Shatterstar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shatterstar
Shatterstar (Rob Liefeld).jpg
Shatterstar, disegnato da Rob Liefeld
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.Shatterstar
Lingua orig.Inglese
Alter egoGaveedra Seven
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.aprile 1991
1ª app. inNew Mutants n. 100 - I serie
Editore it.Marvel Italia
app. it.luglio 1994
app. it. inX-Force n. 0
SessoMaschio
Abilità
  • Forza, resistenza e agilità sovrumane
  • Fattore rigenerante
  • Grande resistenza a dolore e fatica
  • Esperto di arti marziali e nell'uso di molte armi
  • Eccezionale spadaccino
  • Emissione di raggi d'energia
  • Manipolazione del suono
  • Teletrasporto

Shatterstar, il cui vero nome è Gaveedra Seven, è un personaggio dei fumetti, creato da Fabian Nicieza (testi) e Rob Liefeld (testi e disegni) nel 1991, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in New Mutants (prima serie) n. 100 (aprile 1991).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Shatterstar venne creato da Mojo, in un futuro ipotetico per lo stesso motivo di Longshot: far divertire i telespettatori del Mojoverso in spettacoli mortali. Fortunatamente riuscì a fuggire dall'arena e si unì a dei ribelli che desideravano la caduta di Mojo, loro fecero tornare Shatterstar indietro nel tempo affinché chiedesse agli X-Men di aiutarlo a far cadere Mojo.

Hank McCoy dopo un'attenta analisi constatò che il suo DNA era simile a quello di Longshot. Durante le sue avventure, assorbì i ricordi di un mutante chiamato Benjamin Russel e più tardi quando fu severamente ferito grazie a Longshot lui e Benjamin Russel vennero separati in due corpi diversi.

Shatterstar potrebbe essere il figlio di Longshot avuto da Dazzler o da Spirale.

Negli anni il suo spirito guerriero lo ha messo in contrasto con altri mutanti come Cannonball e Wolverine mentre ha creato un'amicizia profonda con Cable, lo seguì nella fondazione di X-Force.

Il suo orientamento sessuale è la bisessualità; ha una relazione con Rictor. Durante la sua carriera di supereroe ha fatto parte di X-Factor. Nelle sue prime apparizioni si è spesso lasciato intendere che egli possegga due cuori. Inoltre, come Longshot, ha quattro dita per mano.

Civil War[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Civil War (fumetto).

Durante Civil War, assieme a Calibano e Domino, tenta di liberare i 198 mutanti dall'istituto con successo sebbene O*N*E* avesse tentato di fermarli con l'aiuto di Iron Man, Ms. Marvel e Alfiere.

Ferisce gravemente Micromax, riducendolo in fin di vita, e poi scappa con i 198 mutanti in una località sconosciuta.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni in cui era a Mojoworld l'hanno fatto divenire un combattente assai pericoloso, poiché era costretto a lottare per la sopravvivenza ed obbligato a correre rischi mortali per divertire il pubblico.

Shatterstar ha molte capacità sovrumane conferitegli artificialmente da Mojo per farlo diventare un guerriero perfetto per i suoi spettacoli: infatti può produrre delle tossine che non gli fanno sentire la fatica e il dolore per un paio di ore, può contare su un fattore rigenerante, riesce a sollevare fino a 5 tonnellate[senza fonte], può emettere dei raggi d'energia bioelettrica che incanala nelle sue spade, manipolare il suono e creare portali di teletrasporto di gruppo. È uno spadaccino provetto, nonché un grande acrobata ed esperto nell'uso di molte armi.

In altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Shatterstar apparirà in Deadpool 2, interpretato da Lewis Tan. Durante l'atterraggio, finisce tra le pale di un elicottero. [1]
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics