Deadpool 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deadpool 2
Deadpool 2.jpg
Deadpool (Ryan Reynolds) in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata119 min
134 min (versione estesa)
116 min (versione PG-13)[1]
Rapporto2,39 : 1
Genereazione, fantascienza, commedia, avventura
RegiaDavid Leitch
Soggettodal fumetto di Fabian Nicieza e Rob Liefeld
SceneggiaturaRhett Reese, Paul Wernick, Ryan Reynolds
ProduttoreSimon Kinberg, Ryan Reynolds, Lauren Shuler Donner
Produttore esecutivoStan Lee, Rhett Reese, Ethan Smith, Aditya Sood, Paul Wernick
Casa di produzioneDonners' Company, Kinberg Genre, Marvel Entertainment, 20th Century Fox
Distribuzione (Italia)20th Century Fox
FotografiaJonathan Sela
MontaggioCraig Alpert, Elísabet Ronaldsdóttir, Michael McCusker, Dirk Westervelt
Effetti specialiMike Vézina
MusicheTyler Bates
ScenografiaDavid Scheunemann
CostumiKurt and Bart
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Deadpool 2 è un film del 2018 diretto da David Leitch.

Basato sull'omonimo personaggio dei fumetti Marvel, è l'undicesimo film della saga sugli X-Men, sequel di Deadpool, ed è interpretato da Ryan Reynolds, Josh Brolin, Morena Baccarin, Julian Dennison, Zazie Beetz, T. J. Miller, Brianna Hildebrand e Jack Kesy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Deadpool è diventato un giustiziere che uccide i criminali, incluso il capo di un'associazione di spacciatori nella sua città, fallendo però al primo tentativo. Tornato a casa per festeggiare il suo primo anniversario con Vanessa, lei afferma di essere pronta a metter su famiglia. Poco dopo, quella stessa sera, il capo della malavita attacca Wade nella sua casa e, durante lo scontro, Vanessa muore. Wade insegue il criminale per le strade e lo uccide abbracciandolo e facendosi investire da un camion.

Il fatto fa cadere Deadpool in depressione e, sei settimane più tardi, decide di suicidarsi facendo esplodere il suo appartamento con diversi barili di benzina. Durante la sua "morte", Wade ha una visione di Vanessa nel loro appartamento, dove gli dice che il suo cuore non è nel posto giusto, lasciando Wade confuso. Più tardi, Colosso arriva all'appartamento distrutto e porta Wade al palazzo di Xavier nel tentativo di arruolare Deadpool tra gli X-Men e aiutarlo nel suo dolore. Wade, Colosso e Testata Mutante Negasonica vengono poi coinvolti in una situazione riguardante il giovane mutante Firefist, Russell Collins, che produce temperature estreme dalle mani e dà fuoco agli oggetti circostanti, che sta tentando di ribellarsi alle autorità dell'orfanotrofio per mutanti in cui vive. Dopo diversi tentativi fallimentari, Wade scopre che il direttore e il personale hanno abusato del ragazzo, e spara a un infermiere dello staff; questo fa sì che sia Deadpool che Russell vengano arrestati, e vengono installati loro dei collari che inibiscono i poteri dei mutanti.

Wade e Russell vengono portati alla Prigione di ghiaccio, una struttura isolata usata come prigione per i mutanti, dove tutti i detenuti indossano lo stesso collare inibitore. Lì, Russell cerca di fare amicizia con Wade, ma lui rifiuta ogni suo tentativo di conforto, dicendo che l'unica persona che ha amato è Vanessa. Durante la loro incarcerazione, la struttura viene attaccata da Cable, un mutante cibernetico arrivato dal futuro per uccidere Russell. Durante gli scontri, Deadpool e Cable sono sbalzati all'esterno della struttura, così Russell resta al sicuro. Durante la caduta, Wade ha un'altra visione di Vanessa, che lo aiuta a realizzare che ha ancora una chance per salvare il ragazzino e riscattare se stesso per non essere riuscito a salvare lei.

Wade decide quindi di mettere insieme, con l'aiuto di Weasel, una squadra di mutanti per combattere Cable e salvare Russell. La squadra sarà formata da Domino, Bedlam, Shatterstar, Zeitgeist, Svanitore e Peter (un normale umano), e verrà chiamata X-Force. Insieme, attaccano il convoglio che trasporta i prigionieri dopo il danneggiamento della Prigione di ghiaccio per liberare Russell. Paracadutandosi su di esso, solo Deadpool e Domino rimangono vivi, mentre gli altri eroi muoiono in vari incidenti durante l'atterraggio. Domino sale a bordo del camion con i prigionieri e incontra Cable, che si lancia all'attacco nel tentativo di uccidere Russell. Durante il combattimento tra Deadpool e Cable, Russell libera Fenomeno (con cui aveva fatto amicizia nella Prigione di ghiaccio), che distrugge il convoglio, per poi scappare insieme al ragazzo, deciso ad uccidere il direttore dell'orfanotrofio.

Cable, dopo la liberazione di Fenomeno, decide di fare squadra con Deadpool, visto l'obiettivo comune di impedire la prima uccisione da parte di Firefist che, nel futuro, sarebbe diventato un criminale assassino e avrebbe ucciso la famiglia di Cable. Deadpool accetta di aiutare Cable, a patto che gli lasci la possibilità di parlare con Russell e provare a convincerlo a non uccidere il direttore.

Deadpool, Cable e Domino arrivano all'orfanotrofio per fermare Russell e Fenomeno, ma si trovano in difficoltà contro quest'ultimo a causa della sua forza distruttiva. Nel mentre, arriva Colosso, insieme a Testata Mutante Negasonica e la sua ragazza Yukio, che distrae Fenomeno per consentire a Deadpool e Cable di portare a termine il piano. Cable e Deadpool provano a raggiungere Firefist prima che uccida il direttore e Deadpool prova a parlargli, mettendosi addirittura il collare inibitore per convincerlo. Cable afferra la pistola e spara al ragazzo dopo che ha realizzato che stava per uccidere la sua prima vittima, ma Deadpool salta davanti al ragazzo e viene colpito dal proiettile in pieno petto, salvando Russell.

Dopo un lungo discorso di Wade, Russell perde il suo desiderio di vendetta e Cable capisce che la sua famiglia è salva e il piano ha funzionato. Wade, mentre sta morendo, torna alla visione, riunendosi a Vanessa, che gli spiega che non è ancora tempo di stare insieme e che si incontreranno più avanti. Sentitosi dispiaciuto per Deadpool, Cable torna indietro nel tempo prima di quel combattimento e mette una moneta di piombo, ricordo di Vanessa che prese nel primo combattimento a Deadpool, nel punto esatto in cui lo avrebbe colpito il proiettile, salvandolo. La squadra se ne va dopo che il direttore viene investito dal taxi guidato da Dopinder, che si sente un eroe nell'ucciderlo.

Nella scena durante i titoli di coda, Testata Mutante Negasonica e Yukio aggiustano il dispositivo temporale di Cable e lo danno a Deadpool, che torna nel passato per salvare Vanessa e Peter; dopodiché spara al Deadpool di X-Men le origini - Wolverine e a Ryan Reynolds mentre stava leggendo soddisfatto il copione del film Lanterna Verde.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate il 17 giugno 2017 in Canada,[2] col titolo di lavorazione Love Machine[3] e sono terminate a metà ottobre dello stesso anno.[4]

Il budget del film è stato di 110 milioni di dollari.[5]

Camei[modifica | modifica wikitesto]

Matt Damon e Alan Tudyk partecipano al film nel ruolo dei due contadini incontrati da Cable;[6] Ryan Reynolds ha prestato la voce ed il volto, ricostruito in CGI, al personaggio di Fenomeno,[7] mentre Brad Pitt ha prestato il proprio volto per interpretate lo Svanitore[8] per soli tre fotogrammi e gratuitamente.[9] Hugh Jackman appare nei panni di Wolverine con immagini di repertorio da X-Men le origini - Wolverine, mentre James McAvoy, Evan Peters, Nicholas Hoult e Tye Sheridan rispettivamente nei loro precedenti ruoli di X-Men di Professor X, Quicksilver, Bestia e Ciclope.[10]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Zazie Beetz, Ryan Reynolds e Josh Brolin durante un'intervista

Il primo teaser trailer del film è stato diffuso il 15 novembre 2017.[11]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola, inizialmente programmata per il 1º giugno 2018,[12] è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 18 maggio dello stesso anno,[13] ed in quelle italiane dal 15 maggio.[14]

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti[15] per la presenza di "violenza esplicita, linguaggio esplicito, riferimenti sessuali e droga", mentre in Italia non ha ricevuto alcun divieto.[16]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sul sito Rotten Tomatoes il film ottiene l'83% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 7 su 10, basato su 300 critiche,[17] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 66 su 100, basato su 51 recensioni.[18]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Durante il primo giorno di proiezione in Italia, il film ha incassato 625 000 .[19] Al termine del primo weekend di programmazione, la pellicola si posiziona al primo posto del botteghino sia in Italia, con 2.653.615 euro,[20] che negli Stati Uniti, con 125 milioni di dollari.[21] Dopo il secondo weekend, la pellicola arriva a 5,6 milioni di euro in Italia.[22]

Al 7 giugno 2018, il film ha incassato 265 015 541 $ nel Nord America[23] e 350 330 343 $ nel resto del mondo, per un totale di 615 345 884 $, diventando il terzo miglior incasso del 2018 dietro Black Panther ed Avengers: Infinity War ed entrando nella top 10 statunitense dei film vietati ai minori migliori di sempre superando gli incassi di Logan - The Wolverine, fermo a quota $226 milioni.[24]

Al 6 agosto 2018, il film ha incassato 318 223 848 $ nel Nord America e 414 986 515 $ nel resto del mondo, per un totale di 733 621 794 $.[25]

Primati[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha segnato il primato di prevendite per un film vietato ai minori sul sito fandango.com.[15] In seguito, ha segnato altri record: quello per il maggiore incasso alle anteprime del giovedì per un film vietato ai minori, incassando 18,6 milioni di dollari,[26] e quello per il miglior incasso nel giorno d'esordio per un film vietato ai minori, con 53,3 milioni di dollari.[27] Il 25 giugno è diventato il terzo incasso più alto per un film vietato ai minori, con 707,8 milioni di dollari.[28]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - Golden Trailer Awards
    • Miglior teaser
    • Miglior trailer originale
    • Candidatura per il miglior blockbuster estivo
    • Candidatura per il miglior spot TV d'azione
    • Candidatura per il miglior spot TV di un blockbuster estivo
  • 2018 - International Online Cinema Awards
    • Candidatura per la miglior canzone originale (Ashes)
  • 2018 - Teen Choice Award[29][30]
    • Candidatura per il miglior attore in un film dell'estate a Ryan Reynolds
    • Candidatura per il miglior attore in un film dell'estate a Julian Dennison
    • Candidatura per la miglior attrice in un film dell'estate a Zazie Beetz
  • 2018 - People's Choice Awards[31]
    • Candidatura per il film preferito dal pubblico
    • Candidatura per il film d'azione preferito dal pubblico
    • Candidatura per l'attore preferito dal pubblico a Ryan Reynolds
    • Candidatura per la star d'azione preferita dal pubblico a Ryan Reynolds

Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Versione estesa[modifica | modifica wikitesto]

Pochi giorni dopo la distribuzione nelle sale, il regista David Leitch annuncia l'esistenza di una versione estesa del film e di essere al lavoro insieme agli sceneggiatori (Reynolds, Reese e Wernick) per inserire le migliori battute affinché quest'ultima risulti il più divertente possibile.[32]

Once Upon a Deadpool[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla versione estesa distribuita in home video, dal 12 al 24 dicembre 2018[1] viene distribuito nuovamente il film nelle sale cinematografiche in una versione PG-13 non vietata ai minori, intitolata Once Upon a Deadpool, per la quale sono state girate delle scene aggiuntive in un solo giorno,[1] nell'agosto dello stesso anno, subito dopo l'uscita della versione originale del film.[33] Nelle scene aggiuntive si è unito al cast l'attore Fred Savage, non presente nella versione originale.[1]

Questa versione prevede la donazione, di 1 dollaro ogni biglietto venduto, ad un'associazione per la lotta contro il cancro.[1]

Casi mediatici[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accusato di "fridging", ossia la pratica di far morire uno o più personaggi femminili come stratagemma per ingraziarsi il pubblico; gli sceneggiatori Reese e Wernick hanno respinto l'accusa, spiegando di non essere nemmeno a conoscenza del termine fridging e del suo significato, dichiarando che nel film hanno "inserito un gruppo variegato di personaggi femminili forti, come Domino, Testata Mutante Negasonica o la stessa Vanessa".[34]

Alcuni utenti di Twitter si sono lamentati della rappresentazione errata e ripetitiva delle ragazze asiatiche nei film occidentali, raffigurate sempre con look eccentrici e in particolare con i capelli di colori innaturali come rosa, blu o verdi; in questo caso riferendosi al personaggio di Yukio.[35]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Andrea Francesco Berni, Once Upon a Deadpool: primi dettagli sulla versione PG-13 di Deadpool 2, badtaste.it, 5 novembre 2018. URL consultato il 5 novembre 2018.
  2. ^ (EN) Anthony Couto, Deadpool 2 Filming X-Mansion Scenes with Reynolds in Victoria, BC, cbr.com, 17 giugno 2017. URL consultato il 29 giugno 2017.
  3. ^ (EN) Lucas Siegel, Deadpool 2 Working Title Revealed, comicbook.com, 26 ottobre 2016. URL consultato il 29 giugno 2017.
  4. ^ Andrea Francesco Berni, Deadpool 2: terminate ufficialmente le riprese, badtaste.it, 15 ottobre 2017. URL consultato il 15 ottobre 2017.
  5. ^ (EN) Deadpool 2, Box Office Mojo. URL consultato il 18 maggio 2018.
  6. ^ Pierre Hombrebueno, Deadpool 2: rivelato un geniale cameo di cui non si è accorto nessuno, Best Movie, 18 maggio 2018. URL consultato il 18 maggio 2018.
  7. ^ Simona Carradori, Deadpool 2: Ryan Reynolds interpreta un secondo personaggio di cui non vi siete accorti, Best Movie, 19 maggio 2018. URL consultato il 19 maggio 2018.
  8. ^ (EN) Jack Shepherd, Deadpool 2 director explains how that massive cameo came about, The Independent, 18 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  9. ^ Matteo Tosini, Deadpool 2: una star di Hollywood ha voluto solo “una tazza di caffè” per apparire in un cammeo nel film, badtaste.it, 24 luglio 2018. URL consultato il 24 luglio 2018.
  10. ^ (EN) Huw Fullerton, Deadpool 2’s biggest and best cameos, radiotimes.com, 22 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  11. ^ Filmato audio 20th Century Fox Italia, Deadpool 2, su YouTube, 15 novembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.
  12. ^ (EN) Pamela McClintock, 'Deadpool 2' Lands June 2018 Release Date, The Hollywood Reporter, 22 aprile 2017. URL consultato il 29 giugno 2017.
  13. ^ Mirko D'Alessio, Deadpool 2 anticipato, I Nuovi Mutanti rimandato al 2019, badtaste.it, 12 gennaio 2018. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  14. ^ Filmato audio 20th Century Fox Italia, Deadpool Meets Cable, su YouTube, 7 febbraio 2018. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  15. ^ a b Emanuele Biotti, Deadpool 2 segna un record di prevendite su Fandango per un film dal rating R, badtaste.it, 23 aprile 2018. URL consultato il 23 aprile 2018.
  16. ^ Andrea Francesco Berni, Deadpool 2 non sarà vietato ai minori in Italia, badtaste.it, 15 maggio 2018. URL consultato il 15 maggio 2018.
  17. ^ (EN) Deadpool 2, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. URL consultato il 16 maggio 2018. Modifica su Wikidata
  18. ^ (EN) Deadpool 2, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 16 maggio 2018. Modifica su Wikidata
  19. ^ Box-Office Italia: ottimo esordio per Deadpool 2!, su BadTaste.it, 16 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  20. ^ Matteo Bonassi, Deadpool 2 al comando del box office Italia, Best Movie, 21 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  21. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Deadpool 2 vince il weekend con 125 milioni di dollari!, badtaste.it, 21 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  22. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Solo – a Star Wars Story vince il weekend con un milione e mezzo di euro, badtaste.it, 28 maggio 2018. URL consultato il 28 maggio 2018.
  23. ^ (EN) Daily Box Office for Thursday, June 7, 2018 - Box Office Mojo, su boxofficemojo.com. URL consultato il 27 giugno 2018.
  24. ^ Deadpool 2 supera i 600 milioni al box office mondiale, su comicsuniverse.it. URL consultato il 7 giugno 2018.
  25. ^ (EN) Deadpool 2, su Box Office Mojo. URL consultato il 14 agosto 2018. Modifica su Wikidata
  26. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Deadpool 2 da record alle anteprime di giovedì!, badtaste.it, 18 maggio 2018. URL consultato il 18 maggio 2018.
  27. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Deadpool 2 da record con 53.3 milioni venerdì, badtaste.it, 19 maggio 2018. URL consultato il 19 maggio 2018.
  28. ^ Deadpool 2 è il terzo incasso più alto per un film Rated R, su cinema.everyeye.it. URL consultato il 27 giugno 2018.
  29. ^ (EN) Greg Evans, Teen Choice Awards: ‘Black Panther’, ‘Solo’, ‘Riverdale’ Lead Nominations – List, deadline.com, 22 giugno 2018. URL consultato il 6 agosto 2018.
  30. ^ (EN) Teen Choice Awards 2018: nomination, l'elenco completo e come votare, teamworld,it, 14 giugno 2018. URL consultato il 6 agosto 2018.
  31. ^ Pierre Hombrebueno, People’s Choice Awards 2018: i Marvel Studios guidano le nomination, Best Movie, 6 settembre 2018. URL consultato il 6 settembre 2018.
  32. ^ Matteo Bonassi, Deadpool 2: esiste già una versione director’s cut, Best Movie, 22 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  33. ^ Pierre Hombrebueno, Deadpool 2: riprese aggiuntive in vista della nuova versione in uscita a dicembre, Best Movie, 30 ottobre 2018. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  34. ^ Emanuele Biotti, Deadpool 2: Rhett Reese respinge una particolare tipologia di critiche in merito alla trama e ai personaggi, badtaste.it, 25 maggio 2018. URL consultato il 25 maggio 2018.
  35. ^ Simona Carradori, Deadpool 2, i capelli di un personaggio scatenano le ire di alcuni fan: «Sono offensivi», Best Movie, 26 maggio 2018. URL consultato il 26 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]