro nel tempo, e si ritrova a svolgere una missione che aveva già risolto in precedenza. Kingpin vuole rubare una tavoletta in grado di donare la vita eterna. Lo Spider-Man zombi crede che, utilizzando il potere della tavoletta, possa guarire da quella maledizione. I morsi della fame si fanno sentire e, fatalmente, finisce con l'attaccare per divorare i Sinistri Sei, composti dal Dottor Octopus, Mysterio, Electro, l'Uomo Sabbia, l'Avvoltoio e Kraven e successivamente lo stesso Kingpin. Di tutto il gruppo solo l'Uomo Sabbia riesce a salvarsi.

Gli scagnozzi di Kingpin fuggono con la tavola e l'Uomo Ragno arriva a capire che alla fame non c'è cura, ma può essere lo stesso un supereroe, uccidendo solo i cattivi. Convinto di questo, si volta soddisfatto, ma scopre che le sue buone azioni in realtà non hanno portato a nulla, dato che le persone che ha mangiato si sono trasformate loro stesse in zombi facendo una carneficina delle persone a lui care. Pieno d'ira elimina tutti gli zombi, in modo che non possano tornare più in vita e, convinto di non essere più la persona di un tempo, si stacca la pelle e la getta in un cassonetto. Nel frattempo, l'Uomo Sabbia, fuggito, incontra il vero Uomo Ragno e, convinto che sia lo zombi, lo uccide (riuscendo così nell'intendo il quale nessuno ha mai perpetrato).

Giant-Man zombi contro Iron Man[modifica | modifica sorgente]

L'osservatore della Luna, guardando disgustato l'avanzare degli eventi, si mette in contatto con gli altri osservatori nella speranza di poter intervenire e fermare questo scempio. Ma viene ucciso e divorato da Giant-Man. La storia si sposta a due anni sempre sulla Terra Z. Tony Stark oramai è nel pieno della sua era peggiore: un povero ubriaco. Reed Richards trova uno strumento in grado di aprire portali per gli altri universi, ma, non sapendo come funziona, lo dà a Tony sperando che capisca qualcosa in più. Giant-Man è alla ricerca di quel dispositivo. Giant-Man inizia a mangiare i dipendenti di Tony, e a renderli zombi in modo da trovare più facilmente il dispositivo. Jim Rhodes, il miglior amico di Tony, riesce a salvarsi da questa ondata di morte, e, trovando la valigetta con il costume di Iron Man, la indossa e riesce a raggiungere Tony Stark ubriaco fradicio, e che sembra non abbia nessuna voglia di lottare, anzi preferisca prelevare una bottiglia dalla sua cassaforte e cominciare a berne il contenuto. Successivamente, vomitando in bocca a Pepper Potts, trasformata anch'ella in zombi, Stark rivela le proprie intenzioni: in realtà si tratta del prototipo di una cura per il cancro contenente nanomacchine in grado di distruggere i tessuti morti che, quindi, polverizza completamente gli zombi. L'unico problema è che le nanomacchine funzionano solo dall'interno, così Tony, per salvare Jim, si sacrifica facendosi mangiare dopo aver ingerito il liquido mortale per gli zombi. Intanto Giant-Man riesce a recuperare il dispositivo per andare in nuovi universi, ma non ha idea di come funzioni.

Wolverine zombi vs Wolverine[modifica | modifica sorgente]

Shadowcat ha un appuntamento in un vicolo di Tokyo con Wolverine per sgominare un fight club gestito dai Ninja della Mano. Dopo esser scappata da alcuni Ninja che volevano catturarla, finalmente incontra Wolverine. Stranamente il mutante attacca Kitty, che, grazie al suo potere di rendersi intangibile, riesce a salvarsi e, anche grazie all'aiuto dell'Uomo Ragno, riesce a fuggire. L'Uomo Ragno racconta che quel Wolverine non è quello del suo universo, bensì uno zombi venuto da un altro mondo. All'inizio molto fiero di sé stesso, perdendo i poteri di Galactus, ha perso tutta la sua fiducia, ma, uccidendo persone su persone, è diventato un killer ancora più spietato essendo l'unico zombi in circolazione (infatti questa storia si svolge due anni prima dell'incidente alla Stark). Kitty scopre che l'Uomo Ragno che l'ha salvata in realtà è uno zombie anch'esso; riesce comunque a fidarsi di lui e Spidey le racconta che sta lavorando a un vaccino, ma gli serve un campione di sangue di Wolverine. Intanto lo zombi di Wolverine incontra il vero Wolverine e tra i due scoppia una battaglia, dove a spuntarla è il Wolverine umano, aiutato anche da Shadowcat e dalla versione zombi dell'Uomo Ragno. Dopo aver preso un campione del sangue di Wolverine, l'Uomo Ragno lascia da soli Wolverine e Kitty e sembra che tra i due, dopo questa esperienza, stia nascendo qualcosa.

World War Hulk Zombi[modifica | modifica sorgente]

Anni dopo Hulk, esiliato dagli Illuminati, ritorna sulla Terra, per vendicarsi di loro. Arrivati sulla loro base sul lato azzurro della luna, con i suoi compagni, Hulk si ritrova davanti a una carneficina. Giant Man e i suoi seguaci hanno reso tutti zombi. Degli Illuminati neanche l'ombra. Gli alleati di Hulk vengono fatti a pezzi, e lo stesso Golia Verde viene contagiato. Arrivato sulla Terra, Hulk crea il caos, uccidendo e contagiando tutti. Per fermare Hulk viene deciso di mandare Sentry, ma anche lui viene contagiato. Per la Terra sembra la fine, ma l'Uomo Ragno zombi ha ancora un asso nella manica: i Vendicatori smembrati.

Vendicatori zombi contro i Vendicatori smembrati[modifica | modifica sorgente]

La storia si è ripetuta. La Terra Z è diventata la nuova patria degli zombi. Non c'è più vita e anche Galactus si è dovuto arrendere agli zombi, con tanto di guerra tra gli zombi per avere il corpo del primo. Al mondo ci sono nuovi vendicatori composti da Sentry, Giant-Man, il Super Skrull, Thundra, Quicksilver, Moon Knight, Quasar e Namor. Ogni nemico si è piegato a loro, compresi gli zombi provenienti dall'universo precedente come Pantera Nera, Wasp e Luke Cage. Sulla Terra non c'è più vita, e gli zombi "muoiono" di fame. Il Professor Xavier tramutato anche lui in zombi, con l'aiuto di Cerbero, rileva la presenza di carne umana viva sul pianeta, e i Vendicatori come le mosche con il miele partono immediatamente alla volta del luogo in cui è stata rilevata. In realtà si scopre essere una trappola dei nuovi vendicatori composti dall'Uomo Ragno, Hulk, Iron Man e Wolverine. Il pezzo di carne era un dito del nuovo Iron Man che, essendo l'unico essere vivente rimasto sulla Terra, incita gli zombi ad attaccarlo, iniziando così una battaglia tra le due frazioni di vendicatori. La battaglia viene bruscamente interrotta quando Giant-Man teletrasporta tutti sulla Luna e richiude Sentry in un cilindro di vetro. Aveva finalmente scoperto il modo di attivare i portali, ma gli serviva un'energia infinita: quella della Sentinella Dorata. Quindi l'Uomo Ragno fa aprire un contenitore contenente della sabbia (che rivela essere quella dell'Uomo Sabbia), che, unito al sangue di Wolverine e ai nanoidi di Tony Stark, uccide tutti gli zombi presenti, ponendo finalmente fine all'orrore di questa piaga. Ma uno zombi riesce a sopravvivere: Sentry infatti, essendo rinchiuso nella campana, non viene a contatto con la sabbia. Ed ecco apparire l'osservatore (che non è mai stato ucciso da Giant-Man), che ha osservato lo svolgere degli eventi e ha trovato la soluzione perfetta per il terrore creato da questo virus. L'osservatore spedisce Sentry al momento esatto in cui è nato il contagio[1], creando così un paradosso spaziotemporale, pronunciando queste parole: «Questo terrore non avrà mai fine. Perché non è mai davvero iniziato. E poiché questa fame non sarà mai placata... che essa divori sé stessa»[senza fonte].

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

Zombi[modifica | modifica sorgente]

Copertina della ristampa italiana. Disegni di Arthur Suydam.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Marvel Zombi.

Tutti i personaggi sono versioni alternative dei più noti eroi della Marvel Comics. Fra di essi, coloro che hanno contratto il virus e si sono perciò trasformati in zombi sono:

  • Colonnello America (versione zombi di Capitan America), è stato presidente degli Stati Uniti d'America, sebbene non abbia svolto un intero mandato. Durante un combattimento con Magneto, si è ritrovato con il cranio aperto e il cervello scoperto, cosa che ha permesso successivamente a Teschio Rosso di ucciderlo definitivamente.
  • Venom, muore mentre combatte contro l'Uomo Ragno, dato che il simbionte non lo trova più un nutrimento soddisfacente e non ha quindi più i suoi poteri.
  • Uomo Ragno, ha divorato anche sua moglie Mary Jane Watson e sua zia May e per questo è tormentato dai sensi di colpa, perde una gamba inseguendo Magneto e viene aperto a metà da Gladiatore, ma sopravvive comunque.
  • Iron Man, viene tagliato in due da Silver Surfer ma ovviamente sopravvive fino a che in Marvel zombi 2 viene letteralmente spiaccicato a terra da Hulk che così facendo lo uccide.
  • Devil, che ha perso il cuore a causa di Magneto. Viene ucciso dagli altri zombi che lo arrostiscono e se lo mangiano.
  • Luke Cage, che perde un braccio e la parte sinistra del tronco combattendo contro Galactus e successivamente pure le gambe.
  • Giant-Man che ha decapitato sua moglie Wasp, la cui testa continua comunque a vivere. Si è nutrito del braccio e della gamba destra di Pantera Nera.
  • Wasp, viene portata via da Pantera Nera e gli Accoliti le forniscono un'armatura, essendo solo una testa.
  • Wolverine, il cui fattore rigenerante è inattivo, per questo perde il braccio destro contro Silver Surfer, infatti le sue ossa si sono deteriorate danneggiando i legami con l'adamantio e si sono staccate.
  • Hulk, il più affamato di tutti, tanto che in Marvel zombi 2, mentre agli altri Zombi la fame si era placata improvvisamente lui continua ad aver fame, viene fatto fuori da questi ultimi tornati sulla via della redenzione.
  • Occhio di Falco, ferirà con una freccia Magneto, ma verrà decapitato. In seguito gli verrà data una vecchia armatura di Wasp dagli Accoliti, ma verrà infine ucciso da Hulk.
  • Fenomeno, ucciso da Wolverine grazie ai poteri ottenuti da Silver Surfer.
  • Sentry, che ha diffuso il Virus sulla Terra.
  • Gli Spaventosi Quattro (versione zombi dei Fantastici Quattro) giunti nell'universo Ultimate ingannando il giovane Reed Richards di quella realtà.
  • Pantera Nera, inizialmente uno dei pochi superumani a non essere contagiato né sbranato, viene morso da Wasp in Marvel zombi 2.
  • Fenice uccisa da Hulk in Marvel zombi 2.
  • Thanos ucciso da Hulk in Marvel zombi 2.
  • Firelord ucciso da Hulk in Marvel zombi 2.
  • Gladiatore ucciso da Luke Cage in Marvel zombi 2.
  • Deadpool che, in Marvel zombi 3, approdato nell'universo Marvel 616 (quello normale), diffonde il virus tra il gruppo dell'Iniziativa della Florida seguendo il piano di Morbius, ma ne rimane solamente la testa dopo lo scontro con Jennifer Kale.
  • Morbius il "vambi" anch'egli approdato nella realtà 616, viene neutralizzato dalla sua controparte umana-vampira di questa realtà quando gli viene piantato un albero nel cuore.
  • Capitan Messico ucciso da Machine Man in Marvel zombi 3.
  • Ghost Rider ucciso da Machine Man in Marvel zombi 3, successivamente Machine gli ruberà la moto diabolica.
  • Siege ucciso dalla sua stessa armatura attivato il protocollo di quarantena.
  • Aquarian contagiato da Deadpool nel suo stato umano/zombi decide di ibernarsi in un campo di forza nella speranza di riuscire a guarire.
  • Teschio Rosso riesce ad uccidere il Colonnello America strappandogli la parte restante del cervello dal cranio mezzo scoperto. Viene decapitato dall'Uomo Ragno e la sua testa, ancora viva, viene spiaccicata da Giant-Man uccidendolo definitivamente.
  • Uomo Talpa viene ucciso dai raggi cosmici del Colonnello America.
  • Nova è uno dei supereroi che vengono convocati da Nick Fury alla base dello S.H.I.E.L.D. per combattere gli zombi. Viene morso e infettato da Ms. Marvel e durante lo scontro con Magneto viene perforato da chiodi e oggetti metallici. Durante lo scontro con Silver Surfer si ritrova col petto bucato e viene ucciso nello scontro con Galactus.
  • She-Hulk divora i figli di Susan Storm e di Reed Richards, e quindi Sue la elimina distruggendole il cranio con un campo di forza a forma di mini-sfera.
  • Thor viene infettato dagli Spaventosi Quattro. Lo si vede nella battaglia contro Magneto e poi nella battaglia con Silver Surfer riesce a colpirlo con il suo martello e lo fa cadere dalla sua tavola, lo scontro però distrugge il martello. Viene ucciso dagli altri Marvel Zombie che lo arrostiscono e se lo mangiano.

Non contagiati[modifica | modifica sorgente]

I personaggi che invece non sono stati colpiti dal virus sono:

  • Forge
  • Visione (essendo un robot)
  • Machine Man
  • Jocasta
  • Jennifer Kale
  • Magneto, che ha creato un'alleanza denominata Accoliti, per combattere la piaga del virus. Magneto è stato divorato dagli Zombi dopo esser stato preso di sorpresa da Wasp, che gli morde il collo.
  • Silver Surfer e Galactus, uccisi dagli Zombi.
  • Vanessa Fisk alla fine divorata dal marito Kingpin.
  • Il Conquistador che ha bevuto l'acqua della fonte della giovinezza verrà squartato da zombi in Marvel Zombi 3. Solo che invece di uscire sangue, dal suo corpo uscirà acqua.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marvel Zombi 1

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics