Spider-Man - Un nuovo universo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spider-Man - Un nuovo universo
Spider-ManIntoSpider-VerseMovie.png
Miles Morales in una scena del trailer del film
Titolo originaleSpider-Man: Into the Spider-Verse
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata117 min
Rapporto2.35:1
Genereanimazione, azione, fantascienza, avventura
RegiaBob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman
SoggettoPhil Lord, Christopher Miller, Alex Hirsch
SceneggiaturaPhil Lord e Christopher Miller, Rodney Rothman
ProduttoreAvi Arad, Phil Lord, Christopher Miller, Amy Pascal, Christina Steinberg
Produttore esecutivoBrian Michael Bendis, Stan Lee
Casa di produzioneColumbia Pictures, Sony Pictures Animation, Marvel Entertainment
Distribuzione in italianoSony Pictures Entertainment Italia
MontaggioRobert Fisher Jr.
MusicheDaniel Pemberton
ScenografiaJustin Thompson
Art directorDean Gordon, Patrick O'Keefe
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Spider-Man - Un nuovo universo (Spider-Man: Into the Spider-Verse) è un film d'animazione statunitense del 2018 diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman. Nel 2019 ha vinto l'Oscar al miglior film d'animazione e il Golden Globe per il miglior film d'animazione.

Primo film d'animazione con l'Uomo Ragno come protagonista e debutto cinematografico di Miles Morales, è basato sul fumetto del Ragnoverso e sulla serie televisiva The Amazing Spider-Man. Racconta di un nuovo giovane Spider-Man che dovrà salvare New York insieme ad altri uomini e donne ragno dei fumetti Marvel provenienti da universi alternativi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Miles Morales è un adolescente di Brooklyn che ammira Spider-Man e ha problemi ad adattarsi nel suo nuovo college e ad essere all'altezza delle aspettative dei suoi genitori, in special modo suo padre Jefferson Davis, un poliziotto che non vede di buon occhio Spider-Man e il suo agire fuori dalla legge. Dopo essere rimasto attratto dalla sua compagna di classe Gwanda, Miles chiede consiglio a suo zio Aaron Davis, a cui è molto legato, nonostante il legame difficile tra lui e suo padre. Aaron incoraggia Miles a perseguire la sua passione per i graffiti e lo porta in una zona abbandonata della metropolitana dove può disegnare per sfogare le sue frustrazioni. Mentre è lì, Miles viene morso da un ragno radioattivo e la mattina successiva si accorge di aver sviluppato abilità simili a quelle di Spider-Man, inclusa una maggiore agilità, un'altezza più elevata e la capacità di aderire ai muri.

Incapace di contattare zio Aaron, Miles torna al loro nascondiglio nella metropolitana e scopre un laboratorio segreto in cui Kingpin ha costruito un acceleratore di particelle per accedere a universi paralleli e riconnettersi con versioni alternative di sua moglie Venssa e suo figlio, morti in un incidente d'auto, sebbene conscio che ciò causerà la distruzione della città e la morte di tutti i suoi abitanti. Spider-Man[1] arriva per disabilitare l'acceleratore e combatte Green Goblin. Nella mischia, Spider-Man incontra Miles e percepisce i suoi sensi di ragno. Goblin tenta di uccidere Spider-Man infilandolo nel flusso di energia dell'acceleratore, che invece lo sovraccarica. L'esplosione risultante uccide Goblin e ferisce mortalmente Spider-Man, che dà a Miles una chiavetta USB per disabilitare l'acceleratore e lo informa che la macchina potrebbe distruggere la città se riaccesa. Poco dopo, Kingpin smaschera Spider-Man, rivelando la sua identità di Peter Parker e lo uccide [2] mentre Miles viene inseguito e sfugge da Prowler.

Su tutti i notiziari viene annunciata la morte di Spider-Man e Miles, ispirato dal suo sacrificio e dopo aver sentito un discorso di Mary Jane Watson, rimasta vedova di Peter, cerca di padroneggiare le sue nuove abilità, ma non riesce a controllare i suoi poteri e per sbaglio rompe la chiavetta. Miles viene poi avvicinato da Peter B. Parker, uno Spider-Man proveniente da un'altra dimensione[3], che ha divorziato da Mary Jane e ha recentemente perso la zia May, cosa che lo ha fatto precipitare nello sconforto. Peter è stato portato nella dimensione di Miles dall'acceleratore e vuole tornare a casa, quindi accetta di addestrare Miles in cambio del suo aiuto per rubare i dati perduti della chiavetta dai laboratori di Kingpin. Mentre irrompono nell'edificio, Miles dimostra di essere capace di rendersi invisibile e di possedere un veleno che fulmina e stordisce i nemici al tocco. Peter e Miles vanno incontro alla scienziata Olivia Octavius, che spiega a Peter che si deteriorerà e morirà se resta troppo a lungo fuori dalla sua dimensione, per poi rivelare la sua vera identità criminale di Dottor Octopus.

Miles e Peter vengono salvati dall'intervento di Gwanda, che si rivela essere Gwen Stacy, strappata via dalla sua dimensione come Peter; nel suo mondo Gwen è stata morsa anche lei da un ragno ed è diventata Spider-Woman mentre il Peter dalla sua dimensione è morto. Gwen conduce Peter e Miles da May Parker, che sta usando il covo segreto appartenuto al suo Peter per accogliere gli altri Spider-Man che sono stati presi dalle altre dimensioni a seguito dell'incidente dell'acceleratore; questi sono Spider-Man Noir, Spider-Ham e Peni Parker con il robot SP//DR[4]. Tutti quanti presentano lo stesso deterioramento che affligge Peter, quindi Miles propone di disabilitare l'acceleratore per riportare ciascuno nella propria dimensione essendo l'unico a non essere afflitto da quel problema. Mentre Peni ripara la chiavetta, Peter e gli altri Spider-Man tentano invano di insegnare a Miles come controllare i suoi poteri. La pressione del gruppo fa gettare la spugna a Miles, che si rifugia nell'appartamento di Aaron, scoprendo che suo zio è Prowler.

Miles ritorna a casa di May e il gruppo viene rintracciato e attaccato da Kingpin, Prowler, Doc Ock, Scorpion e Tombstone, portando a un combattimento. Miles fugge dalla casa di May, ma viene inseguito e catturato da Aaron. Prima che lo zio lo uccida, Miles si smaschera e Aaron si ferma, capendo che stava dando la caccia al suo nipote. Quando Aaron si rifiuta di uccidere Miles, Kingpin gli spara. Miles trasporta Aaron in salvo, ma quest'ultimo muore per la ferita. Jefferson si imbatte in Miles nel suo costume da Spider-Man sul corpo di Aaron, e, senza vedere la faccia di suo figlio, incolpa Spider-Man della morte del fratello e avverte il corpo della polizia. Peter e gli altri Spider-Man raggiungono Miles e, non volendo metterlo in pericolo per via della sua inesperienza, lo immobilizzano nel suo dormitorio per impedirgli di seguirli quando andranno a riparare l'acceleratore, e sarà Peter a inserire la chiavetta al posto di Miles, anche se per fare ciò dovrà restare in quella dimensione e morire. Poco dopo Jefferson giunge da Miles informandolo della morte di Aaron e, presumendo che il ragazzo non voglia parlargli dall'altra parte della porta, si scusa per i suoi errori e lo rassicura che sarà fiero di lui per qualsiasi strada scelga.

Risollevato, Miles torna da May e si crea il proprio costume modificando la vecchia tuta appartenuta a Peter. Dopo aver testato i suoi poteri e aver imparato ad usarli a comando, si unisce agli altri Spider-Man che hanno rintracciato Kingpin a una festa di beneficenza, proprio mentre quest'ultimo sta per riattivare il suo acceleratore. Miles aiuta gli altri a sconfiggere Octavius, Scorpion e Tombstone; poi attiva la chiavetta USB e riesce a mandare ciascuno Spider-Man nella propria dimensione prima che arrivi Kingpin. I due combattono nell'acceleratore, attirando l'attenzione di Jefferson, il quale si rende conto che Spider-Man non è un nemico e lo incoraggia, dando a Miles la motivazione per resistere agli attacchi di Kingpin e per sconfiggerlo con il suo veleno, causando la distruzione dell'acceleratore. Mentre le autorità arrestano Kingpin e i suoi sgherri, Jefferson ringrazia Spider-Man riconoscendolo come un eroe e Miles accetta le responsabilità della sua nuova vita. Nella sua dimensione, Peter riallaccia i rapporti con la sua Mary Jane, gli altri riprendono le loro vite mentre Gwen trova un modo per contattare Miles attraverso le dimensioni.

In una scena dopo i titoli di coda, Miguel O'Hara, lo Spider-Man del 2099, viene a sapere che la crisi interdimensionale si è risolta e costruisce il proprio ordigno per viaggiare nel multiverso e raggiungere il primo Spider-Man nella "Terra-67". Tuttavia, quell'universo si rivela essere la dimensione nella quale si svolge la serie animata del 1967 e Miguel e lo Spider-Man della "Terra-67" finiranno per discutere e litigare.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer è stato pubblicato in italiano su YouTube il 6 giugno 2018[5].

Una piccola clip del film è stata mostrata dopo i titoli di coda del film di Venom.

Il budget del film è stato di 90 milioni di dollari.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito il 14 dicembre 2018 negli Stati Uniti d'America e il 25 dicembre 2018 in Italia[7].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

A fronte di un budget di produzione di 90 milioni, il film ha incassato 169 040 116 $ negli Stati Uniti d'America e in Canada e 169 100 000 $ nel resto del mondo, per un totale di 338 140 116 $ a livello globale.[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica. Su Rotten Tomatoes esso ha una percentuale del gradimento del 97%, con un voto medio di 8,8/10 basato su 293 critiche,[8] mentre su Metacritic ha ottenuto un punteggio di 87/100 basato su 48 recensioni.[9]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

2019

Futuro[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nell’agosto 2018, i registi erano ancora impegnati a completare i film ma riconobbero che l’introduzione del multiverso potrebbe creare del potenziale per molte altre storie in base al suo successo.[11] Alla fine di novembre, Sony confermò il sequel del film, insieme a un suo spin-off.[12] Joaquim Dos Santos sarà il regista mentre la sceneggiatura è affidata a David Callaham.[13]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Spider-Women, uno spin-off del film che si concentrerà su tre generazioni di personaggi femminili relativi allo Spider-Verse,[14] includerà Spider-Gwen, Jessica Drew e Cindy Moon / Silk.[15] Il film sarà diretto da Lauren Montgomery e scritto da Bek Smith.[16][17]

John Mulaney espresse interesse su uno spin-off incentrato su Spider-Ham, descrivendo la possibile trama simile allo scandalo Watergate concentrandosi sulla carriera del personaggio come reporter.[18]

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della distribuzione del film, la Sony discusse su una serie televisiva con i personaggi. Phil Lord e Christhoper Miller espressero interesse su una serie di shorts su Spider-Ham,[19] mentre gli studios stanno lavorando su una serie TV animata spin-off del film con vari personaggi.[20]

Ad aprile 2019, Lord e Miller firmarono un contratto di cinque anni con la Sony Pictures Television per creare serie televisive animate Marvel insieme ai Sony Animation Studios, includendo anche una possibile serie TV basata sul film.[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Accreditato come Spider-Man di Terra-1610, ovvero dove si svolge l'Universo Ultimate
  2. ^ dopo avergli detto che sarebbe stato inutile e che sono morti
  3. ^ La Terra 616, quella in cui è ambientato l'Universo Classico
  4. ^ Provenienti rispettivamente da: Terra-90214, Terra-8311 e Terra-14512
  5. ^ Filmato audio Spider-Man: Un Nuovo Universo - Trailer Internazionale, su YouTube. URL consultato il 6 giugno 2018.
  6. ^ a b (EN) Spider-Man: Into The Spider-Verse, su Box Office Mojo. URL consultato il 26 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2019).
  7. ^ (EN) Spider-Man - Un Nuovo Universo, in CBR. URL consultato il 27 aprile 2018.
  8. ^ (EN) Spider-Man: Into the Spider-Verse, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  9. ^ (EN) Spider-Man: Into the Spider-Verse, su Metacritic. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  10. ^ Sky Cinema, Oscar 2019, i vincitori: tanta Italia tra i premi di quest’anno, su tg24.sky.it, 25 febbraio 2019. URL consultato il 10 marzo 2019.
  11. ^ (EN) Steve 'Frosty' Weintraub, ‘Spider-Man: Into the Spider-Verse’ Directors on Miles Morales, 3D, and the Runtime, su Collider, 2 agosto 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  12. ^ (EN) Dave McNary, Dave McNary, Sony Developing ‘Spider-Man: Into the Spider-Verse’ Sequel and Spinoff, su Variety, 27 novembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  13. ^ (EN) 'Spider-Man: Into the Spider-Verse' Sequel and All-Female Spinoff in the Works From Sony (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 giugno 2019.
  14. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Mike Fleming Jr, Sony Builds Out Spider-Man Universe With A Spider-Women Film, su Deadline, 27 novembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  15. ^ Amy Pascal Teases Into the Spider-Verse Sequel Plans, New Characters, su SuperHeroHype, 14 dicembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  16. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Mike Fleming Jr, Sony Builds Out Spider-Man Universe With A Spider-Women Film, su Deadline, 27 novembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  17. ^ (EN) 'Spider-Man: Into the Spider-Verse' Sequel and All-Female Spinoff in the Works From Sony (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 giugno 2019.
  18. ^ (EN) Matt Donnelly, Matt Donnelly, John Mulaney’s Pitch for ‘Spider-Ham’ Film: ‘‘Spotlight’ … but Family Friendly’, su Variety, 18 dicembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  19. ^ (EN) Matt Donnelly, Matt Donnelly, John Mulaney’s Pitch for ‘Spider-Ham’ Film: ‘‘Spotlight’ … but Family Friendly’, su Variety, 18 dicembre 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  20. ^ (EN) Brooks Barnes, Sony’s Chief Plans to Make Entertainment Assets a Priority, in The New York Times, 6 gennaio 2019. URL consultato il 18 giugno 2019.
  21. ^ (EN) Phil Lord, Chris Miller Developing Marvel TV Universe With Nine-Figure Sony Overall Deal, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]