Guardiani della Galassia (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guardiani della Galassia
Guardians of the Galaxy-Logo.png
Logo originale del film
Titolo originale Guardians of the Galaxy
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2014
Durata 121 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere azione, fantascienza, avventura
Regia James Gunn
Soggetto Dan Abnett e Andy Lanning (fumetto)
Sceneggiatura James Gunn, Nicole Perlman
Produttore Kevin Feige
Produttore esecutivo Louis D'Esposito, Victoria Alonso, Alan Fine, Jeremy Latcham, Stan Lee, Nikolas Korda
Casa di produzione Marvel Studios
Distribuzione (Italia) Walt Disney Studios Motion Pictures
Fotografia Ben Davis
Montaggio Fred Raskin, Hughes Winborne, Craig Wood
Effetti speciali Stephane Ceretti, Nicolas Aithadi, Jonathan Fawkner Paul Corbould
Musiche Tyler Bates
Scenografia Charles Wood
Costumi Alexandra Byrne
Trucco David White, Elizabeth Yianni-Georgiou
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Guardiani della Galassia (Guardians of the Galaxy) è un film del 2014 diretto da James Gunn.

Prodotto dai Marvel Studios e distribuito da Walt Disney Studios Motion Pictures è il decimo film del Marvel Cinematic Universe e quarta pellicola della cosiddetta Fase Due. Basato sugli omonimi personaggi della Marvel Comics, il film è stato scritto da Gunn e Nicole Perlman e vede tra i suoi protagonisti Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Lee Pace, Michael Rooker, Karen Gillan, Djimon Hounsou, John C. Reilly, Glenn Close e Benicio del Toro.

Annunciato al Comic-Con 2012 di San Diego, il film è stato distribuito il 1º agosto 2014 negli Stati Uniti e il 22 ottobre in Italia, anche in 3D e IMAX 3D. Nel 2015 il film ottiene due candidature ai Premi Oscar per i migliori effetti speciali e per il miglior trucco. Nel 2017 uscirà il sequel, Guardiani della Galassia Vol. 2.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988, subito dopo la morte della madre, il piccolo Peter Quill viene rapito da un gruppo di pirati spaziali chiamati "Ravagers", guidati da Yondu Udonta. Ventisei anni dopo, sul disabitato pianeta Morag, Quill ruba una misteriosa sfera, l'Orb. Quill viene ostacolato da Korath, un alleato del malvagio estremista Kree, noto come Ronan l'Accusatore. Quill riesce a seminare Korath e a fuggire da Morag con la sfera, ma Yondu, venuto a sapere del furto ed interessato all'Orb, mette una taglia sulla sua testa, mentre Ronan manda la letale assassina Gamora a recuperare la sfera.

Quill si reca su Xandar, capitale dell'impero Nova, dove cerca di vendere la sfera al Broker, ma egli, venuto a sapere dell'interesse di Ronan per l'artefatto, decide di sospendere le trattative. In seguito Gamora tende un'imboscata a Quill e gli ruba l'Orb, quindi Quill si lancia all'inseguimento. Durante la lotta che ne segue, intervengono due cacciatori di taglie: un procione geneticamente modificato, Rocket Raccoon, e Groot, un alieno simile a un albero umanoide. Gamora sconfigge i due ma Quill la mette a terra. I Nova Corps intervengono ed arrestano i quattro, che vengono condotti a Kyln, un carcere spaziale di massima sicurezza. In prigione Gamora viene attaccata da Drax il Distruttore, un carcerato in cerca di vendetta su Ronan, responsabile della morte della sua famiglia. Quill riesce a convincere Drax a risparmiare la vita di Gamora, la quale rivela di aver tradito Ronan, che vuole distruggere Xandar e con esso milioni di innocenti. Dopo aver saputo che Gamora conosce qualcuno interessato alla sfera Quill, Rocket Raccoon, Groot e Gamora stessa si alleano per fuggire dalle Kyln.

Altrove Ronan si incontra con il padre adottivo di Gamora e di Nebula, il temibile Thanos, per discutere del tradimento di Gamora. Accompagnati da Drax, Quill e il resto del gruppo riescono a fuggire dalle Kyln a bordo della Milano, l'astronave di Quill, e si recano a Knowhere, una remota stazione spaziale costruita nella testa di un Celestiale morto. Il gruppo si incontra con il contatto di Gamora, un collezionista chiamato Taneleer Tivan. Tivan apre la sfera, rivelando al suo interno una Gemma dell'Infinito, un artefatto di incommensurabile potere che solo in pochi riescono a tenere in mano senza morire. All'improvviso Carina, la tormentata assistente del Collezionista, afferra la gemma, scatenando una potente esplosione che distrugge lei e l'intero edificio.

I Guardiani della Galassia in una scena del film.

Nel frattempo Drax, ubriaco, invia un messaggio a Ronan. Ronan arriva su Knowhere e sconfigge Drax, mentre il resto del gruppo cerca di sfuggire ai soldati di Ronan, guidati dalla viscida e crudele sorella di Gamora, Nebula. Nebula distrugge la navetta di Gamora, lasciandola morente nello spazio, e Ronan fugge con la sfera. Quill si mette in contatto con Yondu e poi si dirige verso Gamora per cercare di salvarla. Yondu arriva in tempo e salva i due. Rocket Raccoon, Drax e Groot minacciano di attaccare la nave di Yondu per salvare Gamora e Quill, ma quest'ultimo riesce a convincere Yondu ad aiutarlo per recuperare l'Orb. In seguito Quill manda un messaggio a Nova Prime ed a Rhomann Dey, informandoli dell'imminente attacco dell'Accusatore. Sulla Dark Aster, la sua nave ammiraglia, Ronan decide di tenere per sé la sfera, unendola al suo martello da guerra, e si mette in contatto con Thanos, minacciando di ucciderlo subito dopo aver distrutto Xandar. Nebula, piena di rancore nei confronti del padre adottivo, si schiera dalla parte di Ronan.

In orbita sopra Xandar giunge la Dark Aster, che viene attaccata dai Ravagers, dai Nova Corps e dal gruppo di Quill, che riesce a penetrare le difese della nave. Ronan usa il potere della Gemma per distruggere la flotta dei Nova Corps. Drax uccide Korath, mentre Gamora sconfigge Nebula, che precipita dalla nave ma riesce a fuggire su un'astronave dei Ravagers. Il gruppo si ritrova in balia del potere di Ronan ma Rocket fa schiantare la Milano contro la Dark Aster, che precipita su Xandar. Mentre la nave precipita Groot si sacrifica per i suoi amici, creando uno scudo intorno a loro. Ronan emerge dalle macerie della nave, pronto a distruggere Xandar; Quill riesce tuttavia a distrarlo con una canzone, permettendo a Rocket e Drax di distruggere il suo martello. Quill riesce a sottrarre la Gemma all'Accusatore e, con l'aiuto di Gamora, Drax e Rocket, riesce a contenerne il potere e ad usarla per disintegrare Ronan.

In seguito Yondu chiede a Quill di consegnargli la sfera, ma l'umano lo inganna, dandogli una sfera con una bambola all'interno e consegnando la vera sfera ai Nova Corps, in modo da poterla mettere al sicuro. Mentre i Ravagers se ne vanno Yondu osserva di aver fatto bene, ventisei anni prima, a non consegnare Quill a suo padre, come invece avrebbe dovuto fare. Su Xandar i Nova Corps cancellano tutti i precedenti crimini del gruppo di Quill, ora noti come Guardiani della Galassia. Quill scopre di essere solo per metà umano, dal momento che suo padre è parte di una razza antica e sconosciuta. In seguito Peter decide di scartare l'ultimo regalo di sua madre: una cassetta contenente le sue canzoni preferite. I Guardiani partono a bordo della Milano, ricostruita dagli Xandariani, insieme a un vasetto contenente un piccolo Groot, rinato da un rametto.

Nella scena dopo i titoli di coda il Collezionista si trova in mezzo alla sua base, completamente distrutta, insieme a due dei suoi pezzi da collezione: un cane cosmonauta e un papero parlante.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Chris Pratt è Peter Jason Quill / Star-Lord:
    Il leader metà umano e metà alieno dei Guardiani, rapito dal Missouri da bambino nel 1988 e cresciuto da un gruppo di pirati spaziali noti come Ravagers. Pratt ha paragonato il personaggio a Ian Solo e a Marty McFly.[1] Prima di iniziare le riprese Pratt si è sottoposto a una dura dieta e a un allenamento che lo hanno portato a perdere 27 kg in sei mesi.[2] Wyatt Oleff interpreta Quill da bambino. C'è un particolare legame affettivo tra lui e Gamora.[3]
  • Zoe Saldana è Gamora:
    Un'orfana aliena che cerca la redenzione dai suoi passati crimini; è stata allevata da Thanos per essere una letale assassina. Saldana ha descritto Gamora come una "guerriera, un'assassina, è letale. Ha un alto senso della giustizia".[1]
  • Dave Bautista è Drax il Distruttore:
    Un guerriero la cui famiglia è stata uccisa brutalmente da Ronan. Si unisce al gruppo in cerca di vendetta. Ha difficoltà ad interpretare le parole in modo diverso da quello letterale. Erano necessarie all'incirca quattro ore per applicare il trucco all'attore;[4] al contrario dei fumetti Drax non ha tatuaggi ma delle cicatrici su tutto il corpo. Inoltre, il colore della sua pelle è stato cambiato dal verde acceso dei fumetti a un grigio fangoso per evitare somiglianze con Hulk.[5]
  • Bradley Cooper è Rocket Raccoon:
    Un procione geneticamente modificato, esperto nell'uso delle armi e in tattiche di guerra. Sean Gunn ha studiato a lungo dei veri procioni per riuscire a cogliere l'essenza del personaggio e per fare in modo che non risultasse un cartone animato.[6] Gunn ha interpretato il personaggio sul set; alcune espressioni facciali di Cooper sono state registrate per aiutare gli animatori, anche se gran parte del personaggio è basato sulla recitazione di Sean Gunn.[7] James Gunn ha rivelato che è stata fatta un'audizione anche a Danny DeVito: "In tutta onestà, quella di Danny DeVito è una delle voci che abbiamo provinato. Ma Danny DeVito è un uomo più vecchio oggi, e Rocket non è vecchio. È più giovane. E la voce di Danny DeVito non poteva proprio funzionare".[8]
  • Vin Diesel è Groot:
    Un albero umanoide complice di Rocket Raccoon. Diesel ha dato voce a Groot a diverse versioni internazionali del film.[9]
  • Lee Pace è Ronan l'accusatore:
    Un estremista Kree che stringe un accordo con Thanos per eliminare il pianeta di Xandar. È alla ricerca dei Guardiani, che hanno interferito con i suoi piani malvagi.
  • Michael Rooker è Yondu: leader dei Ravagers e, malgrado i loro rapporti burrascosi, figura paterna per Star-Lord.
  • Karen Gillan è Nebula: la figlia adottiva di Thanos, cresciuta insieme a Gamora; è un luogotenente di Ronan e fedele a Thanos.
  • Djimon Hounsou è Korath: alleato di Ronan e cacciatore di taglie, verrà prima battuto da Star-lord e infine ucciso da Drax.
  • John C. Reilly è Rhomann Dey: membro dei Nova Corps, la forza militare di Xandar.
  • Glenn Close è Nova Prime Irani Rael: leader dei Nova Corps, la cui missione è proteggere Xandar. Close ha affermato di aver accettato il ruolo perché voleva provare qualcosa di nuovo, oltre che per "affermare di poter essere sempre pronta per qualunque cosa".[10] Close ha firmato un contratto multi-film con la Marvel.[11]
  • Benicio del Toro è Taneleer Tivan / Il Collezionista: un avido e ossessivo collezionista di artefatti e fauna spaziale; la sua base è la stazione spaziale Ovunque, costruita all'interno della testa di un Celestiale.

Inoltre Josh Brolin interpreta, attraverso il motion capture, il villain Thanos;[12][13] Ophelia Lovibond interpreta Carina Walters, assistente del Collezionista; Peter Serafinowicz interpreta Denarian Saal e Alexis Denisof riprende il ruolo dell'Altro, portavoce di Thanos. Il film include inoltre molti cameo tra cui Stan Lee nei panni di un uomo xandariano, Lloyd Kaufman in quelli di un carcerato; Nathan Fillion dà voce a un detenuto; Rob Zombie dà voce a un Ravager; James Gunn interpreta uno Saakaran e Seth Green dà voce, nella scena post-crediti, a Howard il Papero.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige menzionò per la prima volta Guardiani della Galassia durante un'intervista al Comic-Con 2010 di San Diego,[14] affermando che sarebbe stato divertente trasporre le loro avventure sul grande schermo. Intorno a giugno 2012 cominciò a circolare la voce che il film avesse ricevuto il via libera, e che il supervillain Thanos sarebbe apparso nel film in vista di un suo maggiore coinvolgimento in un sequel di Avengers.[15] Variety ha aggiunto che la sceneggiatura del film era pronta, scritta da Nicole Perlman.[16]

Durante il Comic-Con 2012 Feige annunciò ufficialmente che il film era in sviluppo con una release programmata al 1º agosto 2014. Rivelò la formazione dei Guardiani, ovvero Star-Lord, Drax il Distruttore, Gamora, Rocket e Groot.[17].Nel settembre 2012 James Gunn, regista di Super - Attento crimine!!!, entrò in trattative per dirigere il film;[18] Joss Whedon, regista di The Avengers e supervisore dell'universo cinematografico Marvel, si dichiarò molto felice della scelta, affermando che il film era in ottime mani.[19]

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2012 Gunn confermò in un post sulla sua pagina Facebook che aveva firmato per dirigere il film e scrivere una nuova sceneggiatura.[20] Per fine novembre attori come Joel Edgerton, Jack Huston, Jim Sturgess e Eddie Redmayne fecero dei provini per interpretare Peter Quill,[21] ma nel febbraio 2013 venne ingaggiato Chris Pratt.[22]

A gennaio 2013 vennero fissate le riprese agli Shepperton Studios a Londra, in Inghilterra,[23] e i Marvel Studios annunciarono che il film uscirà anche in 3D. Victoria Alonso, produttrice esecutiva del film, confermò giugno 2013 come data d'inizio delle riprese. Disse inoltre che Rocket e Groot sarebbe stati creati tramite computer grafica. In un'intervista su SFX nel marzo 2013 Feige parlò del legame tra il film e le altre pellicole del Marvel Cinematic Universe, affermando che il film sarebbe stato in gran parte slegato rispetto agli altri film a causa dell'ambientazione spaziale, confermando che i Vendicatori non avranno alcun ruolo nel film.[24] A metà marzo il wrestler Dave Bautista firmò per interpretare Drax il Distruttore;[25] ad aprile Zoe Saldana si unì al cast nei panni di Gamora,[26] e qualche settimana dopo Michael Rooker entrò nel cast come Yondu.[27] Sempre ad aprile Lee Pace entrò in trattative per interpretare il villain del film Ronan. John C. Reilly firmò per interpretare Rhomann Dey, descritto come un agente che mantiene in riga i Guardiani e fa capo allo S.H.I.E.L.D. comunicandogli le loro attività.[28] Poco tempo dopo entrarono nel cast Glenn Close come leader dei Nova Corps e Karen Gillan come Nebula,[29] una delle antagoniste del film. A giugno Benicio del Toro firmò un contratto multi-film con la Marvel per interpretare il Collezionista.[30]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese cominciarono l'8 luglio 2013 a Londra.[31] A fine mese James Gunn e il cast del film volarono a San Diego per partecipare al Comic-Con, dove furono rivelati i ruoli dei vari attori: Lee Pace sarebbe stato Ronan l'Accusatore, Gillan Nebula e Djimon Hounsou entrò nel cast come Korath.[32] Al Comic-Con Feige spiegò inoltre che Thanos avrebbe fatto parte del film ma agendo nell'ombra, dietro le quinte. L'11 agosto cominciarono le riprese al Millenium Bridge di Londra. Nello stesso mese la Marvel annunciò che Bradley Cooper avrebbe dato la voce a Rocket,[33] mentre a settembre Vin Diesel affermò che avrebbe doppiato Groot.[34] L'11 ottobre 2013 Gunn scrisse su Twitter che le riprese si erano concluse.

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2013 Gunn affermò che aveva cercato di usare il più possibile effetti meccanici sul set per andare incontro alla computer grafica e al motion capture. Dopo la release di Thor: The Dark World, Feige affermò che le Gemme dell'Infinito avrebbero avuto un ruolo centrale nel film e che sarebbero servite come collegamento con la Fase Tre del MCU.[35]

Nel marzo 2014 si sono tenute delle riprese aggiuntive con il cast ai Walt Disney Studios di Burbank, in California.[36] Nell'aprile 2014 Gunn ha descritto Thanos come la mente principale dietro gli eventi del film e ha confermato la sua realizzazione in performance capture; Feige ha aggiunto che è già stato trovato l'attore che interpreterà il cattivo.[37] A maggio 2014 Gunn ha affermato che nel film sono presenti moltissimi personaggi minori dell'universo Marvel, aggiungendo che probabilmente è la pellicola dei Marvel Studios con più personaggi in assoluto.[38]

Il 30 maggio 2014 è stato annunciato che Josh Brolin ha dato voce a Thanos.[12] Viene poi confermato da Kevin Feige che Brolin ha anche interpretato Thanos sul set attraverso il motion capture.[13] A giugno 2014 Feige ha commentato che Thanos e i suoi seguaci sono "la parte più grande del tessuto connettivo che alla fine condurrà ai film degli Avengers in futuro".[39]

Il 7 luglio 2014 James Gunn ha annunciato su Facebook di aver completato il lavoro sul film.[40]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Guardiani della Galassia (colonna sonora).

Ad agosto 2013 Gunn ha scritto su Facebook che Tyler Bates avrebbe composte le musiche del film. A febbraio 2014 il regista ha aggiunto che nel film ci saranno molte canzoni anni settanta e ottanta prese dal walkman di Peter Quill come Hooked on a Feeling e che saranno un modo per il personaggio di avere un legame con la Terra e con la famiglia persa.

L'album con la colonna sonora di Bates è stato pubblicato il 29 luglio 2014 dalle case Hollywood Records e Marvel Music. Un altro album chiamato Guardians of the Galaxy: Awesome Mix Vol. 1 (Original Motion Picture Soundtrack), contenente le canzoni presenti nel walkman di Peter Quill, viene pubblicato lo stesso giorno, insieme a un'edizione deluxe contenente entrambi gli album.[41]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il cast del film nell'estate del 2013 al San Diego Comic-Con International

Il teaser trailer è stato diffuso online il 18 febbraio 2014, la versione italiana è uscita il giorno dopo. Il secondo trailer è stato diffuso il 19 maggio sul canale YouTube della Marvel, mentre la versione doppiata in italiano è stata distribuita il 17 giugno. Inoltre a partire dal 4 luglio nei parchi Disney di tutto il mondo (Florida, California, Parigi, Tokyo e Hong Kong) e agli ABC Sound Studios dei Disney's Hollywood Studios in Florida sono stati mostrati 20 minuti del film in anteprima.[42]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi e in gran parte del mondo a partire dal 1º agosto 2014, mentre in Italia è stato distribuito il 22 ottobre 2014; il 21 ottobre viene proiettato in anteprima nazionale alla Festa del Cinema di Roma, nella sezione Alice nella Città. L'Italia è stato l'ultimo paese al mondo (insieme alla Svizzera italiana) in cui il film è stato distribuito.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Guardiani della Galassia ha ottenuto un incasso pari a $333,176,600 in Nord America e $440,152,029 nel resto del mondo, di cui $7,011,889 in Italia, per un incasso mondiale di 773,328,629 di dollari, a fronte di un budget di produzione di 170 milioni di dollari.[43] La pellicola è il secondo incasso mondiale del 2014, dietro a Transformers 4 - L'era dell'estinzione.

Nel Nord America Guardiani della Galassia ha incassato $11.2 milioni dalle anteprime di mezzanotte, superando gli incassi di Captain America: The Winter Soldier ($10.2 milioni) e diventando il miglior esordio del 2014 alle anteprime.[44] Nel suo primo giorno di programmazione il film ha incassato $26.6 milioni per un totale di 37.8 milioni di dollari (includendo le anteprime di mezzanotte).[45] Nel suo primo weekend Guardiani della Galassia ha incassato $94.3 milioni, superando gli incassi di The Bourne Ultimatum ($69.3 milioni) come miglior weekend d'esordio ad agosto. È stato anche il terzo miglior debutto del 2014 dietro a Transformers 4 - L'era dell'estinzione ($100 milioni) e Captain America: The Winter Soldier ($95 milioni). Nel suo quarto weekend ha incassato $17.4 milioni di dollari, superando Transformers 4 - L'era dell'estinzione e diventando il film di maggior incasso dell'estate 2014. Il 29 agosto il film ha superato gli incassi domestici di Captain America, diventando il film di maggior successo dell'anno in Nord America.[46] Il 12 settembre 2014 il film ha superato i 300 milioni di dollari di incasso domestico, primo film dell'anno a raggiungere tale traguardo.

All'estero il film è uscito in 42 mercati internazionali e ha ottenuto $66.4 milioni durante il weekend d'apertura.[47] I migliori esordi sono stati in Russia ($13 milioni), Regno Unito ($10.8 milioni), Messico ($6.5 milioni) e Brasile ($6.5 milioni).[48] Il weekend seguente il film ha incassato $40.1 milioni di dollari in 50 paesi, mentre nel terzo weekend gli incassi ammontano a 33.1 milioni in 66 stati.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla maggior parte della critica cinematografica. L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes riporta una percentuale di gradimento del 91% con un voto medio di 7.8 su 10, basandosi su 275 recensioni.[49] Il sito Metacritic dà al film un punteggio di 76 su 100 in base a 46 recensioni.[50]

Scott Foundas di Variety scrive "Il primo episodio di un possibile franchise diretto da James Gunn è esagerato, pieno di cose e talvolta troppo desideroso di piacere, ma il tono comico irriverente mantiene la storia vivace, così come fa la performance vincente di Chris Pratt", e elogia il lavoro del direttore della fotografia Ben Davis, dello scenografo Charles Wood e del responsabile del trucco David White.[51] Justin Lowe del The Hollywood Reporter ha lodato lo stile del film e ha scritto: "Un team ben costruito si unisce per la sfida di creare un eroico film di origini con uno stile unico, emozioni abbondanti e con un sacco di umorismo".[52] Su The Wrap James Rocchi ha scritto che "Difficilmente Guardiani della Galassia farà dimenticare che la trionfale cavalcata della Marvel non potrà durare per sempre, ma ha abbastanza cuore e umorismo da renderlo il miglior tipo di prodotto, quello in cui è facile godersi il film grazie ai talenti coinvolti".[53] Jim Starlin, creatore di Drax il Distruttore, Gamora e Thanos, l'ha definito "il miglior film Marvel di sempre".[54] Anche le prime recensioni italiane hanno accolto positivamente il film. Francesco Alò di Badtaste.it ha lodato il lavoro di James Gunn e Kevin Feige, scrivendo che "ce l'hanno fatta a creare un'avventura spaziale dal sapore croccante, fresco e speziato che ci riporta proprio a quelle atmosfere dei primi Guerre stellari".[55]

Jake Coyle dell’Associated Press è stato più critico, definendolo "terribilmente pieno di roba, molte delle battute vengono oscurate dagli effetti speciali". Ha inoltre scritto che secondo lui Close, Reilly e del Toro sono stati poco usati.[56]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Guardiani della Galassia Vol. 2.

Nel luglio 2014 Nicole Perlman confermò lo sviluppo del sequel data la calorosa accoglienza ricevuta dal film, e confermò che James Gunn sarebbe tornato come regista e sceneggiatore.[63] Al San Diego Comic-Con International 2014 è stato annunciato ufficialmente il sequel, con un release fissata al 28 luglio 2017.[64] Il 28 ottobre 2014 la Marvel ha annunciato di aver anticipato la data d'uscita al 5 maggio 2017;[65] in Italia la data d'uscita è fissata al 25 aprile 2017.[66] Gunn ha rivelato che le riprese del film si terranno ad Atlanta, Georgia a partire dal febbraio 2016.[67][68] In alcune interviste Gunn ha rivelato che ci sarà un nuovo membro del team,[69] spiegando che "il film sarà più grande del primo ma allo stesso tempo più piccolo, perché si concentrerà più intensamente su alcuni dei personaggi", e sarà più emozionante e commovente.[70] Nel giugno 2015 Gunn ha rivelato di aver terminato la prima bozza della sceneggiatura.[71] ha confermato il ritorno di Pratt, Saldana, Bautista, Diesel, Cooper, Rooker, Gillan e Sean Gunn nei rispettivi ruoli,[69] e ha rivelato che il titolo del film sarà Guardians of the Galaxy Vol. 2.[72] Nell'ottobre 2015 Pom Klementieff è entrata nel cast con il ruolo di Mantis.[73] Le riprese sono cominciate nel febbraio 2016, e nello stesso mese è stato confermato il ritorno di Glenn Close e l'ingresso nel cast di Kurt Russell, Elizabeth Debicki e Chris Sullivan.[74]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Guardians of the Galaxy: From the Set of the Marvel Studios Adaptation, su superherotype.com, 8 luglio 2014.
  2. ^ (EN) How Chris Pratt Dropped 60 Pounds in Six Months, su mensfitness.com, 19 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Richard Collis, REVIEW: Marvel’s Guardians of the Galaxy: The Expendables In Outer Space, su TIME, 1º agosto 2014.
  4. ^ (EN) Adam Chitwood, GUARDIANS OF THE GALAXY Q&A Highlights: James Gunn’s Influences, the Soundtrack, the Sequel, AVENGERS Crossovers, and More, su Collider, 20 maggio 2014.
  5. ^ (EN) James Hunt, "Guardians of the Galaxy" Set Visit Puts Concerns to Rest, su Comic Book Resources, 8 luglio 2014.
  6. ^ (EN) ‘Guardians of the Galaxy’ Director James Gunn Explains Rocket Raccoon as a “Mangled Little Beast”, su /Film, 13 aprile 2013. URL consultato il 5 gennaio 2015.
  7. ^ (EN) James Gunn Reveals His Brother’s Roles in ‘Guardians of the Galaxy’, su Comic Book Resources, 26 giugno 2014.
  8. ^ (EN) James Gunn reveals that Danny DeVito was considered for Rocket Raccoon in Guardians of the Galaxy, su moviepilot.com. URL consultato il 12 ottobre 2015.
  9. ^ (EN) Listen To Vin Diesel Voice Groot In Five Other Languages, su Cinema Blend, 30 luglio 2014.
  10. ^ 'Serious actress' Glenn Close embraces 'Guardians' fun, su www.webcitation.org. URL consultato il 14 agosto 2015.
  11. ^ Glenn Close on Donning ‘Full Drag’ for Guardians of the Galaxy, su Vulture. URL consultato il 14 agosto 2015.
  12. ^ a b [UPDATE] Guardiani della Galassia: Josh Brolin è ufficialmente Thanos, su everyeye.it.
  13. ^ a b (EN) Kevin Feige Talks GUARDIANS OF THE GALAXY, THOR 3, CAPTAIN AMERICA 3, DOCTOR STRANGE, Casting Josh Brolin as Thanos, Comic-Con Plans, and More, su collider.com, 22 luglio 2014. URL consultato il 30 luglio 2014.
  14. ^ (EN) La Marvel pensa al film sui Guardiani della Galassia!, su MTV.com.
  15. ^ (EN) Rivelato il film Marvel del 2014!, su Latino-review.com.
  16. ^ (EN) La Marvel prepara i Guardiani della Galassia., su Variety.com.
  17. ^ (EN) Kevin Feige svela i Guardiani della Galassia, su The Hollywood Reporter.
  18. ^ (EN) James Gunn in trattative!, su The Hollywood Reporter.
  19. ^ (EN) Joss Whedon crede in James Gunn., su mtv.com.
  20. ^ (EN) James Gunn confermato alla regia di Guardiani della Galassia, su Superherohype.com.
  21. ^ (EN) Short-list di attori per Peter Quill, su Deadline.com.
  22. ^ (EN) Chris Pratt sarà Peter Quill!, su Deadline.com.
  23. ^ (EN) Guardians agli Shepperton Studios.e, su Screendaily.com.
  24. ^ (EN) Il bos della Marvel sulla Fase Due, su sfx.co.uk.
  25. ^ (EN) Dave Bautista firma con la Marvel!, su The Hollywood Reporter.
  26. ^ Zoe Saldana in trattative per Guardians, su The Hollywood Reporter.
  27. ^ (EN) Michael Rooker entra in Guardiani della Galassia, su Deadline.com.
  28. ^ (EN) John C. Reilly si aggiunge al cast di GotG!, su Deadline.com.
  29. ^ La star di 'Doctor Who' in Guardiani della Galassia!, su The Hollywood Reporter.
  30. ^ (EN) Benicio del Toro entra nel film Marvel "GotG"!, su Deadline.com.
  31. ^ La Marvel al SDCC 2013!, su newsarama.com.
  32. ^ (EN) Comincia la produzione di Guardiani della Galassia!, su Marvel.com.
  33. ^ (EN) UFFICIALE: Bradley Cooper in Guardiani della Galassia!, su Marvel.com.
  34. ^ Vin Diesel parla con Maria Menounos., su Youtube.com.
  35. ^ Kevin Feige sui futuri film Marvel!, su Craveonline.com.
  36. ^ Status di James Gunn su Twitter.
  37. ^ (EN) Thanos è stato ingaggiato e altri dettagli sui film Marvel., su IGN.com.
  38. ^ (EN) Chris Tilly, 15 Reasons To Get Excited About Guardians of the Galaxy, su ign.com, 16 maggio 2014.
  39. ^ (EN) Marvel’s Kevin Feige updates on Guardians Of The Galaxy, Thanos, Ant-Man, TV shows and Doctor Strange, su Total Film, 20 giugno.
  40. ^ James Gunn Just Finished Work on ‘Guardians of the Galaxy’, Variety, 7 luglio 2014.
  41. ^ (EN) Matt Goldberg, GUARDIANS OF THE GALAXY: Soundtrack Cover Art and Tracklisting; Includes David Bowie, The Runaways, Marvin Gaye, and More, su collider.com, 1º luglio 2014.
  42. ^ (EN) A Guardians of the Galaxy Sneak Peek Lands at Disney Parks, su comingsoon.net, 9 giugno 2014.
  43. ^ (EN) Guardians of the Galaxy (2014), su Box Office Mojo. URL consultato il 4 marzo 2017. Modifica su Wikidata
  44. ^ (EN) ‘Guardians of the Galaxy’ Soars to Biggest Thursday Box Office Opening of the Year, Variety, 1 agosto.
  45. ^ (EN) Box Office: 'Guardians Of The Galaxy' Rockets To $37.8M Friday, Forbes, 2 agosto 2014.
  46. ^ (EN) Dave McNary, ‘Guardians’ Still Marvelous at Weekend Box Office, su Variety, 29 agosto 2014.
  47. ^ (EN) Box Office: ‘Guardians of the Galaxy’ Astounds With $160.4 Mil Global Debut, Variety, 3 agosto.
  48. ^ (EN) Box Office: 'Guardians of the Galaxy' Amazes With Record $94M U.S. Debut, The Hollywood Reporter, 3 agosto 2014.
  49. ^ Guardians of the Galaxy (2014), su Rotten Tomatoes, Flixster. URL consultato il 26 marzo 2016.
  50. ^ Guardians of the Galaxy, su Metacritic, CNET. URL consultato il 26 marzo 2016.
  51. ^ Scott Foundas, Film Review: "Guardians of the Galaxy", Variety, 24 luglio 2014.
  52. ^ Justin Lowe, "Guardians of the Galaxy": Film Review, su The Hollywood Reporter, 24 luglio 2014.
  53. ^ James Rocchi, ‘Guardians of the Galaxy’ Review: Chris Pratt Rides Shotgun on Marvel's Charming Space Opera, The Wrap, 24 luglio.
  54. ^ (EN) Gregory Wakeman, Guardians Of The Galaxy Is Marvel’s Best Movie Yet, su yahoo.uk, 23 luglio 2014.
  55. ^ Francesco Alò, Guardiani della Galassia, la recensione, su badtaste.it, 25 luglio 2014.
  56. ^ Jake Coyle, Film Review: 'Guardians of the Galaxy' relaxes Marvel's seriousness, but not enough, su Star Tribune. URL consultato il 29 luglio.
  57. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su www.empireonline.com. URL consultato il 20 aprile 2015.
  58. ^ Kids Choice Awards 2015: Ecco tutti i vincitori!, su www.gingergeneration.it. URL consultato il 20 aprile 2015.
  59. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  60. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  61. ^ (EN) Full List of 2015 Saturn Awards Winners - Dread Central, dreadcentral.com. URL consultato il 26 giugno 2015.
  62. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  63. ^ James Gunn scriverà e dirigerà Guardiani della Galassia 2!, su badtaste.it, 26 luglio 2014.
  64. ^ (EN) Marc Strom, SDCC 2014: Guardians of the Galaxy Sequel Coming in 2017, su marvel.com, 26 luglio 2014. URL consultato il 31 luglio 2014.
  65. ^ Mirko D'Alessio, Annunciati tutti i film dei Marvel Studios fino al 2019, badtaste.it, 28 ottobre 2014. URL consultato il 28 ottobre 2014.
  66. ^ Ecco la data di uscita italiana di Captain America: Civil War e dei prossimi film Marvel!, su badtaste.it, 7 maggio 2015.
  67. ^ (EN) James Gunn su Twitter, su Twitter, 29 aprile 2015.
  68. ^ (EN) James Gunn Offers Update on Guardians of the Galaxy 2, su Super Hero Hype, 3 aprile 2015.
  69. ^ a b (EN) ‘Guardians Of The Galaxy 2′ Has Fewer Characters, One New, su Screen Rant, 3 giugno 2015.
  70. ^ James Gunn su Guardiani della Galassia 2: “Sarà più commovente”, su badtaste.it, 28 giugno 2015.
  71. ^ (EN) Phew. 1st draft #GotG2. #NoSpoilers #NotEventheTitle, su Twitter, 3 giugno 2015.
  72. ^ (EN) ‘Guardians of the Galaxy’ Sequel Gets Title, su Variety, 29 giugno 2015.
  73. ^ (EN) Boris Kyt, 'Guardians of the Galaxy 2' Finds Newcomer for Mystery Role (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 28 ottobre 2015.
  74. ^ (EN) Marvel Studios Begins Production on Marvel's 'Guardians of the Galaxy Vol. 2', su Marvel.com, 17 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]