Pom Klementieff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pom Klementieff nel 2017

Pom Klementieff (Québec, 3 maggio 1986) è un'attrice canadese naturalizzata francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 3 maggio 1986, a Quebec City da madre coreana e padre francese che lavorava li come console per il governo francese.[1][2] Ha un fratello più grande.

Il suo nome è Pom perché si pronuncia come la parola coreana che significa "tigre" (범) e "primavera" (봄).[1] Ha vissuto in Canada solo un anno prima di trasferirsi in giro per il mondo per il lavoro del padre,[3] ha vissuto in Giappone e in Costa d'Avorio prima di trasferirsi in Francia.

Suo padre morì a seguito di un cancro quando lei aveva 5 anni e sua madre era malata di schizofrenia e quindi inadatta a occuparsi dei figli[1] quindi Pom e suo fratello si trasferirono a casa di uno zio paterno e sua moglie.[2]

Suo zio è morto il giorno del suo diciottesimo compleanno[1][3] e il fratello si è suicidato il giorno del suo venticinquesimo compleanno.[1] Pom ha brevemente frequentato la scuola di legge, dopo la morte di suo zio per accontentare la zia, ma non ha trovato il percorso di carriera attraente. Ha anche lavorato come cameriera e commessa in Francia.[1] Ha iniziato a recitare all'età di 19 anni presso la scuola di recitazione Cours Florent di Parigi. Pochi mesi dopo la sua formazione ha vinto un concorso di teatro che le ha permesso di partecipare a dei corsi gratuiti per due anni con i migliori insegnanti della scuola.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo ruolo come attrice professionista è stato nel film francese Après lui (2007), come figliastra della protagonista interpretata da Catherine Deneuve.[2] Le riprese delle sue scene sono durate tre giorni. Durante una scena, Pom avrebbe dovuto spingere qualcuno giù per una rampa di scale, ma accidentalmente cadde dalle scale lei stessa, e il regista Gaël Morel mantenne quella scena nel film.[3] Il suo primo ruolo da protagonista è stato in Loup (2009), un film francese su una tribù di allevatori di renne in montagna in Siberia. Durante le riprese, ha alloggiato in un campo distante qualche ora dal villaggio più vicino, dove le temperature scendevano a 30 gradi sotto zero. Durante le riprese ha stretto amicizia con i nomadi che vivevano lì, ha lavorato con dei veri lupi, cavalcato renne e nuotato con un cavallo in un lago.[3]

Ha fatto il suo debutto hollywoodiano, il suo ruolo più importante fino a questo momento è stato in Oldboy (2013) di Spike Lee, un remake del film della Corea del Sud con lo stesso nome.[3][4] Ha interpretato Haeng-Bok, la guardia del corpo dell'antagonista interpretato da Sharlto Copley. Fan del film originale, Klementieff ha sentito parlare della parte attraverso Roy Lee, un produttore del remake, e ha preso lezioni di boxe dopo aver appreso che il ruolo richiedeva di conoscere le arti marziali. Dopo aver mostrato le sue abilità di boxe durante l' audizione, Lee ha chiesto di poter andare a casa e tornare indossando un vestito più femminile e il make-up, come doveva essere il personaggio nel film.[1][2] Pom ha contribuito a scegliere alcuni dei suoi vestiti del guardaroba per il personaggio,[2] e si è addestrata tre ore al giorno per due mesi per una lotta su schermo con la stella Josh Brolin.[2][4]

Dopo Oldboy si è trasferita a Los Angeles dove ha cominciato a perseguire più audizioni per Hollywood.[2][3] Ha continuato a studiare taekwondo dopo il film, e ha raggiunto la cintura viola nell'estate del 2014.[2] Il suo ruolo successivo è stato in Hacker's Game (2015), nel quale interpreta una hacker paragonata a Lisbeth Salander dal romanzo Uomini che odiano le donne. Klementieff ha usato le sue capacità di boxe nel film, e grazie al basso budget del film ha potuto scegliere il proprio guardaroba.[3] È stata una sua idea tingersi i capelli viola per il ruolo, per i quali gli amministratori prima si opposero ma poi acconsentirono.[2] Nel 2016 è entrata a far parte del cast di Guardiani della Galassia Vol. 2 nel ruolo di Mantis.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione in italiano dei suoi film, Pom Klementieff è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Korean French Actress Pom Klementieff Makes US Debut in 'Oldboy' Remake, KoreAm Magazine, Novembre 2013. URL consultato il 5 luglio 2014.
  2. ^ a b c d e f g h i Actress Pom Klementieff from Spike Lee's Oldboy, vol. 2, nº 5, Filler Magazine, Estate 2014. URL consultato il 2 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2013).
  3. ^ a b c d e f g h Mina Chang, Q&A with Pom Klementieff, Anthem Magazine, 2 luglio 2013. URL consultato il 5 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2014).
  4. ^ a b Reece De Ville, Interview: Oldboy's ass kicking, earth moving Pom Klementieff, The Digital Fix, 7 aprile 2014. URL consultato il 5 luglio 2014.
  5. ^ ‘Compton’s Neil Brown Jr. Signs On For ‘Sand Castle’; Pom Klementieff Joins ‘Guardians Of The Galaxy 2’, deadline.com, 29 ottobre 2015. URL consultato il 22 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN166829042 · LCCN: (ENno2014090484 · ISNI: (EN0000 0003 7182 9433 · BNF: (FRcb162591522 (data)