Burattinaio (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Burattinaio
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.Puppet Master
Lingua orig.Inglese
Alter egoPhillip Masters
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.novembre 1962
1ª app. inThe Fantastic Four Vol. 1[1], n. 8
Editore it.Editoriale Corno
app. it. inFantastici Quattro n. 5
SessoMaschio
Etniarumeno
Luogo di nascitaDragorin (Transia)
Poteri
  • Controllo delle menti altrui
  • Controllo totale sul corpo altrui attraverso marionette create da lui stesso

Il Burattinaio (Puppet Master), il cui vero nome è Phillip Masters, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in The Fantastic Four (Vol. 1[1]) n. 8 (novembre 1962).

È un eccelso scultore che costruisce burattini con fattezze di persone reali utilizzando una argilla radioattiva grazie ai quali riesce a controllare la loro mente, comandandone le azioni. È il padre di Alicia Masters, scultrice cieca con cui Ben Grimm (La Cosa) ha avuto una lunga relazione.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Questo personaggio viene citato nella versione estesa di I Fantastici 4 (che ha 20 minuti aggiuntivi) da Alicia Masters, e si vedono i suoi burattini mistici che usa per possedere le persone appesi su una parete del negozio della Masters.

Compare inoltre nel videogioco ufficiale del film I Fantastici 4.

Il Burattinaio compare anche nelle versioni animate dei Fantastici Quattro del 1994 (I Fantastici Quattro) e del 2006 (I Fantastici 4 - I più grandi eroi del mondo). Nella prima è perfettamente identico alla controparte cartacea, basso e megalomane, ma si serve di "creta neogenetica" anziché radioattiva. Nella seconda è più alto e abbronzato, con dei tatuaggi; l'argilla che lavora è stata colpita da un pezzo della stazione orbitante dei Fantastici Quattro irradiata dai raggi cosmici. Riesce a manovrare le persone manipolando i burattini, con il solo pensiero o grazie a un casco costruito da Mister Fantastic.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics