Man-Thing - La natura del terrore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Man-Thing - La natura del terrore
Manthing.JPG
Man-Thing in una scena del film.
Titolo originale Man-Thing
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti, Australia
Anno 2005
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,78 : 1
Genere azione, orrore, fantascienza
Regia Brett Leonard
Soggetto fumetto della Marvel Comics creato da Steve Gerber
Sceneggiatura Hans Rodionoff
Produttore Avi Arad, Gimel Everett, Scott Karol, Christopher Petzel
Produttore esecutivo Kevin Feige, Stan Lee, Rudolf G. Wiesmeier
Casa di produzione Lions Gate, Artisan Entertainment, Marvel Enterprises, Fierce Entertainment, Screenland Movieworld, Samurai Films
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia Steve Arnold
Montaggio Martin Connor
Effetti speciali Paul Katte, Nick Nicolaou, Luke Polti, Stuart Rowsell
Musiche Roger Mason
Scenografia Tim Ferrier, Peter Pound
Costumi Cappi Ireland
Trucco Tina Gordon, Anna Gray, Jennifer Lamphee
Interpreti e personaggi

Man-Thing - La natura del terrore (Man-Thing) è un film per la televisione del 2005 diretto da Brett Leonard.

La sceneggiatura di Hans Rodionoff è parzialmente ispirata all'Uomo Cosa, personaggio antieroe della Marvel Comics.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due adolescenti si addentrano in una palude per copulare. Mentre si accingono ad avanzare con i preliminari, un essere tra la vegetazione trascina via il giovane squartandolo brutalmente dinanzi la sua ragazza.

A causa della scomparsa del vecchio sceriffo, viene mandato Kyle Williams in sua sostituzione nella piccola cittadina di Bywater. Tra i casi rimasti irrisolti dalla polizia locale vi sono molte sparizioni accadute nei dintorni della palude.

Il nuovo sceriffo inizia ad indagare, aiutato dalla bella maestra Teri, e scopre molto presto che un imprenditore, l'avaro Frederic Schist, ha stabilito un impianto petrolifero nel cuore della palude per trarne tutte le riserve di petrolio presenti nel sottosuolo.

È proprio qui che da un giorno all'altro iniziano ad essere uccisi in modo brutale alcuni operai dello stabilimento; apparentemente l'unica spiegazione è l'attacco di un animale. Nonostante questo il ritrovamento di vari cadaveri, nei quali è cresciuta letteralmente la vegetazione dentro, manda fuori pista lo sceriffo stesso che si trova costretto ad ascoltare delle leggende del paese.

Parlando con uno sciamano pellerossa che abita vicino alla palude, lo sceriffo Williams scopre di una leggenda che narra l'esistenza di un Uomo Cosa, un essere metà uomo e metà vegetale.

La leggenda si rivela vera: l'Uomo Cosa esiste realmente e non è nient'altro che Ted Sallis, uno sciamano ucciso da Schist alcuni anni prima, e che ora tenta di vendicarsi sui responsabili e distruggere lo stabilimento per ripristinare l'habitat di prima.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato trasmesso negli Stati Uniti dalla rete televisiva Sci Fi Channel il 30 aprile 2005,[1] mentre in Italia è stato commercializzato direttamente nel mercato home video a partire dal 22 marzo 2006.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sci Fi Picuters presents Man-Thing, Lonely.geek.nz. URL consultato il 4 settembre 2011.
  2. ^ (EN) Release dates for Man-Thing (2005), Internet Movie Database. URL consultato il 4 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]