Falcon (Marvel Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Falcon
Falcon e Capitan America, disegni di Joe Bennett.
Falcon e Capitan America, disegni di Joe Bennett.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Samuel Thomas Wilson
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. settembre 1969
1ª app. in Captain America (Vol. 1[1]) n. 117
Editore it. Editoriale Corno
app. it. agosto 1974
app. it. in Capitan America n. 33
Interpretato da Anthony Mackie
Voce italiana Nanni Baldini
Specie umano
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Luogo di nascita Harlem, New York
Abilità
  • abilissimo atleta
  • esperto nelle arti marziali
  • capacità di comunicare telepaticamente con gli uccelli
  • volo tramite a ali di luce dura
Parenti
  • Paul Wilson (padre)
  • Darlene Wilson (madre)
  • Sarah Wilson (sorella)
  • Gideon Wilson (fratello)
  • cognata innominata
  • Mr. Casper (cognato)
  • Jim Wilson (nipote)
  • Jody Casper (nipote)

Falcon, il cui vero nome è Samuel Thomas "Sam" Wilson, conosciuto anche come il nuovo Capitan America[2], è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Gene Colan (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Captain America (Vol. 1) n. 117 (settembre 1969), sebbene il nome "Falcon" fosse già appartenuto precedentemente ad un supereroe della Golden Age pubblicato da Timely Comics.

Falcon, assieme a Luke Cage e Pantera Nera, è stato uno dei primi supereroi di colore che iniziarono ad apparire sulle pagine dei fumetti negli anni sessanta, divenendo tanto popolare da arrivare addirittura a far ribattezzare la testata Captain America and The Falcon. Nel 2011 IGN lo ha classificato 96º miglior supereroe della storia dei fumetti[3].

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Samuel Wilson era un ragazzo di Harlem che idolatrava suo padre, il reverendo Paul Wilson, ucciso sotto i suoi occhi mentre cercava di placare una rissa tra bande. Sam crebbe con l'intenzione di seguire le orme di suo padre, ma dopo l'assassinio della madre da parte di un rapinatore, in preda alla rabbia e al dolore, divenne un criminale di strada, noto negli ambienti malavitosi col nomignolo di "Snap" Wilson.

Venne reclutato dal Teschio Rosso per una missione criminale, il cui scopo era trasformare Sam in un compagno ideale per Steve Rogers (grazie al potere del cubo cosmico, in grado di alterarne la personalità) per poi tradirlo: l'eroismo mostrato da Capitan America nel combattere contro il criminale, però, fu tale che Wilson ritrovò se stesso e l'idealismo che aveva avuto in gioventù.

Cap prese Wilson come sua spalla e lo addestrò, dando così inizio ad una solida amicizia che durerà nel corso degli anni; infatti Sam è talmente legato a Cap da considerarlo suo fratello. Sam prese il nome in codice Falcon, dato che in battaglia veniva accompagnato da un falco ammaestrato chiamato Redwing.

Reed Richards, su richiesta di Falcon che si sentiva inferiore per poteri al lavoro da eseguire, donò a Sam un nuovo costume che gli permetteva addirittura di poter volare. Per un breve tempo Falcon divenne un agente dello S.H.I.E.L.D. e lasciò Capitan America, ma i due hanno mantenuto i contatti e sono sempre disposti ad aiutarsi reciprocamente in caso di necessità.

Come Sam Wilson ha intrapreso la carriera di assistente sociale, con l'intenzione di aiutare i ragazzi di Harlem, che come lui sono cresciuti in condizioni disagiate, mentre nei panni di Falcon protegge il suo quartiere dai balordi e dagli spacciatori.

Quando Henry Gyrich, un agente governativo, gli propose di unirsi ai Vendicatori accettò senza indugiare, ma lasciò la squadra alla prima occasione quando capì che gli era stato offerto un posto solo perché era uno dei pochi eroi di colore.

Quando Scarlet iniziò a impazzire, alterò la sua personalità, risvegliandone alcuni lati del carattere di quando era un criminale, proprio mentre lui e Cap stavano tentando di fermare l'Anti-Cap (un ex marine impazzito che fu sottoposto all'ennesimo tentativo da parte del governo di riprodurre un super-soldato).

Questo portò a una separazione da Cap, che non condivideva il modus operandi. I due amici si riconciliano in occasione della guerra civile tra supereroi.

Sam era presente quando Scarlet distrusse la base e uccise alcuni Vendicatori: in conseguenza di quanto accaduto poi i Vendicatori si sciolsero e in quell'occasione Wilson meditò addirittura di abbandonare il ruolo di Falcon.

Sam fu il primo ribelle ad unirsi a Cap nell'opporsi all'atto di registrazione dei superumani.

Quando Capitan America perse gli effetti del siero del supersoldato, che gli donava la sua incredibile forza, scelse Sam per diventare la nuova sentinella della libertà.

House of M[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: House of M.

Falcon era tra i Vendicatori che assieme agli X-Men s'incontrarono alla torre dei Vendicatori per decidere del fato di Scarlet. Quando Scarlet modificò la realtà Sam divenne un poliziotto; lo vediamo infatti andare ad interrogare Luke Cage e la sua banda di Sapiens per un pestaggio a Kingpin avvenuto la notte precedente.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Civil War (fumetto).

Sam rifiuta di registrarsi e aiuta Capitan America a reclutare superumani per combattere la fazione di Iron Man.

Come prima cosa vanno da Hank Pym, che li attira in una trappola ma dalla quale riescono comunque a scappare, poi aiuta, assieme ad altri ribelli, Luke Cage a sfuggire all'arresto da parte dello S.H.I.E.L.D..

Lui e Cap liberano i Giovani Vendicatori arrestati per portarli alla loro base.

Alla fine di Civil War e con la morte di Capitan America, Falcon accetta a malincuore la registrazione, ma continua a collaborare in modo clandestino con Sharon Carter, Bucky (ex Soldato d'Inverno) e Nick Fury, alla ricerca del vero assassino di Capitan America.

Mentre stava indagando alla ricerca di Bucky con Sharon, questa, su preciso ordine del Dottor Faustus (che la manipola mentalmente), gli ha sparato. Falcon è stato poi soccorso dalla Vedova nera e da Tony Stark, che hanno capito che Teschio Rosso e il Dottor Faustus sono i responsabili dell'omicidio di Capitan America e che Faustus ipnotizza Sharon.

Al fianco della Vedova Nera è riuscito a liberare il Soldato d'Inverno e a consegnarlo allo S.H.I.E.L.D..

Da quando Bucky è diventato il nuovo Capitan America, Sam ha deciso di far coppia con lui, proprio come ha fatto con Steve parecchi anni prima: insieme hanno sconfitto il redivivo Capitan America degli anni cinquanta, salvato Sharon Carter e sventato l'ennesimo piano del Teschio Rosso ai danni dell'America.

Capitan America: Rinato[modifica | modifica wikitesto]

All'anniversario della morte di Cap, Sam viene contattato da Sharon, che gli fa una clamorosa rivelazione: Steve Rogers non è morto, ma è stato congelato nel tempo da un dispositivo che il Dottor Destino aveva fornito al Teschio Rosso.

Sam e Sharon contattano allora Hank Pym e Reed Richards, che scoprono che per riportare Cap nel presente è necessario recuperare dai laboratori H.A.M.M.E.R. il dispositivo temporale di Destino. Bucky e Natasha Romanoff cercano di recuperarla, ma vengono fatti prigionieri dagli Oscuri Vendicatori.

Natasha viene rilasciata, ma Buck viene tenuto prigioniero dai Thunderbolts: così Falcon vola in suo soccorso, liberandolo dalla prigionia. Dopo aver aiutato Steve a ritornar nel nostro tempo, ora Sam collabora con Bucky per fermare nuovamente il Cap pazzo degli anni 50, sfuggito al primo tentativo di cattura e ora alla guida di un violento gruppo armato anti governativo.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Sam Wilson ha ricevuto molti costumi in regalo da Pantera Nera che gli consentivano di volare. L'ultimo costume regalatogli da T'Challa, oltre che permettergli di volare e creare delle ali olografiche che possono rendersi solide o intangibili, può comandare i volatili anche se di solito fa coppia con Redwing, il suo falco ammaestrato.

È un ottimo combattente, addestrato da Capitan America, ed è abile nell'uso delle armi da fuoco.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

La Crociata dei Bambini[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro alternativo visto in La Crociata dei Bambini, Sam si è ritirato cedendo il ruolo di Falcon a sua figlia Samantha, membro dei Vendicatori assieme a suo marito Eli, il nuovo Capitan America[4].

Daredevil: End of Days[modifica | modifica wikitesto]

Nella realtà alternativa di Daredevil: End of Days, Sam Wilson è il Presidente degli Stati Uniti d'America[5].

Heroes Reborn[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo di Heroes Reborn, Sam Wilson è il figlio di un ex-commilitone di Capitan America[6] che, dopo essere stato ferito mortalmente, viene salvato da una trasfusione di sangue del supersoldato sviluppando poteri analoghi e, in seguito, aiutandolo a combattere Teschio Rosso[7].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

Nella serie Marvel Zombi, Falcon compare nel terzo spin-off come uno dei pochi superstiti all'infezione[8].

MAX[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: MAX Comics.

In una pubblicazione della serie MAX Comics, U. S. War Machine, Sam Wilson è un giovane soldato che assiste in missione Capitan America (Bucky Barnes) e Occhio di Falco.

MC2[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro di MC2, Sam Wilson viene rivelato essere deceduto da anni, tuttavia le gemelle Ladyhawk indossano costumi simili al suo[9]

Once and Future King[modifica | modifica wikitesto]

In una storia di Pantera Nera ambientata nel futuro, un Sam Wilson anziano aiuta il vecchio amico a combattere il suo despotico successore[10].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimates.

Anche nell'universo Ultimate Marvel esiste una versione di Sam Wilson, ma in questo mondo Sam non è un ex-teppista di Harlem divenuto giustiziere bensì è uno scienziato militare che ha inventato da sé le ali cibernetiche con le quali vola, e non indossa costume e maschera, sostituiti da un'uniforme militare.

Ultimate Falcon ha collaborato con Nick Fury e gli Ultimates nella cattura di Silver Surfer; inoltre ha aiutato Capitan America a dare la caccia ad Arnim Zola, un perverso scienziato nazista sopravvissuto alla guerra.

Sam Wilson ha contribuito alla riparazione di Ultimate Visione (che nell'universo Ultimate ha un aspetto femminile), e sembra essersene molto affezionato.

What If?[modifica | modifica wikitesto]

In uno scenario autoconclusivo della serie fuori continuity What If? in cui si ipotizzava cosa sarebbe successo se Capitan America avesse combattuto la Guerra civile americana, Sam Wilson è un ragazzo orfano cresciuto con gli shawnee che esegue un rituale volto a conferire a Steve i poteri della Grande Aquila e, successivamente, viene ucciso dal colonnello Barnes, detto Teschio Bianco[11].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Captain America: The Winter Soldier, Avengers: Age of Ultron, Ant-Man (film) e Captain America: Civil War.
Anthony Mackie interpreta Samuel Wilson/Falcon
  • Falcon, interpretato da Anthony Mackie, è apparso nel film Captain America: The Winter Soldier[12][13], uscito negli USA il 26 marzo 2014. Nel film Samuel Wilson è un ex soldato, un paracadutista, che fa uso di ali meccaniche con le quali può volare. Lui e Steven Rogers fanno amicizia, e insieme combattono contro l'organizzazione HYDRA. Durante la battaglia affronta Brock Rumlow, il quale rimane gravemente ferito durante lo scontro.
  • Anthony Mackie riprende il ruolo di Falcon nel sequel di The Avengers del 2015 intitolato Avengers: Age of Ultron[14], rivestendo un ruolo marginale, infatti compare nelle scene finali del film, dove viene scelto per formare la nuova squadra degli Avengers.
  • Il personaggio, sempre nel 2015, e interpretato da Anthony Mackie, ricomparirà nel film Ant-Man.
  • Falcon, interpretato ancora da Anthony Mackie, ritornerà anche in Captain America: Civil War del 2016.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Il Falcon della Golden Age[modifica | modifica wikitesto]

The Falcon, il cui vero nome è Carl Burgess, è un personaggio dei fumetti, creato da Paul Reinman (testi e disegni), pubblicata dalla Timely Comics (poi diventata Marvel Comics). Ha esordito su Daring Mystery Comics n. 5 (giugno 1940).

Durante la Golden Age dei fumetti agì per un breve periodo il personaggio The Falcon, sotto la cui maschera si nascondeva Carl Burgess, un giovane assistente Procuratore Distrettuale.

Non se ne conosce l'esordio né le ragioni precise che l'hanno condotto a indossare un costume di notte per lottare contro il crimine. The Falcon non ha superpoteri ma è bravo a combattere e agisce armato di una pistola calibro 45.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ Captain America (Vol.7) #25
  3. ^ "#96 - The Falcon" IGN's Top 100 Comic Book Heroes of All Time, IGN, maggio 2011. URL consultato il 12 giugno 2012.
  4. ^ Young Avengers #1
  5. ^ Daredevil: End of Days #2
  6. ^ Captain America Vol. 2 #1
  7. ^ Captain America v2 #1-12
  8. ^ Marvel Zombie 3 #3
  9. ^ Amazing Spider-Girl #7
  10. ^ Black Panther (vol. 2) #37
  11. ^ What If Captain America had fought in the Civil War?
  12. ^ Marc Graser, Mackie mulls Falcon in 'Captain America', Variety, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  13. ^ Josh Wigler, 'Captain America' Actor Anthony Mackie Hasn't Seen His Falcon Costume Yet, MTV, 17 settembre 2012. URL consultato il 17 settembre 2012.
  14. ^ Avengers: Age of Ultron, ecco il nuovo poster ufficiale, confermata la presenza di Anthony Mackie
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics