Danielle Moonstar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danielle Moonstar
Dani (in basso al centro) e i Nuovi Mutanti. Disegni di Kris Anka.
Dani (in basso al centro) e i Nuovi Mutanti. Disegni di Kris Anka.
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. dicembre 1982
1ª app. in Marvel Graphic Novel n. 4: New Mutants
Editore it. Play Press
app. it. luglio 1989
app. it. in I Nuovi Mutanti Supplemento al n. 4 di "I Nuovi Mutanti"
Sesso Femmina
Luogo di nascita Boulder (Colorado, USA)
Abilità
  • Empatia
  • Telepatia
  • Creazione di illusioni
  • Manifestazione dei contenuti psichici propri e altrui
Parenti
  • William Lonestar (padre)
  • Peg Lonestar (madre)
  • Aquila Nera (nonno, deceduto)

Danielle Moonstar, conosciuta anche come Psyche e successivamente come Mirage, è un personaggio dei fumetti creato dallo scrittore Chris Claremont (testi) e Bob McLeod (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in Marvel Graphic Novel n. 4: The New Mutants (1982).

È una supereroina mutante, che ha iniziato la sua carriera nei Nuovi Mutanti, per poi diventare una degli X-Men.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Danielle è una nativa americana (precisamente, una Cheyenne) ed è nata a Boulder, in Colorado. Tra tutti i mutanti nativi americani ha più di altri conservato il rapporto con la sua cultura di origine.

Come tutti i mutanti i suoi poteri si mostrarono durante la pubertà e una delle prime manifestazioni dei suoi poteri fu una visione dei suoi genitori morti uccisi da un orso demoniaco. Poco dopo i suoi genitori, terrorizzati, la cacciarono e lei andò a vivere con suo nonno, Aquila Nera. Il nonno la spedì poi alla Xavier School affinché imparasse a controllare i suoi poteri.

Decimation[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Decimation.

Dopo Decimation Danielle perse i suoi poteri, tuttavia è stata assunta da Hank Pym e Tony Stark come psicologa nel progetto L'Iniziativa: viene infatti incaricata di assistere un giovane mutante chiamato Trauma (Terence Ward) a controllare il suo potere di trasformarsi nella più grande paura di chi gli sta vicino.

Successivamente si riunsce agli X-Men a San Francisco, dove diventa istruttrice dei Giovani X-Men assieme a Sunspot.

Poteri[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente i poteri di Moonstar consistevano nella capacità di materializzare psionicamente le più grandi paure di chi le stava vicino. Danielle però non era in grado di controllare questa abilità, perciò la cosa le creò non pochi problemi. Successivamente imparò a gestire meglio i propri poteri e scoprì di avere anche altre capacità di natura psionica, tra queste una forma di telepatia, che le permetteva di comunicare mentalmente con gli animali di tipo superiore (mammiferi ed uccelli), questa abilità si rivelò molto utile per comunicare con la sua amica Wolfsbane, nei momenti in cui lei era trasformata nella sua forma animalesca; in seguito Moonstar mostrò la capacità di creare armi tangibili costituite di energia psionica, anche se al prezzo di grande sforzo e dispendio di energie. Tali armi (ad esempio frecce o pugnali) quando colpiscono un avversario gli fanno percepire un dolore reale di tipo psichico, pur non avendo conseguenze sul piano fisico. Per un certo periodo di tempo Moonstar venne trasformata in una Valchiria del reame divino di Asgard.

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics