Intelligenza Suprema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Intelligenza Suprema
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.Supreme Intelligence
Lingua orig.Inglese
Alter egoSupremo
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.Agosto 1967
1ª app. inFantastic Four #65
Interpretato daAnnette Bening
Voci orig.
Voci italiane

L'Intelligenza Suprema (Supreme Intelligence in lingua originale) è un personaggio immaginario che appare nel Marvel Cinematic Universe della stessa Marvel Studios. Essa è un'intelligenza artificiale che controlla la razza aliena denominata come Kree.

Apparve per la prima volta in Fantastic Four #65, il suo personaggio è stato creato da Stan Lee e Jack Kirby.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'Intelligenza Suprema, conosciuta anche con il titolo di Supremo, venne creata più di un milione di anni fa sul pianeta Hala dalla razza aliena denominata come Kree per aiutarli a creare il Cubo cosmico come già in passato, i loro acerrimi nemici gli Skrull ne crearono uno. Essa è formata dai cervelli delle più grandi menti della civilità Kree, assumendone la loro conoscenza ed esperienza.

Infine, l'Intelligenza arrivò al punto di sviluppare una propria mente autonoma. Si rifiutò dunque di creare il Cubo, temendo i pericoli derivanti dalla sua evoluzione, come gia accadde quando distrusse una buona parte dell'Impero Skrull

Nonostante ciò, continuò ad esistere per servire i Kree grazie alla sua saggezza. La sua influenza crebbe fino al punto di sostituire il governo dei Kree, diventando la sovrana dell'Impero Kree. La maggior parte della società Kree sono fanaticamente devoti ad essa, fornendo una religione organizzata.

Durante i primi anni di servizio dei Fantastici Quattro, l'Intelligenza Suprema inviò Ronan l'accusatore per ucciderli.[1] Successivamente scoprì il tradimento di Zarek e Ronan, inoltre omaggiò l'eroe Kree Mar-Vell con una nuova uniforme.[2] l'Intelligenza Suprema venne deposta dal suo ruolo come leader dell'Impero Kree da Ronan.[3] È stato rivelato che l'Intelligenza Suprema influenzò mentalmente l'umano Rick Jones e la Commissione per le attività aliene negli Stati Uniti per riconquistare il suo potere.[4] Essa ha stimolato il potenziale psionico di Rick Jones, ossia il potenziale evolutivo della razza umana, più comunemente chiamato Forza del Destino, per porre fine alla campagna militare sulla Terra durante la prima Guerra Kree-Skrull.

Supremo rivelò inoltre di aver capito molto tempo fa che i Kree stavano attraversando un vicolo cieco evolutivo. La sua preoccupazione fu quello di trovare un rimedio per far ripartire l'evoluzione della sua razza e le sue manipolazioni su Rick Jones e Mar-Vell furono parte di questo processo. Grazie a questi sforzi, riuscì a riacquisire la guida dell'Impero Kree.[5] Successivamente, dominò mentalmente Ronan, utilizzandolo come pedina contro Rick Jones e Captain Marvel.[6] Tentò invano di assorbire le menti di Rick Jones e Captain Marvel e impiegò il controllo remoto degli androidi come alloggiamento per la sua coscienza.[7]

Il Supremo capì che gli Skrull stavano perdendo la loro capacità da mutaforma e pianificarono una nuova campagna militare per una seconda guerra Kree-Skrull.[8] Nel corso di questa guerra, l'Intelligenza Suprema acquisì la Gemma dell'anima per mantenere un equilibrio pacifico tra le due controparti dei Kree blu e rosa. Inoltre con la gemma fu in grado di assorbire l'anima di Silver Surfer.[9] L'anima di Silver Surfer riuscì a fuggire e rubò la Gemma dell'anima, facendo perdere la sanità mentale all'Intelligenza Suprema.[10]  In seguito, Nenora una spia degli Skrull sì travestì da ufficiale dei Kree, prendendo il pieno controllo dell'Impero Kree.[10] Successivamente, il Contemplatore iniziò a restaurare la coscienza criptata della Intelligenza Suprema.[11] Venne presto liberata dal controllo psichico del Contemplatore, da uno stregone Cotati, nonostante fosse sotto l'influenza del mago l'Intelligenza Suprema nominò l'alieno Clumsy Foulup come leader dei Kree.[12]

Durante la storyline Operazione: Tempesta nella galassia, essa organizzò segretamente una Nega-bomba un dispositivo che facendolo esplodere produceva un tipo di radiazioni speciali provenienti direttamente dalla Zona Negativa, sperando che le sue energie rilasciate riattivassero il potenziale genetico della razza Kree. Nel corso del processo, vennero uccisi uccisi miliardi di Kree, realizzando un genocidio di massa.[13]

Poteri e capacità[modifica | modifica wikitesto]

L'Intelligenza Suprema è un vasto sistema informatico cibernetico e organico, composto da 5,000 m3 di circuiti computerizzati, avendo al suo intero i cervelli dei più grandi statisti e filosofi della storia Kree, conservati criogenicamente. Questa aggregazione di cervelli crea una singola intelligenza collettiva, in grado di utilizzare le vaste capacità di archiviazione ed elaborazione in modo del tutto autonomo.

Essa possiede un intelletto apparentemente incommensurabile, con una vasta conoscenza che supera di gran lunga quella della Terra odierna. Riesce ad immagazzinare tonnellate di informazioni molto al di sopra di quelle del cervello umano ed ha accesso alle risorse totali dell'Impero Kree. Nonostante sia stazionario e sostanzialmente immobile, l'Intelligenza possiede tutti i poteri psionici conosciuti tra cui la telepatia, la precognizione, la telecinesi, la consapevolezza cosmica, il legame sensoriale ecc.

Inoltre è in grado di manipolare l'energia e la materia, oltre ad avere la possibilità di creare tre androidi controllati a distanza, che agiscono come occhi e orecchie quando sono lontani da lei. Questi androidi, possiedono un certo livello di indipendenza quando vengono generati, ma sono totalmente fedeli ad essa.

Proietta le immagini di se stessa attraverso lo spazio, il cyberspazio e persino nel piano astrale, sotto forma di un enorme amorfo verdastro, volto umanoide, con capelli simili a dei tentacoli, per comunicare con i suoi agenti sparsi attraverso il cosmo. Assunse anche la forma di un drago arancione dalla pelle verde come la sua testa, chiamato la Moltitudine.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

L'intelligenza Suprema appare come antagonista secondaria nel film Captain Marvel, interpretata da Annette Bening (stessa attrice della versione femminile di Mar-Vell, la mentore di Carol Danvers). La versione femminile della Suprema Intelligenza dell'Impero Kree viene persino definita come la terza donna degli antagonisti principali nella serie di film Marvel Cinematic Universe, dopo Hela (in Thor: Ragnarok) e Ghost (in Ant-Man and the Wasp).

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

L'Intelligenza Suprema è apparso nelle serie animate Insuperabili X-Men, Silver Surfer, I Fantastici 4 - I più grandi eroi del mondo, Avengers - I più potenti eroi della Terra, Hulk e gli agenti S.M.A.S.H. e Guardiani della Galassia.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ American Comics, Literary Theory, and Religion, Palgrave Macmillan, ISBN 9781137463609. URL consultato il 1º aprile 2019.
  2. ^ Brian Cremins, Captain Marvel and the Art of Nostalgia, University Press of Mississippi, 3 gennaio 2017, ISBN 9781496808769. URL consultato il 1º aprile 2019.
  3. ^ Donald Palumbo, Comics as Literature: Plot Structure, Foreshadowing, and Irony in the Marvel Comics’ Avengers “Cosmic Epic”, in Extrapolation, vol. 22, nº 4, 1981-01, pp. 309–324, DOI:10.3828/extr.1981.22.4.309. URL consultato il 1º aprile 2019.
  4. ^ Donald Palumbo, Comics as Literature: Plot Structure, Foreshadowing, and Irony in the Marvel Comics’ Avengers “Cosmic Epic”, in Extrapolation, vol. 22, nº 4, 1981-01, pp. 309–324, DOI:10.3828/extr.1981.22.4.309. URL consultato il 1º aprile 2019.
  5. ^ Donald Palumbo, Comics as Literature: Plot Structure, Foreshadowing, and Irony in the Marvel Comics’ Avengers “Cosmic Epic”, in Extrapolation, vol. 22, nº 4, 1981-01, pp. 309–324, DOI:10.3828/extr.1981.22.4.309. URL consultato il 1º aprile 2019.
  6. ^ Brian Cremins, Captain Marvel and the Art of Nostalgia, University Press of Mississippi, 3 gennaio 2017, ISBN 9781496808769. URL consultato il 1º aprile 2019.
  7. ^ Brian Cremins, Captain Marvel and the Art of Nostalgia, University Press of Mississippi, 3 gennaio 2017, ISBN 9781496808769. URL consultato il 1º aprile 2019.
  8. ^ Visualizing Jewish Narrative : Jewish Comics and Graphic Novels, Bloomsbury Academic, ISBN 9781474248792. URL consultato il 9 aprile 2019.
  9. ^ Visualizing Jewish Narrative : Jewish Comics and Graphic Novels, Bloomsbury Academic, ISBN 9781474248792. URL consultato il 9 aprile 2019.
  10. ^ Visualizing Jewish Narrative : Jewish Comics and Graphic Novels, Bloomsbury Academic, ISBN 9781474248792. URL consultato il 9 aprile 2019.
  11. ^ Visualizing Jewish Narrative : Jewish Comics and Graphic Novels, Bloomsbury Academic, ISBN 9781474248792. URL consultato il 9 aprile 2019.
  12. ^ Visualizing Jewish Narrative : Jewish Comics and Graphic Novels, Bloomsbury Academic, ISBN 9781474248792. URL consultato il 9 aprile 2019.
  13. ^ Donald Palumbo, Comics as Literature: Plot Structure, Foreshadowing, and Irony in the Marvel Comics’ Avengers “Cosmic Epic”, in Extrapolation, vol. 22, nº 4, 1981-01, pp. 309–324, DOI:10.3828/extr.1981.22.4.309. URL consultato il 9 aprile 2019.
  14. ^ C. Faad, THE IGN (FRANCE) TOPOGRAPHIC DATABASE, in The Photogrammetric Record, vol. 13, nº 78, 26 agosto 2006, pp. 889–892, DOI:10.1111/j.1477-9730.1991.tb00755.x. URL consultato il 1º aprile 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics