Uncanny Avengers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uncanny Avengers
gruppo
UncannyAvengers.jpg
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. ottobre 2012
1ª app. in Uncanny Avengers n. 1
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
app. it. maggio 2013
app. it. in Incredibili Avengers n. 1
Uncanny Avengers
fumetto
Titolo originale Uncanny Avengers
Testi Rick Remender
Disegni Daniel Acuña
Editore Marvel Comics
1ª edizione ottobre 2012
Periodicità mensile
Albi 14 (in corso)
Formato 17 cm × 26 cm
Rilegatura spillato
Pagine 20 (circa)
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
1ª edizione it. maggio 2013
Periodicità it. mensile
Albi it. 7 (in corso)
Formato it. 17 cm × 26 cm
Rilegatura it. spillato
Pagine it. 20 (circa)

Uncanny Avengers è una testata fumettistica pubblicata dall'editore statunitense Marvel Comics a partire dall'ottobre 2012. Primo titolo sotto l'etichetta Marvel NOW!, segna il punto d'inizio della nuova fase del MU dopo gli eventi del crossover Avengers vs. X-Men. La peculiarità di questi Vendicatori, noti all'opinione pubblica del MU come "squadra unione"[1], consiste nel contare fra le proprie fila sia personaggi storici del franchise che nuove leve appartenenti alla specie mutante alleatisi per proteggere l'umanità e portare avanti il sogno di Charles Xavier[2].

Archi narrativi[modifica | modifica sorgente]

  • L'ombra rossa (The Red Shadow). Dopo il funerale di Xavier tenuto alla JGS, un violento diverbio scoppia fra Scarlet e Rogue prima che gli S-Men del Teschio Rosso le rapiscano portando via anche il cadavere del professore. Al termine della visita di Havok nella prigione in cui è tenuto Ciclope per discutere delle azioni da lui compiute quando era Fenice, Capitan America e Thor s'incontrano con lui per chiedergli di guidare una squadra di Vendicatori e X-Men facendo sì che l'opinione pubblica comprenda che la convivenza pacifica è ancora un'opzione. L'improvviso attacco di un lobotomizzato Valanga, che distrugge un intero quartiere di New York City uccidendone gli abitanti, fa sì che Cap, Thor e Wolverine guidati da Havok lavorino insieme per sconfiggerlo fino all'arrivo del Teschio e dei suoi S-Men che li mettono in difficoltà. Poco prima, il malvagio aveva estratto il cervello di Xavier e innestato al proprio per usufruire dei poteri telepatici facendo in modo di trasmettere un messaggio d'odio in TV capace di manipolare le menti degli ascoltatori affinché individuino e uccidano tutti i mutanti nelle loro vicinanze. Riuscita a liberarsi, Rogue recupera Scarlet dal luogo in cui era tenuta sotto il controllo telepatico del Teschio, che le aveva rivelato di esser stato clonato dall'originale nel 1942 e poi messo in criostasi, e raggiungono il centro di NYC dando man forte alla squadra di Havok che riesce così a mettere in fuga il Teschio e i suoi S-Men, riuscendo a calmare gli abitanti prima che la carneficina raggiunga livelli allarmanti. Giorni dopo la squadra unione viene presentata ufficialmente al pubblico, con l'aggiunta dei nuovi membri Sole Ardente, Wasp e Wonder Man, ma il Sinistro Mietitore irrompe all'evento con il proposito di uccidere Scarlet rea di averlo riportato in vita contro la sua volontà e averlo poi reso incapace di morire nuovamente. Durante il seguente combattimento, davanti alla stampa riunita, Rogue assorbe i poteri di Wonder Man e colpisce il Mietitore uccidendolo inavvertitamente sul colpo.


Contributi[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatori Disegnatori

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Numeri Personaggi
1-4 Capitan America, Havok, Rogue, Scarlet, Thor, Wolverine
5- Capitan America, Havok, Rogue, Scarlet, Sole Ardente, Thor, Wasp, Wolverine, Wonder Man

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come riportato da Marco Rizzo fra le note finali di X-Men Deluxe Presenta n. 221, Panini Comics, agosto 2013.
  2. ^ Remender Assembles "Uncanny Avengers", the Super Supergroup
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics