Cavalieri di Apocalisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando le figure bibliche, vedi Cavalieri dell'Apocalisse.
Cavalieri di Apocalisse
gruppo
Nome orig. Horsemen of Apocalypse
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. aprile 1987
1ª app. in X-Factor n. 15
Formazione originale
  • Pestilenza
  • Carestia
  • Guerra
  • Morte
Capo/leader Apocalisse

I Cavalieri di Apocalisse sono un gruppo di personaggi dei fumetti pubblicati dalla Marvel Comics. Il gruppo è stato nominato per la prima volta in X-Factor n. 10 (novembre 1986), e ha fatto la sua prima apparizione in X-Factor n. 15 (aprile 1987), realizzato da Louise e Walt Simonson.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è composto da quattro persone (generalmente mutanti) che sono stati modificati geneticamente e condizionati mentalmente per servire Apocalisse. Vengono potenziati oppure dotati di nuove abilità, e vengono loro assegnati i nomi dei quattro Cavalieri dell'Apocalisse della Bibbia: Morte, Carestia, Pestilenza e Guerra.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: X-Men - Giorni di un futuro passato e X-Men - Apocalisse.

I Cavalieri di Apocalisse sono presenti nel film X-Men - Apocalisse uscito a maggio 2016. Morte, Pestilenza, Carestia e Guerra sono rispettivamente i mutanti: Arcangelo, Psylocke, Tempesta e Magneto [1].

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è comparso in alcuni episodi delle serie animate Insuperabili X-Men e X-Men: Evolution.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

I quattro Cavalieri compaiono nei seguenti videogiochi: Marvel Super Heroes vs. Street Fighter (dove Akuma di Street Fighter è viene trasformato nel Cavaliere della Morte ed è il boss finale), X-Men Legends II: L'Era di Apocalisse (dove sono Abyss, Mikhail Rasputin, Olocausto e Arcangelo) e Marvel: Avengers Alliance (dove X-23 è Guerra, Rogue è Carestia, Bestia è Pestilenza, Uomo Ghiaccio è Morte).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ali Plumb, Comic-Con 2015: X-Men Apocalypse Panel, Empire. URL consultato il 12 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics