WandaVision

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
WandaVision
WandaVisionLogo.png
Logo della serie televisiva
Titolo originaleWandaVision
PaeseStati Uniti d'America
Anno2020
Formatoserie TV
Generesitcom, fantascienza, supereroi
Stagioni1
Episodi6
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreJac Schaeffer
SoggettoStan Lee, Jack Kirby (Wanda Maximoff, fumetto), Roy Thomas, John Buscema (Visione, fumetto)
Interpreti e personaggi
FotografiaJess Hall
MusicheChristophe Beck
Produttore esecutivoKevin Feige, Jac Schaeffer
Casa di produzioneMarvel Studios
Prima visione
Datadicembre 2020
DistributoreDisney+
Opere audiovisive correlate
AltreSerie televisive del Marvel Cinematic Universe

WandaVision è una miniserie televisiva statunitense del 2020, sviluppata da Jac Schaeffer per Disney+ e basata sugli omonimi personaggi della Marvel Comics, Wanda Maximoff e Visione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie unirà lo stile classico delle sitcom con il Marvel Cinematic Universe dove Wanda Maximoff e Visione, due esseri con i superpoteri, vivono le loro vite suburbane ideali e cominciano a sospettare che non tutto è come sembra.[1]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Nel cast sono presenti anche Evan Peters e Asif Ali, in dei ruoli non ancora confermati.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

A settembre 2018, i Marvel Studios stavano sviluppando diverse serie limitate per il servizio di streaming Disney della sua casa madre, Disney+, incentrato sui personaggi secondari dei film Marvel Cinematic Universe (MCU) che non avevano recitato nei loro film, come Scarlet Witch. Gli attori che interpretavano i personaggi nei film dovevano riprendere i loro ruoli per la serie limitata, tra cui Elizabeth Olsen nel ruolo di Scarlet Witch. Ci si aspettava che la serie avesse da sei a otto episodi ciascuno, con un "budget elevato" che rivaleggiava con quelli di una grande produzione in studio "e che sarebbe stata prodotta dai Marvel Studios piuttosto che dalla Marvel Television, che aveva prodotto precedenti serie televisive nell'MCU. Si riteneva che il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige stesse assumendo un "ruolo pratico" nello sviluppo di ogni serie, concentrandosi sulla "continuità della storia" con i film e "sulla gestione" degli attori che avrebbero ripreso i loro ruoli dal pellicole. Ad ottobre, Visione di Paul Bettany è stato annunciato come personaggio principale della serie, che si sarebbe concentrata sul rapporto tra Scarlet Witch e lui. Nei mesi seguenti furono riportati entrambi i titoli Vision and the Scarlet Witch e The Vision e Scarlet Witch.

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

La serie si svolge dopo Avengers: Endgame, e i suoi eventi si uniscono al film MCU del 2022 Doctor Strange in the Multiverse of Madness, che include la stessa Maximoff. Schaeffer ha assunto otto sceneggiatori per la stanza degli scrittori della serie, tra cui quattro donne e diverse persone di colore a causa della sua convinzione che "le storie sono migliori più prospettive hai".[2] Megan McDonnell è stato uno sceneggiatore dello staff della serie, prima di essere promosso a story editor.[3] Confrontando il suo lavoro sulla serie con il film Black Widow, Schaeffer ha affermato che WandaVision sarebbe "l'opposto polare" rispetto allo stile di azione aggressiva e viscerale del film. Lo scrittore di fumetti Tom King ha indicato nell'ottobre 2019 che la sua run su The Vision sarebbe stata fonte d'ispirazione per WandaVision. Nel dicembre 2019, Feige ha descritto la serie come un'opportunità per raccontare la storia di Maximoff e Visione, mostrare di più su ciò che Wanda può fare, esplorare ulteriormente chi è Visione e introdurre il nome del fumetto "Scarlet Witch" nel MCU "in modi diversi che sono del tutto divertenti, un po'inquietanti e avranno ripercussioni per l'intero futuro della Fase 4 dell'MCU ".

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Olsen e Bettany al San Diego Comic-Con International 2019

Con l'annuncio ufficiale della serie nell'aprile 2019 è arrivata la conferma che Olsen e Bettany avrebbero ripreso i loro ruoli di Maximoff e Visione. Teyonah Parris è entrata nel cast nel ruolo di Monica Rambeau a luglio 2019; il personaggio è stato presentato nel MCU da bambina (interpretata da Akira Akbar) in Captain Marvel, ambientato nel 1995. Il mese successivo è stato annunciato che Kat Dennings e Randall Park avrebbero ripreso i ruoli cinematografici del MCU di Darcy Lewis e Jimmy Woo, successivamente si è aggiunta al cast anche Kathryn Hahn. Park si è unito alla serie dopo un incontro generale con la Marvel per discutere del futuro di Woo nell'MCU dopo la sua introduzione in Ant-Man and the Wasp.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate all'inizio di novembre 2019,[4] ai Pinewood Atlanta Studios di Atlanta, in Georgia[5] e si sono concluse a marzo 2020[6] con la regia di Shakman.[7] La serie è filmata con il titolo provvisorio Big Red, con Jess Hall come direttore della fotografia.[8]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2020, Christophe Beck ha annunciato che avrebbe composto la colonna sonora per la serie; in precedenza ha scritto le partiture per Ant-Man e Ant-Man and the Wasp.

Promozione e trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 settembre 2020 è stato distribuito il primo trailer.[9]

La serie debutterà a dicembre 2020.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]