Boulder (Colorado)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boulder
city
Boulder – Veduta
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Colorado.svg Colorado
Contea Boulder
Amministrazione
Sindaco Matthew Appelbaum
Territorio
Coordinate 40°02′N 105°15′W / 40.033333°N 105.25°W40.033333; -105.25 (Boulder)Coordinate: 40°02′N 105°15′W / 40.033333°N 105.25°W40.033333; -105.25 (Boulder)
Altitudine 1655 m s.l.m.
Superficie 65,7 km²
Abitanti 97 385[1] (censimento 2010)
Densità 1 482,27 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 80301-80310, 80314, 80321-80323, 80328, 80329
Prefisso 303, 720
Fuso orario UTC-7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Boulder
Boulder – Mappa
Sito istituzionale

Boulder è una città degli Stati Uniti d'America, situata nello stato del Colorado, capoluogo della contea omonima.

Secondo il censimento del 2010 aveva una popolazione di 97.385 abitanti. Vi si trova la University of Colorado at Boulder, la più grande università dello stato. La sua altitudine è di 1655 metri sul livello del mare ed è l'ottava città del Colorado per popolazione, oltre ad essere capoluogo della Contea di Boulder.

A Boulder ha sede il laboratorio del National Institute of Standards and Technology ove si trova il NIST-F1, uno dei quattro orologi atomici a fontana di cesio più precisi del mondo (con un'accuratezza di un secondo ogni 20 milioni di anni). Gli altri tre si trovano rispettivamente nell'Osservatorio di Parigi, nel National Physical Laboratory di Teddington e nel Physikalisch-Technische Bundesanshalt di Braunschweig[2].

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Boulder si estende nella Boulder Valley dove le Montagne Rocciose si intersecano con le Grandi Pianure. Poco lontano dalla città, verso ovest, si trova una imponente formazione di roccia sedimentaria nota come i Flatirons che sono universalmente riconosciuti come il simbolo stesso della città.

La formazione rocciosa dei Flatirons, simbolo iconografico di Boulder

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima della metà dell'800, il popolo dei nativi americani delle tribù nomadi Arapaho usava questa regione come luogo per svernare durante la stagione fredda, proprio ai piedi della formazione dei Flatirons. Altre tribù nomadi annoveravano gli Cheyenne, i Comanche e i Sioux. Il primo insediamento europeo nell'area fu quello dei cercatori d'oro che giunsero intorno al 1858, quando Boulder era ancora parte del territorio del Nebraska. Il territorio dello stato del Colorado venne infatti creato solo nel 1861.

Persone legate a Boulder[modifica | modifica sorgente]

Nei media[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel 1996, la città fu teatro di un omicidio che sconvolse gli Stati Uniti. Il 25 dicembre 1996, la bambina modella JonBenét Ramsey, di appena 6 anni, venne trovata morta per strangolamento nella cantina della sua stessa casa. A tutt'oggi, il delitto rimane irrisolto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 293.161 abitanti l'area metropolitana
  2. ^ primary frequency standards

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America