Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Insuperabili X-Men

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Insuperabili X-Men
serie TV cartone
X-MenSerie1992.png
Titolo orig. X-Men
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Studio Marvel Studios, Saban Entertainment
Rete Fox Kids
1ª TV 31 ottobre 1992 – 20 settembre 1997
Episodi 76 (completa) 5 stagioni
Durata ep. 22 min
Rete it. Canale 5, Italia 1, Fox Kids, K2
1ª TV it. 1994
Episodi it. 76 (completa)
Seguito da X-Men: Evolution

Insuperabili X-Men (X-Men) è una serie animata della Fox Kids, andata in onda dal 1992, e basata sugli eroi dei fumetti Marvel Comics. La serie ha avuto un grande successo e aprì la strada a numerosissime serie a cartoni animati tratte da fumetti. Il successo della serie si riversò anche sui fumetti e sui videogiochi.

Trama e temi[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche del cartone sugli X-Men ricalcavano in linea generale quelle dei fumetti disegnati da Jim Lee all'inizio del 1990, che comprendevano Ciclope, Wolverine, Gambit, Rogue, Tempesta, Bestia, Jubilee, Jean Grey, Professor X, e un personaggio nuovo, Morph. Tuttavia non facevano parte di una squadra nella serie animata i seguenti X-Men, apparsi tutti come guest star al massimo in un episodio: Colosso, Nightcrawler, Emma Frost, Forge, Havok, Polaris, Cannonball, Banshee, Uomo Ghiaccio, Arcangelo, Longshot, Dazzler, Sole Ardente, Psylocke e Cable. Altri personaggi fecero dei camei. In alcuni episodi si vedono per brevi fotogrammi altri personaggi dell'universo Marvel. Durante la saga di fenice si notano per un istante Thor, Strange e Iron Man. Nell'episodio "l'Asteroide M" si vede di spalle nella foresta un uomo col mantello, si tratta molto probabilmente di Pantera Nera. Nell'episodio "Fenomeno ritorna" si vede un ologramma di Hulk nella stanza del pericolo. Nell'episodio "Vecchi soldati" ambientato in un flashback di Wolverine durante la seconda guerra mondiale c'è un vero e proprio cross-over con Capitan America.

Un certo numero di famose storie ed eventi viste nei fumetti furono vagamente adattati nella serie animata, come la saga della Fenice nera, Days of Future Past, Phalanx Covenant, e Legacy Virus. Nel terzo episodio, "Enter Magneto" viene mostrato uno scontro in una base missilistica: l'episodio in larga parte è basato sulla prima battaglia degli X-Men contro Magneto, come raccontato nel loro debutto a fumetti nel 1963. Nella quarta serie gli episodi "Sanctuary, Parts I & II" dove Magneto crea un paradiso per i mutanti, furono influenzati da diverse storie proveniente dai fumetti.

Dietro la fedele ricostruzione di molti dei famosi personaggi e storie dei fumetti, la serie trattava anche abbastanza apertamente con maturità di questioni sociali: pregiudizio, intolleranza, isolamento e razzismo erano tutti temi frequenti nel cartone, proprio come nel fumetto. La serie trattava anche altre tematiche sociali, benché più celate e sottintese, che non erano spesso comprese nei programmi per bambini: divorzio (episodio "Proteus"), cristianesimo (episodi "Nightcrawler" e "Bloodlines"), olocausto ("Enter Magneto", "Deadly Reunions", "Days of Future Past" e "The Phalanx Covenant"), isteria per l'AIDS ("Time Fugitives"), e anche satira sulla stessa televisione ("Mojovision" e "Longshot").

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

X-Men[modifica | modifica wikitesto]

  • Wolverine (Logan): preso fedelmente dal fumetto, con tanto di tuta gialla e blu. Dotato di un incredibile fattore rigenerante e sensi ipersviluppati. Gli artigli retrattili sembrano essere un'aggiunta artificiale dopo la fusione del suo scheletro con l adamantio, una lega metallica indistruttibile. Emerge poi che Logan avesse gia genetiche le capacità fisiche per sopravvivere all'esperimento con il metallo. Tuttavia dopo la fusione gli vengono manipolati anche i suoi ricordi. Ha avuto una relazione sentimentale con Yuriko Oyama, prima di diventare Lady Deathstrike, ed una probabile con Volpe D'argento. Innamorato di Jean Grey, è spesso in conflitto con Ciclope e non soltanto per questioni sentimentali.
  • Professor X (Charles Xavier): il fondatore degli X-Men. Possiede abilità telepatiche supremamente potenti, permettendogli di vedere le menti dei popoli o di controllare i loro pensieri o azioni, che non utilizza mai per scopo personale, chiedendone sempre il permesso agli altri prima di poter utilizzare il suo potere. Molto simile alla sua controparte cartacea, con la sua amicizia con Magneto che è molto ben messa in evidenza in gran parte della serie. A differenza del fumetto, si scopre che la sua paralisi dalla vita in giu è iniziata durante una delle sue battaglie con quest ultimo. Ha avuto in passato una relazione con Amelia Voght e Moira McTaggert.
  • Ciclope (Scott Summers): il comandante degli X-Men. Possiede un raggio ottico che può causare poteri devastanti, che riesce a controllarlo solo grazie a degli occhiali al quarzo di rubino. A volte esprime dei dubbi sulla sua leadership del gruppo ed è sentimentalmente legato a Jean Grey.
  • Tempesta (Ororo Monroe): comandante in seconda degli X-Men. Capace di controllare i fenomeni atmosferici a suo piacimento, Ororo ha avuto una difficile infanzia passata per le strade di El Cairo, rubando per sopravvivere. Diventa inoltre capo dei Morlocks sconfiggendo in un combattimento Calisto, ordine che in seguito le verrà restituita. E' claustrofobica proprio come nella versione cartacea.
  • Jean Grey Come nei fumetti, Jean Grey è la figura del cuore e dell'anima degli X-Men, di solito vista dal Professor X mentre discute le finalità e le attività della squadra. Padroneggia l'abilità della telecinesi, di spostare oggetti con la sua mente, insieme ad una minima abilità telepatica simile al Professor X. Le sue maggiori potenze si manifestano quando è posseduta dall'entità straniera, la Fenice, i cui poteri si espandono , ma alla fine si rivolge al male quando rifiuta di lasciare la sensazione di essere in un corpo umano. In questa versione risula essere la prima allieva di Xavier.
  • Bestia (Henry"Hank"McCoy): gigante gentile e di grandi facoltà intellettuali nonostante il suo aspetto di un gorilla blu dovuto ad un esperimento fallito per privarsi dei suoi poteri. È anche dotato di una super forza e agilità. Raramente mostra la sua naturale aggressività. Molto attivo nella lotta politica affinché umani e mutanti possano convivere assieme.
  • Rogue (Anna Marie): ragazza molto affascinante dotata dalla capacità di assorbire i poteri degli altri mutanti, assorbendone la loro psiche col rischio di mandarli in coma temporaneo. Le sue cpacità di volo e super forza sono dovute all'assorbimento dei poteri di Ms. Marvel, che ha quasi rischiato di ucciderla, restandole così i poteri in maniera permanente. Anche in linea con i fumetti sono i suoi sentimenti profondamente nascosti, di solito di isolamento. Gambit flirta con lei, e anche se si sente altrettanto attratta da lui, ha paura di danneggiarlo con i suoi poteri e fa per spingerlo via, portandola così a un'altra ricerca solitaria e inquietante.
  • Gambit (Remy LeBeau): visto come il carattere più rilassato del gruppo. È in grado di trasformare gli oggetti in esplosivi grazie al tocco di energia cinetica che imprime su di essi. Possiede un lato profondo, mostrando in più di un'occasione il suo forte senso di onore e devozione fedele a coloro che considera la famiglia, ovvero gli X-Men. Condivide un rapporto complicato con Rogue, causa i poteri di assorbimento della ragazza.
  • Jubilee (Jubilation Lee): la più giovane del gruppo. È in grado di creare scintille pyro-cinetiche dalle sue mani, che può utilizzare per colpire le cose da una distanza o disattivare le macchine dal suo tocco. Inizia a far parte degli X-Men dopo il suo rapimento da parte delle Sentinelle.Identica nell'aspetto al cartaceo, è una ragazza spensierata che vuole esser vista come un'adulta dal resto del gruppo. Tuttavia, il suo coinvolgimento è sempre apprezzato.

Alleati[modifica | modifica wikitesto]

Altri mutanti che collaborano col gruppo degli X-Men pur non appartenendovi in questa serie ma comparendo almeno in un episodio.

  • Cable (Nathan Summers): viaggiatore del tempo dotato di telepatia e telecinesi, un braccio tecnico-organico, e teletrasporto. Compare in quasi tutti gli episodi dove affronta Apocalisse per modificare il futuro ove egli vive segnato dalla sua tirrania. È anche accennato essere figlio di Ciclope e di Jean Gray.
  • Alfiere: originariamente un "inseguitore", un mutante che ha collaborato con le Sentinelle che hanno cacciato i membri della Resistenza finché non è stato ritenuto inutile e marcato per lo sterminio, che lo ha spinto ad aderire alla Resistenza. Compare come Cable in diversi episodi con i suoi identici scopi citati prima. Assorbe l'energia diretta verso di lui e lo libera come esplosioni energetiche dalle sue mani.
  • Colosso (Piotr Rasputin): trasforma il suo corpo in acciaio organico, ottenendo forza sovrumana. Gli X-Men lo aiutano quando è stato inquadrato per i crimini commessi da Fenomeno. Collabora poi insieme a loro quando Omega Red attacca la Russia.
  • Nightcrawler (Kurt Wagner): in questa serie compare come un monaco in un'abbazia svizzera, perseguitato da uno dei suoi superiori e dai cittadini che lo hanno creduto essere un demone. Gambit, Rogue e Wolverine lo aiutano attraverso le sue prove. Il secondo episodio rivela le sue origini come figlio di nascita di Mystique, e fratello di Rogue. È in grado di teletrasportarsi , di muoversi tra le ombre e di una visione notturna.
  • Psylocke (Elizabeth Braddock): guerriera che adopera furti per una giusta causa, fa sempre riferimento a suo fratello per aiutare i mutanti. Telepate che lancia coltelli psichici a distanza.
  • Arcangelo (Warren Worthinghton III): in questa versione, compare quando Apocalisse crea i Quattro Cavalieri dell'Apocalisse. Si reca da uno scienziato che sostiene di poter "curare" la mutazione, ma questi è in realtà Mystica, qui serva di Apocalisse, che lo trasforma in Morte. Fa anche un cameo come uno degli X-Men originali in due flashback. In questa versione, egli supera la Persona della Morte per diventare Arcangelo grazie a Rogue, che perde il male che si trova dentro di lui quando lei lo tocca. Possiede capacità di volo e ali taglienti come rasoi in grado di lanciare lame a distanza.
  • Longshot: abilità di manipolazione e agilità sovrumana. Ha una relazione con Spirale
  • Uomo Ghiaccio (Bobby Drake): qui compare come un ex membro della squadra, che lascia a causa di disaccordi con Xavier. Ottiene l'aiuto di Jubilee per salvare la sua fidanzata Lorna Dane (non chiamata Polaris qui) da una struttura governativa che ospita X-Factor.
  • Ka-Zar: guerriero non mutante delle terre selvagge, combatte insieme agli X-Men per liberarle prima da Sinistro, che vi risiede all'interno con un suo laboratorio(prima appartenuto a Magneto) per esercitare esperimenti sui mutanti, poi da Garrok.
  • Moira McTaggert: ricercatrice di mutazioni ed ex fiamma di Xavier. In questa versione ha una relazione con Banshee.
  • Banshee (Sean Cassidy): fidanzato di Moira McTaggert dotato di urla d'alta intensità e potenza tali da peter permettergli di levarsi in volo.
  • Morph: mutaforme come Mystica, ma in grado di assumere anche forme animali oltre a quelle umane. Molto amico di Wolverine fa parte anch egli degli X-Men prima di essere apparentemente eliminato dalle sentinelle. Viene recuperato dal perfido Sinistro che gli inserisce un congegno che lo rende suo schiavo. Xavier lo rimuove durante la battaglia nelle terre selvagge, facendo tornare Morph se stesso. Collabora di nuovo con gli X-Men e Magneto sconfiggendo Sinistro, ma non sentendosi ancora pronto per tornare di nuovo alla scuola di Xavier, si reca da Moira McTaggert per superare le sue paure. Ritorna per riaggregarsi al gruppo, e nonostante riesca a sconfiggere Master Mold e salvare i suoi compagni resi prigionieri da esso, ha ancora dei dubbi sul suo recupero e torna sull'isola di Muir.
  • Lilandra: Lilandra appare nella terza stagione. Lì, cercò l'aiuto del professor X e dei suoi X-Men per aiutarla a sconfiggere il suo malvagio fratello D'Ken. Durante il breve periodo che hanno condiviso insieme, Xavier e Lilandra si sono innamorati rapidamente e alla fine sono riusciti a sconfiggere D'Ken. Quando Lilandra è diventata la nuova erede del trono Shi'ar, ha baciato e ringraziato Xavier per il suo aiuto e ha anche offerto di unirsi a lei, ma non ha deciso di farlo finché non c'è pace tra l'umanità e mutanti. Ritorna sulla Terra quando Xavier viene ridotto in fin di vita nell'ultimo episodio della serie. Prende Xavier e lo porta nell'Impero Shi'ar con lei in modo da poterlo guarire.
  • Forge: genio intuitivo per le invenzioni con una gamba cibernetica. In questa versione copre due ruoli: leader del gruppo X-Factor nel presente, e nel futuro della Xavier's Security Enforces impegnato nella resistenza contro Master Mold e le sentinelle.
  • Stella Nera: Inizialmente alleata con tre generali e ha appoggiato la loro intenzione di risvegliare Omega Red, quando poi nota che al suo passaggio lascia solo morte e distruzione tradisce i generali e Omega Red e si allea con gli X-Men e Colosso allo scopo di fermarlo, e notando che cosa è in grado di fare Tempesta e chiedendole se oltre a governare i venti è in grado di sfruttare il freddo le suggerisce di sconfiggere Omega Red congelandolo.
  • Illyana Rasputin: sorella minore di Colosso, appare nell'episodio Alba Rossa, si vede prima in un flashback quando rischia di venire schiacciata da un trattore ma salvata da Colosso, poi nel presente quando si scopre essere sopravvissuta al crollo della propria casa e porta gli Colosso e Jubilee al posto in cui i genitori sono tenuti prigionieri, e riabbraccia i genitori quando vengono liberati. Viene presa come ostaggio da Omega Red, ma si libera con l'aiuto di Wolverine che giunge in Russia. Viene mostrata poi assieme al fratello quando Jubilee gli propone di riunirsi agli X-Men ma lui rifiuta e l'ultima scena in cui la si vede saluta gli X-Men. Al contrario della sua controparte cartacea non mostra alcun tipo di poteri. anche se un cameo successivo in cui si parla di un virus che affligge i mutanti la si vede infettata.

Personaggi neutrali[modifica | modifica wikitesto]

  • Magneto (Erik Lensherr): compare prima come un antagonista dove lancia missili nucleari, ma gli X-Men lo fermano. Poi cerca di distruggere una fabbrica, ma gli X-Men lo fermano di nuovo. Nel finale della prima stagione, aiuta gli X-Men a sconfiggere il Master Mold e le Sentinelle. Appare in quasi ogni episodio della seconda stagione, in cui lui e il professor Xavier sono impotenti e viaggiano in tutte le Terre Selvagge. Alla fine di quella stagione, gli X-Men li salvarono dal Sinistro e riconquistano i loro poteri. Nella quarta stagione, scopre di essere padre di Scarlet e Quicksilver, poi si allea con Apocalisse in quanto promessogli un futuro diverso per mutanti e vivere in pace, ma gli si rivolta contro a dopo aver scoperto la sue vere intenzioni e aiuta gli X-Men a sconfiggerlo. Più tardi, costruisce un Asteroide M come un rifugio sicuro per i mutanti, ma il suo sogno è rovinato dal fanatico Fabien Cortez. Si rifugia poi sull'Artico e non si preoccupa della possibile distruzione della vita sulla Terra fino a quando non riceve notizie da Bestia, Forge, Sinistro e Amelia Voght che la Falange ha rapito suo figlio, Quicksilver. Si unisce con loro per sconfiggerla e salva tutti quelli che aveva catturato. Alla fine della serie, raccoglie un intero esercito di mutanti ribelli, ma riceve notizie da Wolverine, Ciclope e Jean Grey che il professor Xavier sta morendo. Si reca insieme a loro per soccorrere l'amico in fin di vita, e grazie ai suoi poteri riesce a connettere la mente di Xavier con quella di Lilandra, avvisarla dell'accaduto e teletrasportarla sul luogo per poter prendere il professore e curarlo. Magneto doveva far parte dell'alleanza di cattivi mostrata nelle Guerre Segrete dell'Uomo Ragno, ma a causa di questa sua peculiarità di aver relativamente poco del cattivo il suo utilizzo è stato poi sconsigliato, probabilmente per evitare che magari si rivoltasse contro i suoi alleati malvagi e si alleasse col gruppo improvvisato dell'Uomo Ragno.
  • Mystica (Raven Darkholme): leader della Fratellanza, inizialmente alleata con Apocalisse, e madre di nascita di Rogue e Nightcrawler. Nella prima stagione, aiuta Apocalisse a trasformare diversi mutanti nei suoi Cavalieri. Più tardi l'ordina di assassinare il senatore Kelly, un compito per cui impersona l'X-Man Gambit, ma non vi riesce a causa dell'interferenza di quello vero. In seguito cerca di convincere Rogue a ritornare alla fratellanza, ma fallisce. Torna ancora una volta come alleata di Apocalisse nella storia di "Oltre il bene e il male"; Tuttavia, quando Magneto si rende conto di quanto siano pazzo le intenzioni di Apocalisse, Mystica gli si unisce nel tentativo di fermarlo. Nella sua apparizione finale , Mystica viene rapita da Graydon Creed, figlio di Sabretooth. È costretta a inviare una lettera al suo altro figlio, Nightcrawler, per attirarlo in una trappola in cambio della sua vita. Creed cerca di uccidere tutti i mutanti, ma fuggono. Mentre Mystica fugge, Nightcrawler le dà la caccia perché vuole sapere il motivo dell'abbandono. Anche se Mystique lo dice freddamente dice che non l'ha voluto, Nightcrawler le dice che pregherà a Dio per permettergli di perdonarla. Nonostante il suo freddo trattamento suo figlio ancora cura di lei, Mystica si sacrifica apparentemente per risparmiare Nightcrawler quando Creed tenta di sparargli. Anche se ipotizzata morta dagli X-Men, Mystica dimostra di essere sopravvissuta ed è l'ultima volta che guarda indietro i suoi due bambini con lacrime agli occhi.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

  • Apocalisse (En Sabah Nur): Apocalisse vuole uccidere gli esseri umani e mutanti in una guerra e regolare la razza più forte. La sua prima apparizione fa parte di una linea di trama che ruota intorno ad un'offerta di "curare" le mutazioni. Trova così un trucco per trasformare mutanti nei Cavalieri dell'Apocalisse. L'Apocalisse appare anche in una trama che ruota intorno a Cable. In questa storia, l'Apocalisse si fa passare come membro degli Amici dell'Umanità, creando un virus techno-organico. Nel futuro di Cable (3999 A.D.), l'Apocalisse continua a guadagnare la sua guerra contro l'umanità e il genere mutante, opposto a Cable e al suo gruppo. Cerca poi di raggiungere la divinità rapendo gli esseri psichici più potenti da tutto l'universo. Aveva intenzione di ucciderli contemporaneamente, per liberare un'onda di energia psichica abbastanza potente per ricreare l'universo nella propria immagine per poter regolare in modo incontrastato. Tuttavia, Cable, Alfiere, Magneto, Mystica e gli X-Men mandano in fumo i suoi piani. Dopo che gli psichici vengono liberati, usano i loro poteri combinati per intrappolare Apocalisse nel piano astrale per tutta l'eternità. In uno degli episodi finali della serie, Apocalisse riesce a comunicare dall'astronave astrale con Fabian Cortez, che era diventato suo servitore prima degli eventi dell'asse del tempo. Incarica Cortez di trovare un potente mutante per servire come sua cavia, che gli permetterebbe di tornare sulla Terra. Tuttavia, Cortez fallisce nello scopo a causa delle interruzioni di Bestia e Calibano. Apocalisse cosi si vendica su Cortez. In questa versione animata, Apocalisse è stata rappresentata molte volte come un avversario invincibile. Nessuno dei poteri X-Men combinati potrebbe danneggiarlo gravemente. I piani di Apocalisse vengono occasionalmente ostacolati da viaggiatori del tempo come Cable e Alfiere.
  • Sinistro (Nathaniel Essex): è interessato alla creazione di mutanti più potenti, Sinistro aveva un'ossessione con Ciclope e Jean Gray, così come altri potenti mutanti come Magneto. Come il suo omologo fumettistico, è in grado di emettere esplosioni energetiche dalle sue mani ed era vulnerabile ai fasci ottici di Ciclope. Viene servito sia dai Nasty Boys che dai mutati di Terra Selvaggia. Sinistro era originariamente uno scienziato britannico durante l'epoca vittoriana, anche se non è stato mutato da Apocalisse, cosa che lo contraddistingue dal cartaceo. Sperimenta mutanti e gli organi ottenuti dal suo servitore, Jack The Ripper, per trovare una cura per sua moglie gravemente malata. La cura non funzionò, provandola in seguito su di se finendo poi per mutarsi. Un antenato del professor X, il dottor Xavier, era uno degli avversari di Sinistro e ha tentato di salvare le sue vittime. Malgrado le sue origini senza alcun legame con Apocalisse, ha unito le forze con lui quando Apocalisse progetta di riscrivere la realtà sfruttando il potere dell'asse del tempo. Dovevano esserci due sue apparizioni, una nella serie dell'Uomo Ragno e l'altra nei Vendicatori. Sebbene nei fumetti non abbia mai avuto a che vedere con le Guerre Segrete originali, si era pensato, dopo aver tralasciato l'idea di usare Magneto, di usarlo nelle Guerre Segrete dell'Uomo Ragno dalla parte dei cattivi, ma per qualche strano motivo (o si erano perse le battute del copione su di lui o non si sapeva come usarlo) Sinistro non è stato poi usato.
  • Master Mold e le sentinelle: creati dallo scienziato Bolivar Trask e la complicità dell'agente governativo Henry Gyrich per aiutare gli umani contro i mutanti. Rapiscono gli X-Men Gambit, Tempesta e Jubilee durante la vacanza sull'isola di Genosha. Giunti la i tre X-Men, insieme a molti altri mutanti, sono schiavi di Trask e Gyrich, che sfruttano i poteri dei mutanti per creare una diga massiccia a Genosha, la cui potenza idrica sarà usata per dare energia a sufficienza e creare Mold Master. Gli X-Men finalmente fuggono da Genosha e distruggono la maggior parte delle sentinelle quando Tempesta inonda la diga. Tempo dopo, Trask perde il controllo di Master Mold, diventa completamente indipendente e rapisce il senatore Kelly e chiede che Trask sostituisca il cervello del senatore con un computer che può essere controllato da Master Mold. Gli X-Men aiutano a salvare Trask e Kelly da Master Mold, con il Professor X, grazie all'aiuto di Magneto, scaglia il jet degli X-Men, pieno di esplosivi, nel torace di Master Mold. Esso e tutte le sentinelle vengono considerati distrutti, ma la sua testa è ancora integra. Difatti cerca di creare un nuovo corpo per se stesso, ma gli X-Men alla fine lo annientano una volta per tutte. Ciononostante, verrà ricostruito in qualche momento della storia, diventando il sovrano della linea temporale di Alfiere.
  • Nimrod: androide caccia-mutanti al servizio di Master Mold che insegue Alfiere quando questi torna indietro nel tempo per modificare il futuro ed evitare l'assassinio del senatore Kelly. Viene sconfitto diverse volte grazie a Tempesta e allo stesso Alfiere.
  • Il signore delle ombre: Xavier sconfigge il signore delle ombre e la sua essenza psichica viene intrappolata nel piano astrale. Scappato possiede brevemente Mjnari, per poi passare a Tempesta. Viene sconfitto e intrappolato ancora una volta, solo per essere rilasciato dopo che il professor X ha subito un incidente che ha lasciato la sua mente vulnerabile ai suoi tentativi per prendere possesso di Xavier e lasciare la sua mente intrappolata nel piano astrale.
  • Sabretooth (Victor Creed): vecchia conoscenza di Wolverine col quale un tempo lavorava insieme. Al servizio di Magneto occasionalmente e padre di Graydon Creed, leader dell'associazione Amici dell'umanità. A differenza del fumetto, non possiede lo scheletro di adamantio nonostante ne abbia le capacità genetiche per l'assorbimento come Wolverine. Logan infatti distrugge il laboratorio preso da attacchi di rabbia incontrollata appena terminato l'esperimento su di lui.
  • Omega Red (Arkady Rossovich): imprigionato in una camera iperbarica, viene resuscitato da tre generali corrotti che vogliono ricreare l'Unione Sovietica e governarla. Colosso, con l'aiuto degli X-Men, combatte per salvare il suo paese e la sua fragile libertà da queste forze di tirannia. Di nuovo scongelato e inviato due miglia (3 km) sotto l'oceano per recuperare un sottomarino pieno di testate nucleari, che rischia di distruggersi vicino alle Hawaii, scortato su sua richiesta da Tempesta e Wolverine. È anche apparso nei flashback di Wolverine, in cui la squadra X combatte contro Omega Red e riuscirà a congelarlo. I dettagli del loro confronto non sono chiari, poiché i ricordi di Wolverine sono stati alterati per far credere che Omega Red abbia ucciso Maverick e Silver Fox.
  • Sebastian Shaw: leader della Cerchia Interna avente la particolare abilità di assorbire qualsiasi tipo di energia cinetica e convertirla in forza e velocità a livelli sovrumani.
  • Lady Deathstrike (Yuriko Oyama): in questa versione ha avuto una relazione con Wolverine ed è la figlia del dr. Kenji Oyama, colui che inietta la lega metallica dell'adamantio nello scheletro di Wolverine. Convinta che sia stato il suo ex amante ad ucciderlo, Yuriko diventa un cyborg per vendicare la sua morte.
  • D'Ken: fratello malvagio di Lilandra, aspira al controllo del cristallo M'Kraan, in grado di dare smisurati poteri a chi lo possiede. Vi riesce, ma viene sconfitto da Jean Grey sotto il controllo della Fenice. È responsabile della scomparsa dei genitori di Ciclope.
  • Fabian Cortez: leader degli Acoliti e inizialmente seguace di Magneto, usava i suoi poteri per rafforzare le proprie capacità su di lui. Tuttavia, gli estremi sentimenti anti-umani di Cortez portarono a tradirlo. Cortez ha minacciato di distruggere la Terra, ma è stato fermato dagli X-Men e Amelia Voght, che ha rivelato il tradimento di Cortez agli altri Acoliti e all'intera popolazione mutante di Asteroide M. Viene intrappolato in Asteroide M da Magneto, ma è stato salvato da Apocalisse, che gli concesse la capacità di alterare le mutazioni di altri mutanti. Cortez poi appare sull'episodio finale della stagione "The Fifth Horseman", ora trasformato in un servo e adoratore del suo salvatore. Cortez ha riunito un culto che adorava Apocalisse e gli Hounds, uno dei quattro mutanti alterati, nel tentativo di trovare un nuovo corpo per Apocalisse. sconfitto e lasciato indifeso in "Oltre il bene e il male". Cortez catturò Jubilee e trasformò Bestia in un mostro feroce, ma fu fermato da Calibano, uno dei segugi. Dopo essere stato sconfitto, Cortez pregò Apocalisse di essere perdonato per il suo fallimento, il quale utilizza il suo stesso corpo per potersi reincarnare e liberarsi dalla prigione del Piano Astrale.

Altri gruppi[modifica | modifica wikitesto]

  • X-Factor - Un gruppo mutante finanziato dal governo americano, di cui Xavier, nonostante abbia frequenti contatti con esso, non ne è a conoscenza.
  • Componenti Forge, Havok, Lorna Dane, Quicksilver, Uomo Multiplo, Wolfsbane, Forzuto.
  • Alpha Flight - Gruppo mutante del governo canadese al quale vi apparteneva Wolverine, prima di passare con gli X-Men. Tendono una trappola a Logan solo per riportarlo tra le loro fila, ma il vero motivo è scoprire il segreto del suo scheletro di adamantio. Solo Vindicator, il loro leader, ed il generale Chasen sono in accordo tra di loro per tale scopo lasciando all'oscuro il resto della squadra.
    • Componenti Vindicator, Shaman, Puck, Snowbird, Northstar, Aurora, Sasquatch, Heather Hudson.
  • Predatori Spaziali - Gruppo ribelle dello spazio guidato da Corsaro (Christopher Summers) in lotta contro D'Ken. Attaccano gli X-Men e rubano il cristallo M'Krann per poter avvicinarsi meglio al malvagio imperatore e poterlo uccidere, ma falliscono. Collaborano poi con gli X-Men per sconfiggere D'Ken una volta impossessatosi del cristallo. Corsaro ricompare poi sulla terra in fuga da un ufficiale Shi'Ar corrotto, e scopre che Ciclope è suo figlio. Entrambi sconfiggono l'ufficiale insieme a Tempesta.
    • Componenti Corsaro, Hepzibah, Raza Longknife, Ch'od,Creee.
  • Accoliti - Guidati da Fabian Cortez, fedeli inizialmente a Magneto per un futuro dei mutanti libero dagli umani, aiutano il loro leader a liberare coloro che sono prigionieri a Genosha. Poi Cortez tradisce Magneto esiliandolo nello spazio per poter prendere il controllo dell'asteroide M e lanciare un attacco alla terra con le testate nucleari. Gli X-Men e gli altri membri degli Accoliti, una volta capite le sue intenzioni, glielo impediscono.
    • Componenti Fabian Cortez, Amelia Voght, Marco Delgado, Carmella Unuscione, Chrome, Joanna Cargill, Burner.
  • Morlocks - Catturano Ciclope per conto del loro leader Callisto perché lo vuole come suo sposo dopo avverne ammirato il coraggio in superficie. Gli X-Men liberano il loro comandante e dopo uno scontro senza poteri tra Tempesta e Callisto, Ororo ne diventa il leader affidando il comando però a Callisto in sua assenza, per poi restuirglielo a pieno.

Componenti Callisto, Annalee, Masque, Sunder, Leech.Tommy, Plague, Erg, Tarbaby, Ape, Mole, Scarbaby, Glowworm, Caliban, Marianne.

  • Confraternita dei mutanti malvagi - In questa versione viene rappresentata la terza formazione comprendenti Mystica (leader), Pyro, Valanga e Blob; il gruppo inizialmente lavora inizialmente per Apocalisse
  • Nasty Boys - Nella versione cartacea Marauders, è Il gruppo di scagnozzi al servizio di Sinistro. Lo affiancano quando il loro capo opera in Terra Selvaggia con lo scopo di unire tutti i poteri mutanti in un'unica entità, e quando rapisce Jean Grey per aiutare Apocalisse nel servirsi di tutti i telepati e poter dominare l'asse del tempo.
    • Componenti Ruckus, Gorgeous George, Slab, Airbag, Vertigo.
  • Cerchia Interna - Perfido gruppo vestito come vecchi aristocratici francesi dell'800 che scoprono la potente entità cosmica di Fenice grazie ai poteri telepatici di Emma Frost per poter dominare il mondo. Gli X-Men si recano al Club Infernale per salvare Jean, ma la ragazza è sotto il controllo telepatico di Emma Frost e Jason Wyngarde (Mastermind), ed è diventata la Regina Nera della Cerchia Interna. Sconfiggono la Cerchia ma Jean diventa Fenice Nera a causa delle illusioni di Mastermind.
  • Reavers - Gruppo cyborg che grazie alle loro tecnologie aiutano Yuriko Oyama a diventare Lady Deathstrike. Penetrano nel tunnel dei Morlock per cercare un'astronave aliena apparentemente abbandonata. Yuriko attira Wolverine in una trappola,in quanto l'adamantio presente nei suoi artigli è l'unico materiale in grado di aprire l'astronave. Liberano un mostro in grado di assorbire l'energia vitale e l'anima degli esseri umani. Xavier avverte telepaticamente il pericolo e gli X-Men si riuniscono nelle fogne di New York per aiutare Wolverine a distruggere il mostro. In seguito scoprono che la misteriosa creatura è legata alla razza aliena degli Shi'ar.

Crossover[modifica | modifica wikitesto]

La formazione degli X-Men presente in questa versione animata compare in due episodi della serie Spider-Man: The Animated Series dedicata al noto arrampicamuri della Marvel prodotta nello stesso periodo di quella sugli X-Men. L'Uomo Ragno rischia di trasformarsi in un mostro mutante e si reca dagli X-Men per chiedere aiuto a Charles Xavier, ma non viene accolto con le migliori intenzioni. Il professore si rifiuta di aiutarlo perché lui non è un mutante, ma Bestia forse ha una soluzione; inseguendo l'arrampicamuri,viene però catturato dal dottor Landon della Brand Corporation, che sta lavorando ad una cura per i mutanti basandosi proprio su vecchi esperimenti fatti dalla Bestia. Wolverine e l'Uomo Ragno si mettono sulle sue tracce, ma vengono attaccati da Hobgoblin. Intanto Landon vuole utilizzare gli stessi esperimenti di Hank per liberare il mondo dai mutanti, ma qualcosa va storto e finisce lui stesso trasformato in un orribile creatura; servono le forze congiunte di tutti gli X-Men per riuscire a fermare Landon. Tempesta in seguito si unirà all'Uomo Ragno nelle Guerre Segrete. (Doveva apparire tutto il gruppo come la prima volta ma non tutti i doppiatori erano disponibili in quel momento e ci si era dovuti limitare a usare la sola Tempesta).

Era inoltre prevista una loro apparizione in un episodio dei I Vendicatori (serie animata) ma avendo la serie dedicata ai Vendicatori avuto poco successo il progetto non è stato attuato. Tuttavia in un episodio della serie dei Vendicatori si vede un ritratto della Bestia (Marvel Comics) appeso a una parete.

Sigle alternative[modifica | modifica wikitesto]

USA

In America la sigla è il tema degli X-Men, ripreso più volte all'interno della serie, come accade spesso nelle serie.

Italia

In Italia per le trasmissione sui canali Mediaset fu creata una la sigla ad hoc, intitolata "Insuperabili X-Men" (musica di Carmelo Carucci e testo di Alessandra Valeri Manera) ed è cantata da Marco Destro con la feat. di Pietro Ubaldi. Per la trasmissione sulla versione italiana di Fox Kids si scelse di utilizzare il tema musicale americano, ma sul patchwork d'immagini della sigla Mediaset.

Giappone

La opening fu rimpiazzata con una nuova, interamente cambiata, mostrando comunque i vari personaggi, e realizzata in Giappone con un nuovo tema musicale cantato chiamato "Rising" (ライジング Raijingu?, dall'inglese Crescita) della band giapponese Ambience. A partire dal 46º episodio fu usata una seconda sigla alternativa, con la nuova canzone, "Dakishimetai dare yori mo..." (抱きしめたい誰よりも… Dakishimetai dare yori mo...?, lett. Più di chiunque altro voglio tenere la tua mano...).

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Insuperabili X-Men.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Professor X Cedric Smith Enrico Maggi
Logan/Wolverine Cal Dodd Massimiliano Lotti
Magneto/Erik Lehnsherr David Hemblen Mario Zucca
Tempesta/Ororo Munroe Iona Morris (st. 1)
Alison Sealy-Smith (st. 2-5)
Caterina Rochira
Bestia/Hank McCoy George Buza Pietro Ubaldi
Gambit/Remy LeBeau Chris Potter (st. 1-4)
Tony Daniels (st. 5)
Alberto Sette
Ciclope/Scott Summers Norm Spencer Luca Semeraro
Fenice/Jean Grey Catherine Disher Anna Bonel
Rogue/Marie D'Ancanto Lenore Zann Dania Cericola
Alfiere/Lucas Bishop Philip Akin Stefano Albertini
Jubilee/Jubilation Lee Alyson Court Lisa Mazzotti
Apocalisse John Colicos Orlando Mezzabotta
Sinistro Christopher Britton II Antonello Governale
Morph Ron Rubin Gianfranco Gamba
Forge Marc Strange Tony Fuochi
Emma Frost Tracey Moore Elisabetta Spinelli
Lilandra Camilla Scott Veronica Pivetti

L'edizione italiana è stata eseguita dallo Studio P.V. di Milano, sotto la direzione di Lisa Mazzotti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]